IHI Kick-off and brokerage event

bruxell

Il 14 giugno si terrà in modalità ibrida, online e a Bruxelles, l’evento di kick-off e brokerage inerente al primo bando dell’Innovative Health Initiative (IHI), previsto per fine giugno.
L’obiettivo dell’evento è fornire informazioni sull’invito a presentare proposte, incentivare opportunità di dibattito e networking tramite incontri virtuali e in presenza.
Durante la prima sessione dell’evento verranno presentate le priorità di ricerca, gli obiettivi, le regole di partecipazione e le condizioni della call, nonché le opportunità per le PMI. In tarda mattinata, si terranno anche una sessione di domande e risposte e incontri di brokerage in presenza e online.
La seconda sessione pomeridiana sarà l’occasione per sessioni di pitching e brokerage (virtuali e non) per agevolare la ricerca dei partner e la costruzione dei consorzi.
La partecipazione all’evento è gratuita ed è necessario registrarsi. Maggiori dettagli saranno a breve disponibili sul sito dell’iniziativa.

Condivisione dei dati nella medicina personalizzata: ICPerMed lancia la sua quinta “Recognition”

Condivisione dei dati nella medicina personalizzata: ICPerMed lancia la sua quinta "Recognition"

ICPerMed lancia la sua quinta “Recognition” per onorare, incoraggiare, promuovere e diffondere esempi eccezionali di ricerca clinica nel campo della medicina personalizzata utilizzando dataset clinici e tecnologie, al fine di ottenere un impatto proficuo a livello regionale, nazionale e internazionale.

In particolare, la proposta dovrebbe rappresentare un esempio di buona pratica di almeno uno dei seguenti aspetti di condivisione dei dati:

  • Uso di tecnologie/infrastrutture innovative per lo scambio di dati
  • Esempi di condivisione dei dati efficiente ed economicamente vantaggiosa, coinvolgendo cittadini, pazienti, operatori sanitari e ricercatori, evitando ridondanze/perdite di dati
  • Scambio di dati a livello regionale, nazionale e internazionale, con un’attenzione particolare alla condivisione di dati tra paesi dell’UE ed extra-UE o paesi con diversi regolamenti sulla protezione dei dati

Gli autori selezionati saranno invitati alla Conferenza ICPerMed dell’autunno 2022 sulla medicina personalizzata e potranno presentare i loro risultati agli stakeholder del settore durante una sessione plenaria. Inoltre, i candidati premiati riceveranno un contributo non monetario di 500 euro per la diffusione del loro esempio di Best Practice.

Le proposte devono coinvolgere almeno due dei seguenti gruppi:

  • Ricercatori o clinici
  • Rappresentanti di organizzazioni di difesa dei pazienti
  • Professionisti dell’assistenza sanitaria
  • Impiegati del settore privato/industria

Il bando è aperto a candidati da tutto il mondo, provenienti da tutti i campi della ricerca medica. Saranno selezionati fino a 3 candidati.

La scadenza per presentare proposte è il 30 giugno 2022.

Scadenza: 30 giugno 2022

Infoday MSCA Postdoctoral Fellowships

msca

In occasione dell’apertura della nuova call Marie Skłodowska-Curie Postdoctoral Fellowships, Ca’ Foscari organizza l’annuale evento per fornire informazioni utili, testimonianze e supporto ai candidati interessati:
17 maggio, h 9.30, in presenza (Ca’ Dolfin, Aula Magna) o online, su registrazione.
L’evento si terrà nell’ambito delle celebrazioni veneziane per la Festa dell’Europa 2022. Tra i relatori: Angelo D’Agostino, National Contact Point MSCA, e Lucy Swan, Deputy Head of Unit MSCA della Commissione Europea.

EIT Community New European Bauhaus Info Day

5254827e-df90-4457-9a47-b411eaacc085

Il 3 Maggio 2022 l’EIT Community organizza un Info Day sul New European Bauhaus, con un focus sui risultati delle iniziative 2021 e sulle prospettive per il 2022.

L’evento mira a radunare gli stakeholders interessati al Nuovo Bauhaus europeo, dando loro la possibilità di discutere dei possibili scenari futuri e di scambiarsi idee sui prossimi passi da intraprendere.

All’evento prendono parte rappresentanti dell’EIT Community e dei partecipanti alle iniziative del 2021.

L’evento è tenuto in lingua inglese ed è necessaria la registrazione.

Settimana europea delle competenze professionali: IFP e transizione green al centro dell’evento

zz

Dal 16 al 20 maggio 2022 torna la Settimana europea delle competenze professionali, l’iniziativa annuale organizzata dalla Commissione europea per promuovere e illustrare le opportunità offerte dall’istruzione e formazione professionale (IFP), diventata nel tempo una piattaforma di scambio di informazioni e buone pratiche per gli stakeholder di questo settore in Europa e oltre.

