Ministero della salute: pubblicato il bando “Scienza partecipata per il miglioramento della qualità di vita delle persone con malattie rare”

Ministero della salute: pubblicato il bando “Scienza partecipata per il miglioramento della qualità di vita delle persone con malattie rare"

science

È stato pubblicato il bando per il progetto “Scienza partecipata per il miglioramento della qualità di vita delle persone con malattie rare”, che ha lo scopo di contribuire al miglioramento della vita delle persone e delle loro famiglie, attraverso la proposta e la condivisione di strumenti, idee ed esperienze.

Coordinato dal Centro Nazionale Malattie Rare (CNMR) dell’Istituto Superiore di Sanità e finanziato dal Ministero della Salute nell’ambito di un più ampio accordo di collaborazione, il progetto si rivolge a cittadini, ricercatori, scuole, associazioni e istituzioni che potranno condividere idee operative, soluzioni, tecnologie, strategie al servizio delle persone con malattia rara, per aiutarle concretamente nelle piccole e grandi sfide di ogni giorno.

Ogni contributo può riguardare una o più delle seguenti aree:

  • mobilità (es. strumenti o strategie per facilitare i movimenti e le attività fisiche);
  • autonomia e strategie per provvedere a necessità quotidiane;
  • comunicazione (es. utilizzo alternativo di ausili informatici, app);
  • abilità cognitive (es. metodi formativi alternativi, soluzioni innovative per l’apprendimento);
  • sport e tempo libero;
  • gestione delle emozioni (es. gestione dello stress, dell’ansia, dell’aggressività);
  • strategie di inclusione sociale, scolastica e lavorativa.

Scadenza: 30 ottobre 2022

Launch of the “Science Research and Innovation Performance of the EU 2022” (SRIP) report

misael-moreno-rl9biwkcvf0-unsplash

Il 12 luglio 2022 si terrà un evento online dedicato alla presentazione dei risultati principali del report della Commissione europea dal titolo “Science Research and Innovation Performance of the EU 2022”.

Il report analizza i risultati dell’UE a livello globale. In particolare, lo studio fornisce indicazioni su come le politiche di ricerca e innovazione possano contribuire a costruire un’Europa inclusiva, sostenibile, competitiva e resiliente, sfruttando il ruolo essenziale della ricerca e dell’innovazione come fonti di prosperità e catalizzatori del cambiamento.

Inoltre, l’evento ospiterà una discussione con relatori di alto livello sulle tendenze attuali della R&I e delle relative politiche.

Smart Specialisation Conference in Latin America

nasa-q1p7bh3shj8-unsplash

Il 21 giugno si terrà al Parco della scienza e della tecnologia di Hidalgo (Messico) e online la Conferenza sulla specializzazione intelligente per l’America Latina.

La conferenza intende sostenere un approccio territoriale alle politiche di innovazione attraverso la condivisione delle esperienze già in atto in America Latina, stimolando analisi radicate a livello locale ed esplorando opportunità simili di cooperazione interregionale per promuovere la specializzazione intelligente come strumento efficace per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile e inclusione sociale.

L’evento presenterà lo stato dell’arte sullo sviluppo e l’adattamento del concetto della specializzazione intelligente, discutendone le principali sfide per il futuro, le lezioni apprese e le buone pratiche per l’implementazione di tale strategia nei territori dell’America Latina oggetto d’analisi.

Sono invitati a partecipare rappresentanti di governi nazionali e sub-nazionali e delle delegazioni dell’UE e di Stati latino-americani, soprattutto le autorità incaricate dell’innovazione, dello sviluppo territoriale e delle politiche di crescita sostenibili, così come ufficiali di organizzazioni internazionali, esperti e professionisti della specializzazione intelligente.

Per partecipare all’evento è necessario registrarsi.