Bando ERA-MIN 3

Bando ERA-MIN 3

Training

Aperto il primo bando congiunto dell’ERA-NET Cofund ERA-MIN3, che con un budget di 19 milioni di euro finanzierà progetti di ricerca che promuovono l’approvvigionamento sostenibile e responsabile, la lavorazione, la produzione, il consumo e il riciclaggio di materie prime in un sistema di economia circolare.

In particolare, l’obiettivo del bando 2021 è una ricerca orientata ai bisogni che si rivolge a tre segmenti di materie prime non combustibili, non alimentari: materiali metallici; materiali da costruzione; minerali industriali.

Nel dettaglio, i cinque topics del bando sono:

  • Topic 1 – Supply of raw materials from exploration and mining
  • Topic 2 – Circular Design
  • Topic 3 – Processing, Production and Remanufacturing
  • Topic 4 – Recycling and Re-use of End-of-Life Products Recycling and Re-use of End-of-Life Products
  • Topic 5 – Cross-cutting topics

Il bando si rivolge a tutti gli attori della catena del valore delle materie prime, comprese le università, gli istituti di ricerca, le imprese, le organizzazioni non governative (ONG) e le autorità pubbliche.

Il bando prevede una valutazione a due fasi: le pre-proposals dovranno essere inviate entro il 1° aprile 2021. Le full proposals dovranno essere inviate entro il 1° settembre 2021. L’Italia parteciperà attraverso il MIUR, con un budget pari a 600.000 euro. Oltre alla documentazione richiesta dal bando, i partecipanti italiani dovranno inviare al MIUR ulteriori documenti. Maggiori informazioni nel testo del bando e in particolare nell’allegato IV.

ERA-MIN3 è una rete paneuropea globale, innovativa e flessibile di 26 organizzazioni di finanziamento della ricerca europee ed extraeuropee, che mira a continuare a rafforzare la comunità delle materie prime minerali attraverso il coordinamento di programmi di ricerca e innovazione sulle materie prime non combustibili e non alimentari.

Carbone e acciaio: nuovi bandi europei per progetti di ricerca

Carbone e acciaio: nuovi bandi europei per progetti di ricerca

riccardo-annandale-7e2pe9wjl9m-unsplash

L’European Research Executive Agency della Commissione europea ha lanciato l’invito a presentare proposte nell’ambito del programma Research Fund for Coal and Steel (RFCS).

Il programma sostiene progetti di ricerca e innovazione che lavorano verso una produzione di acciaio a basse emissioni e una giusta transizione per le regioni carbonifere, contribuendo così al Green Deal europeo.

In particolare, i bandi lanciati e disponibili sul portale Funding & Tenders sono i seguenti:

  • Coal Research Projects
  • Coal Pilot and Demonstration Projects
  • Coal Accompanying Measure
  • Steel Research Projects
  • Steel Pilot and Demonstration Projects
  • Steel Accompanying Measures

I progetti di ricerca e i progetti pilota e dimostrativi dovrebbero durare 36 o 42 mesi, mentre le misure di accompagnamento 18 o 24 mesi.

La data di inizio raccomandata dei progetti è il 1° luglio 2022.

Il bando si rivolge all’industria, le università, i centri di ricerca e altre parti interessate, che dovranno presentare le loro proposte entro il 22 settembre 2021.

Science meets Regions: nuovo bando per sostenere politiche locali e regionali basate sull’evidenza

Science meets Regions: nuovo bando per sostenere politiche locali e regionali basate sull’evidenza

connect-20333_1280

Il Joint Research Centre (JCR) ha lanciato il bando “Science meets Regions – Advancing evidence for policy at local and regional level” con l’obiettivo di sostenere la capacità di elaborare politiche basate sull’evidenza a livello locale e regionale, in linea con le grandi sfide identificate dalla Commissione europea. Particolare attenzione sarà data alle transizioni verdi e digitali e al recupero dalla pandemia COVID-19.

In particolare, il bando mira a organizzare:

  • Per singole regioni e città: campi di innovazione ed eventi partecipativi, incentrati su temi politici specifici;
  • Per reti multiregionali: iniziative di networking per consorzi di regioni e/o città su temi di interesse comune, al fine di promuovere la collaborazione interregionale.

