European Defence Industrial Development Programme

police-869216_640

La Commissione Europea organizza un info day sullo European defence industrial development programme (EDIDP) il 22 giugno 2020 dalle 09.30 alle 13.00.

Il programma EDIDP prevede un fondo da €500 milioni in co-financing nel periodo 2019-2020 da dedicare allo sviluppo industriale congiunto di equipaggiamento di difesa, comprese le tecnologie in tutti i domini (aria, terra, acqua, spazio, e cyber).

L’iniziativa e ancora nella fase di test e si prevede lo sviluppo futuro di programmi piú ambiziosi con il prossimo multi-annual financial framework della Commissione Europea.

Durante l’info day virtuale, rappresentanti della Commissione presenteranno il regolamento 2020, comparato ai bandi 2019, e i topic dei nuovi bandi. Verranno spiegate inoltre le modalitá di accesso al participant portal.

In anticipazione dell’evento, per chi fosse interessato si possono giá consultare i 12 bandi previsiti per il 2020 e consultare i documenti di riferimento EDIDP 2020 per il work-programme, le descrizioni delle azioni e le modalitá di accesso al portale della Commissione “funding & tenders portal”.

Le registrazioni sono aperte fino al 15 giugno 2020 (23.59) al seguente link.

Programma europeo di sviluppo del settore industriale della difesa

Programma europeo di sviluppo del settore industriale della difesa

pexels-photo

Il programma è volto a fornire sostegno finanziario durante la fase di sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie, ossia la fase che segue la ricerca e precede l’acquisto di sistemi di difesa. E’ dotato stato dotato di un’allocazione di 500 milioni in due anni per finanziare attività nel periodo 2018-2020

Il programma offre co-finanziamenti per progetti di sviluppo di difesa collaborativa.

Fino al 1 dicembre 2020 sono aperte le seguenti call:

  • EU multiplatform mission management capabilities for air combat systems – EDIDP-ACC-3MACS-2020
  • Upgrading or developing next generation combat helicopters – EDIDP-ACC-CH-2020
  • Self-protection systems for fixed and rotary wing aircraft – EDIDP-ACC-SPS-2020
  • Defence capabilities supported by artificial intelligence – EDIDP-AI-2020
  • Capabilities for CBRN risk assessment, detection, early warning and surveillance – EDIDP-CBRN-DEWS-2020
  • CBRN medical countermeasures, such as preventive and therapeutic immunotherapy – EDIDP-CBRN-MCM-2020
  • Easily deployable and interconnected cyber toolbox for defence use – EDIDP-CSAMN-EDICT-2020
  • Software defined network for defence use including the development of products and technologies – EDIDP-CSAMN-SDN-2020
  • Capabilities to detect, classify, track, identify and/or counter UASs in defence scenarios – EDIDP-CUAS-2020
  • Development of next generation and upgrade of current armoured platforms, including those able to operate in extreme climates and geographical environments – EDIDP-GCC-2020
  • Coastal radars and passive sensors with associated relevant networks – EDIDP-MSC-CRPS-2020
  • Integrated solution to enhance the maritime situational awareness – EDIDP-MSC-IS-2020
  • Multifunctional capabilities, including space based surveillance and tracking, able to enhance the maritime awareness (discover, locate, identify, classify and counteract the threats) – EDIDP-MSC-MFC-2020
  • Maritime surveillance generated by networks of sensors based on fixed and/or semi-fixed unmanned platforms – EDIDP-MSC-NS-2020
  • A Platform for long range indirect fire support capabilities – EDIDP-NGPSC-LRIF-2020
  • Programmable and guided ammunition – EDIDP-NGPSC-PGA-2020
  • Innovative and future-oriented defence solutions – EDIDP-SME-2020
  • Early warning against ballistic missile threats through initial detection and tracking of ballistic missiles before handing over to ground based radars – EDIDP-SSAEW-EW-2020
  • Advanced Space Command and Control (SC2) capability to process and exploit SSA data generated from sensors and catalogues to provide a complete space picture – EDIDP-SSAEW-SC2-2020
  • Enhanced SSA sensors for accurate identification and characterization of existing Geostationary Earth Orbit (GEO) and Low Earth Orbit (LEO) public and private assets – EDIDP-SSAEW-SSAS-2020
  • Modelling, simulation and virtualisation tools and equipment for training, exercises, systems design, development and integration, as well as testing and validation – EDIDP-SVTE-2020
  • Enhanced defence diving solutions to detect, identify, counter and protect against sub-surface threats – EDIDP-UCCRS-EDD-2020
  • Solutions to detect, identify, counter and protect against mine threats (including those operating at very high depths) – EDIDP-UCCRS-MCM-2020
  • Solutions to detect, identify, counter and protect against mobile manned, unmanned or autonomous underwater systems (including those operating at very high depths) – EDIDP-UCCRS-MUAS-2020

Agenzia europea per la difesa: pubblicati tre nuovi bandi di ricerca

Agenzia europea per la difesa: pubblicati tre nuovi bandi di ricerca

pexels-photo

La Commissione europea, dopo aver adottato la decisione di finanziamento del 2018 per l’azione preparatoria per la ricerca in materia di difesa (Preparatory Action on Defence Research – PADR), ha ufficialmente pubblicato il Work Programme 2018, contente le informazioni sui prossimi bandi.

In particolare, sono stati pubblicati tre bandi di ricerca sui seguenti topic:

  • European high-performance, trustable (re)configurable system-on-a-chip or system-in-package components for defence applications (PADR-EDT-2018)
  • European high power laser effector (PADR-EF-2018)
  • Strategic technology foresight, tackling the issue of the critical defence technological dependencies for the EU (PADR-STF-2018)

Organizzazioni internazionali di interesse europeo (International European interest organisations) sono considerate eleggibili; la scadenza ultima per presentare la propria proposta progettuale è fissata al 28 giugno 2018 per tutti e tre i bandi.

