Nuovo bando europeo per infrastrutture di trasporto sostenibili

Nuovo bando europeo per infrastrutture di trasporto sostenibili

world-1264062_1280

L’INEA ha lanciato un bando per infrastrutture di trasporto nell’ambito del programma Connecting Europe Facility – settore trasporti (CEF Transport) che mette a disposizione 1.4 miliardi di € per progetti di costruzione, aggiornamento e miglioramento delle infrastrutture europee. La scadenza del bando è prevista per il 26 febbraio 2020.

Il bando sostiene le priorità del piano di lavoro pluriennale CEF transport per il 2014-2020; possono partecipare:

  • uno o più Stati membri
  • con l’accordo degli Stati membri interessati, organizzazioni internazionali, iniziative congiunte, iniziative pubbliche o private o enti stabiliti in uno Stato membro

Il Meccanismo per connettere l’Europa (Connecting Europe Facility – CEF) è lo strumento di finanziamento dell’Unione europea per gli investimenti strategici nelle infrastrutture per i trasporti, l’energia e il settore digitale.

Shift2Rail’s 2020 Information Day 2019

capture

Shift2Rail JU organizza a Bruxelles il 10 Dicembre 2019, l’evento “Shift2Rail’s 2020 Information Day”.

Nell’ambito di tale iniziativa, ETNA2020, il Network degli NCP Trasporti di Horizon2020, organizza una sessione di pitch, grazie alla quale i partecipanti avranno l’occasione di presentare le proprie idee progettuali sulla base del Multi Annual Action Pan, Part B.

L’evento é gratuito, previa registrazione sul sito dell’evento.

Horizon 2020. Bando “Mobility for Growth” – I scadenza

Horizon 2020. Bando "Mobility for Growth" - I scadenza

world-1264062_1280

Nell’ambito del Pilastro “Trasporti intelligenti, verdi e integrati” del programma europeo Horizon 2020, è stato pubblicato l’invito a presentare proposte dal titolo “Mobility for Growth”, con scadenza 9 gennaio 2020.

L’obiettivo delle azioni relative ai trasporti intelligenti, verdi e integrati mirano a rafforzare la competitività delle industrie dei trasporti europee e a realizzare un sistema di trasporto europeo efficiente sotto il profilo delle risorse, rispettoso dell’ambiente e del clima, sicuro e regolare a beneficio di tutti i cittadini, dell’economia e della società.

Il presente invito prevede i seguenti topic:

LC-MG-1-12-2020 (IA): Cities as climate-resilient, connected multimodal nodes for smart and clean mobility: new approaches towards demonstrating and testing innovative solutions

LC-MG-1-13-2020 (RIA): Decarbonising long distance shipping

LC-MG-1-14-2020 (RIA): Understanding and mitigating the effects on public health of emerging non-regulated nanoparticle emissions issues and noise

MG-2-10-2020 (RIA): Enhancing coordination between Member States’ actions in the area of infrastructure research with a particular focus on biodiversity and ameliorating environmental impacts and full automated infrastructure upgrade and maintenance

MG-2-11-2020 (RIA): Network and traffic management for future mobility

MG-2-12-2020 (RIA): Improving road safety by effectively monitoring working patterns and overall fitness of drivers

Living Labs: bando JRC per lo sviluppo di soluzioni intelligenti su trasporti urbani ed energia

Living Labs: bando JRC per lo sviluppo di soluzioni intelligenti su trasporti urbani ed energia

progetto_trasporti_2

La Commissione europea ha aperto un bando per manifestazioni di interesse per la creazione di Living Labs presso i laboratori JRC di ISPRA (Italia) e di Petten (Paesi Bassi).

I Living Labs rappresentano un metodo moderno per creare ambienti incentrati sull’utente che favoriscono l’innovazione, la creazione collaborativa e lo sviluppo di start-up.

Il bando è finalizzato ad aumentare il contributo del Centro Comune di Ricerca (Joint Research Centre) alle politiche europee nel settore dei trasporti intelligenti e dell’energia. L’obeittivo è infatti di sviluppare un Future Mobility Solutions Lab presso ISPRA e di un Digital Energy Solutions Lab presso ISPRA e Petten.