Le proposte dovranno rendere esplicito il collegamento tra le priorità della Commissione europea e le sfide sociali locali che propongono di affrontare, evidenziando il potenziale contributo delle seconde alle prime.

Possono candidarsi al bando singole città, regioni o comuni (a livello NUTS2 o inferiore) e reti multiregionali con almeno 3 partner di almeno 2 Stati membri dell’UE. Possono partecipare come partner di progetto anche entità del mondo scientifico e accademico, purchè il coordinatore del progetto sia un’autorità pubblica.

Alle proposte selezionate il JCR fornirà:

  • sostegno finanziario, per un massimo di 30.000 euro per le città e regioni e 50.000 euro per le reti;
  • supporto metodologico, attraverso coaching e assistenza nella preparazione degli eventi o nel coinvolgimento dei cittadini;
  • supporto scientifico.

Gli eventi inizieranno a partire da gennaio 2022.

La scadenza per partecipare è il 17 settembre 2021.

Aperta la seconda call di Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile

Aperta la seconda call di Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile

nasa-q1p7bh3shj8-unsplash

 

Al via la seconda Call per Organizzazioni della Società Civile. La call è aperta a organizzazioni interessate a realizzare progetti di impatto in Africa con soluzioni di innovazione frugale, servizi data-driven e tecnologie civiche. Per questa edizione potranno essere proposte, entro il 15 settembre 2021, soluzioni tecnologiche adattabili e replicabili prodotti e servizi data-driven, tecnologie civiche. Le proposte potranno già essere testate sul campo oppure essere basate su concept e prototipi.

Le OSC potranno proporre soluzioni innovative di tre tipi:

  • Soluzioni tecnologiche adattabili e replicabili nel contesto africano, frutto di innovazione frugale, low-tech e low-cost, progettate nell’ambito di relazioni virtuose con il mondo dell’innovazione locale (startup, università, fablab, designer, creativi);
  • Prodotti e servizi data-driven come applicazioni, piattaforme e soluzioni ICT, mobile e cash transfer, blockchain, intelligenza artificiale, Internet of Things (IoT), machine learning, soluzioni open source;
  • Tecnologie civiche: soluzioni che abilitino la cittadinanza a contribuire allo sviluppo della comunità come piattaforme per il crowdfunding rivolte a progetti a impatto sociale che migliorino gli spazi pubblici oppure finalizzate a favorire il consumo collaborativo nella diffusione della sharing economy.

Sono incluse nel novero delle soluzioni prodotti e servizi essenziali nel contenimento del contagio e degli impatti negativi da Covid-19. I progetti dovranno proporre soluzioni che siano:

  • Pensate mettendo le persone fruitrici principali al centro del progetto (secondo i principi dello human-centered design);
  • Sviluppate in una logica di sistema e filiera;
  • Basate su concept, prototipi o modelli applicativi;
  • Accessibili, adattabili e fruibili nel tempo, integrate in contesti locali che necessariamente varieranno in termini economici, politici e culturali, con un’attenzione alla “diffusione” della tecnologia e/o delle soluzioni data-driven;
  • Sostenibili nel medio-lungo periodo;
  • Compatibili con modalità di condivisione open-source.

Gli ambiti di applicabilità delle soluzioni sono: educazione e formazione, salute, Water, Sanitation and Hygiene (WASH), sviluppo economico, sviluppo rurale, sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile, economia circolare, disabilità e inclusione, ambiente e cambiamenti climatici, energia, tecnologie civiche.

La call si rivolge a:

  • Singole Organizzazioni della Società Civile (OSC) attive nella cooperazione internazionale allo sviluppo;
  • Partenariati composti da diversi soggetti (OSC, associazioni delle diaspore e delle nuove generazioni, dipartimenti universitari, imprese sociali).

Sono considerate cruciali le collaborazioni con:

  • Partner locali, espressione della società civile o del mondo universitario e dell’innovazione (con un particolare focus all’attivazione dei giovani) nei Paesi africani di intervento;
  • Startup, organizzazioni del settore privato orientato all’innovazione responsabile, singoli professionisti.

