EIC Accelerator: opportunitá per startup e PMI

capture

Il 24 aprile 2020 presso il sito del Tecnopolo di Reggio Emilia, si terrá un evento di presentazione delle opportunità di finanziamento del bando EIC Accelerator (ex SME Instrument) e delle ultime scadenze del bando Fast Track to Innovation dello European Innovation Council di Horizon 2020.

L’evento é dedicato alle startup o PMI innovative che intendono sviluppare e lanciare sui mercati internazionali un nuovo prodotto o servizio.

L’iniziativa è gestita dal Tecnopolo di Reggio Emilia in collaborazione con ART-ER, che hanno organizzato un workshop durante il quale verranno presentate le principali caratteristiche dei due bandi dell’EIC di H2020. Inoltre verrano presentate le novità che riguardano il bando EIC Accelerator, introdotte nella nuova versione del Work Programme European Innovation Council – EIC Pilot 2020 recentemente pubblicata.

Saranno, infine fornite alcune anticipazioni su Horizon Europe – il futuro programma di ricerca e innovazione 2021-2027 e verranno presentati i servizi gratuiti di ART-ER a supporto della partecipazione delle imprese della regione Emilia-Romagna.

Per maggiori informazioni, si prega di fare riferimento al sito dell’evento.

Horizon Europe – Ricerca, innovazione e società

capture

Il 16 aprile 2020 si terrá all’universitá di Pisa l’evento “Ricerca, innovazione e società. Dalla ricerca di base, le basi per l’innovazione” facente parte del ciclo di iniziative Verso Horizon Europe realizzate da APRE.

Lo scopo é quello di coinvolgere il mondo della ricerca e dell’innovazione nel processo di definizione del prossimo programma europeo Horizon Europe. Nello specifico, durante l’evento presso l’universitá di Pisa verrá discusso del ruolo della ricerca fondamentale in quanto strumento di generazione della conoscenza nonché come base su cui far nascere la ricerca applicata, l’innovazione e l’impatto economico e sociale.

All’evento saranno presenti dei rappresentanti del Ministero dell’Università e della Ricerca, del Parlamento Europeo e altre personalità europee e nazionali di rilievo che potranno fornire dettagliate informazioni a riguardo e rispondere alle domande dei presenti.

Per maggiori informazioni, si prega di consultare il sito APRE.

La Mission Cancer della Commissione Europea

capture

La Commissione Europea ha delineato nel contesto di Horizon Europe cinque aree (Missions) dedicate alla ricerca e all’innovazione allo scopo di implementare l’efficacia dei finanziamenti attraverso la definizione di chiari obiettivi da raggiungere nei prossimi sette anni (2021-2027).

Ogni area sará coordinata da un Mission Board, composto da 15 esperti provenienti dal campo della ricerca, dell’accademia e della clinica, dell’industria e dell’innovazione, delle associazioni dei pazienti e delle NGOs e, infine, delle agenzie internazionali e di una assemblea consultiva composta da un gran numero di esperti di alto livello nel settore di competenza.

Durante questo evento che si terrá il 24 febbraio alla fondazione IRCCS di Milano, verrá presentata la Mission Cancer, una delle cinque Missions che faranno parte di Horizon Europe.

 

Lo scopo di questa missione sará quella di promuovere l’unione degli sforzi di tutti i Paesi europei per mirare alla prevenzione, sia quella primaria, cercando di cambiare gli stili di vita individuali; sia quella secondaria, cercando di educare i cittadini agli screening; nonché a quella primordiale, cercando di ridurre al minimo i potenziali fattori di rischio per la salute.

Il fine ultimo della Mission sará quello di ridurre i malati di cancro, anticipare le diagnosi, migliorare la qualità della vita dei malati e sostenere gli stessi malati anche dopo le terapie.

 

Questo evento rientra nella previsione che ogni Stato Membro dell’UE organizzi degli eventi nazionali per condividere con stakeholder e cittadini gli obiettivi delle Mission, individuando programmi nazionali di attività per unire le forze e rendere “possibili” tali obiettivi.

É stato valutato che tale Mission aprirá importanti opportunità per l’Italia, a livello scientifico, a livello di prevenzione, a livello assistenziale nonché a livello politico.

Questi sforzi di disseminazione verso le strutture scientifiche e assistenziali italiane ed in generale al Paese verranno coordinati dal Presidente del Mission Board for Cancer della Commissione Europea, in collaborazione con APRE, Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore – Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS e Istituto Nazionale Tumori Fondazione G. Pascale. Ció verrá realizzato in tre giornate di lavoro tra febbraio e aprile aperte a tutti su “Il ruolo e le opportunità per l’Italia nelle azioni europee per conquistare il cancro”.

