International Cooperation in R&I for Mediterranean resilience Launch of Mediterranean Initiative: Horizon Europe WP 2023-2024

International Cooperation in R&I for Mediterranean resilience Launch of Mediterranean Initiative: Horizon Europe WP 2023-2024

international-cooperation-in-riLa Commissione europea, in collaborazione con l’Unione per il Mediterraneo (UfM), organizza l’evento “International Cooperation in R&I for Mediterranean resilience Launch of Mediterranean Initiative: Horizon Europe WP 2023-2024” con l’obiettivo di riunire più soggetti interessati alla ricerca e all’innovazione nella regione euro-mediterranea. L’evento si tiene al Cairo, in Egitto, il 30 gennaio 2023, con la possibilità di partecipare anche online.

L’evento mira a presentare Horizon Europe e a spiegarne i diversi elementi, con un focus specifico sul Programma di lavoro Horizon Europe 2023-2024 e sulle opportunità di cooperazione nell’ambito della Mediterranean Initiative. L’evento si rivolge a università, organizzazioni di ricerca, imprese, ONG, responsabili politici, operatori e istituzioni di finanziamento, offrendo così ai partecipanti l’opportunità di fare rete in vista della candidatura ai bandi Horizon Europe già aperti o previsti per i prossimi due anni.

L’evento si svolge in modalità ibrida ed è necessaria la registrazione.

Raw Materials Week 2022

raw-materials-week

La Commissione europea organizza dal 14 al 18 novembre l’edizione 2022 della Raw Materials Week.

L’evento è incentrato sulla Conferenza annuale di alto livello dell’European Innovation Partnership (EIP) on Raw Materials, che tratta le ultime novità in materia di materie prime nell’UE. Diversi i focus:

  • la gestione della transizione verso le energie rinnovabili
  • garantire l’approvvigionamento di materie prime
  • partenariati con l’Ucraina
  • approvvigionamento sostenibile

L’evento si svolge in presenza ed è necessaria la registrazione.

EU – Webinar: Impact and Innovation in EU funded projects – A guide for proposers

impact-and-innovation

Il 7 dicembre la Commissione europea organizza un webinar dal titolo “Impact and Innovation in EU funded projects – A guide for proposers”.

Questo webinar affronta diversi modi per definire una gestione professionale e sistematica della PI nei progetti Horizon (2020/HEU). Dalla ricerca del giusto quadro di gestione per la propria attività alla questione di come sviluppare una strategia credibile incentrata sulla gestione e sullo sfruttamento dei risultati della ricerca.

L’evento si svolge on line ed è necessaria la registrazione.

EU – Webinar: Copyright in collaborative projects

copyright

Il 30 novembre la Commissione europea organizza un webinar dal titolo “Copyright in collaborative projects”.

Questo webinar fornisce una panoramica sul diritto d’autore e su come deve essere gestito nei progetti di collaborazione. Infatti, molti dei risultati dei progetti di collaborazione possono essere protetti dal diritto d’autore. A differenza di altri diritti, il diritto d’autore nasce automaticamente, per cui è necessario prestare particolare attenzione alla sua gestione.

L’evento si svolge on line ed è necessaria la registrazione.

EU – Webinar: IP for Future and Emerging Technologies

technologies

Il 22 Novembre la  Commissione europea organizza un webinar dal titolo “IP for Future and Emerging Technologies”. Le tecnologie future ed emergenti (FET) sono quelle che si trovano in una fase iniziale di commercializzazione e che hanno da poco lasciato il laboratorio.

Questo webinar si concentra sulle tecnologie future ed emergenti (FET) e sulla comprensione che l’analisi dell’attività brevettuale può apportare all’evoluzione di queste tecnologie. Gli esempi sono scelti tra le iniziative dell’UE, come i progetti Flagship.

L’evento si svolge on line ed è necessaria la registrazione.

