Copernicus Horizon 2035

 

Il 16 e il 17 Febbraio 2022 si tiene a Tolosa, e in modalità on line, la conferenza Copernicus Horizon 2035 organizzata dalla Commissione europea e dalla Presidenza francese del Consiglio dell’Unione europea. L’evento mira a presentare la componente Copernicus del Programma spaziale europeo, i risultati finora raggiunti e gli obiettivi e le opportunità future.

La conferenza è l’occasione per delineare, dopo l’implementazione di Copernicus 2.0 nel 2021, il futuro di Copernicus e dei suoi servizi e di identificare nuove risorse e innovazioni per le sue applicazioni, evidenziando i potenziali vantaggi della combinazione dei dati Copernicus con le tecnologie digitali.

L’agenda prevede in apertura gli interventi di Frédérique Vidal, Ministro francese per l’insegnamento superiore, ricerca e innovazione, Thierry Breton, Commissario europeo per il mercato interno e Joseph Aschbacher, Direttore Generale dell’ESA.

Durante l’evento ogni partecipante può accedere all’interno di una piattaforma online attraverso la quale visitare lo stand virtuale di Copernicus Marine, ricevere informazioni aggiornate sul Copernicus Marine Service e interagire dal vivo con esperti marini.

Tecnologie di derivazione spaziale in altri settori: aperto il bando ESABIC Lazio

Tecnologie di derivazione spaziale in altri settori: aperto il bando ESABIC Lazio

 

La Regione Lazio, ESA ed ASI lanciano la call ESABIC Lazio, che mira a supportare l’avvio di imprese che intendono applicare conoscenze e tecnologie di derivazione spaziale in altri settori di attività.

Con uno stanziamento totale di 1 milione di euro, la call è rivolta ad aziende, ricercatori, professori universitari e personale tecnico di organismi di ricerca o di università (pubblici e privati) che intendono avviare nel Lazio la propria attività imprenditoriale.

Ogni progetto selezionato potrà beneficiare di un massimo di 50.000 euro per i costi legati alla fase di prototipazione, sviluppo del nuovo prodotto/servizio e della tutela di proprietà intellettuale.

Le tre scadenze per presentare domanda sono l’8 aprile, il 1° luglio e il 4 novembre 2022.

Nuovo bando dell’Agenzia Spaziale Italiana per progetti di ricerca e sviluppo innovativi

Nuovo bando dell'Agenzia Spaziale Italiana per progetti di ricerca e sviluppo innovativi

 

L’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) ha aperto un nuovo bando relativo al programma “Innovation for Downstream Preparation for Market” per selezionare progetti di ricerca e sviluppo innovativi.

Il bando intende supportare progetti per la preparazione e lo sviluppo di servizi applicativi e del “downstream” basati sui dati di Osservazione della Terra e sull’utilizzo dei sistemi satellitari di Telecomunicazione e Navigazione, integrati tra loro e/o con servizi non spaziali. L’obiettivo è sostenere casi d’uso e progetti pilota che promuovono la crescita del Sistema Paese.

I progetti di ricerca e sviluppo dovranno essere innovativi, possedere potenzialità di uso commerciale ed avere un requisito minimo di TRL 6. Inoltre, essi dovranno affrontare le seguenti aree tematiche:

  • Gestione e monitoraggio della Stabilità delle Infrastrutture e/o delle infrastrutture critiche anche in relazione alla salvaguardia del paesaggio
  • Precision farming

Il bando dispone di un budget complessivo di 2.459.016,36 euro, con un importo massimo di 409.836,06 euro per progetti con TRL minore di 8 e di 819.672,12 euro per progetti con TRL maggiore o uguale a 8. La durata massima prevista per i progetti è di 18 mesi.

Possono partecipare al bando micro imprese, PMI, grandi imprese, organismi di ricerca, università o enti di ricerca (pubblici o privati) impegnati in attività di ricerca e sviluppo e interessati a inserirsi nel mercato del downstream. Inoltre, i candidati dovranno avere comprovata esperienza tecnica e professionale in almeno uno dei seguenti settori: Osservazione della Terra, Navigazione e Telecomunicazioni, Tecnologie Spaziali.

Scadenza: 12 marzo 2022.

Space Downstream Innovation Days

La Commissione Europea organizza diverse Giornate Informative in relazione al Cluster 4 di Horizon Europe. In relazione al tema Space, si segnala il prossimo evento informativo “Space Downstream Innovation Days”, organizzato dalla Agenzia europea per il programma Spazio – EUSPA.

L’evento di 2 giorni, previsto per l’8 e 9 novembre offrirà ai partecipanti l’opportunità di familiarizzare con le ultime opportunità di finanziamento innovatori, imprese e ricercatori, ma anche una panoramica delle ultime novità nel programma spaziale dell’UE e i suoi ultimi servizi.

