Bando imprese storiche verso il futuro

business-561387__340

Il bando è rivolto alle attività storiche e di tradizione e sostiene progetti di valorizzazione e innovazione.

Il bando sostiene le micro, piccole e medie imprese commerciali e artigiane iscritte nell’elenco delle attività storiche e di tradizione di cui alla legge regionale 6/2010 per:

 

  • il restauro e la conservazione di beni immobiliari, insegne, attrezzature, macchinari, arredi, finiture e decori originali legati all’attività storica
  • lo sviluppo, l’innovazione e il miglioramento della qualità dei servizi
  • maggiore attrattività dei centri urbani e dei luoghi storici del commercio, valorizzazione di vie storiche e itinerari commerciali
  • il passaggio generazionale e la trasmissione di impresa.

Possono partecipare le micro, piccole e medie imprese lombarde, secondo la definizione di cui all’Allegato I del Regolamento UE 651/2014, iscritte nell’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione di cui all’art. 148 ter della legge regionale 6/2010, in forma singola o aggregata.

 

L’aggregazione deve essere costituita da un minimo di 3 imprese fino a un massimo di 5.

I requisiti che le imprese devono possedere alla data di presentazione della domanda sono elencati nel bando.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al massimo del 50% delle sole spese considerate ammissibili al netto di IVA.

Il contributo, sia per le imprese in forma singola che per le imprese in forma aggregata, è concesso nel limite massimo di 30.000,00 euro e l’investimento minimo è fissato in 10.000,00 euro al netto di IVA.

Le spese correnti sono riconosciute nel limite massimo del 15% del costo totale del progetto ammesso.

Sono ammessi i progetti che prevedono esclusivamente spese in conto capitale.

Le domande di contributo devono essere presentate a Unioncamere Lombardia in modalità telematica a partire dalle ore 10.00 del 28 febbraio 2020 ed entro le ore 15.00 del 29 aprile 2020.