Gara d’appalto: Realizzazione di uno spazio comune europeo dei dati per il patrimonio culturale

Gara d'appalto: Realizzazione di uno spazio comune europeo dei dati per il patrimonio culturale

adi-goldstein-eusvweosble-unsplash

La Commissione europea ha pubblicato un bando di gara d’appalto per la realizzazione di uno spazio comune europeo dei dati per il patrimonio culturale.
Il bando punta a implementare lo spazio comune europeo dei dati per il patrimonio culturale per favorire la trasformazione digitale del settore culturale europeo. Promuoverà anche la creazione e il riutilizzo di contenuti in vari settori, con un valore per l’economia e la società.
Lo spazio dei dati collegherà le pertinenti iniziative e piattaforme europee, nazionali e regionali, per fornire un accesso interoperabile ai dati sul patrimonio culturale in Europa. Esso si baserà sulle attuali infrastrutture per il servizio digitale di Europeana e sulla strategia di Europeana 2020-2025.

Gli obiettivi da raggiungere sono:

  • agevolare lo sviluppo di capacità nel settore del patrimonio culturale;
  • rendere disponibili insiemi di dati di alto valore, in particolare 3D, per la ricerca scientifica, la conservazione, il restauro, il riutilizzo in applicazioni innovative;
  • consentire un facile accesso ai contenuti culturali, permettendo alle parti interessate di utilizzare e beneficiare di questo spazio di dati;
  • creare opportunità digitali per il pubblico, dalle visite virtuali alla ricostruzione della storia e all’istruzione.

Il contratto d’appalto avrà una durata di 24 mesi.
Il termine per il ricevimento delle offerte è il 7 giugno 2022.

Scadenza: 7 giugno 2022

Condivisione dei dati nella medicina personalizzata: ICPerMed lancia la sua quinta “Recognition”

Condivisione dei dati nella medicina personalizzata: ICPerMed lancia la sua quinta "Recognition"

ICPerMed lancia la sua quinta “Recognition” per onorare, incoraggiare, promuovere e diffondere esempi eccezionali di ricerca clinica nel campo della medicina personalizzata utilizzando dataset clinici e tecnologie, al fine di ottenere un impatto proficuo a livello regionale, nazionale e internazionale.

In particolare, la proposta dovrebbe rappresentare un esempio di buona pratica di almeno uno dei seguenti aspetti di condivisione dei dati:

  • Uso di tecnologie/infrastrutture innovative per lo scambio di dati
  • Esempi di condivisione dei dati efficiente ed economicamente vantaggiosa, coinvolgendo cittadini, pazienti, operatori sanitari e ricercatori, evitando ridondanze/perdite di dati
  • Scambio di dati a livello regionale, nazionale e internazionale, con un’attenzione particolare alla condivisione di dati tra paesi dell’UE ed extra-UE o paesi con diversi regolamenti sulla protezione dei dati

Gli autori selezionati saranno invitati alla Conferenza ICPerMed dell’autunno 2022 sulla medicina personalizzata e potranno presentare i loro risultati agli stakeholder del settore durante una sessione plenaria. Inoltre, i candidati premiati riceveranno un contributo non monetario di 500 euro per la diffusione del loro esempio di Best Practice.

Le proposte devono coinvolgere almeno due dei seguenti gruppi:

  • Ricercatori o clinici
  • Rappresentanti di organizzazioni di difesa dei pazienti
  • Professionisti dell’assistenza sanitaria
  • Impiegati del settore privato/industria

Il bando è aperto a candidati da tutto il mondo, provenienti da tutti i campi della ricerca medica. Saranno selezionati fino a 3 candidati.

La scadenza per presentare proposte è il 30 giugno 2022.

