Italia – Israele: due nuovi bandi per progetti congiunti di ricerca

connect-20333_1280

Italia ed Israele rinnovano il loro impegno di cooperazione scientifica e tecnologica sia nel settore industriale che in quello scientifico-accademico.

Nell’ambito dell’Accordo di Cooperazione Industriale, Scientifica e Tecnologica tra Italia e Israele, sono stati pubblicati per il 2018 due nuovi bandi:

BANDO INDUSTRIALE 2018

I temi dei progetti di ricerca congiunti dovranno rientrare nelle seguenti aree:

  • medicina, biotecnologie, salute pubblica e organizzazione ospedaliera
  • agricoltura e scienze dell’alimentazione
  • applicazioni dell’informatica nella formazione e nella ricerca scientifica
  • ambiente, trattamento delle acque
  • nuove fonti di energia, alternative al petrolio e sfruttamento delle risorse naturali
  • innovazioni dei processi produttivi
  • tecnologie dell’informazione, comunicazioni di dati, software, sicurezza cibernetica
  • spazio e osservazioni della terra
  • qualunque altro settore di reciproco interesse

Possono partecipare sia soggetti industriali che soggetti non industriali secondo i criteri previsti dal Bando. I progetti approvati potranno essere finanziati fino al 50% dei costi di ricerca e sviluppo Le candidature dei progetti dovranno pervenire entro il 30 novembre 2017.

BANDO SCIENTIFICO 2018

Il MAECI e il MOST (Ministero della Scienza e Tecnologia israeliano) invitano gruppi di ricerca italiani ed israeliani a presentare proposte congiunte nei seguenti settori:

  • aspetti applicativi della Biologia Marina e Maricultura
  • applicazioni della fisica dei sistemi complessi

Il Capo progetto di ciascuna Parte dovrà essere affiliato ad un’Istituzione Accademica o di Ricerca. In particolare, in Italia un Istituto di Ricerca dovrà essere un’Università, pubblica o privata, un Centro/Istituto di ricerca, pubblico o privato, di diritto italiano. Ciascun progetto selezionato potrà essere finanziato fino al 50% dei costi. È possibile presentare progetti congiunti di ricerca italo-israeliani entro il 2 Novembre 2017.