Possono partecipare organizzazioni pubbliche e private con sede negli Stati membri dell’UE e nei paesi associati a Horizon 2020, in particolare piccole e medie imprese e start-up.

Gli enti selezionati avranno a disposizione un ambiente che simula il contesto urbano, laboratori all’avanguardia e supporto tecnico, expertise scientifica e infrastrutture avanzate.

Le manifestazioni di interesse possono essere inviate in qualunque momento via email fino al 31 dicembre 2020. Le proposte verranno valutate regolarmente con notifica dei risultati ogni 3 mesi.

Nuovo bando europeo per infrastrutture di trasporto sostenibili

Nuovo bando europeo per infrastrutture di trasporto sostenibili

10-Trasporti

L’INEA ha lanciato un bando per infrastrutture di trasporto nell’ambito del programma Connecting Europe Facility – settore trasporti (CEF Transport) che mette a disposizione 1.4 miliardi di € per progetti di costruzione, aggiornamento e miglioramento delle infrastrutture europee. La scadenza del bando è prevista per il 26 febbraio 2020.

Il bando sostiene le priorità del piano di lavoro pluriennale CEF transport per il 2014-2020; possono partecipare:

  • uno o più Stati membri
  • con l’accordo degli Stati membri interessati, organizzazioni internazionali, iniziative congiunte, iniziative pubbliche o private o enti stabiliti in uno Stato membro

Per gli interessati, la Commissione europea organizza per il 7 novembre 2019 una giornata informativa virtuale. Il Meccanismo per connettere l’Europa (Connecting Europe Facility – CEF) è lo strumento di finanziamento dell’Unione europea per gli investimenti strategici nelle infrastrutture per i trasporti, l’energia e il settore digitale.

Scadenza: 26/02/2020

Virtual InfoDay bando 2019 CEF Transport MAP

clock-70189_1920

Il 7 novembre 2019 si terrà l’info day virtuale sul nuovo bando CEF Transport che sostiene lo sviluppo delle infrastrutture di trasporto relativamente ad aspetti trasversali e di interesse comune a livello europeo come la digitalizzazione, la sicurezza stradale e la multimodalità.

L’evento avverrà solo in live streaming e la registrazione é disponibile sul sito dell’evento.

Per maggiori informazioni.

Info Day bandi Smart, Green and Integrated Transport

Horizon 2020 last call

Il 16 ottobre 2019 si terrá a Roma la Giornata Nazionale di Lancio dei Bandi Smart, green and integrated transport di Horizon 2020.

La giornata, organizzata da APRE per conto del MIUR, sará dedicata a promuovere la partecipazione italiana nell’ultimo biennio di H2020.

Il programma di lavoro Societal Challenge 4, è così articolato:

  • Mobility For Growth
  • Digitising and Transforming European Industry and Services: Automated Road Transport
  • Building a low-carbon, climate resilient future: Green Vehicles

L’info day sarà incentrato infatti sui nuovi bandi SC4, in occasione della pubblicazione dell’ultimo bando Horizon 2020, prima dell’inizio del prossimo Programma Quadro a partire dal 2021.

Un focus particolare sarà dato durante la seconda parte della giornata alle principali Joint Undertakings del settore, quali Clean Sky 2 e Shift2Rail.

La giornata verrá conclusa con una panoramica sulla valutazione delle proposte Trasporti e su alcuni suggerimenti e strumenti di supporto rivolti ai proponenti.

La partecipazione è gratutita previa registrazione online sul sito APRE.

Horizon Transport info day

Visual Identy of the event

L’Horizon Transport info day si terrà a Bruxelles il 7 ottobre 2019. L’evento presenterà le prossime opportunità di finanziamento, per un valore di circa 356 milioni di €, nell’ambito dei seguenti bandi:

  • Mobility for Growth (MG)
  • Automated Road Transport (ART)
  • Green Vehicles (GV)
  • Next Generation Batteries (BAT)

L’evento sará anche l’occasione per ottenere una panoramica sulle modalità di candidatura, sul processo di valutazione e ricevere suggerimenti utili alla scrittura di una buona proposta.

