Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno – Azione 2 – Intervento 2.1 “Pacchetto multi misura rivolto alle aziende agricole per l’avvio e la realizzazione di attività multifunzionali”

Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno – Azione 2 – Intervento 2.1 “Pacchetto multi misura rivolto alle aziende agricole per l’avvio e la realizzazione di attività multifunzionali”

6-Agri-Food

Il presente Avviso intende finanziare l’avviamento di nuove iniziative imprenditoriali nel settore turistico concepito in forma estesa, in grado cioè di creare servizi di accoglienza sostenibili e responsabili, che garantiscano quindi anche la salvaguardia ambientale. Nello specifico si finanziano, a titolo esemplificativo e non esaustivo, le seguenti attività: creazione di servizi e percorsi turistici, ambientali, culturali, artistici ed enogastronomici, laboratori agro-artigianali e delle produzioni enogastronomiche locali, realizzazione di laboratori di lavorazione, presentazione e/o degustazione dei prodotti all’interno dell’azienda agricola stessa. Tali nuove iniziative è necessario che siano complementari ed integrate nelle normali attività agricole delle imprese. L’obiettivo è di favorire la destagionalizzazione dell’offerta turistica, e richiamare il turista dalla vicina città di Lecce all’entroterra, nonché di generare nuove opportunità occupazionali.

Per gli interventi di cui al presente Avviso Pubblico possono accedere gli Agricoltori o coadiuvanti familiari che diversificano la loro attività avviando nuove attività extra-agricole in area rurale ricomprese nei territori del Gal Valle della Cupa.

Il totale investimenti per la presente misura è di Euro € 2.280.000. La tipologia del sostegno prevede due tipologie di aiuto: a) Per l’avviamento b) Per lo sviluppo aziendale. Per l’avviamento di nuove attività extra-agricole l’aiuto sarà di € 12.000,00 con aliquota di sostegno pari al 100%. Per lo sviluppo aziendale di nuove attività extra-agricole è previsto l’investimento minimo di Euro 30.000 e massimo ammissibile di Euro 45.000 e l’aliquota di sostegno è pari al 50% della spesa ammessa.

SCADENZA: 24.09.2019

GAL VALLE DELLA CUPA Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno – Azione 2 – Intervento 2.2 – “Pacchetto multimisura per l’avvio di nuove pmi extra agricole”

GAL VALLE DELLA CUPA Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno – Azione 2 – Intervento 2.2 – “Pacchetto multimisura per l’avvio di nuove pmi extra agricole”

village-2730798_640

Con questo intervento il GAL vuole incentivare la promozione delle funzioni sociali e culturali delle imprese extra agricole per valorizzare il turismo esperienziale. Nello specifico, il GAL VdC promuove lo sviluppo di realtà imprenditoriali nel settore agroalimentare, artigianale, ambientale e dei servizi turistici attraverso l’attivazione del pacchetto multi misura rivolto alle aziende non agricole per l’avvio e la realizzazione di attività multifunzionali. L’obiettivo è di favorire la destagionalizzazione dell’offerta turistica, e richiamare il turista dalla vicina città di Lecce all’entroterra, nonché di generare nuove opportunità occupazionali.

In particolare si mira a sostenere processi di qualificazione delle aziende non agricole per favorire la creazione di nuovi servizi turistici a supporto dello sviluppo del turismo esperienziale come ad esempio: a) Attività per servizi turistici; b) Attività artigianali; c) Attività agroalimentari.

Per gli interventi di cui al presente Avviso Pubblico possono accedere al sostegno: microimprese e piccole imprese che avviano nuove attività extra-agricole, nelle aree rurali; persone fisiche che avviano nuove attività extra-agricole, nelle aree rurali.

La tipologia del sostegno del presente Bando, prevede contemporaneamente due tipologie di aiuto: a) Per l’avviamento b) Per lo sviluppo aziendale. Le risorse finanziarie attribuite al presente Avviso Pubblico sono di Euro 1.264.000. Per l’avviamento di nuove attività da parte di PMI extra agricole l’aiuto sarà corrisposto nella forma di un premio di € 10.666,67 con aliquota di sostegno pari al 100%. Per lo sviluppo aziendale di nuove attività per le PMI extra agricole è previsto l’investimento minimo di Euro 30.000 e massimo ammissibile di Euro 42.000. L’aliquota di sostegno è pari al 50% della spesa ammessa.

