Meccanismo per collegare l’Europa – Trasporti: adattamento della TEN-T al duplice uso civile e militare

Meccanismo per collegare l'Europa - Trasporti: adattamento della TEN-T al duplice uso civile e militare

progetto_trasporti_2

Nel quadro del Meccanismo per collegare l’Europa, sezione Trasporti, CINEA ha lanciato un invito a presentare proposte che attinge al budget della dotazione della mobilità militare per cofinanziare progetti che affrontano esigenze sia civili che di difesa al fine di adattare le infrastrutture di trasporto a un duplice uso civile e della difesa.
Il bando è in linea con il piano d’azione sulla mobilità militare e mira ad adeguare sezioni della rete TEN-T ai requisiti tecnici in termini di dimensioni e capacità allo scopo di far fronte alle esigenze sia civili che di difesa, tenendo conto in particolare della nuova situazione creata dall’invasione russa dell’Ucraina.
Con un budget di 330 milioni di euro il bando finanzierà studi (topic 1) e lavori oppure progetti misti che comprendono studi e lavori (topic 2) per tutti i modi di trasporto (una proposta progettuale deve riguardare un solo topic).
I progetti devono essere ubicati sulla rete TEN-T e sulla rete di trasporto militare dell’UE e devono tenere conto dei requisiti infrastrutturali applicabili a determinate categorie di progetti infrastrutturali a duplice uso(come stabilito nel regolamento di esecuzione (UE) 2021/1328)
Possono presentare una proposta progettuale due categorie di candidati: uno o più Stati membri oppure – con l’accordo dello Stato membro o degli Stati membri interessati – organizzazioni internazionali o organismi pubblici o privati stabiliti in uno Stato membro dell’UE.
La scadenza per l’invio delle proposte progettuali è il 29/09/2022.

Scadenza: 29 settembre 2022

PNRR: Incentivi per produrre autobus elettrici

PNRR: Incentivi per produrre autobus elettrici

Training

Incentivare con 300 milioni di euro del PNRR lo sviluppo in Italia di una filiera industriale autonoma nel settore degli autobus, rafforzando la competitività delle imprese nella produzione di veicoli elettrici e promuovendo investimenti in ricerca e sviluppo di componentistica tecnologicamente innovativa da impiegare nella costruzione e assemblaggio di mezzi di trasporto su gomma moderni, sicuri e ecologicamente sostenibili.

È quanto stabilisce il decreto del Ministero dello sviluppo economico che, a partire dalle ore 12 del 26 aprile, apre i termini per la presentazione delle domande di agevolazione previste per il settore nell’ambito dei nuovi Contratti di sviluppo che supportano le filiere industriali strategiche del paese.

Le agevolazioni verranno concesse alle imprese che presenteranno programmi d’investimento finalizzati a realizzare prodotti innovativi e altamente tecnologici. Dai sensori ai sistemi digitali, anche integrati nei singoli componenti del veicolo, per il monitoraggio continuo e la manutenzione predittiva, la guida assistita, la gestione delle flotte, la sicurezza dei trasporti e il dialogo bus-terra, nonché lo sviluppo, la standardizzazione e l’industrializzazione di sistemi di ricarica finalizzati alla produzione e diffusione di autobus elettrici.

I progetti dovranno inoltre rafforzare lo sviluppo dell’intera filiera produttiva di autobus, comprendendo anche quelle imprese, di piccole e medie e dimensioni, che pur non facendo parte direttamente del programma d’investimento agevolato concorreranno alla sua realizzazione.

Si rende così operativo l’intervento previsto nel PNRR a sostegno della trasformazione verde e digitale dell’industria degli autobus, secondo quanto previsto dal decreto del MIMS del 29 novembre 2021.

Lo sportello online per la presentazione delle domande verrà gestito da Invitalia per conto del Ministero dello sviluppo economico.

Rete ferroviaria europea: al via il nuovo bando Europe’s Rail

Rete ferroviaria europea: al via il nuovo bando Europe's Rail

jk-gjhev0yguce-unsplash

 

È aperta la prima call 2022 di Europe’s Rail per attività di ricerca e innovazione nell’ambito del sistema ferroviario europeo.

