EUropean City Facility – Terzo bando

EUropean City Facility - Terzo bando

 

Lo European City Facility (EUCF), istituito nell’ambito di Horizon 2020, apre il suo terzo bando destinato alle municipalità e alle autorità locali europee per sviluppare concepts di investimento (Investment Concepts) relativi all’attuazione delle azioni contenute nei loro piani d’azione per il clima e l’energia.

Partendo dalla considerazione che le municipalità e i loro raggruppamenti hanno un grande potenziale per costruire programmi globali di investimento nel settore dell’energia sostenibile, guidando la transizione verso la sostenibilità energetica, EUCF è stato creato per aiutare a superare due importanti ostacoli ai loro investimenti in energia sostenibile, ovvero:

  • la mancanza di capacità finanziaria e/o legale da parte delle autorità locali per trasformare le proprie strategie energetiche e climatiche di lungo periodo (SEAP e SECAP) in solide idee di investimento;
  • la mancanza di capacità di aggregazione tra piccoli progetti (ad esempio nel settore delle costruzioni) e quindi la loro scarsa attrattività per il settore finanziario.

Con la definizione di Investment concepts si fa riferimento a un documento che traduce un’idea di progetto di investimento in linguaggio finanziario, al fine di mobilitare finanziamenti per la sua realizzazione (il template è disponibile qui). Il suo scopo è di fornire agli investitori e alle istituzioni finanziarie le informazioni necessarie per valutare un progetto di investimento in modo semplice e veloce e di trasformare i piani climatici ed energetici in solidi pacchetti di investimento, facilitando l’accesso ai finanziamenti per municipalità/enti locali ed enti pubblici locali che li aggregano.

Destinatari del bando sono tutte le municipalità/autorità locali, i loro raggruppamenti e gli enti pubblici locali che li riuniscono, degli Stati membri dell’UE, degli Stati EFTA/SEE (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) e del Regno Unito che:

  • hanno un piano per il clima e l’energia approvato (compresi i Piani d’azione per l’energia sostenibile -PAES, elaborati nell’ambito del Patto dei sindaci, e altri piani con la stessa ambizione);
  • dimostrano un impegno politico per lo sviluppo del concept di investimento proposto (ad es. attraverso una lettera di sostegno, firmata dal sindaco/altro rappresentante politico).

Il contributo finanziario è fisso e ammonta a 60.000 euro con i quali sarà sostenuta l’ideazione di concept di investimento nel settore dell’energia sostenibile, compresi quelli sul lato della domanda di energia, che contribuiscono a migliorare il rendimento energetico e conseguire risparmi energetici. L’importo della sovvenzione può essere utilizzato per il personale interno se le capacità interne sono sufficienti, per esperti esterni/subappaltatori o per altre posizioni necessarie per lo sviluppo del concept di investimento.

Settori target prioritari: edifici pubblici, edifici residenziali ed edifici terziari (non municipali), miglioramento dell’efficienza di attrezzature/impianti, sviluppo e uso di energie rinnovabili integrate nell’edilizia, ammodernamento del teleriscaldamento, passaggio a fonti rinnovabili per il combustibile, reti intelligenti, mobilità urbana sostenibile (ad es. trasporti pubblici, stazioni di ricarica, ecc.) e infrastrutture energetiche innovative (ad es. comunità energetiche dei cittadini, approcci innovativi all’illuminazione pubblica, impianti di trattamento delle acque reflue).

Concretamente il sostegno del progetto andrà a finanziare le attività necessarie allo sviluppo del piano di attrazione di investimenti per questi progetti (quali studi di fattibilità, analisi ingegneristiche, analisi giuridiche, studi sociali, studi di mercato, analisi finanziarie e altre attività di supporto).

Il terzo bando, come il secondo, ha un budget di 4,14 milioni di euro che finanzieranno altre 69 proposte, suddivise in 3 zone geografiche:

  • Europa centrale: 1,56 milioni;
  • Paesi del Nord e Europa occidentale: 1,44 milioni;
  • Europa meridionale (che comprende l’Italia): 1,14 milioni.

Scadenza: 17 dicembre 2021.