Scadenza: 30 giugno 2022

Europa Digitale – Dati cloud e TEF (DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01)

Europa Digitale – Dati cloud e TEF (DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01)

 

Bando nel quadro dell’O.S. 2 del programma Europa Digitale, che mira a rafforzare le capacità di base dell’intelligenza artificiale (IA) dell’UE come motore cruciale per la trasformazione digitale dei settori pubblico e privato. Si ricollega alla Strategia dell’UE sui dati, che ha sottolineato l’importanza di costruire un fiorente ecosistema di attori privati per generare valore economico e sociale dai dati, preservando nel contempo elevati standard di privacy, sicurezza ed etica.

Il bando finanzia progetti nel quadro di 11 specifici topic (una proposta deve rientrare in un solo topic):

  1. Un luogo di scambio per servizi federati cloud-to-edge (ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-DS-MARKETPLACE-CLOUD)
    Questo topic ha l’obiettivo di creare e gestire un mercato online dell’UE per i servizi cloud to edge, un mercato che sia un punto di accesso unico per servizi affidabili, in particolare i servizi cloud e periferici europei, i building blocks implementati nell’ambito della piattaforma di servizi comuni sviluppata nell’ambito del programma Europa digitale e più in generale qualsiasi software e servizio di elaborazione dati sviluppato nell’ambito di programmi UE. Questo mercato dovrebbe anche integrare la piattaforma di intelligenza artificiale on demand (topic 11) fornendo l’accesso ai servizi cloud necessari.
    Tipologia di progetti: Simple Grants.
    Budget: 20 milioni di euro.
  2. Segretariato per l’alleanza su dati industriali, edge e cloud (ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-INDUSTRIAL-DATA)
    Il topic riguarda la creazione del Segretariato dell’Alleanza per i dati industriali, edge e cloud, lanciata dalla Commissione nel quadro della strategia europea per i dati e della strategia industriale europea aggiornata allo scopo di riunire le parti interessate (industria, organizzazioni della società civile, rappresentanti degli Stati membri etc.) di tutta Europa in vista del rafforzamento delle capacità industriali europee nel cloud e nelle tecnologie edge, allo scopo di superare l’attuale frammentazione del mercato europeo del cloud e favorire il coinvolgimento degli attori del cloud e dell’ecosistema dei dati che attualmente agiscono principalmente a livello locale e nazionale. Il Segretariato sosterrà il lavoro dei membri dell’Alleanza nello svolgimento dei principali compiti dell’Alleanza stessa.
    Tipologia di progetti: Coordination and Support Actions.
    Budget: 1 milione di euro.
  3. Struttura per il collaudo e la sperimentazione IA all’avanguardia(ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-TEF-EDGE)
    L’obiettivo generale della struttura (Testing and experimentation facility-TEF) per l’hardware IA all’avanguardia è garantire la disponibilità di componenti e tecnologie all’avanguardia affidabili, ad alte prestazioni e a bassa potenza per supportare elaborazione di enormi volumi di dati richiesta dall’IA e dalla trasformazione digitale. L’emergere di nuovi paradigmi di calcolo, come quello neuromorfico, offre all’industria europea l’opportunità di assumere un ruolo guida in una nuova generazione di sistemi di elaborazione edge e distribuiti.
    Tipologia di progetti: Simple Grants.
    Budget: 78 milione di euro.
  4. Segretariato per l’alleanza sui processori e le tecnologie dei semiconduttori (ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-DATA-TECH)
    Questo topic intende dare il via al Segretariato per l’Alleanza sui processori e le tecnologie dei semiconduttori, nata nel quadro della strategia industriale europea aggiornata, che ha lo scopo di riunire le parti interessate (industria, rappresentanti degli Stati membri, etc.), che esercitano le loro attività negli stati ammissibili al programma al fine di rafforzare le capacità industriali dell’Europa nella progettazione e produzione di processori avanzati e altri componenti elettronici. Il Segretariato sosterrà il lavoro quotidiano dei membri dell’Alleanza nell’adempimento dei principali compiti
    Tipologia di progetti: Coordination and Support Actions.
    Budget: 1 milione di euro.
  5. Azioni preparatorie per lo spazio di dati per il Green Deal (ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-PREP-DS-GREEN-DEAL)
    Lo spazio dei dati per il Green Deal europeo si svilupperà come ecosistemi di dati delle strategie e dei piani di azione che da esso nascono, e in particolare: la Strategia per la biodiversità 2030, la Strategia UE per le foreste 2030, il Piano d’azione inquinamento zero, la Strategia in materia di sostanze chimiche sostenibili, il Piano d’azione per l‘economia circolare, la Strategia di adattamento al cambiamento climatico, la Strategia “dai campi alla tavola” , la Strategia per la mobilità sostenibile e smart e la Strategia e piano d’azione per la garanzia della conformità ambientale. Questo spazio di dati metterà in connessione i dati attualmente frammentati e dispersi provenienti da vari ecosistemi offrendo un ambiente informatico interoperabile e affidabile, per la gestione e l’elaborazione dei dati, e un insieme di norme di natura legislativa, amministrativa e contrattuale che determinano i diritti di accesso e di trattamento dei dati. Il topic permetterà di stabilire un meccanismo di governance, con una tabella di marcia dettagliata su come questo spazio dati dovrebbe progressivamente trasformarsi in uno spazio dati paneuropeo del Green Deal, collegando i programmi dell’UE, gli ecosistemi di dati nazionali, regionali e locali a livello dell’UE.