In particolare, il bando mira a stimolare la diffusione di soluzioni operative e tecnologie innovative nei settori che riguardano la gestione della rete ferroviaria europea, l’automazione e la digitalizzazione delle operazioni ferroviarie, i sistemi sostenibili e resilienti, il trasporto merci su rotaia nella prospettiva della catena di approvvigionamento e linee regionali e capillari.

I progetti finanziati devono inoltre contribuire agli obiettivi del Green Deal europeo, della Strategia per una mobilità sostenibile e intelligente e del pacchetto “Fit for 55”, in un contesto di ripresa dalla pandemia.

I 6 topic previsti dalla Call sono i seguenti:

  • A sustainable and green rail system
  • Sustainable Competitive Digital Green Rail Freight Services
  • Regional rail services / Innovative rail services to revitalise capillary lines
  • Intelligent & Integrated asset management
  • Digital & Automated up to Autonomous Train Operations
  • Network management planning and control & Mobility Management in a multimodal environment and Digital Enablers

Il co-finanziamento indicativo di Horizon Europe messo a disposizione da Europe’s Rail per questa Call è pari a 234 milioni di euro, per un valore stimato dei progetti di circa 390 milioni di euro.

La scadenza per presentare le proposte in tutti i topic è il 23 giugno 2022.

Scadenza: 23 giugno 2022

European conference H2020RTR – results from road transport research in H2020 projects

 

La 5a edizione della Conferenza Europea H2020RTR si svolge dal 29 al 30 marzo 2022 a Bruxelles. Questa conferenza annuale è organizzata in collaborazione dalla Commissione europea, insieme al Consiglio consultivo per la ricerca sul trasporto stradale europeo (ERTRAC), l’Associazione europea per l’iniziativa sui veicoli verdi per la partnership 2Zero (EGVIAfor2Zero) e l’Associazione per la mobilità connessa, di cooperazione e automatizzata (CCAM).

Durante la conferenza, 65 progetti H2020 hanno la possibilità di presentare le loro nuove scoperte e risultati, come hanno affrontato gli ostacoli e risolto le sfide e quali sono i prossimi passi della ricerca in diverse aree essenziali per il trasporto su strada: veicoli ecologici, mobilità urbana, logistica, sistemi di trasporto intelligenti, sicurezza etc.

Come l’edizione precedente, questa conferenza mira a raccogliere progetti selezionati finanziati da Horizon2020 nelle aree del trasporto su strada per fornire ai partecipanti un quadro generale dei risultati della ricerca e dell’innovazione finanziati dall’UE e identificare i prossimi passi necessari per raggiungere gli obiettivi generali della politica dei trasporti dell’UE.

Manifestazioni d’interesse rivolta ai piccoli Comuni per finanziamenti destinati all’acquisto di scuolabus elettrici

Manifestazioni d’interesse rivolta ai piccoli Comuni per finanziamenti destinati all’acquisto di scuolabus elettrici

 

Con l’obiettivo di realizzare forme di mobilità maggiormente sostenibili e ridurre le emissioni climalteranti e l’inquinamento ambientale, nonché di promuovere e favorire il sostenibile sviluppo economico, sociale, ambientale e culturale dei piccoli Comuni, la Regione Lazio ha promosso un avviso pubblico per la manifestazione di interesse finalizzata all’acquisto di scuolabus/mini-scuolabus elettrici con possibilità di utilizzo, al di fuori degli orari scolastici, anche per ulteriori scopi di servizio di trasporto scolastico e/o di trasporto pubblico locale.

La misura adottata è rivolta a tutti i piccoli Comuni e alle unioni di Comuni della Regione Lazio interessati a fruire del finanziamento i quali dovranno manifestare il loro interesse a partecipare al presente avviso.

Per piccoli Comuni si intendono i comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti i quali possono partecipare all’avviso pubblico anche in forma associata/aggregata, a condizione che ciascun Comune della forma associativa non abbia una popolazione superiore a 5.000 abitanti.

