Connecting Europe Facility (CEF) Telecom: pubblicati 3 nuovi bandi

Connecting Europe Facility (CEF) Telecom: pubblicati 3 nuovi bandi

work-731198_1280

La Commissione europea ha pubblicato 3 nuovi bandi relativi al Work Programme 2018 del programma Connecting Europe Facility, settore telecomunicazioni (CEF TELECOM).

In particolare, i bandi e i relativi topic aperti sono:

Bando CEF-2018-2:

  • CEF-TC-2018-2: Traduzione automatica (Automated Translation)
  • CEF-TC-2018-2: Emissione elettronica di documenti (eDelivery)
  • CEF-TC-2018-2: Fatturazione elettronica (eInvoicing)

Il bilancio indicativo totale disponibile è di 10,5 milioni di euro. Il termine ultimo per presentare le proposte per questi tre inviti è il 18 settembre 2018.

Bando CEF-2018-3:

CEF-TC-2018-3: Cibersicurezza

Il bilancio indicativo totale disponibile è di 13 milioni di euro. Il termine ultimo per presentare le proposte è il 22 novembre 2018.

Bando CEF-2018-5:

CEF-TC-2018-5: Dati pubblici aperti (Public Open Data)

Il bilancio indicativo totale disponibile è di 18,5 milioni di euro. Il termine ultimo per presentare le proposte è il 15 novembre 2018.

Primo bando MIDIH – applicazioni ‘data driven’ ed esperimenti in CPS/IoT

Primo bando MIDIH – applicazioni ‘data driven’ ed esperimenti in CPS/IoT

work-731198_1280

Il primo bando MIDIH (Manufacturing Industry Digital Innovation Hubs) ha l’obiettivo di sviluppare applicazioni ‘data driven’ realizzate da piccole e medie imprese del settore IT come fornitrici tecnologiche, ed esperimenti nell’ambito dei CPS (cyber-physical systems) / IoT (Internet of Things) realizzati da PMI manifatturiere.

Il bando mira a integrare le funzionalità attorno all’architettura di riferimento MIDIH e ad eseguire esperimenti nell’ambito di CPS/IOT basati sui componenti forniti dall’architettura.

Gli esperimenti devono coprire uno dei tre scenari principali: Smart Factory o Smart Product o Smart Supply chain.

Le tipologie di attività da eseguire per ricevere supporto finanziario sono esperimenti nell’ambito dei CPS/IoT nei seguenti ambiti:

  • Argomenti tecnologici che affrontano le tecnologie attorno all’architettura MIDIH
  • Gli argomenti di sperimentazione devono coprire uno dei tre scenari principali: Smart Factory, Smart Product o Smart Supply chain.

La richiesta di finanziamento massima per proposta è pari a € 60.000. La durata prevista degli esperimenti è di 6 mesi.

Scadenza: 29/06/2018

Progetti su “PIU INTERCONNECTIVITY”

Progetti su “PIU INTERCONNECTIVITY”

world-1264062_1280

L’obiettivo è sostenere gli Stati membri nei loro sforzi volti a garantire lo scambio di informazioni PNR tra le loro Unità d’informazione sui passeggeri (PIU) e tra i PIU e l’Europol, conformemente agli articoli 9 e 10 della direttiva PNR (UE) 2016/681.

Non si concentrerà tuttavia sugli aspetti tecnici dello scambio di dati PNR, ma sulla costruzione della capacità del personale dell’Unità d’informazione sui passeggeri  di valutare la pertinenza e la necessità dello scambio di dati PNR. Rafforzerà inoltre la capacità dell’Unità d’informazione sui passeggeri di scambiare le migliori pratiche riguardanti la creazione di norme di targeting e l’identificazione di banche dati pertinenti per il trattamento dei dati PNR, in conformità con la direttiva PNR.

In particolare, le attività potrebbero includere azioni di formazione, visite di studio, workshop e conferenze per condividere esperienze e migliori pratiche tra Stati membri sullo scambio di dati PNR tra le Unità d’informazione sui passeggeri.

Scadenza: 20/02/2018

Meccanismo per collegare l’Europa – Telecomunicazioni

Meccanismo per collegare l’Europa – Telecomunicazioni: bando CEF-TC-2018-1

international-154119_1280

Saranno finanziati progetti di interesse comune presentati da uno o più Stati membri/Paesi EFTA/SEE, oppure da organizzazioni internazionali, enti pubblici o privati, compresi enti comuni, con l’assenso degli Stati coinvolti.

Gli inviti, pubblicati sul sito dell’INEA (Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti) sono:

CEF-TC-2018-1: eIdentification (eID) & eSignature – Identificazione e firme elettroniche

Obiettivo: creare un ecosistema per tutta l’UE basato sul regolamento eIDAS (identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche) in grado di migliorare i servizi forniti ai cittadini.

Saranno finanziati progetti tesi a un maggiore utilizzo di eIDAS ed eID e le firme elettroniche (in particolare, firme elettroniche qualificate).

Budget: 8 milioni di euro (7.5 milioni di euro per eID e 500.000 euro per eSignature)

CEF-TC-2018-1 – Europeana

Obiettivo: fornire supporto alle istituzioni culturali e ad altri partner pubblici e privati per aumentare la quantità di contenuti e metadati accessibili attraverso Europeana, che siano di alta qualità e adatti al riutilizzo, e per aumentare la consapevolezza e l’uso di Europeana

Saranno supportati progetti che incrementano la quantità di dati accessibili attraverso Europeana, che aumentano la consapevolezza e l’utilizzo di Europeana e che migliorano l’esperienza dell’utente.

Budget: 4 milioni di euro

CEF-TC-2018-1 – Internet più sicuro (Safer internet)

Obiettivo: supportare i servizi che aiutano a rendere Internet un ambiente affidabile per i bambini fornendo un’infrastruttura che consente di condividere risorse, servizi e pratiche tra i centri nazionali Safer Internet (SICs) e di fornire servizi ai propri utenti, compresa l’industria.

Attraverso le azioni supportate con questo bando i cittadini, in primis i bambini, avranno la possibilità di migliorare le proprie competenze digitali e di partecipare attivamente a un ambiente digitale più sicuro grazie a una maggiore consapevolezza e a strategie di empowerment. Genitori, assistenti, insegnanti e professionisti che lavorano con bambini a rischio potranno comprendere meglio come i contenuti e i servizi sono accessibili e utilizzati dai bambini e averne più fiducia. Le autorità pubbliche, soprattutto le forze dell’ordine, dovrebbero essere in grado di sviluppare migliori misure preventive e proattive che garantiscano il benessere dei bambini. L’industria trarrà vantaggio dalle maggiori opportunità di mercato per i contenuti e l’impatto delle campagne di sensibilizzazione e dalla fornitura transfrontaliera di servizi associati (linee di assistenza, hotline). Saranno inoltre create sinergie riunendo le insieme gli stakeholder per condividere le risorse e operare in modo collaborativo per promuovere la sicurezza online dei minori in tutta Europa

Budget: 18 milioni di euro

La scadenza per presentare le proposte, per tutti i tre inviti, è il 15 maggio 2018.