    Tipologia di progetti: Coordination and Support Actions.
    Budget: 2 milioni di euro.
  6. Azioni preparatorie per lo spazio di dati per le comunità smart (ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-PREP-SMART-COMM)
    Lo spazio dati per le comunità smart riunirà insieme gli ecosistemi di dati locali esistenti e gli stakeholders, pubblici e privati, in uno sforzo unitario per identificare principi comuni per la condivisione di grandi pool di dati a livello dell’UE, garantendo un’ampia copertura geografica. L’azione contribuirà alla definizione dell’infrastruttura tecnica per la condivisione dei dati tra i domini pertinenti (in particolare, traffico, elettricità, inquinamento, eventi meteorologici estremi, acqua, fognature, gestione dei rifiuti, infrastrutture urbane, ecc.), al fine di creare innovazione trasversale ai domini e progredire nella transizione verde in ogni contesto locale.
    Tipologia di progetti: Coordination and Support Actions.
    Budget: 1 milione di euro.
  7. Azioni preparatorie per lo spazio di dati per la mobilità (ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-PREP-DS-MOB)
    Con l’obiettivo di contribuire all’ulteriore sviluppo dello spazio comune europeo dei dati sulla mobilità annunciato nella Strategia dei dati e nella Strategia per la mobilità sostenibile e intelligente, questo topic sostiene la creazione di un’infrastruttura tecnica combinata con meccanismi di governance che facilitino l’accesso transfrontaliero alle risorse di dati chiave in questo settore, sulla base e in pieno allineamento con le iniziative di mobilità e trasporto esistenti e future che stanno organizzando la condivisione dei dati sia per i passeggeri che per le merci.
    Tipologia di progetti: Coordination and Support Actions.
    Budget: 1 milione di euro.
  8. Azioni preparatorie per lo spazio di dati per l’industria manifatturiera (ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-PREP-ACTS-DS-MANUFACT)
    Questa azione preparatoria riunirà gli ecosistemi di dati nazionali, regionali e locali esistenti dell’industria manifatturiera e gli stakeholder del settore per identificare principi comuni per la condivisione dei dati e il riutilizzo degli stessi; contribuirà alla definizione dell’infrastruttura tecnica per la condivisione e il riutilizzo dei dati, stabilendo un meccanismo di governance dei dati, con una tabella di marcia dettagliata su come gli spazi di dati embrionali per la manifattura dovrebbero progredire verso uno spazio di dati paneuropeo per la manifattura e raggiungere una base di utenti molto ampia, in particolare le PMI.
    Tipologia di progetti: Coordination and Support Actions.
    Budget: 1 milione di euro.
  9. Infrastruttura europea federata per i dati genomici (ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-FEI-DS-GENOMICS)
    Questo topic sostiene l’implementazione dell’infrastruttura necessaria per rendere reperibili in modo sicuro e accessibili oltre i confini nazionali le risorse di dati genomici europei armonizzati e le informazioni cliniche, fenotipiche e di altro tipo collegate (se disponibili e pertinenti). Può anche supportare l’estensione o l’aggiornamento di set di dati esistenti e la creazione di nuovi. Grazie a questi dati i soggetti autorizzati, come medici, ricercatori e innovatori, saranno in grado di far progredire la nostra comprensione della genomica per processi decisionali clinici, diagnostici, trattamenti e medicina predittiva più precisi e più rapidi e per migliori misure di salute pubblica.
    Tipologia di progetti: Simple Grants.
    Budget: 20 milioni di euro.
  10. Centro di supporto per gli spazi di dati (ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-SUPPCENTRE)
    Questo topic prevede l’istituzione e gestione di un Centro di supporto che coordini tutte le azioni pertinenti sugli spazi di dati settoriali e renda disponibili le architetture e i requisiti dell’infrastruttura di dati per gli spazi di dati, comprese le possibili tecnologie, processi, standard e strumenti che consentiranno il riutilizzo dei dati in tutti i settori da parte del settore pubblico e delle imprese europee, in particolare le PMI. Sosterrà inoltre il lavoro del previsto Comitato per l’innovazione dei dati al fine di migliorare l’interoperabilità dei dati e i servizi di condivisione dei dati tra diversi settori e domini.
    Tipologia di progetti: Coordination and Support Actions.
    Budget: 14 milioni di euro.
  11. Azioni preparatorie per la piattaforma AI on demand (ID: DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01-PREP-AI)
    Questa azione di supporto dovrebbe preparare lo sviluppo della piattaforma AI-on-demand, che avrà l’obiettivo di fornire un catalogo di risorse basate sull’intelligenza artificiale e un luogo di scambio, rendendo disponibile un accesso centrale, agevole e semplice agli strumenti di intelligenza artificiale che siano realizzati in Europa e che siano affidabili.
    Tipologia di progetti: Coordination and Support Actions.
    Budget: 1 milione di euro.