L’Horizon Transport info day riguarderà il programma di lavoro sui trasporti di Horizon 2020 nel 2020.

Al momento é giá possibile consultare la bozza dell’ordine del giorno dell’evento e scegliere le sessioni più pertinenti.

L’info day sarà seguito da un brokerage event organizzato dal network di National Contact Points (NCPs) per i trasporti. L’evento si svolgerà dalle 15:30 alle 18:30 presso la stessa sede e darà l’opportunità di fare rete e cercare partner per formare un consorzio.

Solo i partecipanti che si sono registrati per la giornata informativa potranno prendere parte al networking.

Per maggiori informazioni e registrarsi, si prega di andare sulla pagina dell’ Horizon Transport info day.

Interreg ADRION: 3° bando – Asse 3 del Programma

Interreg ADRION: 3° bando - Asse 3 del Programma

progetto_trasporti_2

Sostegno a progetti riguardanti l’Asse 3 “Regione connessa” del Programma, focalizzati su uno dei due seguenti temi:

  1. Trasporto marittimo

Obiettivo: ottimizzare l’efficienza delle infrastrutture di trasporto dei mari Adriatico-Ionio, in particolare per quanto riguarda il Mandatory Ship Reporting System attualmente in vigore, l’armonizzazione delle procedure del Vessel Traffic Information Management System (VTMIS), l’inclusione dei Paesi IPA nelle procedure SafeSeaNet e National Single Windows (NSW), nonché nell’armonizzazione dello scambio di dati.

Le proposte di progetto si concentreranno su:

– l’aggiornamento, l’integrazione e la semplificazione del sistema ADRIREP – Adriatic Traffic Reporting System – per i mari Adriatico-Ionio;

– il miglioramento e l’armonizzazione della sicurezza e dell’efficienza della navigazione e delle procedure per lo scambio di informazioni sul monitoraggio del traffico navale tra VTMIS nazionali;

– la definizione di programmi di formazione comuni per gli operatori del VTM;

– l’implementazione degli standard e delle procedure SafeSeaNet e National Single Windows nei Paesi IPA.

  1. Trasporto urbano

Obiettivo: considerando l’opportunità offerta dall’elettro-mobilità e dalla mobilità condivisa, si intende contribuire a creare e testare strumenti di pianificazione innovativi integrati per la mobilità urbana sostenibile nella regione Adriatico-Ionica, prevedendo la futura domanda di trasporto pubblico urbano determinata dal cambiamento demografico.

Le proposte di progetto si concentreranno su:

– sviluppo di approcci innovativi per migliorare i sistemi di mobilità urbana pulita;

– identificazione delle politiche di trasporto urbano che meglio si adattano alle mutevoli esigenze di mobilità;

– promozione della partecipazione attiva dei cittadini nello sviluppo dei piani di mobilità urbana sostenibile (SUMPs) nelle città ADRION;

– cooperazione transnazionale tra le autorità pubbliche e i loro enti di trasporto per migliorare la mobilità multimodale e a basse emissioni di carbonio e la qualità dell’ambiente.

Per l’Italia le aree metropolitane che possono essere interessate da un progetto sono le seguenti: Milano, Palermo, Bologna, Bari, Catania, Venezia, Verona, Bergamo, Taranto, Brescia, Parma, Reggio Emilia, Messina, Padova, Trieste, Ancona, Campobasso, Reggio Calabria, Catanzaro.

  1. Trasporto marittimo

Lead applicant di progetto possono essere soggetti stabiliti nei territori UE coperti dal Programma, quali:

– Autorità pubbliche a livello nazionale e regionale

– Enti pubblici nazionali e regionali

– Organismi di diritto pubblico

– Partner assimilati (in via eccezionale e al fine di superare i vincoli geografici che toccano l’Italia, le autorità pubbliche italiane a livello nazionale, competenti per materia ma stabilite al di fuori dei territori ammissibili, sono considerate partner assimilati e alla pari degli altri soggetti eligibili).