Il focus della giornata del 24 febbraio sará quella di Awareness e system building per sviluppare un processo di capacity building finalizzato a migliorare conoscenza, cultura, coscienza collettiva, condivisione di intenti e collaborazione, con coinvolgimento di tutte le migliori strutture tecnico-scientifiche e industriali distribuite nel nostro territorio.

Per avere maggiori informazioni ed effettuare le iscrizioni, si prega di visitare la pagina sul sito APRE.

I Mission Boards di Horizon Europe

banner-europe

L’evento, promosso dall’Università Cattolica del Sacro Cuore in collaborazione con la Commissione Europea – DG Ricerca e innovazione, il Ministero dell’Università e della Ricerca, la Fondazione Cariplo e APRE – Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, si terrá il 5 febbraio 2020 a Milano.

La giornata sará un’occasione importante per:

  • Famigliarizzare con l’approccio mission-oriented del programma-quadro Horizon Europe 2021-2027
  • aiutare il mondo della ricerca, delle imprese e della società civile a definire l’agenda europea di ricerca e innovazione
  • far emergere visioni, aspettative e priorità degli attori italiani rispetto agli obiettivi dei Mission Boards “Adaptation to Climate Change including Societal Transformation” e “Climate-Neutral and Smart Cities”
  • avviare e favorire il dialogo tra il Paese e i rappresentanti italiani negli organi di programmazione delle Mission a livello europeo

L’evento si articolerà in una sessione plenaria di illustrazione delle opportunità di Horizon 2021-27 e in tavoli di lavoro paralleli durante i quali i partecipanti saranno invitati a contribuire a un processo di co-creazione facilitato, esprimendo le proprie aspettative e proposte.

Parteciperanno all’incontro alcuni rappresentanti dei Mission Boards, Assemblies e Sub-groups impegnati in queste settimane nella definizione dei temi specifici delle Mission.

Per maggiori informazioni, si prega di far riferimento al sito APRE o scrivere a: mission.horizon@unicatt.it.

I sei Clusters di Horizon Europe

heurope

Il 4 marzo 2020 verranno presentati a Roma i sei Cluster di Horizon Europe. L’evento nazionale sará infatti dedicato a uno degli aspetti del nuovo Programma Quadro che ha sostenuto la comunità di ricerca e innovazione in Europa e che sará rinnovato a partire dal 2021 con un budget di 100 milioni di Euro.I sei Cluster per le sfide globali e la competitività industriale europea saranno i seguenti:

  • Salute
  • Cultura, creatività e società inclusive
  • Sicurezza civile per la società
  • Digitale, industria e spazio
  • Clima, energia e mobilità
  • Prodotti alimentari, bioeconomia, risorse naturali, agricoltura e ambiente

Questi sei Cluster faranno parte del Pillar 2 di Horizon Europe, tramite il quale la Commissione europea punta a promuovere tecnologie e soluzioni a supporto delle politiche dell’Unione e degli obiettivi di sviluppo sostenibile, riunendo in un unico pilastro la competitività industriale e le sfide globali.

Gli obiettivi dell’evento saranno:

  • Come tradurre in proposte progettuali vincenti le nuove opportunità e le grandi aspettative di impatto di Horizon Europe
  • Comprendere la prospettiva politica che lo sostiene e individuare le chiavi di lavoro trasversali all’intero Programma per coglierne il potenziale
  • Cambiamenti per i partecipanti rispetto ad Horizon 2020
  • Prontezza e preparazione del sistema italiano ed investimenti strategici
  • Scenari, analisi e prospettive pratiche per prepararsi al meglio a lavorare sui Cluster Horizon Europe

Durante la giornata saranno presenti alti funzionari della Commissione europea, rappresentanti della comunità italiana afferenti al mondo della R&I, accademici e industriali e operatori economici e sociali.

Per maggiori informazioni, si prega di consultare il sito APRE.

L’evoluzione dell’ecosistema dell’innovazione nel settore manifatturiero

fabbrica-intelligente

Il Cluster Tecnologico Nazionale “Fabbrica Intelligente” è un’associazione riconosciuta con l’obiettivo di attuare una strategia basata sulla ricerca e l’innovazione per la competitività del manifatturiero italiano.

Tale associazione organizza il 27 gennaio 2020 a Milano un evento sull’ecosistema dell’innovazione tecnologica nel settore manifatturiero di fronte alle sfide del mercato globale.

Con l’organizzazione di tale evento, il CFI intende promuovere operativamente la costruzione del processo di innovazione tecnologica nel settore manifatturiero, raccogliendo le esigenze delle aziende e le opportunità di collaborazione degli stakeholder presenti.