IPCEI Idrogeno 1 (H2 Technology)

IPCEI Idrogeno 1 (H2 Technology)

tolu-olarewaju-ptyc71tebfq-unsplash

La Decisione della Commissione europea C(2022) 5158 finale del 15 luglio 2022 ha autorizzato gli aiuti di Stato di quindici paesi (Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovacchia e Spagna) a sostegno della realizzazione del primo importante progetto di comune interesse europeo (IPCEI) sulle tecnologie per la creazione di una catena del valore europea dell’Idrogeno, denominato “IPCEI Hy2Tech” (anche IPCEI H2 Technology o IPCEI Idrogeno 1).

L’IPCEI H2 Technology (IPCEI Idrogeno 1) sostiene attività di ricerca, sviluppo e innovazione, anche comprese nella prima applicazione industriale, lungo un’ampia parte della catena del valore dell’idrogeno, tra cui:

  • la produzione dell’idrogeno tramite lo sviluppo di nuove tecnologie di generazione;
  • la produzione di celle a combustibile;
  • nuove tecnologie di stoccaggio, trasporto, distribuzione;
  • lo sviluppo di applicazioni per gli utenti finali, in particolare sulla mobilità navale e ferroviaria

L’obiettivo del Progetto è contribuire alla Decarbonizzazione dell’economia favorendo la sostituzione dei combustibili fossili con l’idrogeno, grazie allo sviluppo di un intero set di innovazioni nella tecnologia di produzione, anche nei processi chimici e di realizzazione, e di ulteriori innovazioni nell’intera catena del valore, irrealizzabili senza l’utilizzo dello strumento dell’Importante progetto di comune interesse europeo.

Gli aiuti autorizzati a livello comunitario ammontano a 5,4 miliardi di euro complessivi, e potranno essere accordati dagli Stati membri in favore delle imprese partecipanti alla realizzazione dell’IPCEI H2 Technology (Idrogeno 1) per lo svolgimento delle attività di ricerca, sviluppo e innovazione fino al 2030, con differenze per ciascuna impresa e paese. Partecipano al progetto, ai sensi della citata Decisione di autorizzazione, trentacinque imprese; sono previsti inoltre partecipanti indiretti, non beneficiari degli aiuti autorizzati, e ulteriori soggetti coinvolti nell’iniziativa nelle fasi di disseminazione dei risultati che costituiscono parte integrante del progetto, tra cui gli organismi di ricerca.

Per l’Italia, sono ammissibili alle agevolazioni nell’ambito dell’IPCEI Idrogeno 1 (IPCEI H2 Technology) sei imprese e due organismi di ricerca, selezionati a seguito della manifestazione d’interesse lanciata per selezione dell’iniziativa e la successiva notifica.

L’intervento del Fondo IPCEI a sostegno dell’IPCEI Idrogeno 1 prevede il concorso del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero della transizione ecologica nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), e rientra tra le iniziative attivate con il decreto 27 giugno 2022 del Ministro dello sviluppo economico a norma dei criteri generali stabiliti dal decreto 21 aprile 2021 del Ministro dello sviluppo economico di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze.

Con decreto direttoriale 13 ottobre 2022, in attuazione del decreto 27 giugno 2022, sono definiti le modalità e i termini per l’invio delle istanze di agevolazione relative all’IPCEI Idrogeno 1, nonché la modulistica, le procedure di dettaglio per la concessione ed erogazione delle agevolazioni, le disposizioni per il trattamento dei dati personali e gli ulteriori elementi idonei a consentire la corretta attuazione degli interventi agevolativi.

Risorse disponibili

Per il sostegno alla realizzazione dell’IPCEI Idrogeno 1, in prima attuazione, sono complessivamente attivate risorse pari 700 milioni di euro, di cui:

  • euro 450 milioni a valere sulle risorse dell’intervento del PNRR M4C2-I2.1 – Missione 4 “Istruzione, formazione, ricerca”, Componente 2 “Dalla ricerca all’impresa”, Investimento 2.1 “Importanti progetti di comune interesse europeo (IPCEI)”;
  • 250 milioni a valere sulle risorse dell’intervento del PNRR M2C2-I5.2 – Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 2 “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile”, Investimento 5.2 “Idrogeno”.