Entità Contributo. Per i Simple Grants il contributo UE copre fino al 50% dei costi ammissibili di progetto. Per le Azioni di supporto e di coordinamento il contributo UE copre fino al 100% dei costi ammissibili del progetto, per un massimo pari al budget destinato al topic.

Modalità e procedura. Per ognuno dei topic vengono finanziate le categorie di progetti specificate e ognuno di essi prevede documentazione specifica per la presentazione di una proposta progettuale.

Per la gran parte dei topic le proposte progettuali devono essere presentate da consorzi di almeno 3 partner fra loro indipendenti di tre diversi Stati ammissibili. Fanno eccezione:

– il topic 9, per il quale il partenariato deve comprendere 5 partner reciprocamente indipendenti di 5 diversi Stati ammissibili;
– i topic 2 e 4 per i quali il partenariato non è richiesto.

Scadenza: 22 febbraio 2022, ore 17 (ora di Bruxelles).

Europa Digitale – Azioni preparatorie per spazi di dati (DIGITAL-2021-PREPACTS-DS-01)

Europa Digitale – Azioni preparatorie per spazi di dati (DIGITAL-2021-PREPACTS-DS-01)

 

Bando nel quadro dell’ O.S. 2 del programma Europa Digitale, che sostiene azioni volte a rafforzare le capacità di base dell’intelligenza artificiale (AI) dell’UE come motore cruciale per la trasformazione digitale dei settori pubblico e privato e si ricollega alla strategia Ue sui dati.