Bando Impatto+ per progetti di cittadinanza attiva sull’ambiente e cambiamento climatico

Bando Impatto+ per progetti di cittadinanza attiva sull’ambiente e cambiamento climatico

energia-nucleare

 

C’è tempo fino al 15 novembre 2021 per candidare la propria idea di attivismo civico e accedere così all’opportunità di cofinanziamento. Alla chiusura del bando una Commissione selezionerà i progetti vincitori, che riceveranno una formazione mirata e potranno avviare una raccolta fondi dedicata su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Le iniziative che riusciranno a raggiungere il 75% del budget previsto, riceveranno da Etica Sgr il restante 25%, fino a un massimo di 7.500 euro.

Banca Etica prenderà in considerazione in via preferenziale, ma non esclusiva, progetti di campagne di crowdfunding per la realizzazione, ad esempio, di:

  • Azioni concrete di mobilitazione dei cittadini per l’ambiente (es. pulizia delle spiagge o parchi dai rifiuti, retake…);
  • Mobilitazioni e flash mob;
  • Progetti educativi;
  • Attività per (e con) la Scuola, con i quartieri;
  • Attività di monitoraggio civico su progetti della Pubblica amministrazione;
  • Azioni di marketing e comunicazione orientata alla promozione di valori oggetto del Bando;
  • Attività di volontariato e animazione sociale.

Per candidare il proprio progetto occorre accedere a Produzioni dal Basso, compilare il form con le informazioni richieste e allegare i documenti necessari, tra cui la scheda progetto e il prospetto di budget. Durante il processo di selezione, la Commissione valuterà i progetti proposti sulla base di criteri quali la coerenza con il focus del bando, la capacità di coinvolgere e attivare un ampio numero di persone, l’originalità, la sostenibilità economica e l’impatto sociale e ambientale.

Apertura: 13 dicembre 2021.

Scadenza: 13 febbraio 2022.

Sistema di allerta incidenti in mare: bando FEAMPA

Sistema di allerta incidenti in mare: bando FEAMPA

environmental-protection-886669_640

L’Agenzia esecutiva per il clima, le infrastrutture e l’ambiente (CINEA) ha pubblicato il primo bando nel quadro del neo-istituito FEAMPA, il Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura, con l’obiettivo di istituire un servizio di allerta incidenti pre-operativo nella rete CISE marittimo (il sistema comune per la condivisione delle informazioni sul settore marittimo dell’UE), in cui scambiare le informazioni relative agli incidenti a bordo delle navi o qualsiasi tipo di beni marittimi.

Il bando intende rafforzare la cooperazione fra le autorità marittime pubbliche degli Stati membri (compresi i servizi della Commissione europea e le agenzie dell’UE) promuovendo lo sviluppo di almeno 2 servizi nella fase pre-operativa e favorire l’adozione del CISE marittimo, in vista della sua operatività in linea con la Comunicazione della Commissione Rafforzare la cooperazione tra le autorità di sorveglianza marittima per un’azione più consapevole ed efficace: le prossime tappe nell’ambito del sistema comune per la condivisione delle informazioni sul settore marittimo dell’UE – COM(2014)451.

I servizi in fase pre-operativa sviluppati dovrebbero riguardare l’allerta per rischi e incidenti che utilizzano il CISE per lo scambio di informazioni; questi servizi devono essere complementari rispetto alle informazioni scambiate attraverso i sistemi esistenti e in nessun modo sostituiranno detti sistemi e gli obblighi legali ad essi connessi ai sensi del diritto europeo e/o internazionale.

Le proposte dovrebbero incentrarsi sull’introduzione di servizi d’informazione in grado di sostenere il lavoro delle autorità competenti, affrontando almeno tre casi d’uso nell’ambiente pre-operativo e coinvolgere le autorità del maggior numero possibile di settori tra quelli individuati nella Comunicazione CISE – COM(2010)584.

I servizi proposti dovrebbero facilitare il lavoro degli operatori nello svolgimento dei loro compiti nel contesto dei casi d’uso identificati, condividendo tempestivamente le informazioni necessarie all’interno del loro sistema. La condivisione automatica delle informazioni sui servizi selezionati dovrebbe comportare la riduzione del carico di lavoro a livello operativo e l’ulteriore rafforzamento del processo decisionale a livello tattico; pertanto, lo scambio di informazioni deve essere automatizzato, collegando i sistemi delle autorità coinvolte (nessun simulatore o client dedicato) e deve essere dimostrato l’uso effettivo delle informazioni ricevute da parte del sistema ricevente.