SCADENZA: 24.09.2019

Avviso pubblico per la presentazione di domande di sostegno – Azione 3 – Intervento 3.5 “Infrastrutture pubbliche per fruizione aeree rurali e naturali”

Avviso pubblico per la presentazione di domande di sostegno – Azione 3 – Intervento 3.5 “Infrastrutture pubbliche per fruizione aeree rurali e naturali”

tourist-information-11284477779im1c

L’Intervento sostiene investimenti di miglioramento delle infrastrutture turistiche e ricreative su piccola scala e il potenziamento della relativa informazione turistica al fine di contribuire a diversificare e destagionalizzare l’offerta turistica, conservare il paesaggio, promuovere le tipicità locali e favorire la creazione di opportunità occupazionali nelle zone rurali.

I  soggetti beneficiari del  presente Avviso sono  esclusivamente le  Amministrazioni Comunali ricadenti nel territorio del GAL Sud Est Barese.

Sono considerate ammissibili le seguenti spese: opere di ristrutturazione, recupero, adeguamento, ampliamento e ammodernamento di immobili da destinare a ricettività temporanea; realizzazione  di segnaletica stradale; spostamento e/o rifacimento di sotto-servizi (luce, gas, acquedotti, fognatura, telefonia etc..);  acquisto  di  macchinari,  arredi  e  attrezzature  strettamente funzionali  agli  interventi realizzati.

Le  risorse  finanziarie assegnate al  presente  avviso sono  pari  ad  Euro 1.400.000,00. Il sostegno è  concesso nella forma di contributo in conto capitale pari al 100% della spesa ammessa a finanziamento. L’investimento massimo ammissibile non può essere superiore a Euro 200.000,00.

La domanda di sostegno si chiude alla data del 27/09/2019. Per quanto riguarda il termine per la presentazione delle domande di sostegno, si stabilisce una procedura a “bando aperto – stop and go” che consente la possibilità di presentare domande sino al completo utilizzo delle risorse finanziarie attribuite nell’ambito del presente bando.

SCADENZA: 04.10.2019

GAL VALLE DELLA CUPA Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno – Azione 2 – Intervento 2.3 – Sviluppo di servizi di accoglienza e di ospitalità per rafforzare l’offerta turistica sostenibile e responsabile

GAL VALLE DELLA CUPA Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno - Azione 2 - Intervento 2.3 - Sviluppo di servizi di accoglienza e di ospitalità per rafforzare l’offerta turistica sostenibile e responsabile

italy-1215353_640

Il bando prevede di supportare investimenti per lo sviluppo delle attività di accoglienza e ospitalità turistiche indirizzate ad accrescere la capacità dei territori di proporre un’offerta turistica aggregata ed integrata, legate al turismo rurale: piccola ricettività e ospitalità diffusa, attraverso la riqualificazione e l’adeguamento di immobili, nonché l’acquisto di arredi e di attrezzature per lo svolgimento di attività ricettive di piccole dimensioni non classificate come strutture alberghiere, quali Ostelli della gioventù, Affittacamere per brevi soggiorni, B&B imprenditoriali. Gli interventi sostenuti dal presente Avviso devono essere realizzati nell’area territoriale di competenza del GAL.
Le risorse finanziarie attribuite al presente Avviso Pubblico sono di euro 1.900.000. Possono accedere al sostegno microimprese e piccole imprese in forma singola e associata. Il sostegno sarà concesso nella forma di contributo in conto capitale a fondo perduto pari al 50% della spesa ammessa ai benefici, la cui spesa massima ammissibile è pari a Euro 54.285,72. Nel caso di ammissione a finanziamento di progetti di importo superiore alla spesa massima ammissibile, la spesa eccedente sarà a totale carico del beneficiario.
La domanda dovrà essere compilata attraverso il portale SIAN. Il termine di avvio dell’operatività del portale SIAN è fissato a partire dal decimo giorno successivo alla pubblicazione del presenta avviso sul BURP ed il termine finale è fissato alle ore 23:59 del 30/09/2019. La documentazione dovrà essere inviata al GAL ed alla Regione Puglia entro e non oltre il 15° giorno antecedente la data di chiusura dell’operatività del portale SIAN. La scadenza per la presentazione al GAL della domanda, rilasciata nel portale SIAN, è fissata alla data del 01/10/2019.
RISORSE: 1.900.000,00
SCADENZA: 01.10.2019