L’iniziativa, giunta quest’anno alla sesta edizione, intende coinvolgere l’ampia gamma di soggetti interessati – giovani, insegnanti, aziende, enti di formazione e di istruzione, centri di formazione, ricercatori, autorità locali, regionali e nazionali, parti sociali – e prevede la realizzazione di eventi su tutto il territorio europeo.

L’edizione 2022 della Settimana è concentrata sul tema “l’IFP e la transizione verde”. Si tratta di una tematica in linea con gli obiettivi del Green Deal europeo, compreso quello di dotare le persone delle competenze e abilità richieste dalla transizione. L’istruzione e la formazione professionale è infatti fondamentale per preparare i cittadini a posti di lavoro nei settori verdi emergenti nonché a posti di lavoro verdi in tutti gli altri settori in cui potrebbero esserci carenze di competenze.

Gli eventi organizzati dalla Commissione europea si terranno il 18 e 19 maggio, compresa la cerimonia di premiazione dei VET Excellence Awards (18 maggio). Fino al 15 maggio 2022 è possibile votare online per decretare i vincitori degli Awards.

FSE+ – Componente EaSI: bando per il sostegno all’istituzione di Punti di contatto nazionali EaSI

FSE+ - Componente EaSI: bando per il sostegno all'istituzione di Punti di contatto nazionali EaSI

Flag-Of-European-Union

Nell’ambito della componente EaSI del FSE+ è stato pubblicato un bando per l’istituzione di Punti di contatto nazionali incaricati di fornire informazioni e assistenza a livello nazionale sul sostegno e le opportunità offerte da EaSI.

Il bando mira in particolare a sostenere le autorità nazionali nella creazione e nel mantenimento di un Punto di contatto nazionale in ciascun Paese partecipante ad EaSi non ancora coperto a seguito dell’analogo bando lanciato nel 2021 (fra questi Paesi figura anche l’Italia).

Il bando è pertanto rivolto a soggetti stabiliti nei Paesi interessati che siano un’autorità pubblica o un ente (pubblico o privato) abilitati a fungere da Punto di contatto nazionale EaSI dal Ministero/dipartimento responsabile per il monitoraggio/attuazione della componente EaSI o dei fondi europei o dal Ministero/dipartimento responsabile per l’occupazione e gli affari sociali.

Il bando rimane aperto fino al 29 settembre 2022, ore 17 (ora di Bruxelles).

Scadenza: 29 settembre 2022

EU4Health – Assistenza sanitaria mentale per gli sfollati dall’Ucraina

EU4Health - Assistenza sanitaria mentale per gli sfollati dall'Ucraina

 

Per contribuire ad affrontare l’impatto dell’invasione russa dell’Ucraina sulla salute mentale delle persone che si sono rifugiate nell’Ue (e in particolare i bambini e i gruppi vulnerabili), HaDEA ha lanciato un invito a presentare proposte nell’ambito del programma EU4Health con tema: Assistenza sanitaria mentale per gli sfollati dall’Ucraina.

Obiettivo principale dell’azione è aumentare la consapevolezza, la generazione e condivisione di conoscenze e lo sviluppo delle capacità per migliorare la salute mentale e il benessere psicologico degli sfollati ucraini,

Le attività ammissibili riguarderanno lo scambio e l’attuazione delle migliori pratiche che aumentano la condivisione delle conoscenze e il supporto per gli operatori sanitari e le ONG che lavorano con i rifugiati. In particolare, le azioni sosterranno le organizzazioni interessate nel discutere e scambiare pratiche e conoscenze in materia di salute mentale e nell’attuazione di pratiche promettenti e di azioni basate sull’evidenza concentrandosi sui bisogni degli sfollati ucraini che si trovano principalmente nei paesi vicini all’Ucraina o in altri stati membri dell’UE e sul sostegno alle ONG e agli operatori sanitari che parlano ucraino/russo e che lavorano con sfollati provenienti dall’Ucraina.

