Bando sicurezza stradale 2019

Bando sicurezza stradale 2019

progetto_trasporti_2

Regione Lombardia cofinanzia progetti per la realizzazione di interventi infrastrutturali per la riduzione dell’incidentalità stradale sulla rete viaria di Comuni, Province e Città Metropolitana, coprendo a fondo perduto sino al 50% delle spese ammissibili.

Possono partecipare al presente bando: Città Metropolitana, Province, Comuni, Unioni di Comuni e Raggruppamenti tra Comuni.

L’agevolazione consiste in un cofinanziamento a fondo perduto sino al 50%.

E’ possibile presentare domanda al sistema informativo bandi online all’indirizzo: www.bandi.servizirl.it

Scadenza: 05/07/2019

Bando per il finanziamento di progetti per l’adeguamento strutturale e tecnologico di sale di spettacolo

Bando per il finanziamento di progetti per l'adeguamento strutturale e tecnologico di sale di spettacolo

Cinema

Il bando sostiene progetti per adeguamento strutturale e tecnologico delle sale di spettacolo: installazione, ristrutturazione, messa in sicurezza, rinnovo di impianti, apparecchiature, arredi e servizi complementari di sale destinate ad attività di spettacolo (teatri, cinema, cineteatri, auditorium musicali, sale polivalenti con prevalente attività di spettacolo). Potranno presentare domanda di finanziamento i seguenti soggetti aventi la disponibilità della sala da spettacolo:

  • Enti e istituzioni ecclesiastiche
  • Soggetti privati non ecclesiastici, comprese le ditte individuali
  • Enti rientranti nell’elenco delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato individuate ai sensi dell’articolo 1, comma 3 della legge 31 dicembre 2009, n. 196 e ss.mm. (Legge di contabilità e di finanza pubblica) nella sezione “Amministrazioni locali”
  • Per la categoria delle imprese sono ammissibili le micro, piccole e medie imprese, mentre sono escluse le grandi imprese.

Caratteristiche dell’agevolazione:

LINEA A) Progetti relativi a sale che svolgono attività di spettacolo già attive.

Sono ammissibili i progetti presentati per un importo compreso tra € 20.000 e € 400.000.

Il contributo di Regione Lombardia concesso al Soggetto beneficiario non potrà essere superiore al 30% del totale delle spese ammissibili. Il cofinanziamento del Soggetto richiedente non potrà dunque essere inferiore al 70% del totale delle spese ammissibili.

LINEA B) Progetti relativi all’apertura di nuove sale, al ripristino di sale inattive, alla creazione di nuove sale da destinare ad attività di spettacolo nell’ambito di sale o multisale già esistenti.

Sono ammissibili i progetti presentati per un importo compreso tra € 30.000 e € 500.000.

Il contributo della Regione Lombardia concesso al soggetto beneficiario non potrà essere superiore al 40% del totale delle spese ammissibili. Il cofinanziamento del Soggetto richiedente non potrà dunque essere inferiore al 60% del totale delle spese ammissibili.

Scadenza: 2 maggio 2019

Horizon 2020: bando Security

Horizon 2020: bando Security

police-869216_640

La Commissione europea ha pubblicato il 27 ottobre 2017 il bando DIGITAL SECURITY nell’ambito della Societal Challenge ‘Secure Societies’ di Horizon 2020.

Dal 19 marzo 2019 è possibile presentare proposte per i seguenti topic, con scadenza 22 agosto 2019:

  • SU-BES01-2018-2019-2020: Human factors, and social, societal, and organisational aspects of border and external security
  • SU-BES02-2018-2019-2020: Technologies to enhance border and external security
  • SU-BES03-2018-2019-2020: Demonstration of applied solutions to enhance border and external security
  • SU-DRS01-2018-2019-2020: Human factors, and social, societal, and organisational aspects for disaster-resilient societies
  • SU-DRS02-2018-2019-2020: Technologies for first responders
  • SU-DRS03-2018-2019-2020: Pre-normative research and demonstration for disaster-resilient societies
  • SU-DRS04-2019-2020: Chemical, biological, radiological and nuclear (CBRN) cluster
  • SU-DRS05-2019: Demonstration of novel concepts for the management of pandemic crises
  • SU-FCT01-2018-2019-2020: Human factors, and social, societal, and organisational aspects to solve issues in fighting against crime and terrorism
  • SU-FCT02-2018-2019-2020: Technologies to enhance the fight against crime and terrorism
  • SU-FCT03-2018-2019-2020: Information and data stream management to fight against (cyber)crime and terrorism
  • SU-GM01-2018-2019-2020: Pan-European networks of practitioners and other actors in the field of security
  • SU-GM03-2018-2019-2020: Pre-commercial procurements of innovative solutions to enhance security

ISFP-2018-AG-SCHEN: Schengen – Sovvenzioni per azioni di Polizia

ISFP-2018-AG-SCHEN: Schengen – Sovvenzioni per azioni di Polizia

police-171456_640

L’obiettivo è sostenere gli Stati membri, in particolare quelli che attualmente dispongono di controlli temporanei alle frontiere in alcuni dei loro confini interni di Schengen, nei loro sforzi per eliminare gradualmente tali controlli temporanei, in linea con la raccomandazione della Commissione del 12 maggio 2017.

I progetti dovrebbero concentrarsi su un uso più efficace di controlli di polizia proporzionati, anche nelle zone di frontiera, allo scopo di contribuire a porre rimedio alle minacce alla sicurezza pubblica e / o puntare a rafforzare la cooperazione di polizia transfrontaliera, come le pattuglie congiunte nei treni transfrontalieri, analisi congiunta delle minacce e miglioramento dello scambio di informazioni transfrontaliero.

Risultati attesi: orientamenti e / o migliori prassi in materia di controlli di polizia proporzionati e / o cooperazione transfrontaliera di polizia, sviluppo di strumenti per rafforzare la cooperazione transfrontaliera di polizia.

Scadenza: 2 maggio 2019

ISFP-2018-AG-OC – Pilastro crimine organizzato e traffico di esseri umani

ISFP-2018-AG-OC – Pilastro crimine organizzato e traffico di esseri umani

 

pexels-photo

 

Si apriranno il 15 novembre le due call nell’ambito del crimine organizzato e traffico di esseri umani. I due bandi hanno i seguenti topic:

  • ISFP-2018-AG-OC-ENV: Crimine ambientale: L’obiettivo è quello di potenziare le attività operative delle forze dell’ordine attraverso la formazione delle autorità competenti in merito a: lotta contro il traffico di specie selvatiche, criminalità forestale e altre forme di criminalità selvaggia; lotta contro la tratta di rifiuti illeciti e ogni altro tipo di crimine ambientale.

Risultati attesi: aumentare le attività operative delle forze dell’ordine in materia di criminalità ambientale.

  • ISFP-2018-AG-OC-FIRE: Traffico di armi da fuoco: L’obiettivo è finanziare progetti sulla lotta contro la tratta di armi da fuoco, per facilitare iniziative congiunte e azioni operative dei paesi dell’UE associati a partner terzi, come i paesi dell’Europa sudorientale e del Medio Oriente e del Nord Africa (MENA); migliorare le competenze nel settore del traffico di armi da fuoco, in particolare migliorando la conoscenza, l’individuazione, l’indagine e il perseguimento a livello dell’UE e con i principali paesi terzi; promuovere le migliori pratiche, tra l’altro, per quanto riguarda la deframmentazione delle informazioni e delle informazioni pertinenti lungo le rotte del traffico di armi da fuoco da e verso l’UE; salvaguardare il mercato lecito dell’UE nel settore del traffico di armi da fuoco; ridurre la diversione delle armi da fuoco in mani criminali nell’UE.

Risultati attesi: aumentare le iniziative congiunte e le azioni operative sulla lotta contro la tratta delle armi da fuoco dei paesi dell’UE associati a terzi partner.

