Europa Creativa sezione Cultura. Invito a presentare proposte “Piattaforme europee per la promozione degli artisti emergenti”

Europa Creativa sezione Cultura. Invito a presentare proposte "Piattaforme europee per la promozione degli artisti emergenti"

creativity-70192__340

Scade il 29 settembre 2021 l’invito a presentare proposte “Piattaforme europee per la promozione degli artisti emergenti” pubblicato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Europa Creativa – Sezione Cultura.

Il presente bando è stato pubblicato dalla Commissione europea con l’obiettivo di aumentare la visibilità e la circolazione degli artisti europei emergenti e delle loro opere al di fuori dei confini nazionali. Inoltre, il bando cerca di aumentare l’accesso e la partecipazione ad eventi e attività culturali con il fine di sensibilizzare anche il pubblico. Il bando si inserisce all’interno della sezione Cultura del programma “Europa Creativa 2021”. Il progetto di cooperazione è stato finanziato con un importo pari 33 milioni di euro.
Per realizzare quanto detto, l’Unione Europea ha messo a disposizione dei fondi al fine di realizzare dei progetti e delle piattaforme che possono funzionare come trampolini di lancio o vetrine per gli artisti. Queste piattaforme avranno una strategia editoriale e un branding artistico comune tra di loro.
Tra gli obiettivi che le proposte dovranno soddisfare vi sono:

  • sostegno agli artisti emergenti e costruzione di risposte adeguate ai bisogni e alle sfide per sostenere l’internazionalizzazione delle loro carriere;
  • promozione di un ambiente equo, inclusivo e diversificato per gli artisti emergenti, guardando in particolare a modi efficaci per affrontare il divario di genere e combattere la discriminazione;
  • aumento della sostenibilità ambientale e della consapevolezza dei settori, dimostrando la capacità di proporre e sviluppare pratiche che contribuiscano al Green Deal europeo.

Attraverso tale bando potranno essere inoltre finanziate le seguenti attività:

  • formazione di talenti emergenti;
  • supporto alle organizzazioni culturali e possiiblità di coprodurre, cooperare e imparare, sostenendo queste organizzazioni con incentivi finanziari (re-granting) e offrendo agli artisti emergenti opportunità concrete e professionali;
  • supporto all’internazionalizzazione della carriera degli artisti emergenti;
  • promozione e celebrazione del repertorio europeo attraverso lo sviluppo di una programmazione europea comune di artisti non nazionali:
  • sviluppo di una forte strategia di comunicazione e di branding a marchio europeo;
  • promozione del digitale per adattarsi ai cambiamenti sostanziali nel modo in cui i beni culturali sono creati, gestiti, diffusi, consultati, consumati e monetizzati;

L’impatto positivo che si attende dalla pubblicazione di questo bando vede la creazione di circa 15 piattaforme che coprono diversi settori culturali e creativi. Verrà sostenuta una sola piattaforma per tipo di artista o di opera culturale. Inoltre, i progetti dovranno:

  • stabilire una piattaforma composta da un’organizzazione coordinatrice e da organizzazioni membri (terze parti);
  • avere una strategia editoriale artistica coordinata per identificare e mostrare gli artisti emergenti europei e le loro opere al di fuori dei propri confini;
  • fornire un sostegno finanziario (re-granting) per aiutare le organizzazioni membri ad aumentare la diversità e la visibilità della loro programmazione e aumentare il numero di artisti emergenti sostenuti;
  • impegnarsi a spendere almeno il 70% dell’importo concesso all’anno per il sostegno concreto e diretto degli artisti emergenti: onorari degli artisti, diaria, viaggi e soggiorno, affitto di spazi per mostre, showcase e prove, assicurazione, mentoring, ecc. (esclusi i costi di amministrazione);
  • sostenere almeno 50 artisti emergenti all’anno (artisti emergenti che partecipano a qualsiasi attività messa in atto dalla Piattaforma nel quadro del progetto e che hanno ricevuto un sostegno concreto e diretto);

La scadenza del bando è fissata per il 29 settembre 2021.