  1. Trasporto urbano

Lead applicant di progetto possono essere soggetti stabiliti nei territori UE coperti dal Programma, quali:

– Autorità pubbliche a livello nazionale e regionale, comprese associazioni di diverse autorità pubbliche nazionali, regionali e locali

– Enti pubblici nazionali, regionali e locali, comprese associazioni di diversi enti regionali o locali

– Organismi di diritto pubblico, comprese loro associazioni

– Partner assimilati (in via eccezionale e al fine di superare i vincoli geografici che toccano l’Italia, le autorità pubbliche italiane a livello nazionale, competenti per materia ma stabilite al di fuori dei territori ammissibili, sono considerate partner assimilati e alla pari degli altri soggetti eligibili).

I Paesi (e relativi territori) coperti dal Programma sono:

Stati membri UE (Paesi FESR):

  • Italia – regioni Lombardia, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Umbria, Marche.
  • Grecia – regioni Anatoliki Makedonia, Thraki, Kentriki Makedonia, Dytiki Makedonia, Thessalia, Ipeiros, Ionia Nisia, Dytiki Ellada, Sterea Ellada, Peloponnisos, Attiki, Voreio Aigaio, Notio Aigaio, Kriti.
  • Croazia – regioni Jadranska Hrvatska e Kontinentalna Hrvatska.
  • Slovenia – regioni Vzhodna Slovenija e Zahodna Slovenija.

Paesi IPA:

  • Albania
  • Bosnia-Erzegovina
  • Montenegro
  • Serbia

Il cofinanziamento UE (da fondi FESR e IPA II) copre fino all’85% dei costi totali ammissibili del progetto per un massimo di 3.147.000 euro (contributo max. raccomandato). Per i partner italiani il restante 15% di cofinanziamento è a carico del Fondo di rotazione nazionale.

Il progetto deve coinvolgere almeno 6 partner provenienti da 6 diversi Paesi del Programma, di cui almeno 4 partner di 4 diversi Paesi FESR (compreso il lead applicant) e almeno 2 partner di 2 diversi Paesi IPA. Il partenariato può includere massimo 2 partner dello stesso Paese e può essere costituito da massimo 16 partner.

I progetti proposti devono avere durata massima di 30 mesi.

Scadenza: 31 luglio 2019

Bando 6/2019 “Mezzi di trasporto” – Salute pubblica e medicina riabilitativa

Bando 6/2019 “Mezzi di trasporto” – Salute pubblica e medicina riabilitativa

ambulance-1468157_960_720

Il presente Bando è finalizzato all’assegnazioni di contributi per l’acquisto di mezzi di trasporto da adibire al trasporto e all’accompagnamento di persone affette da difficoltà motorie e non autosufficienti. L’obiettivo è quello di contribuire a rendere effettivo il c.d. “Welfare di prossimità” che consenta alle organizzazioni, che operano nell’ambito dei trasporti sociali, di garantire un servizio qualitativo e sicuro alle categorie svantaggiate presenti sul territorio di riferimento.

Il soggetto richiedente dovrà essere esclusivamente una organizzazione senza scopo di lucro dotate dei requisiti previsti nell’articolo 2.

Il contributo richiesto alla Fondazione non potrà superare l’importo di € 20.000,00, tenuto conto che la Fondazione finanzierà il progetto fino ad una concorrenza massima dell’80%. Pertanto l’autofinanziamento obbligatorio non dovrà essere inferiore al 20% del costo complessivo. Sono ammesse al finanziamento unicamente le spese attinenti all’acquisto del mezzo ed al suo allestimento.

La modalità di presentazione delle domande di contributo prevede l’accreditamento del Soggetto richiedente al portale ROL (Richieste e Rendicontazione On Line) presente sul sito della fondazione. Qualora non già effettuato, l’accreditamento dovrà avvenire entro e non oltre le ore 24.00 di martedì 21 maggio 2019. I progetti dovranno pervenire improrogabilmente entro e non oltre le ore 13 di martedì 28 maggio 2019. L’acquisto dell’automezzo dovrà essere effettuato entro il mese di febbraio 2020.

STANZIAMENTO: 200.000,00

1 2 3 4