Il bando finanzia progetti nel quadro di 3 specifici topic (una proposta deve rientrare in un solo topic):

Topic 1. — Azione preparatoria per lo spazio di dati per l’agricoltura (ID: DIGITAL-2021-PREPACTS-DS-01-AGRI)
Obiettivo del topic è lo sviluppo di uno spazio di dati sicuro e affidabile che consenta al settore agricolo di condividere e accedere in modo trasparente ai dati migliorando quindi le sue prestazioni economiche e ambientali. Lo spazio dati può anche servire a scopi di bene comune; si prevede che esso faciliti la condivisione, l’elaborazione e l’analisi dei dati di produzione, dei dati aperti ed eventualmente di altri dati pubblici (ad es. dati sul suolo). I dati di produzione integrati da dati di pubblico dominio offriranno nuove opportunità di monitoraggio e ottimizzazione dell’uso delle risorse naturali e contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi del Green Deal e della Politica Agricola Comune (PAC).
I progetti proposti devono esplorare possibili opzioni e approcci concettuali per la futura implementazione dello spazio di dati, che, una vota realizzato, dovrà avere un forte orientamento all’utente finale e prendere in considerazione i potenziali utenti, compresi gli agricoltori che attualmente utilizzano meno soluzioni basate sui dati.
I progetti devono avere una durata prevista di 18 mesi.

Topic 2. Azioni preparatorie per lo spazio di dati per le competenze (ID: DIGITAL-2021-PREPACTS-DS-01-SKILLS)
Obiettivo del topic è lo sviluppo di uno spazio di dati sicuro e affidabile per supportare la condivisione e l’accesso ai dati delle competenze, per scopi analitici e statistici come per altri scopi quali lo sviluppo di politiche o il riutilizzo dei dati in applicazioni innovative. Lo spazio di dati deve essere interoperabile e deve fornire un facile accesso transfrontaliero a set di dati chiave, implementando meccanismi di fiducia (sicurezza e privacy fin dalla progettazione); deve inoltre sviluppare servizi di dati che corrispondano ai valori europei, in particolare di etica, diversità e privacy. La sua attuazione contribuirà alla realizzazione della strategia per il decennio digitale e a migliorare la disponibilità di esperti digitali a disposizione delle imprese.
I progetti proposti devono cercare di identificare le fonti di dati più pertinenti e affidabili e di descrivere come si completano a vicenda e come i loro dati possono essere riutilizzati; devono inoltre esplorare approcci concettuali e possibili opzioni per la futura implementazione dello spazio di dati sviluppando disposizioni per l’accesso e l’uso degli stessi, per la loro governance e modelli commerciali, tenendo conto dell’evoluzione del contesto normativo e degli elementi trasversali allo spazio dei dati.
I progetti devono avere una durata prevista di 12 mesi.

Topic 3. – Azioni preparatorie per spazi di dati per il turismo (ID: DIGITAL-2021-PREPACTS-DS-01-TOURISM)
Obiettivo del topic è di preparare lo sviluppo di uno spazio dati sicuro e affidabile per consentire al settore turistico di condividere e accedere ai dati consentendo un aumento delle sue prestazioni economiche e ambientali. Lo spazio di dati può anche servire a scopi di bene comune; si prevede che la sua attuazione faciliti la condivisione, l’elaborazione e l’analisi di vari tipi di dati, prodotti, mantenuti e utilizzati dagli attori chiave del settore. Dovrebbe inoltre offrire un facile accesso transfrontaliero a set di dati chiave, implementando meccanismi di fiducia (sicurezza e privacy fin dalla progettazione).
Uno spazio dati sul turismo, collegato ad altri spazi dati settoriali (ad esempio patrimonio culturale, media o mobilità), fornirà accesso alle informazioni alle parti interessate nell’ecosistema turistico in tutta l’UE e questo contribuirà alla competitività, all’inverdimento e alla sostenibilità, all’emergere di modelli di business innovativi e al miglioramento delle competenze nel settore del turismo. Darà la possibilità di allineare l’offerta alle aspettative dei turisti, adattando le proposte di servizio a nuovi gruppi turistici e permettendo una migliore pianificazione.
I progetti proposti devono esplorare approcci concettuali e possibili opzioni per la futura distribuzione di questo spazio di dati comprese le disposizioni per il controllo trasparente dell’accesso, dell’uso e del riutilizzo dei dati e lo sviluppo di modelli di governance e di business per lo spazio dei dati.
I progetti devono avere una durata prevista di 12 mesi.
Per tutti e tre i topic del bando vengono finanziate Azioni di supporto e di coordinamento che sono azioni di piccola dimensione (di importo tipico di 1/2 milioni di euro) che hanno come obiettivo principale di sostenere le politiche dell’UE. Le attività possono includere il coordinamento tra diversi attori per le misure di accompagnamento come la standardizzazione, la diffusione, la sensibilizzazione e la comunicazione, la messa in rete, il coordinamento o i servizi di supporto, i dialoghi politici e gli esercizi e studi di apprendimento reciproco, compresi studi di progettazione per nuove infrastrutture e possono includere anche attività complementari di pianificazione strategica, networking e coordinamento tra programmi in diversi paesi.