Possono presentare una proposta di progetto autorità pubbliche a livello nazionale, regionale o locale stabilite negli Stati UE riuniti in consorzi di almeno 6 partner (non affiliati) di almeno 6 Stati diversi, che rappresentino almeno 3 dei 7 settori identificati nella Comunicazione CISE.

Il bando beneficia di un budget di 2.437.500 euro che andrà a finanziare una (sola) proposta progettuale.

La scadenza per la presentazione di una proposta progettuale è il 18 gennaio 2022.

Bando Food Wave per promuovere sistemi alimentari sostenibili e combattere il cambiamento climatico

Bando Food Wave per promuovere sistemi alimentari sostenibili e combattere il cambiamento climatico

environmental-protection-886669_640

Il Comune di Torino, partner del progetto “FOOD WAVE – Empowering Urban Youth for Climate Action” finanziato nell’ambito del programma europeo DEAR, ha emanato un bando per la realizzazione di interventi rientranti nelle seguenti linee di azione:

  • Linea A) Street Actions nella Città con particolare attenzione alle periferie e prioritariamente in nelle Circoscrizioni 6 e 7 individuate come aree privilegiate di intervento. A titolo di esempio, possono essere considerate Street Actions: i pranzi, le cene e i picnic comunitari, gli show cooking collettivi, le cucine comunitarie temporanee, le azioni di orticultura urbana e con orti mobili, temporanei e condivisi, l’urbanismo tattico, le passeggiate urbane, i flash mob e le parate, le performance artistiche, le opere di arte pubblica e relazionale, le installazioni, i prodotti artistici collettivi, i laboratori comunitari. Le Street Actions possono essere iniziative temporanee, pop-up con durata limitata di tempo e spazio, oppure interventi permanenti e trasformativi (es. murales, riuso di spazi pubblici), la cui durata dipenderà dalla tipologia del format che verrà realizzato.
  • Linea B) Azioni di sensibilizzazione e formazione (workshop e webinar) sui temi del diritto al cibo e al medio ambiente con il supporto metodologico della Global Education. Si suggerisce di inserire nei programmi, a titolo di esempio: workshop su  tematiche sulle sfide globali (cambiamenti climatici/riduzione dei rifiuti/deforestazione e utilizzo del territorio/conservazione della biodiversità); esperienze pratiche legate alla catena del cibo,  laboratori di cucina sostenibile, orti urbani;  visite di  campo ad iniziative e buone prassi  sul cibo e al suo vincolo con il cambiamento climatico; comunicazione social (realizzazione video/Web radio), e aspetti occupazionali (sistema del cibo sostenibile e nuove professioni “green”).

Possono candidarsi per l’assegnazione dei contributi: le associazioni di giovani, le associazioni giovanili professionali e di rappresentanza di categorie economiche, i comitati organizzatori di eventi di cui agli articoli   39 e ss. CC, i gruppi informali costituiti da giovani di età compresa tra i 15 e 35 anni attivi nel territorio della città di Torino o sezioni “Giovani” di associazioni più articolate.  Il Consiglio direttivo dell’associazione/ente/sezione deve essere composto in maggioranza da giovani di età compresa tra i 15 -35 anni d’età.

I gruppi informali potranno ricevere il contributo in caso di valutazione positiva, a condizione di costituirsi in un nuovo soggetto giuridico qualificabile come ETS ai sensi D.Lgs. 117/2017 o altro soggetto associativo senza scopo di lucro (es. associazioni sportive dilettantistiche, associazioni culturali e ricreative).

Per la Linea A, i fondi a disposizione sono pari a 25.000 euro; l’importo del contributo non può essere inferiore a 1.500 euro né superiore a 5.000,00 e può coprire fino al 100% dei costi ammissibili.

Per la Linea B, i fondi a disposizione sono pari a 17.000 euro; l’importo del contributo non può essere inferiore a 1.000 euro (stimato come costo standard di un singolo laboratorio) né superiore a 5.000 euro e può coprire fino al 90% dei costi ammissibili.

L’istanza dovrà pervenire entro il 20 settembre 2021.