Per avere maggiori informazioni ed effettuare le iscrizioni, seguire il seguente link.

schermata-2020-01-14-alle-16-50-50

The iDistributedPV prosumer model and Italy: a panel discussion

The iDistributedPV prosumer model and Italy: a panel discussion

Milan, 31 January 2020

iDistributedPV was to develop affordable integrated solutions to enhance the penetration of distributed solar PhotoVoltaics in buildings, based on the effective integration of solar PV equipment, energy storage, monitoring and controlling strategies and procedures, active demand management, smart technologies and the integration of procedures in the power distribution system according to market criteria. The project built on the concept of “prosumer”: a player that consumes and produces electricity in his facilities. Throughout its life, the project has been be the EU common place for enhancing the distributed solar PV: promoters, equipment manufacturers, DSOs, energy policy experts and R&D players worked together to develop affordable solutions, and produce business and management models for these solutions.

The most promising solutions developed integrate solar PV generation, energy solar PV production equipment, inverters, storage devices, smart technologies, active demand management approaches, monitoring strategy and procedures, grid operation procedures and criteria and regulatory models. Additionally, iDistributedPV proposed effective approaches for the integration of these solutions with the rest of the electricity system based on market criteria: electricity demand/supply of excess of production, provision of ancillary services, energy flows and economic flows, operative procedures, and telecommunication standards.

The panel is to discuss the potential, the barriers and the regulatory implications of self-consumption based on solar renewables in Italy. Key issues include:

  • The potential for prosumers
  • The importance of energy demand management
  • The role of storage systems
  • Possibilities to value self-consumption
  • Current Regulatory barriers in the EU with specific focus on Italy
  • The impact of distributed generation on the reliable operation of distribution networks

Agenda
Preliminary programme

10:00 – 10:30 Registration
10:30 – 10:35 Opening address by Luigi Mazzocchi, RSE
10:35 – 11:00 Enrique Doheijo, Deloitte Spain, Introduction to the iDistributedPV Results:

  • Sizing distributed solar PV installations based on hourly radiation and demand profiles
  • Impact of distributed solar PV penetration on the electricity reliability system
  • Effectivenes of energy storage devices.
11:00 – 11:20 Lucia Dolera, APPA, the Project Regulatory Recommendations in view of the current EU Policy and Socio-economic Context
11:20 – 13:00 Panel discussion chaired by Daniele Benintendi, Novareckon

  • Michele Benini, RSE
  • Enrique Doheijo, Deloitte Spain
  • Lucia Dolera, APPA
  • Luigi Mazzocchi, RSE
  • Alberto Stefanini, Novareckon
schermata-2020-01-14-alle-18-14-49
LogoNovareckon(1.0)
logo-rse-alta-risoluzione-2-900x560
schermata-2020-01-14-alle-16-49-35

How to reach us: the  workshop  will  take  place  at: RSE, Via Rubattino 54, Milano

The session may be remotely joined via WebEx:

iDistributedPV

 

Date

Friday, 31 January 2020

Time

10:00 | Europe Time (Rome, GMT+01:00)

(access is allowed up to 15 minutes before the scheduled start time)

Meeting Number

959 544 289

Meeting Password

6gErEaMV

click the link on the side and browse RSE’s scheduled meetings

rsespa.webex.com

 

 

By train: from CENTRALE FS station: Taxi (less than 20 €) or take Metro Green Line (direction GESSATE or COLOGNO). Get off at LAMBRATE FS (railway station) – about 10 minutes. Then see below. From LAMBRATE FS station. You are about 2 km from RSE. You can take a taxi (about 7 €) or use the bus # 39 to Redecesio from Bottini square, or the # 924 bus, from Piazza Monte Titano (opposite side of Bottini square, reachable through the tunnel of the FS station ). The cost is included in the ticket of the metro. Operates every 30 minutes (every 15 minutes or less during peak hours), stop “Tangenziale Est” (after the pylons of the ring road, traveling 8-10 minutes).
From GARIBALDI FS station: 2 stops more than the Green Line to get to LAMBRATE FS.

By plane: from MALPENSA: Malpensa International Airport is located about 40 km northwest of Milan. Terminal 1 is connected with a railway line in Milan: Malpensa Express in about 40 minutes to the station CADORNA FNM. Some trains lead to CENTRALE FS station. From CADORNA FNM Metro Green Line (direction GESSATE or COLOGNO M.) leads to LAMBRATE FS in about 20 minutes (9 stops). See the instructions above (“If you get to Milan by train”) as an alternative to the train, bus Malpensa Shuttle (bus stop outside the terminals) to the Station CENTRALE FS in about 60 minutes. The taxi from the airport of Malpensa has a fixed rate of 90 €, and you may run into problems of traffic on the ring roads. From ORIO AL SERIO (Bergamo) airport. Shuttle bus to CENTRALE FS station, about 1 hour.