Il PADR è il primo passo nell’ambito del Fondo europeo di difesa, che sarà ulteriormente sviluppato in un programma di ricerca vero e proprio a partire dal 2021. Il budget per le azioni correlate alla PADR nel 2018 è di 40 milioni di euro.

Bando Cluster Go International 2017 nei settori della difesa e della sicurezza

COSME: bando Cluster Go International 2017 nei settori della difesa e della sicurezza

world-1264062_1280

EASME, l’Agenzia esecutiva per le PMI, incaricata dell’attuazione – tra gli altri – del programma COSME, ha lanciato il bando Cluster Go International nei settori della difesa e della sicurezza per supportare ulteriormente l’internazionalizzazione dei cluster europei, e in particolare quelli che operano nel settore della difesa e della sicurezza. Il bando riguarda inoltre azioni che sfruttano le potenzialità di cooperazione e le opportunità di business nel contesto delle azioni correnti e future finanziate dallo Strumento di partenariato (IP), uno degli strumenti dell’UE per il finanziamento dell’azione esterna ed è in linea con il piano d’azione europeo in materia di difesa, che fra le altre cose, si propone di migliorare l’accesso ai finanziamenti dell’UE da parte delle catene di fornitura nel settore della difesa, in particolare le PMI.

L’obiettivo principale del bando è di supportare i cluster europei e le organizzazioni/reti di imprese in materia di difesa e sicurezza per intensificare la collaborazione transfrontaliera con altri cluster industriali in settori diversi da quello della difesa e sviluppare e implementare strategie comuni nei settori delle tecnologie, dei prodotti e dei servizi a duplice uso verso paesi non UE.

I proponenti sono invitati a costruire progetti che contribuiscano a creare uno European Strategic Cluster Partnership – Going International”(ESCP-4i) per sviluppare una strategia di internazionalizzazione comune per il partenariato, con obiettivi comuni verso specifici mercati terzi e una tabella di marcia per l’attuazione che faciliti l’internazionalizzazione delle PMI che ne fanno parte.

Sono ammissibili a presentare proposte progettuali persone giuridiche con sede negli Stati UE, riunite in partenariati di almeno 3 soggetti, ciascuno rappresentante un’organizzazione cluster o un’organizzazione di rete di imprese. Almeno una delle tre organizzazioni che compongono il consorzio deve essere un’entità legata alla difesa. I soggetti che costituiscono il partenariato devono anche essere registrati nella piattaforma ECCP (European Cluster Collaboration Platform). I partenariati dovrebbero dimostrare una rapida adattabilità ai futuri sviluppi nel commercio internazionale e nella coerenza delle loro priorità strategiche con le strategie dell’UE, in particolare per quanto riguarda la politica commerciale.

Il budget del bando è di 800.000 euro; il contributo per progetto può coprire fino al 75% dei costi ammissibili di progetto per un massimo di: 200.000 euro.

Scadenza: 13/12/2017

Azione Preparatoria per la Ricerca nel settore della Difesa

Azione Preparatoria per la Ricerca nel settore della Difesa: pubblicati tre topic di ricerca 2017

pexels-photo

Nell’ambito della Azione Preparatoria per la Ricerca nel settore della Difesa (Preparatory Action on Defence Research – PADR), primo passo verso un futuro Programma europeo di ricerca della difesa, la European Defence Agency (EDA) ha pubblicato ufficialmente sul Participant Portal i seguenti tre bandi di ricerca:

PADR-US-01-2017: Technological demonstrator for enhanced situational awareness in a naval environment

PADR-FPSS-01-2017: Force protection and advanced soldier systems beyond current programmes

PADR-STF-01-2017: The European Defence Research Runway – Part I

I budget a disposizione dei topic sono rispettivamente 15.500.000€, 6.780.000€ e 950.000€. La Commissione europea ha comunicato che mira a finanziare un solo progetto per ogni topic.

Le scadenze per i singoli progetti sono le seguenti:

21/09/2017: PADR-FPSS-2017

21/09/2017: PADR-STF-2017

05/10/2017: PADR-US-2017

Preparatory Action on Defence and Research

 

L’Info Day e Brokerage Event sulla nuova Preparatory Action on Defence and Research avrà luogo a Bruxelles, il 27 Giugno 2017.

L’evento è organizzato dalla European Defence Agency in collaborazione con la Commissione Europea e ha l’obiettivo di verificare il valore aggiunto del bilancio dell’UE a sostegno della ricerca sulla difesa, in vista di un potenziale programma dell’UE nel prossimo quadro di finanziamento pluriennale. La Preparatory Action sarà attuata dall’EDA attraverso un Delegation Agreement che sarà firmare tra l’EDA e la Commissione Europea.

Di seguito i tre argomenti del programma di lavoro 2017:

  • Unmanned systems in enhancing situational awareness while operating alongside and communicating with other manned and unmanned systems
  • Force protection and soldier systems, including: future generic open soldier system reference architecture, technology advancements in tailor-made blast, ballistic and Chemical, Biological, Radiological and Nuclear (CBRN) protection of military personnel and novel developments in active and passive military camouflage methods
  • Strategic technology foresight requesting to propose and validate a methodology and/ or process to gather data, to define scenarios illustrating potential future conflicts supporting the scoping of EU-funded defence research.

Per tutte le informazioni, si prega di fare riferimento al seguente link

Per partecipare all’evento, si prega invece di andare sulla seguente piattaforma web.