Le organizzazioni dovranno dimostrare di poter operare in uno dei seguenti Paesi:

  • Burkina Faso, Etiopia, Kenya, Mozambico, Niger, Tunisia, Senegal, Sudan (Paesi prioritari per la cooperazione italiana allo sviluppo);
  • Costa d’Avorio, Madagascar, Marocco, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Tanzania, Uganda, Zambia, Zimbabwe (Paesi non prioritari, ma dove le OSC operano all’interno di relazioni consolidate).

La dotazione finanziaria è pari a 500.000 euro. La richiesta di contributo dovrà essere compresa tra 15.000 e 50.000 euro e non dovrà essere superiore al 90% dei costi totali del progetto. I progetti dovranno avere una durata tra i 6 e i 18 mesi.

Get it! Call per idee e startup a impatto sociale, ambientale e culturale – secondo round 2021

Get it! Call per idee e startup a impatto sociale, ambientale e culturale – secondo round 2021

startup-1018514_1280

Get it! è un programma promosso da Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore (“FSVGDA”), fondazione che investe in progetti a impatto sociale e promuove la cultura dell’impact investing, e da Cariplo Factory S.r.l. (“CF”), Hub di Open Innovation, Talent Management e Corporate Social Responsibility, che nasce per incentivare la nascita di nuove realtà innovative in grado di generare impatto sociale e contribuire alla crescita di organizzazioni ad impatto sociale con modelli di business sostenibili.

Attraverso la call i promotori intendono sostenere aspiranti imprenditori (singolarmente o in team), start-up e imprese che promuovano innovazione sociale, culturale e ambientale economicamente sostenibili.

Le idee devono riguardare le tematiche che accolgono le più rilevanti sfide sociali, ambientali e culturali in Italia, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • Welfare, Health & Wellness
  • Turismo Sostenibile e Accessibile e Valorizzazione del Patrimonio Culturale e Ambientale
  • Smart Cities & Mobility Action
  • Food & Environment
  • Education & Job Opportunities
  • KETs (Key Enabling Technologies) per la Social Innovation

La Call For Impact è aperta a team di innovatori e/o start-up che:

  • Siano persone fisiche maggiori di età
  • Generino impatto sociale, culturale o ambientale nei settori o aree di attività previste
  • Abbiano almeno una persona di età inferiore ai 35 anni

Saranno selezionati fino a un massimo di 10 team di innovatori e/o start-up che avranno l’opportunità di:

  • Prendere parte a un percorso di incubazione/accelerazione, consulenza e mentorship, dal valore di mercato complessivo indicativamente compreso tra €20.000 e €25.000
  • Far parte del portafoglio di partecipazioni di FSVGDA
  • Competere con le migliori start-up che avranno completato i percorsi per l’accesso a un ulteriore investimento da parte di FSVGDA, compreso tra un minino di €25.000 e un massimo di €50.000

Per partecipare al secondo round 2021 di Get it! gli interessati dovranno presentare la propria candidatura attraverso la compilazione della rispettiva Application form on line entro il 27 settembre 2021.

Missions: pubblicato il bando Preparing the ground for healthy soils: building capacities for engagement, outreach and knowledge di Horizon Europe

Missions: pubblicato il bando Preparing the ground for healthy soils: building capacities for engagement, outreach and knowledge di Horizon Europe

business-561387__340

Si è aperto il 22 giugno il bando Preparing the ground for healthy soils: building capacities for engagement, outreach and knowledge (HORIZON-MISS-2021-SOIL-01) del Programma di lavoro 2021-2022 Missions di Horizon Europe.

Il bando rientra nella Mission: Soil health and food e si è aperto il 22 giugno con scadenza 20 ottobre 2021 con un budget di 5 milioni di €.

L’obiettivo della missione è quello di garantire che entro il 2030 almeno il almeno il 75% dei suoli in ogni Stato membro dell’UE sia sano o mostri un miglioramento significativo verso il raggiungimento di soglie accettate di indicatori.

Le missioni mirano ad affrontare alcune delle più grandi sfide della nostra società. Sono audaci e ispiratrici con obiettivi chiari che sono limitati nel tempo, realistici, misurabili e mirati.

Radicate nella ricerca e nell’innovazione, le missioni mirano ad affrontare le sfide sociali con soluzioni sistemiche, che portano a trasformazioni sociali e ad un maggiore impatto sociale.