LIFE – Sovvenzioni per ONG: bandi per accordi quadro di partenariato (FPA) e per sovvenzioni di funzionamento (SGA) per il 2021

LIFE – Sovvenzioni per ONG: bandi per accordi quadro di partenariato (FPA) e per sovvenzioni di funzionamento (SGA) per il 2021

environmental-protection-886669_640

CINEA, l’Agenzia esecutiva per il clima, le infrastrutture e l’ambiente, assieme ai bandi per progetti nel quadro di LIFE 2021-2027 ha lanciato, anche due bandi destinati a sovvenzioni di funzionamento per ONG attive nei settori ambientali

Il primo bando (LIFE-2021-NGO-OG-FPA) riguarda la sottoscrizione di accordi quadro di partenariato (FPA) per il triennio 2021-2020-2023: accordi necessari per poter partecipare alla call per le sovvenzioni annuali di funzionamento.

Come per le precedenti versioni del programma, gli FPA nell’ambito del programma LIFE sono strumenti di cooperazione a lungo termine che fungono da “ombrello” per permettere alle ONG che operano nel campo dell’ambiente o dell’azione per il clima di partecipare alle call per sovvenzioni di funzionamento annuali (SGA): sono di fatto un prerequisito per poter firmare un SGA.

Il secondo bando (LIFE-2021-NGO-OG-SGA) riguarda appunto le sovvenzioni di funzionamento annuale (SGA) per il 2021 per le stesse categorie di organizzazioni.

Le SGA forniscono un sostegno finanziario generale alle ONG: non supportano un progetto specifico (come le sovvenzioni per azioni), ma il budget operativo annuale (o parte di esso) dell’organizzazione. Con questo tipo di sovvenzioni il programma intende rafforzare la partecipazione della società civile al dialogo politico dell’UE e sostenere l’attuazione e l’applicazione degli obiettivi ambientali e climatici dell’Unione.

Le sovvenzioni di funzionamento sono rivolte a ONG operative sul territorio dell’UE attive principalmente nei settori dell’ambiente o dell’azione per il clima (compresa la transizione verso l’energia pulita), che hanno un obiettivo ambientale/climatico volto al bene pubblico e/o allo sviluppo sostenibile e/o allo sviluppo, attuazione e applicazione della politica e della legislazione dell’UE in materia ambientale e/o climatica. Le ONG devono inoltre essere attive a livello dell’UE con una struttura e attività che coprono almeno tre Stati membri (a tal fine si considerano le partnership, le reti e le adesioni se formalmente costituite come persone giuridiche).

Per quest’anno i soggetti interessati a richiedere una SGA dovranno presentare prima la richiesta di sottoscrizione dell’FPA e usare il numero di identificazione della PROPOSTA presentata nella compilazione della domanda per l’SGA.
Il finanziamento erogato coprirà fino al 70% dei costi ammissibili per un massimo di 700.000 euro. Il budget complessivo delle sovvenzioni di funzionamento per il 2021 ammonta a 12.370.000 euro (e lo stesso ammontare verrà erogato anche nel 2022 e nel 2023).

La scadenza per entrambi i bandi è il 28/09/2021.

Life – Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

Life - Programma per l'ambiente e l'azione per il clima

environmental-protection-886669_640

La Commissione europea ha pubblicato i primi bandi del programma LIFE 2021-2027 per l’ambiente, il clima e l’energia.

Il nuovo programma contribuirà alla transizione verso un’economia sostenibile, al miglioramento della qualità dell’ambiente e alla tutela della biodiversità.

I bandi pubblicati sono in linea con il Programma di lavoro pluriennale 2021-2024, hanno un budget complessivo di oltre 580 milioni di euro e saranno gestiti dall’Agenzia Esecutiva Europea per il Clima, le Infrastrutture e l’Ambiente (CINEA).

 

I bandi per il 2021 sono disponibili sul Funding&Tenders Opportunities Portal, con scadenze variabili a seconda del bando. I topic aperti sono i seguenti:

  • LIFE-2021-TA-PP-ENV-SIP – Technical Assistance preparation of ENV SIPs
  • LIFE-2021-SAP-ENV-ENVIRONMENT – Circular Economy, resources from Waste, Air, Water, Soil, Noise, Chemicals, Bauhaus
  • LIFE-2021-CET-BUILDSKILLS – BUILD UP Skills – rebooting the National Platforms and Roadmaps
  • LIFE-2021-CET-HOMERECOM – EU community of “Integrated Home Renovation Services” practitioners
  • LIFE-2021-CET-POLICY – Towards an effective implementation of key legislation in the field of sustainable energy
  • LIFE-2021-NGO-OG-FPA – Operating grants Framework partnerships
  • LIFE-2021-TA-PP-NAT-SNAP – Technical Assistance preparation of SNAPs
  • LIFE-2021-CET-VALUECHAIN – Fostering sustainable energy uptake along the whole value chain in industry and services
  • LIFE-2021-CET-MAINSTREAM – Mainstreaming sustainable energy finance and supporting energy performance in EU sustainable finance criteria and standards
  • LIFE-2021-TA-PP-CLIMA-SIP – Technical Assistance preparation of CLIMA SIPs
  • LIFE-2021-CET-COOLING – Facing the increase in cooling demand of buildings in the coming years
  • LIFE-2021-CET-SMARTSERV – Establish innovative business models and contractual schemes for smart and sector-integrating energy services
  • LIFE-2021-CET-INNOFIN – Innovative financing schemes for sustainable energy investments
  • LIFE-2021-SAP-ENV-GOV – Environment governance
  • LIFE-2021-STRAT-ENV-SIP-two-stage – Strategic Integrated Projects – Environment
  • LIFE-2021-STRAT-CLIMA-SIP-two-stage – Strategic Integrated Projects – Climate Action
  • LIFE-2021-STRAT-NAT-SNAP-two-stage – Strategic Nature Projects
  • LIFE-2021-SAP-CLIMA-GOV – Climate Governance and Information
  • LIFE-2021-SAP-CLIMA-CCA – Climate Change Adaptation
  • LIFE-2021-SAP-CLIMA-CCM – Climate Change Mitigation
  • LIFE-2021-SAP-NAT-NATURE – Nature and Biodiversity
  • LIFE-2021-SAP-NAT-GOV – Nature Governance
  • LIFE-2021-CET-LOCAL – Technical support to clean energy transition plans and strategies in municipalities and regions
  • LIFE-2021-CET-PDA – Disruptive PDA – Technical Assistance to advance market boundaries for sustainable energy investments
  • LIFE-2021-CET-ENERPOV – Addressing building related interventions for vulnerable districts
  • LIFE-2021-CET-ENERCOM – Developing support mechanisms for energy communities and other citizen-led initiatives in the field of sustainable energy
  • LIFE-2021-CET-HOMERENO – Integrated Home Renovation Services
  • LIFE-2021-CET-COALREGIONS – Community-driven clean energy transition in coal, peat and oil-shale regions
  • LIFE-2021-CET-AUDITS – Uptake of energy audits recommendations for the energy transition of companies
  • LIFE-2021-CET-SMARTREADY – Creating the conditions for a global improvement of smart readiness of European buildings
  • LIFE-2021-CET-GOV – Multilevel climate and energy dialogue to deliver the energy governance
  • LIFE-2021-CET-BUILDRENO – Large-scale rollout of buildings renovation
  • LIFE-2021-NGO-OG-SGA – SGA LIFE operating grants (in apertura il 19 luglio 2021)

 

Scadenze:

22/09/2021 : LIFE-2021-TA-PP-NAT-SNAP

22/09/2021 : LIFE-2021-TA-PP-CLIMA-SIP

22/09/2021 : LIFE-2021-TA-PP-ENV-SIP

28/09/2021 : LIFE-2021-NGO-OG-FPA

28/09/2021 : LIFE-2021-NGO-OG-SGA

30/11/2021 : LIFE-2021-SAP-CLIMA-CCA

30/11/2021 : LIFE-2021-SAP-NAT-NATURE

30/11/2021 : LIFE-2021-SAP-ENV-ENVIRONMENT

30/11/2021 : LIFE-2021-SAP-CLIMA-CCM

30/11/2021 : LIFE-2021-SAP-CLIMA-GOV

30/11/2021 : LIFE-2021-SAP-NAT-GOV

30/11/2021 : LIFE-2021-SAP-ENV-GOV

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-ENERCOM

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-VALUECHAIN

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-PDA

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-GOV

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-COALREGIONS

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-AUDITS

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-LOCAL

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-INNOFIN

12/01/2022 : FE-2021-CET-HOMERENO

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-SMARTREADY

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-HOMERECOM

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-MAINSTREAM

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-ENERPOV

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-SMARTSERV

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-BUILDRENO

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-BUILDSKILLS

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-POLICY

12/01/2022 : LIFE-2021-CET-COOLING

07/04/2022 : LIFE-2021-STRAT-ENV-SIP-two-stage

07/04/2022 : LIFE-2021-STRAT-NAT-SNAP-two-stage

07/04/2022 : LIFE-2021-STRAT-CLIMA-SIP-two-stage

Partnerships HE: mobility, climate and energy projects

schermata-2021-07-15-alle-12-25-40

Si terrà dal 20 al 22 luglio 2021 l’evento online “Partnerships for Horizon Europe: mobility, climate and energy projects”. L’obiettivo dell’evento sarà quello di presentare i bandi tematici, idee e competenze per la presentazione di progetti europei nell’ambito di Horizon Europe.