Entità Contributo: Per le Azioni di supporto e di coordinamento il contributo UE copre fino al 100% dei costi ammissibili del progetto, per un massimo pari al budget destinato al topic.

Modalità e procedura: Ognuno dei topic prevede documentazione specifica per la presentazione di una proposta progettuale.

Le proposte progettuali devono essere presentate da consorzi di almeno tre partner di tre diversi paesi ammissibili. Le proposte progettuali devono essere presentate in formato elettronico attraverso i formulari specificamente predisposti per il topic.

Scadenza: 22 febbraio 2022, ore 17 (ora di Bruxelles).

Data portability: al via la terza Open Call DAPSI per soluzioni innovative

Data portability: al via la terza Open Call DAPSI per soluzioni innovative

 

Il progetto DAPSI – Data Portability and Services Incubator ha annunciato l’apertura del terzo bando per l’incubazione di soluzioni innovative sul tema della portabilità dei dati.

DAPSI è un progetto europeo finanziato dal programma Horizon 2020 che fa parte dell’iniziativa Next Generation Internet, il cui obiettivo è promuovere progetti nel campo della portabilità dei dati e in linea con la normativa GDPR.

In particolare, il bando sostiene lo sviluppo di soluzioni tecnologiche e servizi human-centric che si concentrano su:

  • Trasparenza dei dati
  • Compatibilità e interoperabilità dei dati
  • Sicurezza e privacy dei consumatori
  • Portabilità dei servizi
  • Sovranità dei dati

Con un budget pari a 2,5 milioni di euro, DAPSI sosterrà le idee innovative attraverso un percorso di incubazione di 9 mesi che offrirà assistenza, accesso a infrastrutture di alto livello, formazione, coaching e visibilità, oltre a finanziamenti fino a un massimo di 150.000 euro per progetto.

Possono partecipare al bando ricercatori, sviluppatori, innovatori e piccole e medie imprese nell’ambito delle tecnologie informatiche provenienti dagli Stati membri dell’UE e dai paesi associati a Horizon 2020.

Scadenza: 23 novembre 2021.

Agenzia Spaziale europea: nuovo bando per applicazioni innovative nel settore agri-tech

Agenzia Spaziale europea: nuovo bando per applicazioni innovative nel settore agri-tech

agriculture

L’Agenzia Spaziale europea lancia Kick-Start Call e offre fino a 60.000 euro per finanziare applicazioni innovative del settore agri-tech che sfruttano dati e tecnologie spaziali (comunicazioni satellitari, navigazione satellitare, osservazione della Terra, tecnologia di volo spaziale umano).