Scadenza: 14 febbraio 2019

ISFP -2018-AG-CT-CSEP – Pilastro Crisi e Terrorismo

ISFP -2018-AG-CT-CSEP – Pilastro Crisi e Terrorismo

Pirateria Informatica - Europa Innovazione

E’ aperta la call avente come topic il programma per l’empowerment della società civile, nell’ambito del programma di lavoro del Fondo di Polizia per la sicurezza interna.

L’obiettivo è quello di affrontare il forte aumento degli estremisti e l’uso di Internet da parte dei terroristi. Sostenere la produzione di alternative / contro-narrative, in particolare online, la loro diffusione e monitoraggio da parte delle organizzazioni della società civile e la valutazione del loro impatto.

Risultati attesi: aumento del numero e dell’impatto delle narrative alternative e contrarie.

Possono partecipare tutti gli Stati membri dell’UE, ad eccezione del Regno Unito e della Danimarca.

In casi debitamente giustificati, le entità stabilite in paesi terzi (ad eccezione del Regno Unito e della Danimarca) possono partecipare come partner / co-richiedenti.

Per questa call, i paesi terzi ammissibili sono quelli evidenziati come paesi prioritari nell’agenda europea sulla sicurezza: Turchia, Tunisia, Libano, Giordania, Marocco, Algeria, Paesi nei Balcani occidentali e paesi dell’EFTA.

Scadenza: 12 febbraio 2019 ore 17:00

ISFP -2018-AG-CT-PROTECT – Pilastro Crisi e Terrorismo

ISFP -2018-AG-CT-PROTECT – Pilastro Crisi e Terrorismo

police-869216_640

E’ aperta la call avente come topic la protezione, nell’ambito del programma di lavoro del Fondo di Polizia per la sicurezza interna.

L’obiettivo è sostenere progetti finalizzati a:

  • Migliorare la protezione degli spazi pubblici e altri obiettivi soft in linea con il piano d’azione dell’UE per aumentare la protezione degli spazi pubblici;
  • Migliorare la protezione contro gli attacchi CBRN in linea con il piano d’azione per migliorare la preparazione contro i rischi di sicurezza chimica, biologica, radiologica e nucleare;
  • Migliorare la capacità delle autorità degli Stati membri e di altre parti interessate ad attuare il regolamento 98/2013, incl.
  • Affrontare la CBRN-E e le minacce emergenti alle infrastrutture critiche e agli spazi pubblici.

Risultati attesi: migliore protezione dei cittadini e delle infrastrutture (sia critici che pubblici) contro le minacce terroristiche, comprese quelle provenienti da CBRN-E e le minacce emergenti.

Possono partecipare tutti gli Stati membri dell’UE, ad eccezione del Regno Unito e della Danimarca.

Le organizzazioni internazionali possono essere stabilite al di fuori degli Stati membri che partecipano allo strumento della polizia ISF.

Scadenza: 16 gennaio 2019 ore 17:00

“Building a low-carbon, climate resilient future: secure, clean and efficient energy”

HORIZON 2020 – Pilastro Sfide della società: bando “Building a low-carbon, climate resilient future: secure, clean and efficient energy” 

energy-746232_960_720

A fine ottobre 2017 la Commissione europea ha adottato i programmi di lavoro 2018-2020 relativi a HORIZON 2020 per il sostegno ad attività di ricerca e innovazione nei prossimi tre anni. L’adozione dei programmi di lavoro ha dato avvio alla pubblicazione dei bandi per il triennio, che coprono tutti e tre i pilastri di HORIZON 2020: Eccellenza scientifica, Leadership industriale, Sfide della società.

Di seguito indichiamo le opportunità offerte dal bando “Building a low-carbon, climate resilient future: secure, clean and efficient energy” (H2020- LC-SC3-2018-2019-2020), lanciato nel quadro del pilastro Sfide della società, priorità “Energia sicura, pulita, efficiente”.