Le unioni di Comuni possono partecipare all’avviso solamente se costituite da Comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti. Ogni piccolo Comune può presentare una sola domanda, in forma singola o associata/aggregata o attraverso l’Unione dei comuni alla quale appartiene. In caso di presentazione di più domande, saranno escluse entrambe.

L’acquisizione della fornitura di mezzi, oggetto del presente avviso, trova copertura finanziaria nelle DGR n. 957/2021 e n. 157/2021 che prevedono rispettivamente uno stanziamento di € 1.500.00,00 e di € 1.566.866,58 per complessivi € 3.066.866,58. Il finanziamento destinato ad ogni piccolo Comune e/o aggregazione di piccoli Comuni o unioni di Comuni corrisponderà alla somma necessaria all’acquisto di uno scuolabus elettrico. La quantificazione delle risorse destinate ai piccoli Comuni, secondo l’ordine di graduatoria, verrà determinata in seguito all’esperimento da parte di ASTRAL della procedura di gara in quanto solo a seguito della suddetta procedura, potrà essere quantificato il finanziamento necessario per l’acquisto di uno scuolabus elettrico.

Scadenza: 7 aprile 2022, ore 13.00.

Bando per l’innovazione delle imprese di riparazione di mezzi sostenibili

Bando per l'innovazione delle imprese di riparazione di mezzi sostenibili

 

La Regione Piemonte, con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 70-4438 del 22 dicembre 2021 , ha integrato per l’importo di euro 1.135.000 la dotazione finanziaria del Fondo Unico dell’Artigianato – Misura “Sostegno agli investimenti per lo sviluppo delle imprese e per l’ammodernamento e innovazione dei processi produttivi”, individuando come prioritari e strategici delle politiche regionali gli investimenti innovativi e il miglioramento tecnologico delle imprese artigiane nel comparto dell’autoriparazione, volti all’uso e alla manutenzione dei mezzi di trasporto sostenibili.

La diffusione delle nuove tecnologie di trazione e di connessione dati richiederà infatti competenze e attrezzature diverse, rispetto alle attuali, per poter intervenire sulle nuove motorizzazioni (elettrico, ibrido ed idrogeno) e su mezzi di trasporto sempre più interconnessi. Con questa specifica operazione, sperimentale fino al 31 dicembre 2023, la Regione Piemonte vuole pertanto incentivare la realizzazione di piani di miglioramento tecnologico, attraverso l’acquisto di nuove attrezzature/strumentazioni e l’acquisizione di nuove competenze specifiche, come piani di formazione e misure di sicurezza.

Bando a sportello

Al via una serie di Webinar sull’applicazione del principio DNSH nei progetti PNRR

 

Le misure del PNRR devono rispettare il principio di “non arrecare danno significativo all’ambiente” (Do No Significant Harm – DNSH) secondo quanto indicato articolo 18 del Regolamento UE 241/2021.
Nel corso dei mesi di febbraio e marzo, ANCI-IFEL, in collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, organizzeranno dei webinar per confrontarsi sui requisiti che il rispetto di tale principio comporta per la realizzazione di tipici progetti del PNRR, la cui attuazione è demandata agli enti locali. A partire dalle indicazioni fornite nella Guida Operativa sono stati individuati 3 ambiti tematici:

  • Produzione energia: scheda 11 – Biometano; scheda 12 – Fotovoltaico; scheda 13 – Produzione elettricità da energia eolica; scheda 14 – Produzione elettrica bioenergia;
  • Mezzi e reti di trasporto: scheda 9 – Automezzi; scheda 10 – Trasporto per acque interne e marittimo; scheda 18 – Infrastrutture per la mobilità personale, ciclologistica; scheda 22 – Mezzi di trasporto ferroviario; scheda 23 – Rete ferroviaria; scheda 28 – Collegamenti terrestri;
  • Rifiuti: scheda 17 – Impianti di recupero di rifiuti non pericolosi e pericolosi; scheda 29 – Raccolta e trasporto di rifiuti in frazioni separate alla fonte; scheda 19 – Imboschimento.

Ciascun webinar sarà dedicato a uno dei 4 ambiti tematici e sarà aperto da una breve illustrazione di come si consulta la Guida operativa e di quali sono i vincoli DNSH afferenti ai diversi ambiti.

