Progetti per la creazione di un archivio storico sulla tematica lgbt

lgbt

L’azione si intende realizzare nell’ambito dell’Avviso pubblico è finalizzata alla tutela, alla valorizzazione, alla promozione e alla fruizione di documenti storici inerenti alla tematica lgbt, poco conosciuti e diffusi o addirittura sconosciuti, attraverso la mappatura, la digitalizzazione e l’archiviazione di materiale che può costituire una fonte importante per ricerche storiche basate sulla memoria della comunità lgbt italiana e non.

Tutto ciò al fine di non disperdere nel tempo tale patrimonio, aumentarne la fruibilità anche al fine di veicolare alle nuove generazioni gli strumenti idonei per prevenire e contrastare i fenomeni discriminatori.

Le azioni proposte nell’ambito dell’avviso dovranno riguardare:

  • attività di ricognizione e schedatura/inventariazione di materiale storico (es. manoscritti, carteggi, libri, pellicole cinematografiche, stampa, immagini, materiale audio-video…) riguardante la tematica lgbt;
  • digitalizzazione del patrimonio materiale raccolto;
  • archiviazione e caricamento del materiale raccolto sul sistema di gestione dei contenuti CMS secondo le modalità che saranno successivamente definite e comunicate dall’Amministrazione.

 

Enti e Associazioni, in forma singola o attraverso associazioni temporanee di scopo, anche non riconosciute, che svolgono attività inerenti alla promozione dei diritti e la tutela delle persone lgbt, in possesso di documentazione storica sulla cultura lgbt.

L’ammontare delle risorse complessivamente stanziate è di euro 350.000. Il contributo finanziario non potrà superare la somma di € 70.000 per ciascun progetto. È ammessa una eventuale quota di cofinanziamento.

La domanda di partecipazione, redatta secondo lo schema allegato all’avviso e corredata dalla documentazione richiesta, dovrà essere inviata all’indirizzo PEC avvisiebandi.una@pec.governo.it entro e non oltre il 30 settembre 2019.