A partire dall’1/08/2018 e fino al 5/02/2019 sarà possibile presentare proposte per il topic:

– LC-SC3-EE-17-2019: European City facility – European Cities as key innovation hubs to unlock finance for energy efficiency

A partire dal 5/09/2018 verranno aperti i seguenti topic per i quali potranno essere presentate proposte fino al 5/02/2019:

– LC-SC3-ES-1-2019: Flexibility and retail market options for the distribution grid

– LC-SC3-ES-2-2019: Solutions for increased regional cross-border cooperation in the transmission grid

– LC-SC3-ES-6-2019: Research on advanced tools and technological development

– LC-SC3-ES-8-2019: European Islands Facility – Unlock financing for energy transitions and supporting islands to develop investment concepts

– LC-SC3-SCC-1-2018-2019-2020: Smart Cities and Communities

Il 14/11/2018 è prevista, invece, l’apertura dei seguenti topic per i quali potranno essere presentate proposte fino al 27/08/2019:

– LC-SC3-CC-3-2019: Support for the opening of low-carbon energy research databases in Europe

– LC-SC3-JA-3-2019: European Pre-Commercial Procurement Programme for Wave Energy Research &Development

– LC-SC3-JA-5-2019: Joint Programming with EU and African partners for a R&I actions in the area of renewable energy

Inoltre, a partire dal 24/01/2019 verranno aperti i topic sotto indicati con scadenza il 3/09/2019:

– LC-SC3-EC-1-2018-2019-2020: The role of consumers in changing the market through informed decision and collective actions

– LC-SC3-EC-2-2018-2019-2020: Mitigating household energy poverty

– LC-SC3-EE-1-2018-2019-2020: Decarbonisation of the EU building stock: innovative approaches and affordable solutions changing the market for buildings renovation

– LC-SC3-EE-10-2018-2019-2020: Mainstreaming energy efficiency finance

– LC-SC3-EE-11-2018-2019-2020: Aggregation – Project Development Assistance

– LC-SC3-EE-13-2018-2019-2020: Enabling next-generation of smart energy services valorising energy efficiency and flexibility at demand-side as energy resource

– LC-SC3-EE-14-2018-2019-2020: Socio-economic research conceptualising and modelling energy efficiency and energy demand

– LC-SC3-EE-16-2018-2019-2020: Supporting public authorities to implement the Energy Union

– LC-SC3-EE-2-2018-2019: Integrated home renovation services

– LC-SC3-EE-3-2019-2020: Stimulating demand for sustainable energy skills in the construction sector

– LC-SC3-EE-4-2019-2020: Upgrading smartness of existing buildings through innovations for legacy equipment

– LC-SC3-EE-5-2018-2019-2020: Next-generation of Energy Performance Assessment and Certification

– LC-SC3-EE-6-2018-2019-2020: Business case for industrial waste heat/cold recovery

– LC-SC3-EE-8-2018-2019: Capacity building programmes to support implementation of energy audits

– LC-SC3-EE-9-2018-2019: Innovative financing for energy efficiency investments

Infine, dal 7/05/2019 e fino al 27/08/2019 sarà possibile presentare proposte per i topic:

– LC-SC3-CC-1-2018-2019-2020: Social Sciences and Humanities (SSH) aspects of the Clean-Energy Transition

– LC-SC3-NZE-4-2019: Integrated solutions for flexible operation of fossil fuel power plants through power-to-X-to-power and/or energy storage

– LC-SC3-NZE-5-2019-2020: Low carbon industrial production using CCUS

– LC-SC3-RES-16-2019: Development of solutions based on renewable sources that provide flexibility to the energy system

– LC-SC3-RES-23-2019: Development of next generation biofuel and alternative renewable fuel technologies for aviation and shipping

– LC-SC3-RES-7-2019: Solar Energy in Industrial Processes

INAIL: pubblicato il bando Bric per progetti di ricerca

INAIL: pubblicato il bando Bric per progetti di ricerca

L’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro – INAIL ha pubblicato il bando Bric 2018 per l’affidamento di ricerche in collaborazione finalizzate al raggiungimento degli obiettivi di ricerca programmati dall’Istituto nel Piano di attività 2016-2018 e in una prospettiva integrata con la prossima pianificazione operativa triennale.