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito dell’ANCI.
Calendario dei webinar:

  • 28 febbraio        Rifiuti;
  • 4 marzo             Mezzi e reti di trasporto;
  • 14 marzo            Produzione energia.

PRQA – Contributi per lo sviluppo ecosostenibile della mobilità delle imprese piemontesi

PRQA - Contributi per lo sviluppo ecosostenibile della mobilità delle imprese piemontesi

 

L’intervento è finalizzato a supportare le Micro, Piccole e Medie imprese aventi unità locale operativa in Piemonte in un percorso di innovazione organizzativa delle diverse forme di mobilità al fine di ridurre le emissioni in atmosfera.

La nuova mobilità riguarda un cambiamento dei propri mezzi aziendali verso modelli a basso o nullo impatto ambientale, acquisizione di mezzi per gli spostamenti brevi; tutte azioni che contribuiscono ad un miglioramento delle emissioni in atmosfera e quindi della qualità dell’aria, come obiettivi primari dell’Accordo di bacino padano del 9 giugno 2017 e del Piano regionale di Qualità dell’aria, approvato con deliberazione del Consiglio regionale n. 364-6854 del 25 marzo 2019 nonché del Fondo pluriennale di cui al D.L. 14 agosto 2020, n. 104 e relativo decreto direttoriale MATTM-CLEA-2020-0000412 del 18/12/2020.

Sostenere i mezzi a basso impatto ambientale, e in particolare velocipedi, ciclomotori/motocicli e veicoli aziendali, rappresenta anche un’opportunità dal punto di vista industriale per l’implementazione, lo sviluppo e la produzione di tali veicoli e dei relativi componenti per posizionare il settore del mercato in un’alternativa tecnologica, chiave per il futuro del settore. L’iniziativa si affianca agli interventi di limitazione della circolazione previsti con la dgr n. 42-5805 del 20 ottobre 2017, la dgr n. 9-2916 del 26 febbraio 2021 e da ultimo la dgr n. 26-3694 del 6 agosto 2021.

Scadenza: 30/04/2023, ore 16:00.

Meccanismo per collegare l’Europa – Trasporti: invito a presentare proposte per 77 topic

Meccanismo per collegare l'Europa - Trasporti: invito a presentare proposte per 77 topic

world-1264062_1280

 

L’Agenzia esecutiva CINEA ha lanciato un invito a presentare proposte nell’ambito dello strumento di finanziamento Meccanismo per collegare l’Europa (MCE o CEF) settore Trasporti, che mette a disposizione 7 miliardi di euro per progetti volti a costruire, aggiornare e migliorare le infrastrutture di trasporto europee.

L’invito a presentare proposte sostiene azioni nell’ambito delle dotazioni Generale, Coesione e Mobilità militare riguardanti:

  • Progetti infrastrutturali sulla TEN-T centrale e globale (ferrovie, vie navigabili interne, porti marittimi e interni, strade, terminali ferroviari e piattaforme logistiche multimodali)
  • Applicazioni intelligenti per i trasporti (ERTMS, ITS, SESAR, RIS, ecc.)
  • Interoperabilità dei trasporti
  • Infrastrutture per i combustibili alternativi (compresa l’infrastruttura per la ricarica elettrica rapida e quella per il rifornimento di idrogeno sulla rete stradale TEN-T)
  • Autostrade del Mare
  • Hub passeggeri multimodali
  • Riduzione del rumore del trasporto ferroviario di merci
  • Infrastrutture di parcheggio sicure e protette
  • Sicurezza stradale
  • Miglioramento della resilienza delle infrastrutture di trasporto, in particolare rispetto ai cambiamenti climatici e alle catastrofi naturali
  • Adeguamento dell’infrastruttura di trasporto ai fini dei controlli alle frontiere esterne dell’Unione
  • Adeguamento della TEN-T al duplice uso della difesa civile (dotazione per la mobilità militare)

L’invito copre complessivamente 77 topic che fanno riferimento a 13 bandi distinti