GAL ALTO SALENTO Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno – Azione 3 – Intervento 3.1 Pacchetto multi misura per l’avvio e lo sviluppo di servizi a supporto del turismo lento e sostenibile

GAL ALTO SALENTO Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno – Azione 3 – Intervento 3.1 Pacchetto multi misura per l’avvio e lo sviluppo di servizi a supporto del turismo lento e sostenibile

village-552082_640

La misura è finalizzata a diversificare e qualificare l’offerta turistica in chiave sostenibile, al fine di rendere innovativo e competitivo il settore turistico locale, sia in termini occupazionali che di reddito. L’intervento, in particolare, mira ad avviare Start up legate ad attività connesse alla fornitura di servizi innovativi per la fruizione sostenibile delle aree rurali e costiere del territorio.
L’intervento si compone di due differenti tipologie di sostegno:

  • un premio per l’avviamento;
  • un aiuto in conto capitale per lo sviluppo aziendale.

L’azione si deve svolgere nell’area di competenza del GAL.
I beneficiari del presente Avviso Pubblico sono:

  • agricoltori, che diversificano la loro attività, avviando attività extra-agricole;
  • coadiuvanti familiari degli agricoltori, che diversificano la loro attività avviando attività extra agricole;
  • microimprese e piccole imprese;
  • persone fisiche che avviano attività extra-agricole nelle aree rurali.

I beneficiari, al momento della presentazione della domanda di sostegno, non devono aver avviato l’attività economica per la quale viene richiesto il finanziamento.
Il finanziamento può essere richiesto per lo svolgimento di attività economiche extra-agricole, riferite esclusivamente ai seguenti settori:

  1. Agroalimentare: laboratori per la trasformazione dei prodotti tipici e per la preparazione di piatti della gastronomia locale, ecc.;
  2. Servizi a supporto del turismo: punti informativi turistici, centri visita, attrezzature a supporto dell’escursionismo, servizi di accoglienza dei pellegrini lungo la via Francigena, laboratori didattici, ciclofficine per ciclisti, trekking, nordic walking, vela, canoa, diving, snorkeling, ecc.

Le risorse finanziarie attribuite al presente Avviso Pubblico sono pari complessivamente ad euro 650.000,00. Il sostegno, per entrambe gli interventi, è concesso sotto forma di contributo in conto capitale. Per l’avviamento è previsto un premio di € 10.000,00, a fronte di un investimento di almeno 40.000,00 euro. Per investimenti di importo inferiore, l’entità del premio sarà calcolata in proporzione all’investimento ammesso. Per il premio l’aliquota del contributo pubblico è pari al 100%. Per lo sviluppo aziendale l’aliquota del contributo pubblico è pari al 50% della spesa ammessa. La spesa massima ammissibile a contributo per singolo progetto è fissata in € 40.000,00. Il contributo pubblico è erogato per un importo massimo pari ad € 20.000,00. L’investimento minimo ammissibile a contributo per singolo progetto è fissato in € 20.000.
La domanda dovrà essere compilata attraverso il portale SIAN. I termini di operatività del portale SIAN sono fissati alla data del 03/07/2019 (termine iniziale) e alle ore 23,59 del giorno 31/08/2019 (termine finale). La documentazione dovrà essere inviata al GAL ed alla Regione Puglia entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 23/08/2019. La scadenza per la presentazione al GAL della domanda, rilasciata nel portale SIAN è fissata alla data del 06/09/2019, ore 12.00.
RISORSE: 650.000,00
Scadenza: 06 Settembre 2019