L’evento mira a dare una panoramica ai potenziali candidati sugli ultimi strumenti finanziari EUSPA/UE per lo sviluppo del business spaziale. Più specificamente il programma includerà:

  • un’introduzione al programma di lavoro spaziale Horizon Europe 2021-2022
  • tutto quello che c’è da sapere sul bando EGNSS e Copernicus per l’assorbimento del mercato
  • un’introduzione all’EIC Horizon e al premio CASSINI per le applicazioni spaziali digitali

Per maggiori informazioni, si prega di far riferimento alla pagina web dell’evento.

Cyber 4.0: aperto il bando per progetti su cybersecurity

Cyber 4.0: aperto il bando per progetti su cybersecurity

Pirateria Informatica - Europa Innovazione

Il centro di competenza Cyber 4.0 ha aperto il primo bando per progetti di innovazione in ambito cybersecurity.

Il bando si rivolge a startup e Micro, Piccole, Medie e Grandi imprese con l’obiettivo di favorirne la collaborazione con il centro Cyber 4.0, e finanzierà progetti in quattro aree tematiche:

  • Cybersecurity
  • Cybersecurity – Spazio
  • Cybersecurity – Automotive
  • Cybersecurity – e-Health

In particolare, i progetti dovranno perseguire i seguenti obiettivi:

  • promozione dello sviluppo tecnologico e digitale nel settore industriale
  • favorire il trasferimento di soluzioni tecnologiche e l’innovazione nei processi produttivi e/o nei prodotti e/o nei modelli di business derivanti dallo sviluppo, adozione e diffusione delle tecnologie in ambito 4.0
  • favorire la collaborazione tra imprese e Cyber 4.0 per l’elaborazione di progetti che rispondano alle esigenze di innovazione e competitività
  • agevolare lo scambio di conoscenze e competenze tra imprese e organismi di ricerca
  • favorire la competitività del sistema produttivo italiano sia in termini di impatto sociale, economico, ambientale e occupazionale

Le imprese possono partecipare in forma singola o in partenariato e potranno ricevere ciascuna un contributo massimo di 100.000 euro. Il bando ha una dotazione complessiva di un milione di euro.

La scadenza per presentare domanda è il 21 maggio 2021.

Tecnologie spaziali: nuova Call for Innovation ASPIRE WITH ESA

Tecnologie spaziali: nuova Call for Innovation ASPIRE WITH ESA

ict

È aperto il nuovo bando ASPIRE WITH ESA Call for Innovation – Commercially-driven Services and “Sustainable Development Goals”.

ASPIRE WITH ESA supporta gli innovatori nell’attività di scale-up e approdo sul mercato delle loro innovazioni e dei servizi basati su tecnologie spaziali.

Gli innovatori devono dimostrare l’impatto sociale del proprio prodotto rispetto agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e l’impatto socio-economico immediato e di lunga durata.

Le proposte selezionate potranno ricevere un sostegno fino a 200.000 euro e una serie di servizi tecnici e di networking.

Possono partecipare le imprese commerciali attente all’impatto sociale con sede nei paesi che partecipano a ESA2 (tra cui l’Italia).

La scadenza per presentare il pitch è il 12 marzo 2021. I pitch selezionati dovranno essere sviluppati in una proposta completa entro il 16 aprile 2021.

New Space Economy Brokerage Event

nasa-q1p7bh3shj8-unsplash

Si svolgerà online dal 10 al 12 dicembre 2020 la seconda edizione della New Space Economy – Conference & B2B, organizzata da Fondazione Amaldi e Fiera di Roma, con il supporto di ASI, in cui si affronteranno i temi legati all’utilizzo delle tecnologie spaziali nei diversi settori produttivi e la loro capacità di promuovere e creare nuove opportunità di mercato e sviluppo economico in Europa. L’economia spaziale può essere definita come “l’intera gamma di attività e l’uso di risorse che creano e forniscono valore e benefici agli esseri umani nel corso dell’esplorazione, comprensione, gestione e utilizzo dello spazio”.

Nel contesto della conferenza, il 10 dicembre si svolgerà un brokerage event – co-organizzato da APRE – per collegare ricercatori ed esperti accademici che si occupano di spazio, con le aziende, in particolare le PMI, che costituiscono la spina dorsale dell’economia dell’UE. In un luogo virtuale unico, questo brokerage event collegherà i clienti dell’economia spaziale e i fornitori di servizi, includendo non solo il settore della produzione, ma anche tutti i prodotti, i servizi e le conoscenze derivati dal settore spaziale. Lo scopo sarà infatti quello di aumentare il trasferimento tecnologico di numerose applicazioni spaziali ad altri settori industriali.

Per partecipare ed effettuare la registrazione, si prega di visitare la pagina web del brokerage event.

Per maggiori informazioni sull’evento generale, visitare NSE Expoforum 2020.