  1. CEF-T-2021-SIMOBGEN – CEF 2 Transport – Actions related to smart and interoperable mobility – General envelope

Comprende 19 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 400.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-ERTMS-UNITS – Smart applications for transport – ERTMS – unit contribution
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-ITS-WORKS – Smart applications for transport – ITS – works or mixed
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-ITS-STUDIES – Smart applications for transport – ITS – studies
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-SESAR-DSDU-WORKS – Smart applications for transport- SESAR-DEMONSTRATORS U – works
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-SESAR-DSDA-WORKS – Smart applications for transport- SESAR-DEMONSTRATORS A – works
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-RIS-WORKS – Smart applications for transport – RIS – works or mixed
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-RIS-STUDIES – Smart applications for transport – RIS – studies
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-EMSWe-WORKS – Smart applications for transport – EMSWe – works or mixed
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-EMSWe-STUDIES – Smart applications for transport – EMSWe – studies
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-VTMIS-WORKS – Smart applications for transport – VTMIS – works or mixed
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-VTMIS-STUDIES – Smart applications for transport – VTMIS – studies
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-eFTI-WORKS – Smart applications for transport – eFTI – works or mixed
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-eFTI-STUDIES – Smart applications for transport – eFTI – studies
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-DATA-WORKS – Smart applications for transport – data – works or mixed
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-DATA-STUDIES – Smart applications for transport – data – studies
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-NEWTECH-WORKS – New technologies and innovation – works or mixed
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-NEWTECH-STUDIES – New technologies and innovation – studies
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-REMIB-WORKS – Removing interoperability barriers- works or mixed
  • CEF-T-2021-SIMOBGEN-REMIB-STUDIES – Removing interoperability barriers– studies

Acronimi: ERTMS: European Rail Traffic Management Systems; ITS: Intelligent Transport Services for road; SESAR: Single European Sky ATM Research; RIS: River Information Services: EMSWe: European Maritime Single Window environment: VTMIS: Vessel Traffic Monitoring and Information Systems; eFTI: electronic freight transport information

  1. CEF-T-2021-COMPCOEN – CEF 2 Transport – Projects on the Comprehensive Network – Cohesion envelope

Comprende 8 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 350.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-COMPCOEN-IWWP-STUDIES – Inland waterways and ports – studies
  • CEF-T-2021-COMPCOEN-IWWP-WORKS – Inland waterways and ports – works or mixed
  • CEF-T-2021-COMPCOEN-MARP-STUDIES – Maritime ports – studies
  • CEF-T-2021-COMPCOEN-MARP-WORKS – Maritime ports – works or mixed
  • CEF-T-2021-COMPCOEN-RAIL-STUDIES – Rail – studies
  • CEF-T-2021-COMPCOEN-RAIL-WORKS – Rail – works or mixed
  • CEF-T-2021-COMPCOEN-ROADS-STUDIES – Roads, rail-road terminals and multimodal logistics platforms – studies
  • CEF-T-2021-COMPCOEN-ROADS-WORKS – Roads, rail-road terminals and multimodal logistic platforms – works or mixed
  1. CEF-T-2021-COMPGEN – CEF 2 Transport – Projects on the Comprehensive Network – General envelope

Comprende 8 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 250.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-COMPGEN-IWWP-STUDIES – Inland waterways and ports – studies
  • CEF-T-2021-COMPGEN-IWWP-WORKS – Inland waterways and ports – works or mixed
  • CEF-T-2021-COMPGEN-MARP-STUDIES – Maritime ports – studies
  • CEF-T-2021-COMPGEN-MARP-WORKS – Maritime ports – works or mixed
  • CEF-T-2021-COMPGEN-RAIL-STUDIES – Rail – studies
  • CEF-T-2021-COMPGEN-RAIL-WORKS – Rail – works or mixed
  • CEF-T-2021-COMPGEN-ROADS-STUDIES – Roads, rail-road terminals and multimodal logistics platforms – Studies
  • CEF-T-2021-COMPGEN-ROADS-WORKS – Roads, rail-road terminals and multimodal logistic platforms – Works or mixed
  1. CEF-T-2021-CORECOEN – CEF 2 Transport – Projects on the Core Network – Cohesion envelope