Sono invitati a partecipare tutte le aziende, centri di ricerca, università, cluster e altre entità di tutti gli Stati Membri europei o dei paesi associati ad Horizon Europe interessati a presentare proposte ai bandi 2021 legati alla mobilità, all’energia e al clima. L’evento verterà sui seguenti argomenti:

  • Smart mobility and logistics
  • Safe and resilient transport
  • Efficient, sustainable and inclusive energy
  • Circular economy
  • Climate and environment
  • Solutions for urban districts
  • Smart cities and communities
  • ICT and digitalisation

Per partecipare è necessario iscriversi e compilare, in tutte le sezioni, un profilo, specificando le proprie competenze, cosa si offre/cerca ai fini di una possibile partnership progettuale e – per gli interessati della Regione Emilia-Romagna – selezionare ART-ER come Support Office locale per ricevere supporto prima, durante e dopo l’evento.

Per maggiori informazioni, si prega di consultare il sito web dell’evento.

Info Day e Brokerage su Horizon Europe Cluster 5

Cluster 5 di Horizon Europe

Il 5 e 6 luglio 2021 la Commissione Europea organizza il primo Info day ufficiale sui bandi 2021 del Cluster 5 di Horizon Europe.

L’evento tratterà di clima, energia e mobilità e sugli sviluppi settoriali necessari a realizzare la transizione europea alla neutralità climatica, inerente al Green Deal europeo lanciato dalla Commissione von der Leyen.

Seguirà il 7 luglio un evento di Brokerage organizzato dai Punti di Contatto Nazionale del Cluster 5per favorire la creazione di consorzi ed il networking tra attori della R&I europei.

L’evento si concentrerà sui seguenti bandi 2021 di Horizon Europe – Cluster 5:

  • Scienze del clima e risposte
  • Soluzioni intersettoriali per la transizione climatica
  • Approvvigionamento energetico sostenibile, sicuro e competitivo
  • Uso efficiente, sostenibile e inclusivo dell’energia
  • Soluzioni pulite e competitive per tutte le modalità di trasporto
  • Trasporto sicuro e resiliente e servizi di mobilità intelligente per passeggeri e merci

Per partecipare all’evento è necessario registrarsi entro il 5 luglio 2021 sul sito dell’evento.

Per maggiori informazioni sul brokerage event, visitare la seguente pagina web.

Un fondo internazionale per supportare approcci innovativi di adattamento al cambiamento climatico

Un fondo internazionale per supportare approcci innovativi di adattamento al cambiamento climatico

environmental-protection-886669_640

Il Global EbA Fund è un meccanismo internazionale messo in campo da IUCN e UNEP per supportare approcci innovativi di adattamento al cambiamento climatico basati sull’ecosistema (Ecosystem-based Adaptation – EbA). Il Fondo è strutturato per supportare a livello internazionale iniziative catalitiche per colmare le lacune di risorse e conoscenze/ricerca incoraggiando soluzioni creative e partenariati multi attori e aumentare la consapevolezza e la comprensione del ruolo fondamentale delle risorse naturali nel sostenere la resilienza ai cambiamenti climatici.

Il fondo eroga grant per il finanziamento di progetti che possano essere complementari e aggiungere valore al lavoro esistente, colmando una lacuna in un progetto esistente, migliorando l’impatto di un investimento in EbA, contribuendo all’aumento delle politiche di EbA e/o servendo a sviluppare una proposta più ampia per un altro meccanismo di finanziamento.

I contributi del Fondo possono variare da 50.000 a 250.000 USD e devono essere destinati a uno o più paesi eleggibili per l’aiuto allo sviluppo (APS), oppure a progetti globali o tematici.

La prossima data limite per sottoporre un concept note è fissata per il 30 agosto 2021. Le domande di partecipazione pervenute dopo le date limite saranno prese in considerazione per la scadenza successiva (normalmente a fine aprile). I concept prescelti saranno invitati a presentare una proposta completa e le organizzazioni dovranno sottoporsi a un processo di verifica gestionale. I candidati selezionati avranno sei settimane di tempo per presentare la loro proposta completa. I progetti devono essere presentati in inglese così come i documenti ufficiali dell’organizzazione e le iscrizioni al registro.