P.O.R. Puglia FESR-FSE 2014/2020 – Azione 6.8 “Avviso pubblico per interventi a sostegno della qualificazione e del potenziamento del servizio di informazione degli Info-point turistici dei comuni che aderiscono alla rete regionale – Annualità 2019”

P.O.R. Puglia FESR-FSE 2014/2020 – Azione 6.8 “Avviso pubblico per interventi a sostegno della qualificazione e del potenziamento del servizio di informazione degli Info-point turistici dei comuni che aderiscono alla rete regionale – Annualità 2019”

tourist-information-11284477779im1c

La Regione Puglia, attraverso il presente Avviso, intende promuovere la realizzazione di interventi finalizzati a potenziare, uniformare e qualificare il servizio di informazione e accoglienza turistica locale svolto dai Comuni titolari di uffici Info-point turistici aderenti della Rete regionale. Gli interventi di potenziamento e qualificazione hanno lo scopo di migliorare la travel experience degli utenti degli Info-point turistici della Rete regionale, innescando processi virtuosi per il rafforzamento della reputazione della destinazione, in termini di soddisfacimento dei bisogni dei turisti (customer satisfaction).

Gli obiettivi della misura sono: accrescere la competitività della destinazione Puglia in Italia e all’estero; aumentare i flussi di turisti nazionali e internazionali; destagionalizzare l’offerta turistica, con l’intento di aiutare i territori pugliesi ad organizzarsi per un turismo che duri tutto l’anno favorendo, individuando e selezionando target di domanda potenziale in un quadro di sviluppo turistico sostenibile

Le attività di potenziamento e qualificazione da realizzare devono sostanziarsi in: front-office turistico, con un prolungamento degli orari di apertura degli Uffici rispetto all’orario ordinario; human factor, con introduzione di figure professionali qualificate con competenze specifiche; piano di comunicazione integrato on/off-line, con comunicazione web, social media marketing e customer service, realizzazione di materiale editoriale informativo; immagine coordinata, con l’adozione di badge e divise dal layout coordinato; animazione on-site, con la realizzazione di attività culturali e/o artistiche ambientate nei locali stessi degli Info-point turistici o negli spazi immediatamente attigui; survey analysis, con il rilevamento informatizzato dei dati sull’affluenza e sull’indice di gradimento

Possono presentare proposta di candidatura, nei termini di cui al presente Avviso, i Comuni pugliesi che abbiano aderito alla Rete Regionale degli Info-point turistici.

La dotazione finanziaria del presente Avviso ammonta complessivamente a € 730.000,00. Tale dotazione complessiva sarà declinata, in relazione alle attività da realizzarsi temporalmente, nel seguente modo: a) € 500.000,00 complessivi per iniziative da svolgersi nel periodo A: “12 Luglio 2019 – 31 ottobre 2019”; b) € 230.000,00 complessivi per iniziative da svolgersi nel periodo B: “01 dicembre 2019 – al 15 gennaio 2020”. Ciascun progetto potrà essere finanziato, ai sensi del presente Avviso, per con un contributo massimo pari a: € 20.000,00 per il Periodo A ed € 10.000,00 per il Periodo B. Le spese eccedenti il limite massimo di contributo concedibile sono a carico del Soggetto proponente.

La predetta documentazione deve essere trasmessa, a pena di esclusione, esclusivamente in modalità telematica alla Regione Puglia, all’indirizzo pec avvisisezioneturismo@pec.rupar.puglia.it.  Attualmente è possibile candidarsi per il periodo B, presentando istanza dal 01.09.2019 al 16.09.2019 ore 12.00.

