Avviso pubblico per la presentazione di proposte di intervento finalizzate a migliorare la resilienza della rete elettrica di distribuzione a eventi meteorologici estremi da finanziare nell’ambito del PNRR, Missione 2 “Rivoluzione verde e Transizione Ecologica”, Componente 2 “Energie Rinnovabili, idrogeno, rete e mobilità sostenibile”, Ambito di Intervento/misura 2 “Potenziare e digitalizzare le infrastrutture di rete”, Investimento 2.2 “Interventi per aumentare la resilienza della rete elettrica” (M2C2.2.2)

Avviso pubblico per la presentazione di proposte di intervento finalizzate a migliorare la resilienza della rete elettrica di distribuzione a eventi meteorologici estremi da finanziare nell’ambito del PNRR, Missione 2 “Rivoluzione verde e Transizione Ecologica”, Componente 2 “Energie Rinnovabili, idrogeno, rete e mobilità sostenibile”, Ambito di Intervento/misura 2 “Potenziare e digitalizzare le infrastrutture di rete”, Investimento 2.2 “Interventi per aumentare la resilienza della rete elettrica” (M2C2.2.2)

energia-elettrica

Con il presente avviso il MiTE intende selezionare e finanziare progetti che prevedono interventi sulla rete di distribuzione finalizzati ad aumentare la resilienza del sistema elettrico agli eventi di stress meteo climatico in modo da evitare o comunque ridurre la probabilità e l’entità delle interruzioni di corrente.

L’avviso è inquadrato nell’ambito della Missione 2 Componente 2 Investimento 2.2 “Interventi per aumentare la resilienza della rete elettrica” del PNRR.

La dotazione complessiva del presente Avviso è pari a 350 milioni di euro, di cui almeno 140 milioni, pari al 40% del totale, riservato alle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia). Per la realizzazione degli interventi è stabilito un costo unitario massimo pari a euro 125.000,00/Km di rete beneficiata

Possono accedere al finanziamento di gli operatori del sistema di distribuzione dell’intero territorio nazionale che operano in regime di concessione pubblica. Tali soggetti possono esser costituiti sotto forma di impresa anche a partecipazione pubblica.

I progetti devono essere ultimati improrogabilmente entro la data del 30 giugno 2026. Le iniziative potranno prevedere la costruzione, l’adeguamento, l’irrobustimento e l’efficientamento di infrastrutture elettriche per la distribuzione finalizzati ad incrementare il livello di resilienza attraverso interventi per: la mitigazione dei rischi; l’aumento della tenuta alle sollecitazioni; l’irrobustimento della rete.

Sono rendicontabili i seguenti costi: Terreni; Opere murarie; Impianti, macchinari ed attrezzature; Altri beni ad utilità pluriennale (rientrano in questa categoria altri beni di investimento di natura materiale o immateriale strettamente connessi con l’operazione come, a mero titolo esemplificativo: le spese per studi e progettazioni, le spese per espropri, acquisizione di diritti di superficie e di servitù, le spese per garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari. Le spese, per essere considerate ammissibili, dovranno riferirsi a misure avviate successivamente alla data del 1° febbraio 2020.

Le agevolazioni di cui al presente Avviso pubblico sono concesse nella forma di contributo a fondo perduto fino al 100% dei costi ammissibili, così come elencati all’art.6, sostenuti per la realizzazione degli interventi. L’ammontare delle agevolazioni concedibili non può essere inferiore a euro 1.000.000 (un milione).

La presentazione della domanda di finanziamento deve avvenire, esclusivamente tramite invio a mezzo posta elettronica certificata al seguente indirizzo resilienza@pec.mite.gov.it

Le domande di finanziamento devono essere presentate fino alle ore 10:00 del 3 ottobre 2022.

Scadenza: 03 ottobre 2022