Aperto il 1° bando Better Factory per la collaborazione tra imprese, artisti e fornitori di tecnologie

Aperto il 1° bando Better Factory per la collaborazione tra imprese, artisti e fornitori di tecnologie

ict

Il 1° maggio aprirà alle candidature la prima Open Call for Full Proposals del progetto Better Factory per la collaborazione tra imprese manifatturiere, artisti e fornitori di tecnologie.

Il bando selezionerà 8 consorzi composti da 3 soggetti ciascuno (un’impresa, un artista e un provider) che assumeranno il nome di Knowledge Transfer Experiment (KTE) e che parteciperanno a un Knowledge Transfer Program.

All’interno del programma, che include formazione, mentoring e accesso a tecnologie, i consorzi verranno guidati nello sviluppo di nuove linee di produzione e nell’implementazione di soluzioni automatizzate nell’impresa manifatturiera.

A livello tecnico, le proposte dovranno minimizzare l’impatto sui costi di produzione e creare valore aggiunto attraverso:

  • la riduzione di rifiuti, utilizzo di energia e altre risorse
  • l’ottimizzazione della logistica
  • l’utilizzo di robot a sostegno dei lavoratori
  • la pre-pianificazione e la simulazione della produzione.

A livello settoriale, gli ambiti prioritari sono:

  • plastica e gomma
  • arredamento e legno
  • cibo e agricoltura
  • edilizia
  • metallo e macchinari
  • tessile e pelletteria

Le proposte selezionate potranno ricevere una sovvenzione equity-free fino a 200.000 euro ciascuna.

La scadenza per partecipare è il 15 luglio 2021.

i-Portunus: bando per la mobilità transnazionale di artisti e professionisti del settore del patrimonio culturale

i-Portunus: bando per la mobilità transnazionale di artisti e professionisti del settore del patrimonio culturale

creativity-70192__340

i-Portunus, il progetto finanziato dal programma Europa Creativa che offre agli artisti e ai professionisti della cultura l’opportunità di beneficiare di un breve periodo di mobilità in un altro Paese, ha lanciato un invito a presentare candidature per gli operatori del settore del patrimonio culturale.

Questo bando è indirizzato ad artisti, creativi e professionisti attivi nel settore del patrimonio culturale, di età superiore ai 18 anni, aventi qualsiasi tipo di titolo di studio e livello di esperienza e residenti in uno dei Paesi ammissibili a Europa Creativa.

Oltre a candidature individuali, è possibile presentare anche candidature di gruppo (fino a 5 persone) e potrà essere sostenuta sia la mobilità continua che la mobilità segmentata (più periodi di almeno 5 giorni).

Si richiede che la mobilità abbia preferibilmente almeno uno dei seguenti obiettivi:

– favorire collaborazioni internazionali, come ad esempio scambi di conoscenze o migliori pratiche nell’ambito di un progetto internazionale;

– prendere parte a residenze orientate alla produzione, avendo, ad esempio, l’opportunità di svolgere ricerche sul posto e sviluppare nuove abilità;

– sviluppare competenze professionali, ad esempio, partecipando a riunioni di rete, workshop, master class e altre iniziative di formazione al di fuori dell’istruzione formale, come gli hub creativi.

La mobilità deve svolgersi in uno o più Paesi che partecipano ad Europa Creativa diversi dal proprio di residenza. La sua durata complessiva deve essere compresa tra 7 e 60 giorni ed è possibile partire nel periodo che va dal 16 luglio al 30 novembre 2021.

Il sostegno finanziario consentirà di coprire parzialmente le spese di viaggio (trasporto, alloggio,…) e sarà variabile a seconda della durata della mobilità e del Paese di destinazione. L’importo massimo che potrà essere erogato è di 3000 euro per persona (350 euro per il trasporto, 2650 euro per il soggiorno).

La scadenza per presentare candidature è il 15 aprile 2021.

BETTER FACTORY: bando preliminare per la collaborazione tra imprese, artisti e fornitori di tecnologie

BETTER FACTORY: bando preliminare per la collaborazione tra imprese, artisti e fornitori di tecnologie

ict

Il progetto Better Factory lancerà la prima Open Call for Full Proposals a maggio 2021. Attualmente sono aperte le candidature per un bando preliminare con scadenza 18/03/2021 con l’obiettivo di selezionare le sfide più innovative affrontate da PMI manifatturiere e Mid-cap e di identificare artisti e fornitori di tecnologia disposti a collaborare con le PMI manifatturiere.

