Bando Commercio: Nuovo Programma L.R. 28/99

Beneficiari del bando sono le Micro e piccole imprese commerciali:
• iscritte al Registro delle Imprese in Camera di Commercio;
• che alla data di erogazione del finanziamento abbiano l’unità destinataria dell’investimento produttiva e attiva in Piemonte, se non già posseduta alla data di presentazione della domanda;
• la cui sede destinataria dell’investimento abbia un codice ATECO primario compreso tra quelli indicati nel bando (Allegato 1) o dimostri di possederlo alla conclusione dell’investimento;
• non siano nelle condizioni previste per l’apertura di una procedura concorsuale per insolvenza.

Gli investimenti dovranno avere importo minimo pari a € 20.000, sostenuti dopo la presentazione della domanda, oppure nei 6 mesi precedenti la presentazione della stessa, nel limite massimo del 50% dell’investimento complessivo, documentati da preventivi o fatture, per:
• innovazione gestionale e tecnologica
• introduzione di un sistema di qualità certificabile
• formazione e aggiornamento professionale
• costituzione di nuove imprese o apertura di nuovi punti vendita;
• rinnovo di attrezzature e impianti e/o realizzazione di opere murarie in generale.
Maggiorazioni:
• incremento occupazionale;
• costituzione di nuove imprese da parte di donne e/o di giovani fino ai 35 anni compiuti;
• localizzazione della sede interessata all’investimento in uno dei “Comuni Minori”;
• partecipazione al Programma da parte di esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande che ottengono il Marchio di qualità regionale;
• abbattimento delle barriere architettoniche e/o adeguamento dei servizi igienici ai portatori di handicap, per una spesa ammessa non inferiore al 10% dell’intero progetto d’investimento ammesso;
• realizzazione di interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica negli edifici, realizzati sull’involucro edilizio o sugli impianti a servizio degli edifici stessi (no pannelli fotovoltaici);
• il beneficiario risulti in possesso del rating di legalità attribuito dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM).

Finanziamento agevolato fino a copertura del 100% delle spese ammissibili, così composto:

  1. Programmi di investimento prioritari 70 % con fondi regionali, a tasso zero (fino ad un massimo di € 150.000, € 75.000 per le nuove imprese); 30 % con fondi bancari, a tasso convenzionato.
  2. Programmi di investimento non prioritari 60 % con fondi regionali, a tasso zero (fino ad un massimo di € 150.000, € 75.000 per le nuove imprese); 40 % con fondi bancari, a tasso convenzionato.

La durata del Finanziamento è pari a 60 mesi, comprensivi di eventuale pre-ammortamento di 6 mesi
Per investimenti uguali o superiori a € 75.000 è possibile optare per un piano di ammortamento di 72 mesi, comprensivi di eventuale pre-ammortamento di 6 mesi.
È obbligatorio l’intervento di un Consorzio o Cooperativa di Garanzia Fidi per almeno il 50% dell’investimento.

Le domande potranno essere inoltrate dal 15 marzo 2016 tramite il sito web www.finpiemonte.info.