Comprende 8 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 2.000.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-CORECOEN-IWWP-STUDIES – Inland waterways and ports – studies
  • CEF-T-2021-CORECOEN-IWWP-WORKS – Inland waterways and ports – works or mixed
  • CEF-T-2021-CORECOEN-MARP-STUDIES – Maritime ports – studies
  • CEF-T-2021-CORECOEN-MARP-WORKS – Maritime ports – works or mixed
  • CEF-T-2021-CORECOEN-RAIL-STUDIES – Rail – studies
  • CEF-T-2021-CORECOEN-RAIL-WORKS – Rail – works or mixed
  • CEF-T-2021-CORECOEN-ROADS-STUDIES – Roads, rail-road terminals and multimodal logistics platforms – studies
  • CEF-T-2021-CORECOEN-ROADS-WORKS – Roads, rail-road terminals and multimodal logistic platforms – works or mixed
  1. CEF-T-2021-COREGEN – CEF 2 Transport – Projects on the Core Network – General envelope

Comprende 8 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 1.620.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-COREGEN-IWWP-STUDIES – Inland waterways and ports – studies
  • CEF-T-2021-COREGEN-IWWP-WORKS – Inland waterways and ports – works or mixed
  • CEF-T-2021-COREGEN-MARP-STUDIES – Maritime ports – studies
  • CEF-T-2021-COREGEN-MARP-WORKS – Maritime ports – works or mixed
  • CEF-T-2021-COREGEN-RAIL-STUDIES – Rail – studies
  • CEF-T-2021-COREGEN-RAIL-WORKS – Rail – works or mixed
  • CEF-T-2021-COREGEN-ROADS-STUDIES – Roads, rail-road terminals and multimodal logistics platforms
  • CEF-T-2021-COREGEN-ROADS-WORKS – Roads, rail-road terminals and multimodal logistic platforms
  1. CEF-T-2021-SAFEMOBCOEN – CEF 2 Transport – Actions related to safe and secure mobility – Cohesion envelope

Comprende 5 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 150.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-SAFEMOBCOEN-PARKINGS-WORKS – Safe and secure parking infrastructure – works
  • CEF-T-2021-SAFEMOBCOEN-RESILIENCE-WORKS – Improving transport infrastructure resilience – works or mixed
  • CEF-T-2021-SAFEMOBCOEN-RESILIENCE-STUDIES – Improving transport infrastructure resilience – studies
  • CEF-T-2021-SAFEMOBCOEN-ROADSAFETY-WORKS – Road safety – works or mixed
  • CEF-T-2021-SAFEMOBCOEN-ROADSAFETY-STUDIES – Road safety – studies
  1. CEF-T-2021-SAFEMOBGEN – CEF 2 Transport – Actions related to safe and secure mobility – General envelope

Comprende 5 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 100.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-SAFEMOBGEN-PARKINGS-WORKS – Safe and secure parking infrastructure – works
  • CEF-T-2021-SAFEMOBGEN-RESILIENCE-WORKS – Improving transport infrastructure resilience – works or mixed
  • CEF-T-2021-SAFEMOBGEN-RESILIENCE-STUDIES – Improving transport infrastructure resilience – studies
  • CEF-T-2021-SAFEMOBGEN-EXTBORDER-WORKS – Adapting the transport infrastructure for Union external border checks purposes – works or mixed
  • CEF-T-2021-SAFEMOBGEN-EXTBORDER-STUDIES – Adapting the transport infrastructure for Union external border checks purposes – studies
  1. CEF-T-2021-SUSTMOBGEN – CEF 2 Transport – Actions related to sustainable and multimodal mobility – General envelope

Comprende 5 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 100.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-SUSTMOBGEN-MOS-STUDIES – Motorways of the Sea – studies
  • CEF-T-2021-SUSTMOBGEN-MOS-WORKS – Motorways of the Sea – works or mixed
  • CEF-T-2021-SUSTMOBGEN-MULTHUB-STUDIES – Multimodal passenger hubs – studies
  • CEF-T-2021-SUSTMOBGEN-MULTHUB-WORKS – Multimodal passenger hubs – works or mixed
  • CEF-T-2021-SUSTMOBGEN-RFN-UNITS – Rail Freight Noise- Unit Contribution
  1. CEF-T-2021-AFIFCOEN – CEF 2 Transport – Alternative Fuels Infrastructure Facility – Cohesion envelope