Possono essere proposte candidature in riferimento a tre call:

  • Call for Expressions of Interest from Manufacturing SMEs and Mid-Caps
  • Call for Experts from Artists
  • Call for Experts from Tech Suppliers.

Una volta selezionate le manifestazioni di interesse delle PMI manifatturiere, i candidati scelti entreranno in un processo di matchmaking per garantire lo sviluppo di partenariati di qualità in grado di presentare proposte di successo nell’ambito del primo bando Better Factory – “Knowledge Transfer Experiments (KTE)”.

Saranno accolte proposte congiunte di partenariati composti da una PMI manifatturiera, un artista e un fornitore tecnologico. Anche i consorzi che non hanno seguito il processo di matchmaking saranno ammissibili.

Europa Creativa: due nuovi bandi i-Portunus per la mobilità degli artisti e dei professionisti della cultura

Europa Creativa: due nuovi bandi i-Portunus per la mobilità degli artisti e dei professionisti della cultura

creativity-70192__340

Il progetto i-Portunus, finanziato dal programma Europa Creativa, lancia due nuovi bandi dedicati alla mobilità transnazionale degli artisti e degli operatori culturali e creativi europei:

  • i-Portunus for literary translation, aperto a traduttori letterari, di età superiore ai 18 anni, attivi nel campo della letteratura, di tutti i titoli di studio e livelli di esperienza, legalmente residenti in un paese Europa creativa (singoli o gruppi fino a 5 persone).
  • i-Portunus for music, aperto a compositori, musicisti e cantanti preferibilmente di musica classica, jazz e musica tradizionale (singoli o gruppi fino a 5 persone), di età superiore ai 18 anni, di tutti i titoli di studio e livelli di esperienza, legalmente residenti in un paese Europa creativa

In entrambi i bandi i-Portunus fornisce un sostegno finanziario per finanziare parzialmente le spese di viaggio (trasporto, alloggio) verso un altro (o più) paese partner di Europa creativa.

La durata della mobilità deve essere compresa tra 7 e 60 giorni e deve avvenire entro il 30 novembre 2021.

L’obiettivo principale della mobilità è preferibilmente uno dei seguenti:

  • collaborazione internazionale
  • residenze orientate alla produzione
  • sviluppo professionale

L’importo massimo dell’intera sovvenzione è di 3.000 euro a persona. Il budget totale a disposizione per ciascun bando è di circa 500.000 euro.

La scadenza per la presentazione delle candidature è il 28 febbraio 2021.

Lazio Contemporaneo

Lazio Contemporaneo

creativity-70192__340

Obiettivo del bando è quello di mettere a disposizione del pubblico del Lazio Opere visive d’arte contemporanea inedite, appositamente realizzate da giovani artisti e creativi del Lazio.

Per Opere visive d’arte contemporanea si intendono esemplari unici legati all’uso della scultura, della pittura, del disegno, della fotografia o dell’architettura ed eventualmente contaminati dalla musica, dalla danza, dalla poesia o dal cinema, realizzati anche tramite l’utilizzo di tecnologie multimediali e digitali (video arte, arte digitale, video mapping, etc.), quali a titolo non esclusivo installazioni e allestimenti, anche site specific. Sono escluse le opere di street art in quanto oggetto di un Avviso a loro espressamente dedicato.

Le Opere devono riguardare una o più̀ delle seguenti aree tematiche:

  1. la sostenibilità̀ ambientale
  2. l’identità̀ dei luoghi e delle comunità̀
  3. l’integrazione, vale a dire la valorizzazione delle diversità̀ e il contrasto alle disuguaglianze.

Le Opere devono essere completate entro giugno 2021.

Gli artisti e i creativi coinvolti nel Progetto devono essere under 35 ed essere residenti nel Lazio o ivi domiciliati per motivi di studio.

La dotazione finanziaria è di 1.000.000 di euro, di cui 400.000 euro riservati a Progetti da realizzarsi fuori dal territorio di Roma Capitale.