Possono presentare una proposta di progetto istituzioni accademiche ed educative, organizzazioni della società civile a sostegno di migranti e rifugiati (associazioni professionali sanitarie e sociali, scuole, fondazioni, ONG ed enti simili) riuniti in consorzi di almeno 3 enti di 3 diversi Stati ammissibili; il consorzio deve comprendere almeno una ONG attiva nel campo della salute mentale, di preferenza a livello europeo, e almeno una ONG che opera nell’area di migranti e rifugiati

Budget: 2.000.000 euro

Scadenza: 31 maggio 2022

Programma per il mercato unico – Consumatori: cooperazione fra autorità responsabili dell’applicazione del diritto dei consumatori

Programma per il mercato unico - Consumatori: cooperazione fra autorità responsabili dell'applicazione del diritto dei consumatori

loan-2788142_640

Nel quadro del Programma per il mercato unico-Consumatori la Commissione attraverso il portale Funding and tender ha pubblicato il bando SMP-CONS-2022-CPC – Sovvenzioni per azioni a sostegno delle autorità preposte all’applicazione della legge a tutela dei consumatori e di altri organismi pertinenti e sovvenzioni per azioni di utilità eccezionale per la cooperazione tra le autorità preposte all’applicazione della legge per supportare la cooperazione tra le autorità nazionali responsabili dell’applicazione della legislazione a protezione dei consumatori.

Obiettivo del bando è sostenere le autorità competenti preposte all’applicazione della legge e le organizzazioni rappresentative dei consumatori e le azioni che rafforzano la cooperazione tra le autorità competenti.

Le azioni di utilità eccezionale possono riguardare le stesse attività di cui sopra quando coinvolgono almeno tre Stati membri, oppure progetti specifici volti a contrastare le infrazioni che causano, o possono causare, danni in due o più Stati membri.

Il bando è rivolto:

– agli Enti designati dalla Commissione (a norma dell’art. 8 del Regolamento CPC): autorità competenti, uffici unici di collegamento, organismi ed entità designati che formulano le segnalazioni esterne

– ad altre autorità pubbliche allo scopo di assistere le autorità competenti, su loro richiesta, nel contesto delle attività proposte e in conformità con l’art. 6 del regolamento CPC.

Un proponente può inviare una proposta progettuale da solo senza necessità di partner, oppure da un partenariato di enti ammissibili, dello stesso Stato o di Stati partecipanti differenti

Budget: 1 milione di euro

Il cofinanziamento copre fino al 70% dei costi ammissibili (80% per le attività di utilità eccezionale)

Scadenza: 5 luglio 2022

 

Nel quadro del Programma per il mercato unico- sezione Consumatori la Commissione attraverso il portale Funding and tender ha pubblicato il bando SMP-CONS-2022-ADR – Sovvenzioni per fornire contributi finanziari agli enti ADR designati dagli Stati membri ai sensi della direttiva ADR (direttiva 2013/11/EU) dedicato agli enti che si occupano della risoluzione alternativa delle controversie (ADR) per sostenere lo sviluppo del contesto ADR nell’UE allo scopo di facilitare l’accesso dei consumatori a organismi alternativi di risoluzione delle controversie efficaci ed efficienti, compresa la sensibilizzazione, la protezione dei consumatori vulnerabili, il collegamento in rete di organismi ADR a livello nazionale e dell’UE, la cooperazione con gli organismi nazionali di contrasto, l’uso di strumenti digitali trasparenti e il buon governo.

Un solido quadro di riferimento UE in materia di ADR indurrebbe i consumatori a optare per l’ADR, in particolare per le controversie di basso valore, e ciò aiuterebbe anche ad individuare i commercianti disonesti, creando condizioni di parità per i professionisti che rispettano la legislazione UE sulla protezione dei consumatori.

Il bando è rivolto gli Organismi ADR nei singoli paesi. Un proponente può inviare una proposta progettuale da solo senza necessità di partner; tuttavia, sono incoraggiate le proposte congiunte di più enti ADR.

Budget: 1 milione di euro

Il cofinanziamento copre fino al 90% dei costi ammissibili per un valore massimo di 60.000 euro per progetto (non saranno accettate proposte che chiedano un contributo inferiore a 5.000 euro)

Un ente può inviare una sola proposta progettuale e qualora abbia già ricevuto sovvenzioni attraverso precedenti inviti a presentare proposte, nella proposta progettuale deve illustrare chiaramente la differenza fra le azioni attuate e finanziate e quelle proposte nel progetto

Scadenza: 5 luglio 2022

Programma per il mercato unico – Consumatori: Bando ADR

Programma per il mercato unico - Consumatori: Bando ADR

loan-2788142_640

 

Nel quadro del Programma per il mercato unico- sezione Consumatori la Commissione attraverso il portale Funding and tender ha pubblicato il bando SMP-CONS-2022-ADR – Sovvenzioni per fornire contributi finanziari agli enti ADR designati dagli Stati membri ai sensi della direttiva ADR (direttiva 2013/11/EU) dedicato agli enti che si occupano della risoluzione alternativa delle controversie (ADR) per sostenere lo sviluppo del contesto ADR nell’UE allo scopo di facilitare l’accesso dei consumatori a organismi alternativi di risoluzione delle controversie efficaci ed efficienti, compresa la sensibilizzazione, la protezione dei consumatori vulnerabili, il collegamento in rete di organismi ADR a livello nazionale e dell’UE, la cooperazione con gli organismi nazionali di contrasto, l’uso di strumenti digitali trasparenti e il buon governo.