Comprende 3 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 375.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-AFIFCOEN-UNITS: Alternative Fuel Infrastructure Facility – Unit Contributions
  • CEF-T-2021-AFIFCOEN-WORKS-ZE: Alternative Fuel Infrastructure Facility – Works – Zero Emissions
  • CEF-T-2021-AFIFCOEN-WORKS-LNG: Alternative Fuel Infrastructure Facility – Works – LNG
  1. CEF-T-2021-AFIFGEN – CEF 2 Transport – Alternative Fuels Infrastructure Facility – General envelope

Comprende 3 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 1.200.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-AFIFGEN-UNITS: Alternative Fuels Infrastructure Facility – Unit Contributions
  • CEF-T-2021-AFIFGEN-WORKS-ZE: Alternative Fuels Infrastructure Facility – Works – Zero Emissions
  • CEF-T-2021-AFIFGEN-WORKS-LNG: Alternative Fuels Infrastructure Facility – Works – LNG
  1. CEF-T-2021-MILMOB – CEF 2 Transport – Adaptation of the TEN-T to civilian-defence dual use – Military mobility envelope

Comprende 2 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 330.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-MILMOB-STUDIES – Adaptation of the TEN-T to civilian-defence dual use – studies
  • CEF-T-2021-MILMOB-WORKS – Adaptation of the TEN-T to civilian-defence dual use – works or mixed
  1. CEF-T-2021-SUSTMOBCOEN – CEF 2 Transport – Actions related to sustainable and multimodal mobility – Cohesion envelope

Comprende 2 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 25.000.000 euro. I topic sono i seguenti:

  • CEF-T-2021-SUSTMOBCOEN-MULTHUB-STUDIES – Multimodal passenger hubs – studies
  • CEF-T-2021-SUSTMOBCOEN-MULTHUB-WORKS – Multimodal passenger hubs – works or mixed
  1. CEF-T-2021-SIMOBCOEN – CEF 2 Transport – Actions related to smart and interoperable mobility – Cohesion envelope

Comprende 1 topic, relativi a opere o studi per un budget complessivo di 150.000.000 euro:

  • CEF-T-2021-SIMOBCOEN-ERTMS-UNITS: Smart applications for transport – ERTMS – unit contribution

La scadenza per la presentazione delle proposte di progetto è il 19 gennaio 2022 per tutti i topic, ad eccezione di quelli dei bandi CEF-T-2021-AFIFCOEN e CEF-T-2021-AFIFGEN, che restano aperti fino al 19/09/2023 in regime di presentazione continua delle proposte di progetto (scadenze di valutazione: 19/01/2022, 22/06/2022, 10/11/2022, 13/04/2023, 19/09/2023)

Enel Open Innovability Challenge: al via la sfida per elettrificare il sistema di trasporto pubblico

Enel Open Innovability Challenge: al via la sfida per elettrificare il sistema di trasporto pubblico

world-1264062_1280

Enel X ha lanciato la sfida “Open Innovability Challenge” per elettrificare il trasporto pubblico e migliorare l’esperienza dell’utente.

In particolare, Enel X è alla ricerca di soluzioni tecnologiche innovative che possano aumentare l’offerta di mobilità elettrica esistente per il trasporto pubblico, integrandosi con i servizi preesistenti.

Le migliori soluzioni collaboreranno con Enel X per arricchire la sua attuale proposta, aumentando l’esperienza del cittadino e migliorando il ritorno sugli investimenti dell’azienda.

La sfida lanciata contribuirà ai seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU:

  • Obiettivo 7: Garantire l’accesso all’energia economica, affidabile, sostenibile e moderna per tutti
  • Obiettivo 9: Costruire infrastrutture resilienti, promuovere un’industrializzazione inclusiva e sostenibile e favorire l’innovazione
  • Obiettivo 11: Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resistenti e sostenibili

La scadenza per partecipare alla sfida è il 30 settembre 2021.

1 2 3 4