Il sostegno massimo erogabile per ciascun Progetto è di 50.000 euro e si compone di:

  • un contributo a fondo perduto, in misura pari al 100% delle Spese Ammesse, incluso l’allestimento e quanto altro necessario per garantire la sua tutela e la migliore fruibilità̀ da parte del pubblico, anche diversamente abile, o pari al minore importo di Spese rimaste a carico dei Beneficiari in presenza di una quota di cofinanziamento (altri co-finanziatori, sponsor). Qualora il Beneficiario svolga attività̀ economica (soggetto passivo IRES o libero professionista), il contributo erogato avrà̀ natura di aiuto De Minimis;
  • un compenso agli artisti pari complessivamente al 20% delle Spese Ammesse (max 10.000 euro), che sarà̀ riconosciuto previa fatturazione a Lazio Innova nel caso in cui i Beneficiari siano gli stessi giovani artisti e creativi del Lazio (negli altri casi i compensi rientrano nelle spese ammissibili).

L’Avviso è rivolto ai Giovani Artisti e Creativi del Lazio (anche per Opere collettive) o a enti privati che abbiano personalità̀ giuridica, comprese le imprese.

A ciascun Destinatario e a ciascun Giovane Artista del Lazio può̀ essere finanziato un unico Progetto.

I Progetti devono contraddistinguersi per:

  • originalità̀, valore creativo e artistico delle Opere, incluso il contesto e le modalità̀ di fruizione da parte del pubblico
  • chiarezza della descrizione della realizzazione e dei relativi costi
  • esperienza e capacità dei beneficiari e dei partner coinvolti attinenti al mondo dell’arte contemporanea
  • coerenza con le aree tematiche
  • uso di materiali di riciclo o a basso impatto ambientale

La valutazione è rimessa ad esperti in arte contemporanea che stileranno la graduatoria sulla base della quale sarà̀ assegnata la dotazione finanziaria ai progetti ammessi, nel rispetto della riserva prevista.

L’ammissione al sostegno potrà̀ essere condizionata all’ottenimento delle autorizzazioni necessarie o alla formalizzazione degli impegni relativi alla messa a disposizione da parte di terzi degli spazi che garantiscono l’accessibilità̀ al pubblico delle Opere (che in sede di domanda possono essere oggetto di lettere di intenti).

Scadenza: 10/09/2020

i-Portunus: 2° bando per il sostegno alla mobilità degli artisti

i-Portunus: 2° bando per il sostegno alla mobilità degli artisti

ballet-1376250_1280

Fino al 24 giugno 2019 è possibile partecipare al 2° bando di i-Portunus, il progetto pilota finanziato dal programma “Europa Creativa” che offre agli artisti e ai professionisti della cultura l’opportunità di beneficiare di un breve periodo di mobilità in un altro Paese.

Tra aprile e settembre 2019 i-Portunus prevede, infatti, di pubblicare 3 inviti a presentare candidature per supportare la mobilità internazionale di artisti e professionisti dei Paesi che partecipano ad “Europa Creativa”. Il 1° invito, aperto lo scorso 17 aprile fino al 15 maggio 2019, ha ottenuto un grande riscontro, con oltre 1.200 candidature valide pervenute.

Come il precedente, anche questo 2° bando si rivolge ad artisti e professionisti attivi nel settore delle arti dello spettacolo (escluso musica) e delle arti visive che siano residenti in uno dei Paesi che partecipano al programma “Europa Creativa”. Oltre a candidature individuali, il nuovo bando consente anche candidature di gruppo (fino a 5 persone) e intende sostenere non solo la mobilità continua ma pure la mobilità segmentata (più periodi di almeno 5 giorni).

Si richiede che la mobilità abbia un obiettivo specifico e ben definito, come sviluppare collaborazioni internazionali, prendere parte a residenze artistiche finalizzate alla produzione di opere o ad acquisire competenze professionali, presentare opere in un altro Paese oppure sviluppare progetti con comunità locali nel Paese di destinazione.

La mobilità deve svolgersi in uno o più Paesi che partecipano ad “Europa Creativa” diversi dal proprio. Lasua durata complessiva deve essere compresa tra 15 e 85 giorni. E’ possibile partire nel periodo che va dal 25 luglio al 31 dicembre 2019. Il sostegno finanziario concesso è variabile a seconda della durata della mobilità (tra 1500 e 3000 euro).