Un solido quadro di riferimento UE in materia di ADR indurrebbe i consumatori a optare per l’ADR, in particolare per le controversie di basso valore, e ciò aiuterebbe anche ad individuare i commercianti disonesti, creando condizioni di parità per i professionisti che rispettano la legislazione UE sulla protezione dei consumatori.

Il bando è rivolto gli Organismi ADR nei singoli paesi. Un proponente può inviare una proposta progettuale da solo senza necessità di partner; tuttavia, sono incoraggiate le proposte congiunte di più enti ADR.

Budget: 1 milione di euro

Il cofinanziamento copre fino al 90% dei costi ammissibili per un valore massimo di 60.000 euro per progetto (non saranno accettate proposte che chiedano un contributo inferiore a 5.000 euro)

Un ente può inviare una sola proposta progettuale e qualora abbia già ricevuto sovvenzioni attraverso precedenti inviti a presentare proposte, nella proposta progettuale deve illustrare chiaramente la differenza fra le azioni attuate e finanziate e quelle proposte nel progetto

Scadenza: 5 luglio 2022

Sostegno della parità di genere e della cultura di genere: al via il bando

Sostegno della parità di genere e della cultura di genere: al via il bando

pexels-magda-ehlers-1386336

 

La Regione Toscana con decreto dirigenziale 5587 del 28 marzo 2022 (pubblicato sul Burt del 27 aprile n. 17 2022 parte III, supplemento n. 70) ha approvato l’avviso pubblico “Sostegno alla parità di genere e alla cultura di genere” successivamente modificato con decreto 7245 del 21 aprile 2022.

Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale del Fondo sociale europeo 2014-2020 ed in particolare dalle risorse assegnate all’attuazione della attività del Provvedimento attuativo di dettaglio B.2.2.2.b) “Interventi in emergenza covid 19: Interventi a sostegno della parità di genere e della conciliazione vita lavoro” dell’asse B “Inclusione sociale e lotta alla povertà” del programma

Gli interventi finanziabili a mezzo delle risorse del bando sono a carattere sperimentale e finalizzati alla definizione di un sistema di gender mainstreming, ad azioni positive finalizzate al pieno raggiungimento della parità di genere e alla diffusione della cultura di genere oltre che a sostenere ed integrare le azioni già avviate dalla Regione Toscana per favorire l’occupabilità e l’orientamento delle donne e delle ragazze.

Per favorire il superamento del gender gap la Regione Toscana ha previsto nel Programma di governo 2020-2025 della XI Legislatura l’attivazione di un progetto specifico per le donne denominato ATI, che prende spunto dalla donna etrusca simbolo di indipendenza, libertà ed emancipazione

Le domande di finanziamento possono essere presentate a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del bando sul Burt, ossia a partire dal 28 aprile e devono pervenire entro e non oltre le ore 24:00 del 15 giugno 2022.

Sono ammessi alla presentazione di progetti ai sensi della delibera di giunta 1200 del 22 novembre 2021 (Provvedimento attuativo di dettaglio del Por Fse) amministrazioni pubbliche: le Province / Città metropolitana di Firenze

  • Azione 1 Definizione di un sistema di gender mainstreaming attraverso l’elaborazione/redazione e pubblicazione di bilancio di genere da parte delle Province e dei Comuni.
  • Azione 2 Percorsi di diffusione della cultura di genere e della destrutturazione dello stereotipo di genere nelle scuole. L’azione è tesa a prevenire e contrastare la discriminazione di genere e la violenza di genere e a promuovere le pari opportunità attraverso percorsi didattico-educativi di diffusione della cultura di genere e di destrutturazione degli stereotipi nelle scuole, destinati a studenti e studentesse e alle rispettive famiglie, corpo docente e personale Amministrativo tecnico e ausiliario (Ata).
  • Azione 3 Rafforzare le competenze professionali delle donne. L’azione è tesa a sostenere percorsi di formazione, riqualificazione professionale e di rafforzamento delle competenze (anche in ambito digitale) per donne inattive/disoccupate/occupate prevedendo voucher formativi.
  • Azione 4 Sostegno alla promozione delle materie Stem “Scienze, tecnologia, ingegneria e matematica”. L’azione è tesa a promuovere ed incentivare presso le studentesse lo studio delle materie Stem attraverso l’erogazione di contributi.

Scadenza: 15 giugno 2022

1 2 3 142