In particolare, con il bando Bric 2018 Inail intende valorizzare e implementare la propria rete scientifica, mediante l’affidamento di progetti in collaborazione di durata biennale, per lo sviluppo di tematiche di ricerca in tre ambiti:

  • reinserimento lavorativo
  • tutela assicurativa
  • prevenzione

I destinatari del bando sono gli Enti di ricerca pubblici, le Università e gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico.

Per l’attivazione del sistema di collaborazioni è previsto un finanziamento pari ad 4.550.000€. La domanda di partecipazione deve essere inviata entro e non oltre il 3 agosto 2018

Progetti di interesse comune nel settore dell’energia

Meccanismo per collegare l’Europa – Bando 2-2018 per progetti di interesse comune nel settore dell’energia

industries-87546_960_720

Il bando mira a consentire la preparazione e l’attuazione di progetti di interesse comune nel quadro della politica delle reti trans-europee nel settore dell’energia, in particolare contribuendo a sostenere progetti di infrastrutture di interesse comune nel settore energetico che presentino significativi benefici sociali e che garantiscano maggiore solidarietà tra gli Stati membri, ma che non ricevono finanziamenti adeguati dal mercato, con focus speciale sull’uso efficiente degli investimenti pubblici.

Una proposta progettuale deve riguardare azioni che contribuiscano a uno dei progetti di interesse comune stabiliti dalla Commissione.

Il bando può anche contribuire alle attività dei gestori dei sistemi di trasmissione (TSOs) che promuovono progetti di interesse comune che sono essenziali perché il loro sistema funzioni in modo sicuro (compresa la sicurezza informatica) ed efficiente. Queste attività possono comprendere soluzioni digitali per la pianificazione e l’implementazione della rete.

Questo bando fa parte di una serie di bandi coordinati che coprono i tre settori del Meccanismo per collegare l’Europa (Trasporti, Telecom e Energia) e che mirano a sfruttare le sinergie tra questi settori, relative all’aspetto della digitalizzazione, nell’ottica di promuovere lo sviluppo e l’attuazione di infrastrutture e soluzioni digitali coerenti tra le varie reti nell’ambito dei tre settori. In particolare, per questo bando i candidati sono incoraggiati a un coordinamento con il bando sulla cibersicurezza (ID: CEF-TC-2018-3) per quanto riguarda gli aspetti di digitalizzazione rilevanti per l’energia.

I progetti devono contribuire a conseguire gli obiettivi generali della politica energetica europea e in particolare devono realizzare i seguenti risultati:

– aumentare la competitività promuovendo l’ulteriore integrazione del mercato interno dell’energia e l’interoperabilità delle reti elettriche e del gas a livello transfrontaliero;

– rafforzare la sicurezza dell’Unione in materia di approvvigionamento energetico;

– contribuire allo sviluppo sostenibile e alla tutela dell’ambiente, tra l’altro attraverso l’integrazione di energia da fonti rinnovabili e lo sviluppo di reti di energia intelligenti.

Il budget del bando ammonta a 500 milioni di euro. L’importo del sostegno in generale non potrà superare il 50% dei costi ammissibili per progetto, salvo casi eccezionali (nell’ipotesi in cui un progetto contribuisca in modo significativo alla sicurezza dell’approvvigionamento energetico, migliori la solidarietà energetica tra Stati membri oppure offra soluzioni altamente innovative, il sostegno potrà aumentare fino al 75% dei costi).

Possono presentare una proposta progettuale uno o più Stati membri oppure organizzazioni internazionali, imprese comuni o imprese o enti, pubblici o privati previo accordo con lo Stato membro/gli Stati membri il cui territorio è coinvolto nel progetto (qualora il progetto si realizzi tutto o in parte in territorio extra-UE il proponente deve operare con l’accordo degli Stati membri UE interessati dal Progetto di Interesse Comune a cui l’azione si riferisce).

La scadenza per presentare le domande è il 11 ottobre 2018.

1 2 3 5