Ciascuna delle cinque missioni identificate (Adaptation to Climate Change; Cancer; Climate-Neutral and Smart Cities; Ocean, Seas and Waters; Soil Health and Food) è ora in una fase preparatoria, durante la quale saranno sviluppati i piani di attuazione, che includeranno gli obiettivi dettagliati, gli interventi specifici, la strategia d’investimento e gli indicatori di rendimento per ogni missione. Non appena finalizzati, entro un periodo massimo di un anno, questi piani di attuazione saranno valutati e tale valutazione costituirà la base per la decisione su quali missioni entreranno in piena attuazione.

Horizon Europe: pubblicato il bando Innovative governance, environmental observations and digital solutions in support of the Green Deal 2021

Horizon Europe: pubblicato il bando Innovative governance, environmental observations and digital solutions in support of the Green Deal 2021

ict

Si è aperto il 22 giugno il bando Innovative governance, environmental observations and digital solutions in support of the Green Deal (HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01) contenuto nel Programma di lavoro 2021-2022 del Cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment”

Il bando contiene 28 topics (di cui 11 RIA, 2 IA e 15 CSA), per un budget complessivo indicativo pari a 223 milioni di €, tutti con scadenza 6 ottobre 2021:

  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-01: Mobilising the network of national contact points in Cluster 6 (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-02: Furthering food systems science and federating researchers across the European Research Area (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-03: Preparatory action for the Horizon Europe Food System Partnership (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-04: Strengthening bioeconomy innovation and deployment across sectors and all governance levels (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-05: Fostering strategic advice and synergies between national and EU research and innovation agendas, including SCAR foresight (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-06: Environmental and social crosscompliance of marine policies (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-07: Regional governance models in the bioeconomy (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-08: Improving understanding of and engagement in bio-based systems with training and skills development (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-09: Revitalisation of European local communities with innovative bio-based business models and social innovation (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-10: Raising awareness of circular and sustainable bioeconomy in support of Member States to develop bioeconomy strategies and/or action plans(CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-11: Education on the bioeconomy including bio-based sectors for young people in primary and secondary education in Europe (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-12: EU agriculture within a safe and just operating space and planetary boundaries (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-13: Modelling land use and land management in the context of climate change (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-14: User-oriented solutions building on environmental observation to monitor critical ecosystems and biodiversity loss and vulnerability in the European Union (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-15: Preparing for pre-commercial procurement (PCP) for end-user services based on environmental observation in the area of climate change adaptation and mitigation (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-16: Tools to support the uptake and accessibility/exploitability of environmental observation information at European and global level (IA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-17: Common European Green Deal data space to provide more accessible and exploitable environmental observation data in support of the European Green Deal priority actions (IA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-18: Mapping and improving the data economy for food systems (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-19: Development of the markets and use of digital technologies and infrastructure in agriculture – state of play and foresight: digital and data technologies for the agricultural sector in a fast changing regulatory, trade and technical environment (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-20: Data economy in the field of agriculture – effects of data sharing and big data (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-21: Potential of drones as multi-purpose vehicle – risks and added values (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-22: Assessing the impacts of digital technologies in agriculture – cost, benefits and potential for sustainability gains (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-23: Broaden EIP Operational Group outcomes across borders by means of thematic networks, compiling and sharing knowledge ready for practice (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-24: Supporting knowledge exchange between all AKIS actors in the Member States by means of an EU-wide interactive knowledge reservoir (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-25: Improving national AKIS organisation in a co-creative process across the EU (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-26: Deepening the functioning of innovation support (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-27: Developing EU advisory networks on consumer-producer chains (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-28: Thematic networks to compile and share knowledge ready for practice (CSA)

Il bando rientra nella Destination 7 – Innovative governance, environmental observations and digital solutions in support of the Green Deal vuole assicurare che il processo di transizione verde passi per un’innovazione nei modelli di governance, un’informazione e conoscenza disponibile e accessibile, e un utilizzo diffuso delle osservazioni ambientali e delle soluzioni digitali.

L’obiettivo generale del cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment” è proteggere l’ambiente, ripristinare, gestire e utilizzare in modo sostenibile le risorse naturali e biologiche della terra, del mare e delle acque interne per fermare l’erosione del suolo, garantire la sicurezza alimentare per tutti e la transizione verso un’economia circolare, a basse emissioni, efficiente dal punto di vista delle risorse e verso una bioeconomia sostenibile.

