Programma di Sviluppo Locale del GAL Giarolo Leader (PSL) “Da Libarna a Coppi: una terra sempre in corsa”

tourist-information-11284477779im1c

Il presente Bando Integrato ha la finalità di sostenere la realizzazione di Progetti Integrati di Reti Territoriali (PIRT) per la messa a sistema dell’offerta turistica del territorio del Gal Giarolo Leader, contribuendo allo sviluppo di un prodotto turistico riconoscibile ed articolato.

Il Gal Giarolo Leader, con l’attivazione di questo Bando, intende concretizzare un approccio “di rete” che coinvolga differenti settori economici del territorio per consolidare il sistema turistico locale, la sua gestione sostenibile ed un’efficace promozione sul mercato turistico incrementando la qualità della sua fruizione.

Ai PIRT possono aderire imprese di diversa tipologia, in forma congiunta e contemporaneamente, presentando domanda di sostegno individuale per conseguire un proprio vantaggio diretto ma anche per favorire la competitività del PIRT nel suo complesso.

Nel dettaglio, gli obiettivi del PSL Giarolo sono i seguenti:

  1. Qualificare il livello complessivo dell’offerta turistica locale, in modo da favorire la frequentazione e la permanenza di un maggior numero di visitatori nell’area, anche attraverso l’innalzamento della qualità ambientale del territorio;
  2. Migliorare la fruibilità del territorio attraverso un sistema organizzato di offerta che coinvolga le imprese locali attraverso percorsi di scoperta tematicamente caratterizzati in funzione delle diverse specializzazioni locali;
  3. Incrementare la conoscenza del territorio e dei prodotti locali rafforzando i legami tra produttori primari e accoglienza turistica;
  4. Migliorare, a livello strutturale e sotto il profilo gestionale, la qualità complessiva del territorio e delle sue risorse produttive (imprese) naturali, paesaggistiche e storico-culturali.

Possono partecipare al progetto PIRT:

– Beneficiari del progetto, beneficiari ammissibili al sostegno delle singole operazioni che fanno parte del PIRT. Il partecipante diretto è un soggetto giuridico che sostiene l’onere finanziario dell’investimento individuale;

– Partecipanti indiretti, operatori economici e/o Enti che sono coinvolti nella realizzazione degli obiettivi del PIRT, pur non richiedendo contributi. Sono tenuti a sottoscrivere l’accordo di rete e possono partecipare a più PIRT.

Il Gal Giarolo intende sostenere con questo Bando integrato soprattutto le imprese del settore turistico presentando loro le nuove opportunità offerte dalla evoluzione del settore: non solo più enogastronomia ma anche cultura, paesaggio, ambiente, arte, attività sportive, consolidando sull’area un’offerta variegata di servizi innovativi connessi proprio con queste attuali esigenze del turista-tipo.

Questo Bando quindi prevede di supportare interventi che migliorino ed implementino ad esempio: servizi per lo svolgimento di attività sportive, della cura e benessere del corpo, accompagnamento alle attività culturali e ludiche, la ricettività e l’accoglienza insieme ad una ristorazione che tenga conto delle produzioni tradizionali e delle eccellenze locali.

Le reti PIRT dovranno:

– essere settoriali (turismo) o intersettoriali (turismo e agricoltura),

– coinvolgere un minimo di tre aziende di cui almeno due devono presentare domanda di sostegno,

– prevedere un Accordo che formalizzi l’obiettivo del PIRT con impegni e firme degli aderenti.

RISORSE DISPONIBILI E AGEVOLAZIONI PREVISTE

Le risorse pubbliche disponibili a Piano Finanziario ammontano a complessivi 1.240.750,00 €, così ripartite:

  • Operazione 4.1.1. € 212.500,00 – investimenti nelle aziende agricole;
  • Operazione 6.4.1. € 443.250,00 – attivazione ed implementazione servizi agrituristici;
  • Operazione 6.4.2. € 585.000,00 – attivazione ed implementazione di servizi al turista.

Il contributo viene erogato in base ai costi realmente sostenuti e rendicontati nelle domande di pagamento.

Per tutte le Operazioni a bando, l’agevolazione prevista è un contributo in conto capitale pari al 40 % dei costi ammissibili elevato al 50% per gli investimenti in zona montana (rif. Reg. UE 1305/2013 art. 32).

Scadenza: 20/11/2019