POR FESR 2014-2020: Bando Turismo e Attrattività – Sostegno alla competitività delle imprese turistiche delle Aree Interne – Alto Lago di Como e Valli del Lario o nei Comuni dell’Area Interna Appennino Lombardo – Alto Oltrepò Pavese

POR FESR 2014-2020: Bando Turismo e Attrattività - Sostegno alla competitività delle imprese turistiche delle Aree Interne - Alto Lago di Como e Valli del Lario o nei Comuni dell’Area Interna Appennino Lombardo – Alto Oltrepò Pavese

Training

Il bando, in attuazione della delibera di Giunta regionale n. 1394 del 18 marzo 2019, sostiene progetti di riqualificazione di strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e di pubblici esercizi siti nei Comuni delle Aree Interne “Alto Lago di Como e Valli del Lario” e “Appennino lombardo – Alto Oltrepò Pavese” (rispettivamente Cremia, Domaso, Dongo, Dosso del Liro, Garzeno, Gera Lario, Livo, Montemezzo, Musso, Peglio, Pianello del Lario, Sorico, Stazzona, Trezzone, Vercana, Gravedona ed Uniti, Bellano, Casargo, Colico, Cortenova, Crandola Valsassina, Dervio, Dorio, Esino Lario, Margno, Pagnona, Parlasco, Premana, Sueglio, Taceno, Valvarrone, Vendrogno e, rispettivamente, Bagnaria, Borgoratto Mormorolo, Brallo di Pregola, Colli Verdi, Fortunago, Menconico, Montesegale, Ponte Nizza, Rocca Susella, Romagnese, Santa Margherita di Staffora, Val di Nizza, Varzi, Zavattarello).

I progetti candidati devono:

  • afferire ai seguenti temi del posizionamento strategico turistico di Regione Lombardia riportati dettagliatamente nell’allegato 1:

* enogastronomia & food experience;

* fashion e design;

* business congressi & incentive;

* natura & green;

* sport & turismo attivo;

* terme & benessere.

  • essere coerenti con la Strategia d’Area “Alto Lago di Como e Valli del Lario” o “Appen-nino lombardo – Alto Oltrepò Pavese” di cui alle deliberazioni n. 7883 del 26 febbraio 2018 e n. 7884 del 26 febbraio 2018

Imprese – ivi compresa la ditta individuale – che possiedono, al momento della presentazione della domanda di partecipazione al bando, i seguenti requisiti:

  1. a) avere sede operativa nei Comuni dell’Area Interna Alto Lago di Como e Valli del Lario o nei Comuni dell’Area Interna Appennino Lombardo – Alto Oltrepò Pavese oppure, se l’impresa è già attiva e costituita altrove, impegnarsi a costituire una sede operativa nei Comuni dell’Area Interna Alto Lago di Como e Valli del Lario o nei Comuni dell’Area Interna Appennino Lombardo – Alto Oltrepò Pavese entro e non oltre la prima richiesta di erogazione dell’agevolazione
  2. b) essere regolarmente costituite, iscritte e dichiarate attive al registro delle imprese;
  3. c) svolgere un’attività classificata in possesso di codice ateco primario o secondario di cui alle divisioni:

55 Alloggio ad esclusione delle attività di alloggio connesse alle aziende agricole

56 Attività dei servizi di ristorazione ad esclusione del 56.2

Possono partecipare soggetti titolari di attività di bed and breakfast che esercitano l’attività di bed and breakfast al numero civico di residenza anagrafica del titolare nei Comuni dell’Area Interna Alto Lago di Como e Valli del Lario o nei Comuni dell’Area Interna Appennino Lombardo – Alto Oltrepò Pavese oppure, se i soggetti risiedono ed esercitano attività ricettiva di bed and breakfast altrove, che si impegnano a trasferire la residenza nei Comuni dell’Area Interna Alto Lago di Como e Valli del Lario o nei Comuni dell’Area Interna Appennino Lombardo – Alto Oltrepò Pavese ed a esercitare l’attività di bed and breakfast al numero civico della residenza anagrafica nei Comuni dell’Area Interna Alto Lago di Como e Valli del Lario o nei Comuni dell’Area Interna Appennino Lombardo – Alto Oltrepò Pavese entro e non oltre la prima richiesta di erogazione dell’agevolazione

CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE:

Il contributo, concesso è pari a:

  • 200.000,00 euro (duecentomila/00) per le imprese;
  • 15.000,00 euro (quindicimila/00) per i soggetti titolari di attività di bed and breakfast che svolgono attività economica. Tipologia (voucher, contributo, finanziamento, cofinanziamento, a fondo perduto, conto interessi, ecc.)

Il contributo viene erogato a ciascun soggetto beneficiario al massimo in due tranche.