Digitale, Industria e Spazio: pubblicato il bando Twin green and digital transition 2021 di Horizon Europe

Digitale, Industria e Spazio: pubblicato il bando Twin green and digital transition 2021 di Horizon Europe

environmental-protection-886669_640

Si è aperto il 22 giugno il bando Twin green and digital transition 2021 (HORIZON-CL3-2021-SSRI-01) del Programma di lavoro 2021-2022 del Cluster Digital, Industry and Space di Horizon Europe.

Il bando contiene 17 topic con scadenza 23 settembre 2021 (11 Innovation Action, 5 RIA e 1 CSA) con un budget complessivo pari a 403 milioni di €:

  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-01: AI enhanced robotics systems for smart manufacturing (AI, Data and Robotics – Made in Europe Partnerships) (IA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-02: Zero-defect manufacturing towards zero-waste (Made in Europe Partnership) (IA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-03: Laser-based technologies for green manufacturing (Photonics – Made in Europe Partnerships) (RIA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-05: Manufacturing technologies for bio-based materials (Made in Europe Partnership) (RIA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-07: Artificial Intelligence for sustainable, agile manufacturing (AI, Data and Robotics – Made in Europe Partnerships) (IA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-08: Data-driven Distributed Industrial Environments (Made in Europe Partnership) (IA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-10: Digital permits and compliance checks for buildings and infrastructure (IA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-11: Automated tools for the valorisation of construction waste (RIA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-12: Breakthrough technologies supporting technological sovereignty in construction (RIA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-14: Deploying industrial-urban symbiosis solutions for the utilization of energy, water, industrial waste and by-products at regional scale (Processes4Planet Partnership) (RIA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-16: Hubs for Circularity European Community of Practice (ECoP) platform (Processes4Planet Partnership) (CSA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-17: Plastic waste as a circular carbon feedstock for industry (Processes4Planet Partnership) (IA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-18: Carbon Direct Avoidance in steel: Electricity and hydrogen-based metallurgy (Clean Steel Partnership) (IA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-19: Improvement of the yield of the iron and steel making (Clean Steel Partnership) (IA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-20: Reducing environmental footprint, improving circularity in extractive and processing value chains (IA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-21: Design and optimisation of energy flexible industrial processes (Processes4Planet Partnership) (IA)
  • HORIZON-CL4-2021-TWIN-TRANSITION-01-22: Adjustment of Steel process production to prepare for the transition towards climate neutrality (Clean Steel Partnership) (IA)

Il bando rientra nella Destination 1 – Climate neutral, circular and digitised production che sostiene la leadership globale in catene di valore industriali pulite e neutrali climaticamente, l’economia circolare e i sistemi e infrastrutture digitali (reti, centri dati) neutrali dal punto di vista climatico, attraverso processi di produzione e fabbricazione innovativi e la loro digitalizzazione, nuovi modelli di business, materiali e tecnologie avanzate sostenibili-by-design che permettono il passaggio alla decarbonizzazione in tutti i principali settori industriali responsabili delle emissioni, comprese le tecnologie digitali verdi.

Il cluster 4 Digital, Industry and Space di Horizon Europe affronta il tema delle tecnologie digitali e industriali, anche nel settore spaziale, che hanno un impatto su tutti i settori dell’economia e della società, trasformano il modo in cui l’industria si sviluppa, produce nuovi prodotti e servizi e sono centrali per qualsiasi futuro sostenibile. La crisi COVID-19 del 2020 ha dimostrato la necessità di rafforzare la base industriale europea, migliorando la sua resilienza e flessibilità sia in termini di tecnologie e catene di approvvigionamento per ridurre la dipendenza dell’UE dai paesi terzi. La pandemia ha anche creato una nuova urgenza nell’affrontare sfide sociali chiave come la sostenibilità o l’inclusione. In un mondo globalizzato, caratterizzato da maggiori incertezze e interessi geopolitici volatili, la posta in gioco non è solo la prosperità e la competitività economica dell’Europa, ma anche la sua capacità di procurarsi e fornire autonomamente materie prime, tecnologie e servizi sicuri per l’industria nel suo complesso.

1 2 3 5