Il bando risponde a tre obiettivi chiave, in linea con la nuova politica agricola comune dell’UE:

Sostenibilità: applicazioni agri-tech che mitighino gli impatti sul clima e sull’ambiente, sui paesaggi, sulla biodiversità e producono cibo sicuro e sano;

Equità: garantire un reddito dignitoso agli agricoltori (soprattutto a quelli con maggiori difficoltà), riequilibrare il potere nella catena alimentare, promuovere le aree rurali e attrarre i giovani agricoltori;

Competitività: sviluppare il settore agri-tech attraverso l’innovazione, la digitalizzazione, le nuove tecnologie, lo sviluppo rurale e le infrastrutture, sistemi di consulenza efficienti e formazione continua.

Le proposte dovranno affrontare uno tra i seguenti topic: Climate change, Biodiversity and landscapes, Soils, Water, Healthy and nutritious food, Disease prevention, Difficult living conditions, Path towards fairness, Revitalizing rural areas, Competitiveness, Automation, Forecasting, Systems Interoperability, Data standards, Training / E-learning.

Gli interessati devono inoltre informare la Delegazione Nazionale del proprio Paese al fine di ottenere una lettera di supporto e autorizzazione per ottenere il finanziamento richiesto.

Le candidature potranno essere inviate tra il 12 ottobre e il 27 novembre 2020.

Connecting Europe Facility (CEF) Telecom: pubblicati 3 nuovi bandi

Connecting Europe Facility (CEF) Telecom: pubblicati 3 nuovi bandi

work-731198_1280

La Commissione europea ha pubblicato 3 nuovi bandi relativi al Work Programme 2018 del programma Connecting Europe Facility, settore telecomunicazioni (CEF TELECOM).

In particolare, i bandi e i relativi topic aperti sono:

Bando CEF-2018-2:

  • CEF-TC-2018-2: Traduzione automatica (Automated Translation)
  • CEF-TC-2018-2: Emissione elettronica di documenti (eDelivery)
  • CEF-TC-2018-2: Fatturazione elettronica (eInvoicing)

Il bilancio indicativo totale disponibile è di 10,5 milioni di euro. Il termine ultimo per presentare le proposte per questi tre inviti è il 18 settembre 2018.

Bando CEF-2018-3:

CEF-TC-2018-3: Cibersicurezza

Il bilancio indicativo totale disponibile è di 13 milioni di euro. Il termine ultimo per presentare le proposte è il 22 novembre 2018.

Bando CEF-2018-5:

CEF-TC-2018-5: Dati pubblici aperti (Public Open Data)

Il bilancio indicativo totale disponibile è di 18,5 milioni di euro. Il termine ultimo per presentare le proposte è il 15 novembre 2018.

Primo bando MIDIH – applicazioni ‘data driven’ ed esperimenti in CPS/IoT

Primo bando MIDIH – applicazioni ‘data driven’ ed esperimenti in CPS/IoT

work-731198_1280

Il primo bando MIDIH (Manufacturing Industry Digital Innovation Hubs) ha l’obiettivo di sviluppare applicazioni ‘data driven’ realizzate da piccole e medie imprese del settore IT come fornitrici tecnologiche, ed esperimenti nell’ambito dei CPS (cyber-physical systems) / IoT (Internet of Things) realizzati da PMI manifatturiere.

Il bando mira a integrare le funzionalità attorno all’architettura di riferimento MIDIH e ad eseguire esperimenti nell’ambito di CPS/IOT basati sui componenti forniti dall’architettura.

Gli esperimenti devono coprire uno dei tre scenari principali: Smart Factory o Smart Product o Smart Supply chain.

Le tipologie di attività da eseguire per ricevere supporto finanziario sono esperimenti nell’ambito dei CPS/IoT nei seguenti ambiti:

  • Argomenti tecnologici che affrontano le tecnologie attorno all’architettura MIDIH
  • Gli argomenti di sperimentazione devono coprire uno dei tre scenari principali: Smart Factory, Smart Product o Smart Supply chain.

La richiesta di finanziamento massima per proposta è pari a € 60.000. La durata prevista degli esperimenti è di 6 mesi.

Scadenza: 29/06/2018