La domanda di contributo può essere presentata dalle ore 12:00 del 10 luglio fino alle ore 12:00 del 16 settembre 2019

Bando pubblico per la presentazione di domande di sostegno Misura 6 – sottomisura 6.2. OPERAZIONE 6.2.1. Aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali extra agricole

Bando pubblico per la presentazione di domande di sostegno Misura 6 - sottomisura 6.2. OPERAZIONE 6.2.1. Aiuti all'avviamento di attività imprenditoriali extra agricole

marketing-board-strategy

L’operazione sostiene l’avvio di attività specificamente connesse al turismo rurale con particolare attenzione alla fornitura di servizi anche di carattere culturale e ludico-sportivo, alla presentazione-commercializzazione di produzioni tipiche locali, alla introduzione di tecnologie informatiche innovative per la promozione e la fruizione del territorio.

Le nuove imprese di cui il GAL Giarolo sostiene la creazione sono finalizzate all’erogazione di servizi turistici e commerciali collegati alle naturali vocazioni artistiche, storiche e paesaggistiche del territorio e alla promozione delle produzioni tradizionali locali.

Possono partecipare:

  • Persone fisiche
  • disoccupati, inattivi (persone che non sono attualmente occupate e non sono alla ricerca attiva di lavoro),
  • occupati – di età compresa tra i 18 e i 61 anni non ancora compiuti alla data di trasmissione della domanda di sostegno, che intendono avviare un’iniziativa imprenditoriale / di lavoro autonomo collegata al turismo rurale, con sede legale ed operativa in Area GAL Giarolo.

Questi beneficiari seguiranno il percorso descritto nell’Appendice del presente banco al punto 1 relativamente al Programma MIP Mettersi in Proprio del settore regionale Politiche del Lavoro.

  • Microimprese neo-costituite ovvero costituite da massimo 180 giorni (data di iscrizione al Registro imprese della Camera di Commercio) al momento della presentazione della domanda di partecipazione al bando che non abbiano seguito o concluso positivamente il percorso di assistenza ex ante del Programma MIP.

Questi beneficiari seguiranno il percorso descritto nell’Appendice del presente bando al punto 2 relativamente al Programma MIP Mettersi in Proprio del settore regionale Politiche del Lavoro.

Gli interventi devono essere localizzati in uno dei 56 Comuni facenti parte del GAL Giarolo Leader.

L’operazione prevede l’erogazione di un aiuto forfettario per cui non è direttamente collegabile ad operazioni o investimenti sostenuti dalla nuova impresa. Il premio erogato in conto capitale è pari a 35.000,00 €.

Il premio verrà erogato obbligatoriamente in due rate, la prima in acconto del 50% a seguito della dimostrazione di avvio dell’attività desunto dalla Visura Camerale, la seconda a saldo pari al 50 %, entro i 24 mesi, previa dimostrazione di aver raggiunto gli obiettivi minimi fissati nel Piano aziendale, la cui attuazione incompleta esclude l’erogazione della quota a saldo (50%) e, in funzione del livello di responsabilità dell’imprenditore, può comportare la richiesta di restituzione della quota già erogata.

La rata iniziale pari al 50% verrà erogata previa presentazione di idonea garanzia fideiussoria, come meglio dettagliato al punto 11 del presente bando.

Scadenza: 30/08/2019

Programma di Sviluppo Locale del GAL Giarolo Leader (PSL) “Da Libarna a Coppi: una terra sempre in corsa”

Programma di Sviluppo Locale del GAL Giarolo Leader (PSL) “Da Libarna a Coppi: una terra sempre in corsa”

tourist-information-11284477779im1c

Il presente Bando Integrato ha la finalità di sostenere la realizzazione di Progetti Integrati di Reti Territoriali (PIRT) per la messa a sistema dell’offerta turistica del territorio del Gal Giarolo Leader, contribuendo allo sviluppo di un prodotto turistico riconoscibile ed articolato.

Il Gal Giarolo Leader, con l’attivazione di questo Bando, intende concretizzare un approccio “di rete” che coinvolga differenti settori economici del territorio per consolidare il sistema turistico locale, la sua gestione sostenibile ed un’efficace promozione sul mercato turistico incrementando la qualità della sua fruizione.