By car: reach the Tangenziale Est, exit 7 “RUBATTINO”. RSE is on your right going down the ramp.

Registration

 

Please register by writing to albe@novareckon.it before Jan. 25th, 2020.
You will receive a written confirmation by e-mail.

EIC Accelerator per finanziare l’innovazione – Torino

technology-3190200_640

Si terrá a Torino il 6 dicembre 2019 il seminario “EIC Accelerator per finanziare l’innovazione: vademecum per i proponenti“.

Il seminario è dedicato al bando EIC Accelerator di Horizon 2020 che punta a selezionare e supportare le migliori PMI, spin-offs e start-ups innovative nello sviluppo delle loro innovazioni per favorirne la crescita sui mercati internazionali.

L’evento è organizzato dalla Camera di commercio di Torino in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network e APRE, e con il supporto degli Incubatori I3P e 2i3T e punta a offrire una panoramica delle novità introdotte da questo strumento, tenendo anche conto dei risultati delle recenti cut off.

Attenzione particolare verrà rivolta alla fase del “pitch” e all’importanza di presentare in maniera chiara e brillante gli elementi fondamentali della propria strategia di business.

L’evento è gratuito previa iscrizione on line.

Building Collective Intelligence to Support Local Governments

capture

Il 10 dicembre 2019 la Urban Europe Research Alliance (UERA) ospiterá una sessione speciale alla conferenza 2019 sulla pianificazione intelligente e sostenibile per città e regioni. La conferenza é organizzata in collaborazione con diversi attori, tra i quali JPI Urban Europe.

La sessione si colloca sul tema Societal, Research and Innovation Challenges in Integrated Planning and Implementation of Smart and Energy-efficient Urban Solutions e sará focalizzata su come supportare i governi locali in Italia e in tutta Europa.

L’evento mira a riunire una vasta gamma di stakeholders chiave intorno alla pianificazione integrata e all’implementazione di soluzioni intelligenti ed energeticamente efficienti nelle città, per discutere non solo su come gli sforzi per rendere le città più sostenibili possano essere intensificati e realizzare una replica più ampia nel prossimi anni, ma anche quale agenda per la ricerca e l’innovazione dovrebbe essere definita al fine di costruire una maggiore intelligenza collettiva e capacità trasformativa a supporto dei governi locali, non solo nell’ambito di Horizon Europe ma anche nell’ambito delle agende nazionali di ricerca e innovazione e nell’ambito della Ricerca strategica e innovazione di JPI Urban Europ Agenda 2.0 (SRIA 2.0).

L’obiettivo di questo evento è raccogliere messaggi chiave, non solo per le nuove agende politiche, ma anche per un’agenda di ricerca e innovazione fortemente ambiziosa incentrata sugli approcci integrati per la pianificazione e l’attuazione, che saranno trasferiti ai responsabili politici nazionali e al Mission Board on Smart and Climate-neutral Cities e altri organi di missione pertinenti.

Per maggiori informazioni, consultare la pagina web dell’evento.

EIC Accelerator per finanziare l’innovazione – Roma

Training

Dal 12 al 13 dicembre si terrá a Roma un corso di formazione sulla fase pilota dello European Innovation Council. L’iniziativa EIC 2019-2020 avrá l’obiettivo di selezionare e supportare i migliori innovatori europei per facilitare lo sviluppo delle loro innovazioni e la crescita delle loro aziende sui mercati europei e internazionali.

L’EIC Accelerator prende forma dell’esperienza dello Strumento PMI di Horizon 2020 e porrá una forte enfasi sulla fase di scaling up. L’evento, organizzato da APRE, offirá ai partecipanti il modo di approfondire le principali novità offerte da questo strumento, tenendo conto dei risultati emersi e dalle lezioni apprese dalla prima scadenza di ottobre 2019. Particolare enfasi sará data al business model e business plan, in quanto concetti centrali per strutturare una proposta di successo. Verrá inoltre sottolineata l’importanza della modalità di esposizione e presentazione della propria idea di business, in quanto é considerata un fattore cruciale per l’ottenimento del finanziamento.

Il corso quindi avrá tre obiettivi principali:

  • presentare le principali novità che caratterizzeranno l’EIC Accelerator (ex SME Instrument) nel 2019-2020, a partire dalle prime scadenze fissate dopo l’estate;
  • fornire una serie di strumenti operativi che supportino i proponenti, in particolare PMI, spin-offs e start up innovative, a considerare adeguatamente le dimensioni del mercato e del business nelle loro domande di finanziamento;
  • focalizzare l’attenzione sull’importanza di saper presentare in maniera chiara e accattivante gli elementi salienti del proprio business model e business plan.

Per maggiori informazioni ed effettuare le iscrizioni, si prega di visitare la pagina dell’evento organizzato da APRE.

1 2 3 8