Horizon Europe: pubblicato il bando Resilient, inclusive, healthy and green rural, coastal and urban communities 2021

Horizon Europe: pubblicato il bando Resilient, inclusive, healthy and green rural, coastal and urban communities 2021

ict

Si è aperto il 22 giugno il bando Resilient, inclusive, healthy and green rural, coastal and urban communities (HORIZON-CL6-2021-COMMUNITIES-01) contenuto nel Programma di lavoro 2021-2022 del Cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment”

Il bando contiene 6 topics, per un budget complessivo indicativo pari a 53 milioni di €:

  • HORIZON-CL6-2021-COMMUNITIES-01-01: Grasping rural diversity and strengthening evidence for tailored policies enhancing the contribution of rural communities to ecological, digital and social transitions (RIA), con un budget pari a 15 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 7-7.5 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-COMMUNITIES-01-02: Expertise and training centre on rural innovation (CSA), con un budget pari a 5 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 5 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-COMMUNITIES-01-03: Smart XG, last-mile and edge solutions for remote farming, forestry and rural areas (RIA), con un budget pari a 10 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 5 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-COMMUNITIES-01-04: Socio-economic empowerment of the users of the sea (RIA), con un budget pari a 6 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-COMMUNITIES-01-05: Integrated urban food system policies – how cities and towns can transform food systems for co-benefits (IA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 12 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-COMMUNITIES-01-06: Inside and outside: educational innovation with nature-based solutions (CSA), con un budget pari a 5 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 5 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile

Tutti i topic hanno scadenza 6 ottobre 2021.

Il bando rientra nella Destination 6 – Resilient, inclusive, healthy and green rural, coastal and urban communities che vuole mettere al centro luoghi e persone per raggiungere un’Europa più sostenibile e resiliente.

L’obiettivo generale del cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment” è proteggere l’ambiente, ripristinare, gestire e utilizzare in modo sostenibile le risorse naturali e biologiche della terra, del mare e delle acque interne per fermare l’erosione del suolo, garantire la sicurezza alimentare per tutti e la transizione verso un’economia circolare, a basse emissioni, efficiente dal punto di vista delle risorse e verso una bioeconomia sostenibile.

Horizon Europe: pubblicato il bando Circular economy and bioeconomy sectors 2021

Horizon Europe: pubblicato il bando Circular economy and bioeconomy sectors 2021

agriculture

Si è aperto il 22 giugno il bando Circular economy and bioeconomy sectors (HORIZON-CL6-2021-CIRCBIO-01) contenuto nel Programma di lavoro 2021-2022 del Cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment”

Il bando contiene 9 topics, per un budget complessivo indicativo pari a 126.5 milioni di €:

  • HORIZON-CL6-2021-CIRCBIO-01-01: Circular Cities and Regions Initiative (CCRI)’s circular systemic solutions (IA), con un budget pari a 21.5 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 5-10 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 3
  • HORIZON-CL6-2021-CIRCBIO-01-02: Circular Cities and Regions Initiative’s project development assistance (CCRI-PDA) (CSA), con un budget pari a 10 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 0.4-2 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 6
  • HORIZON-CL6-2021-CIRCBIO-01-03: Innovative solutions to over-packaging and single-use plastics, and related microplastic pollution (IA), con un budget pari a 18 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 5-7 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 3
  • HORIZON-CL6-2021-CIRCBIO-01-04: Increasing the circularity in textiles, plastics and/or electronics value chains (IA), con un budget pari a 22 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6-8 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 3
  • HORIZON-CL6-2021-CIRCBIO-01-05: Novel, non-plant biomass feedstocks for industrial applications (IA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-CIRCBIO-01-06: Contained biomass solutions for sustainable and zero-Indirect Land Use Change (ILUC) production systems for high value applications (IA), con un budget pari a 10 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 5 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-CIRCBIO-01-07: Microbiomes for bio-based innovation and environmental applications (IA), con un budget pari a 6 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-CIRCBIO-01-08: Mainstreaming inclusive small-scale bio-based solutions in European rural areas (CSA), con un budget pari a 9 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 3 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 3
  • HORIZON-CL6-2021-CIRCBIO-01-09: Unlocking the potential of algae for a thriving European blue bioeconomy (IA), con un budget pari a 18 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 9 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2

Tutti i topic hanno scadenza 6 ottobre 2021.