Ai PIRT possono aderire imprese di diversa tipologia, in forma congiunta e contemporaneamente, presentando domanda di sostegno individuale per conseguire un proprio vantaggio diretto ma anche per favorire la competitività del PIRT nel suo complesso.

Nel dettaglio, gli obiettivi del PSL Giarolo sono i seguenti:

  1. Qualificare il livello complessivo dell’offerta turistica locale, in modo da favorire la frequentazione e la permanenza di un maggior numero di visitatori nell’area, anche attraverso l’innalzamento della qualità ambientale del territorio;
  2. Migliorare la fruibilità del territorio attraverso un sistema organizzato di offerta che coinvolga le imprese locali attraverso percorsi di scoperta tematicamente caratterizzati in funzione delle diverse specializzazioni locali;
  3. Incrementare la conoscenza del territorio e dei prodotti locali rafforzando i legami tra produttori primari e accoglienza turistica;
  4. Migliorare, a livello strutturale e sotto il profilo gestionale, la qualità complessiva del territorio e delle sue risorse produttive (imprese) naturali, paesaggistiche e storico-culturali.

Possono partecipare al progetto PIRT:

– Beneficiari del progetto, beneficiari ammissibili al sostegno delle singole operazioni che fanno parte del PIRT. Il partecipante diretto è un soggetto giuridico che sostiene l’onere finanziario dell’investimento individuale;

– Partecipanti indiretti, operatori economici e/o Enti che sono coinvolti nella realizzazione degli obiettivi del PIRT, pur non richiedendo contributi. Sono tenuti a sottoscrivere l’accordo di rete e possono partecipare a più PIRT.

Il Gal Giarolo intende sostenere con questo Bando integrato soprattutto le imprese del settore turistico presentando loro le nuove opportunità offerte dalla evoluzione del settore: non solo più enogastronomia ma anche cultura, paesaggio, ambiente, arte, attività sportive, consolidando sull’area un’offerta variegata di servizi innovativi connessi proprio con queste attuali esigenze del turista-tipo.

Questo Bando quindi prevede di supportare interventi che migliorino ed implementino ad esempio: servizi per lo svolgimento di attività sportive, della cura e benessere del corpo, accompagnamento alle attività culturali e ludiche, la ricettività e l’accoglienza insieme ad una ristorazione che tenga conto delle produzioni tradizionali e delle eccellenze locali.

Le reti PIRT dovranno:

– essere settoriali (turismo) o intersettoriali (turismo e agricoltura),

– coinvolgere un minimo di tre aziende di cui almeno due devono presentare domanda di sostegno,

– prevedere un Accordo che formalizzi l’obiettivo del PIRT con impegni e firme degli aderenti.

RISORSE DISPONIBILI E AGEVOLAZIONI PREVISTE

Le risorse pubbliche disponibili a Piano Finanziario ammontano a complessivi 1.240.750,00 €, così ripartite:

  • Operazione 4.1.1. € 212.500,00 – investimenti nelle aziende agricole;
  • Operazione 6.4.1. € 443.250,00 – attivazione ed implementazione servizi agrituristici;
  • Operazione 6.4.2. € 585.000,00 – attivazione ed implementazione di servizi al turista.

Il contributo viene erogato in base ai costi realmente sostenuti e rendicontati nelle domande di pagamento.

Per tutte le Operazioni a bando, l’agevolazione prevista è un contributo in conto capitale pari al 40 % dei costi ammissibili elevato al 50% per gli investimenti in zona montana (rif. Reg. UE 1305/2013 art. 32).