EU Aerospace and Defence Ecosystem Workshop

nasa-8hjx3gnzyea-unsplash

Si terrà il 12 e 13 novembre 2020 il 2° workshop rivolto agli stakeholder dell’industria aeronautica, spaziale e della difesa, organizzato dalla DG Defence Industry and Space della Commissione Europea.

L’obiettivo sarà quello di coinvolgere i principali attori individuati dalla Commissione all’interno di questo ecosistema industriale nella Nuova Strategia europea per un’Europa competitiva, verde e digitale.

L’invito è quindi rivolto a grandi, piccole, medie imprese e startup, centri di ricerca e università, fornitori di servizi e tecnologie per instaurare un forum aperto, inclusivo e geograficamente equilibrato.

Il workshop avrà i seguenti obiettivi:

  • informare gli stakeholder sulle opportunità offerte da una serie di programmi e azioni pertinenti previste nei prossimi 7 anni, compreso il Piano di ripresa per l’Europa
  • consultare le parti interessate sulle politiche e iniziative imminenti, tra cui il Piano d’azione sulle sinergie tra le industrie civili, della difesa e spaziali e le possibilità per una connettività sicura basata sullo spazio.

Per partecipare è necessario registrarsi. Per maggiori informazioni, si prega di consultare la pagina web dell’evento.

Agenzia Spaziale europea: nuovo bando per applicazioni innovative nel settore agri-tech

Agenzia Spaziale europea: nuovo bando per applicazioni innovative nel settore agri-tech

agriculture

L’Agenzia Spaziale europea lancia Kick-Start Call e offre fino a 60.000 euro per finanziare applicazioni innovative del settore agri-tech che sfruttano dati e tecnologie spaziali (comunicazioni satellitari, navigazione satellitare, osservazione della Terra, tecnologia di volo spaziale umano).

Il bando risponde a tre obiettivi chiave, in linea con la nuova politica agricola comune dell’UE:

Sostenibilità: applicazioni agri-tech che mitighino gli impatti sul clima e sull’ambiente, sui paesaggi, sulla biodiversità e producono cibo sicuro e sano;

Equità: garantire un reddito dignitoso agli agricoltori (soprattutto a quelli con maggiori difficoltà), riequilibrare il potere nella catena alimentare, promuovere le aree rurali e attrarre i giovani agricoltori;

Competitività: sviluppare il settore agri-tech attraverso l’innovazione, la digitalizzazione, le nuove tecnologie, lo sviluppo rurale e le infrastrutture, sistemi di consulenza efficienti e formazione continua.

Le proposte dovranno affrontare uno tra i seguenti topic: Climate change, Biodiversity and landscapes, Soils, Water, Healthy and nutritious food, Disease prevention, Difficult living conditions, Path towards fairness, Revitalizing rural areas, Competitiveness, Automation, Forecasting, Systems Interoperability, Data standards, Training / E-learning.

Gli interessati devono inoltre informare la Delegazione Nazionale del proprio Paese al fine di ottenere una lettera di supporto e autorizzazione per ottenere il finanziamento richiesto.

Le candidature potranno essere inviate tra il 12 ottobre e il 27 novembre 2020.

Horizon 2020. Inviti a presentare proposte nel settore “Spazio”

Horizon 2020. Inviti a presentare proposte nel settore “Spazio”
satellite-67718_1280

Scadono il 5 marzo 2020 gli inviti a presentare proposte “Space”, pubblicati nell’ambito del programma Horizon 2020.

La Commissione europea ha aggiornato il Programma di lavoro 2018-2020 relativo all’azione “Space” che ha come obiettivo specifico la promozione di un’industria e di una comunità di ricerca spaziale concorrenziali e innovative e lo sviluppo e lo sfruttamento delle infrastrutture spaziali per soddisfare le future esigenze della politica dell’Unione e della società.

Il presente invito riguarda i seguenti topic:

DT-SPACE-01-EO-2018-2020 (IA): Copernicus market uptake

DT-SPACE-25-EO-2020 (RIA): Big data technologies and Artificial Intelligence for Copernicus

DT-SPACE-26-BIZ-2020 (CSA): Space hubs (support to start-ups)

LC-SPACE-18-EO-2020 (RIA): Copernicus evolution: Research activities in support of the evolution of the Copernicus services

LC-SPACE-19-EO-2020 (CSA): Copernicus evolution: new concept for an innovative and holistic solution for Sentinels calibration & validation

LC-SPACE-24-EO-2020 (CSA): Copernicus evolution: Mission exploitation concept for WATER

SPACE-10-TEC-2018-2020 (RIA): Technologies for European non-dependence and competitiveness

SPACE-27-TEC-2020 (RIA): SRC – Space robotics technologies

SPACE-28-TEC-2020 (IA): SRC – In-space electrical propulsion and station keeping – Incremental technologies

SPACE-29-TEC-2020 (RIA): Satellite communication technologies

SPACE-30-SCI-2020 (RIA): Scientific data exploitation

SU-SPACE-21-SEC-2020 (CSA): Space traffic management

1 2