Il bando rientra nella Destination 3 – Circular economy and bioeconomy sectors che ha l’obiettivo di sostenere soluzioni circolari guidate dalla neutralità climatica e dalla bioeconomia per generare soluzioni, integrate, sicure a livello territoriale e in settori diversi.

L’obiettivo generale del cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment” è proteggere l’ambiente, ripristinare, gestire e utilizzare in modo sostenibile le risorse naturali e biologiche della terra, del mare e delle acque interne per fermare l’erosione del suolo, garantire la sicurezza alimentare per tutti e la transizione verso un’economia circolare, a basse emissioni, efficiente dal punto di vista delle risorse e verso una bioeconomia sostenibile.

Horizon Europe: pubblicato il bando Fair, healthy and environmentally-friendly food systems from primary production to consumption 2021

Horizon Europe: pubblicato il bando Fair, healthy and environmentally-friendly food systems from primary production to consumption 2021

ict

Si è aperto il 22 giugno il bando Fair, healthy and environmentally-friendly food systems from primary production to consumption (HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01) contenuto nel Programma di lavoro 2021-2022 del Cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment”

Il bando contiene 19 topics, per un budget complessivo indicativo pari a 186 milioni di €:

  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-01: Reaching the farm to fork target: R&I scenarios for boosting organic farming and organic aquaculture in Europe (RIA), con un budget pari a 4 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 4 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-02: Developing sustainable and competitive land-based protein crop systems and value chains (IA), con un budget pari a 9 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 9 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-03: Digitalisation as an enabler of agroecological farming systems (CSA), con un budget pari a 2 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 2 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-04: Tackling outbreaks of plant pests (RIA), con un budget pari a 14 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 7 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-05: Animal welfare 2.0 (RIA), con un budget pari a 8 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 8 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-06: Vaccines and diagnostics for priority animal diseases (IA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-07: Research & innovation roadmap for blockchain technologies in the agri-food sector (CSA), con un budget pari a 3 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 3 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-08: Uncovering lock-ins and levers to encourage farmers to move to and stay in sustainable, climate-neutral and biodiversityfriendly farming systems: from experiments to systemic mechanisms (RIA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 4 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 3
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-09: Towards an EU approach to assess and internalise positive and negative externalities of food for incentivising sustainable choices (RIA), con un budget pari a 8 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 8 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-10: Sea to fork transparency and consumer engagement (IA), con un budget pari a 10 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 5 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-11: Digital transition supporting inspection and control for sustainable fisheries (IA), con un budget pari a 10 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 5 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-12: Filling knowledge gaps on the nutritional, safety, allergenicity and environmental assessment of alternative proteins and dietary shift (RIA), con un budget pari a 11 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 11 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-13: Evidence-based decision-making to change social norms towards zero food waste (RIA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6-7 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-14: Microbes for healthy and sustainable food and diets (RIA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 12 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-15: Transition to healthy and sustainable dietary behaviour (RIA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 12 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-16: Identification, assessment and management of existing and emerging food safety issues (RIA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-17: Increasing the transparency of EU food systems to boost health, sustainability and safety of products, processes and diets (IA), con un budget pari a 11 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 11 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-18: One Health approach for Food Nutrition Security and Sustainable Agriculture (FNSSA) (RIA), con un budget pari a 18 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 3
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-19: EU-China international cooperation on integrated pest management in agriculture (RIA), con un budget pari a 6 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile

Tutti i topic hanno scadenza 6 ottobre 2021.

Il bando rientra nella Destination 2 – Fair, healthy and environmentally-friendly food systems from primary production to consumption che ha l’obiettivo di contribuiredi guidare e accelerare la transizione verso sistemi alimentari sostenibili, sicuri, sani e inclusivi, dal produttore al consumatore, e a garantire la sicurezza alimentare.

L’obiettivo generale del cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment” è proteggere l’ambiente, ripristinare, gestire e utilizzare in modo sostenibile le risorse naturali e biologiche della terra, del mare e delle acque interne per fermare l’erosione del suolo, garantire la sicurezza alimentare per tutti e la transizione verso un’economia circolare, a basse emissioni, efficiente dal punto di vista delle risorse e verso una bioeconomia sostenibile.

1 2 3 9