Scadenza: 20/11/2019

GAL GIAROLO LEADER -FEASR – FONDO EUROPEO AGRICOLO PER LO SVILUPPO RURALE MISURA 6 – SOTTOMISURA 6.2 OPERAZIONE 6.2.1. – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITA’ IMPRENDITORIALI EXTRA AGRICOLE NELLE ZONE RURALI – NUOVA APERTURA

GAL GIAROLO LEADER -FEASR – FONDO EUROPEO AGRICOLO PER LO SVILUPPO RURALE MISURA 6 – SOTTOMISURA 6.2 OPERAZIONE 6.2.1. – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITA’ IMPRENDITORIALI EXTRA AGRICOLE NELLE ZONE RURALI – NUOVA APERTURA

Training

Il presente bando viene pubblicato in attuazione del Piano di Sviluppo Locale del GAL Giarolo Leader “Da Libarna a Coppi: una terra sempre in corsa”. Tale Progetto è stato approvato dalla Regione Piemonte con D.D. n. 2987 del 27/10/2016, la successiva variante è stata approvata dalla Regione Piemonte in data 02/01/2019. Gli Ambiti tematici nei quali si definisce e si sviluppa la Strategia del PSL del Giarolo sono i seguenti: Ambito tematico 1 (prioritario): turismo sostenibile; Ambito tematico 2: sviluppo e innovazione delle filiere; Ambito tematico 3: valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale. All’interno dell’Ambito tematico Turismo sostenibile, il GAL Giarolo intende avviare il bando relativo all’operazione 6.2.1. attraverso un sostegno, sotto forma di premio all’insediamento di nuove microimprese non agricole, finalizzato al rafforzamento dell’offerta di accoglienza turistica. L’operazione sostiene l’avvio di attività specificamente connesse al turismo rurale con particolare attenzione alla fornitura di servizi anche di carattere culturale e ludico-sportivo, alla presentazione-commercializzazione di produzioni tipiche locali, alla introduzione di tecnologie informatiche innovative per la promozione e la fruizione del territorio. Le nuove imprese di cui il GAL Giarolo sostiene la creazione sono finalizzate all’erogazione di servizi turistici e commerciali collegati alle naturali vocazioni artistiche, storiche e paesaggistiche del territorio e alla promozione delle produzioni tradizionali locali.

BENEFICIARI:

  • Persone fisiche: disoccupati, inattivi (persone che non sono attualmente occupate e non sono alla ricerca attiva di lavoro), occupati – di età compresa tra i 18 e i 61 anni non ancora compiuti alla data di trasmissione della domanda di sostegno, che intendono avviare un’iniziativa imprenditoriale / di lavoro autonomo collegata al turismo rurale, con sede legale ed operativa in Area GAL Giarolo. Questi beneficiari seguiranno il percorso descritto nell’Appendice del presente banco al punto 1 relativamente al Programma MIP Mettersi in Proprio del settore regionale Politiche del Lavoro.
  • Microimprese neo-costituite ovvero costituite da massimo 180 giorni (data di iscrizione al Registro imprese della Camera di Commercio) al momento della presentazione della domanda di partecipazione al bando che non abbiano seguito o concluso positivamente il percorso di assistenza ex ante del Programma MIP. Questi beneficiari seguiranno il percorso descritto nell’Appendice del presente bando al punto 2 relativamente al Programma MIP Mettersi in Proprio del settore regionale Politiche del Lavoro.

Gli interventi devono essere localizzati in uno dei 56 Comuni facenti parte del GAL Giarolo Leader.

L’operazione prevede l’erogazione di un aiuto forfettario per cui non è direttamente collegabile ad operazioni o investimenti sostenuti dalla nuova impresa. Il premio erogato in conto capitale è pari a 35.000,00 €. Il premio verrà erogato obbligatoriamente in due rate, la prima in acconto del 50% a seguito della dimostrazione di avvio dell’attività desunto dalla Visura Camerale, la seconda a saldo pari al 50 %, entro i 24 mesi, previa dimostrazione di aver raggiunto gli obiettivi minimi fissati nel Piano aziendale, la cui attuazione incompleta esclude l’erogazione della quota a saldo (50%) e, in funzione del livello di responsabilità dell’imprenditore, può comportare la richiesta di restituzione della quota già erogata.

La domanda di sostegno, comprensiva degli allegati richiesti, dovrà essere caricata esclusivamente a Sistema Piemonte a partire dal 15/03/2019, ore 13.00 e obbligatoriamente entro il 30/08/2019 ore 17.00.

1 2 3 4