Sono concesse agevolazioni in forma di contributo, nel rispetto delle modalità, delle condizioni e delle misure adottate dalla Decisione europea di autorizzazione ai sensi della Comunicazione C(2021) 8481 final, e dei vincoli per il finanziamento del PNRR previsti dal decreto 27 giugno 2022 e dalle disposizioni attuative dello stesso.

Possono accedere alle agevolazioni i soggetti nazionali coinvolti nell’ambito dell’IPCEI Idrogeno 1 autorizzato dalla Decisione della Commissione europea C(2022) 5158 final del 15 luglio 2022, ammessi al sostegno delle autorità italiane.

Ai fini dell’accesso alle agevolazioni, a partire dal 28 novembre 2022 e non oltre il 30 gennaio 2023 i soggetti ammissibili sono tenuti a presentare istanza ai sensi dell’articolo 4, comma 1, del decreto 13 ottobre 2022, corredata dei relativi allegati ivi previsti.

Le agevolazioni sono concesse ai soggetti beneficiari dell’intervento con decreto del Ministero dello sviluppo economico, a seguito del positivo svolgimento dell’istruttoria di accesso da parte dello stesso. Ai sensi dell’articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 123, i soggetti interessati hanno diritto alle agevolazioni esclusivamente nei limiti delle disponibilità finanziarie. Le istanze di accesso sono, pertanto, accolte nei limiti delle risorse finanziarie disponibili. Nel caso le stesse non consentano il finanziamento integrale delle iniziative agevolabili, il Ministero dello sviluppo economico procede al riparto delle disponibilità in ragione degli importi di agevolazione spettanti a ciascun partecipante, nel rispetto delle condizioni di finanziamento previste per le risorse PNRR utilizzate

Per l’attuazione dei progetti, i soggetti beneficiari devono ottemperare a tutte le condizioni di svolgimento dell’iniziativa agevolata, a presentare la relativa reportistica nell’ambito della governance del programma nel rispetto di quanto stabilito dalla Decisione di autorizzazione, e a rispettare i vincoli previsti per il finanziamento del PNRR e quanto stabilito dal Decreto 27 giugno 2022 e dal decreto 13 ottobre 2022 e successive disposizioni attuative.

Scadenza: fino ad esaurimento risorse

European Partnership Stakeholder Forum – One-year review of European Partnership Initiatives in Horizon Europe – Evento ibrido, 15-16 novembre 2022

era-learn

Il 15 e 16 novembre 2022 si terrà il primo European Partnership Stakeholder Forum, organizzato dalla Commissione europea, a Bruxelles e online. Il Forum si concentra sul bilancio del primo anno di partenariati e, in particolare, su come questi possano contribuire alla duplice transizione verde e digitale, oltre che ad aumentare la resilienza dell’Europa.

L’evento è concepito per riunire l’intera comunità dei partenariati cofinanziati, co-programmati e istituzionalizzati e sarà un’occasione per fare rete, ampliare l’impegno, condividere le esperienze e discutere le dimensioni politiche e pratiche relative ai partenariati.

Per partecipare all’evento è necessario registrarsi al link.

MSCA Staff Exchange – Un’opportunità per le aziende

msca

Il prossimo 13 ottobre 2022, APRE in collaborazione con la Commissione europea, organizza un evento dal titolo “MSCA Staff Exchanges: un’opportunità per le aziende” che si svolgerà presso Unioncamere, sala Danilo Longhi di Piazza Sallustio 21, Roma (09.00 -12.45).

L’evento ha l’obiettivo di illustrare le opportunità per le aziende offerte dalle azioni MSCA Staff Exchanges, le quali promuovono una collaborazione internazionale, intersettoriale e interdisciplinare nella ricerca e nell’innovazione attraverso lo scambio di personale che beneficerà di nuove conoscenze, competenze e prospettive di sviluppo di carriera.

La giornata prevede l’intervento della Commissione europea e una panoramica della partecipazione italiana alle azioni Staff Exchanges, a cui farà seguito l’intervento di un valutatore MSCA Staff Exchanges ed una tavola rotonda per illustrare casi di successo di aziende italiane.

A breve disponibile l’agenda completa della giornata.

Per partecipare all’evento è necessario registrarsi attraverso il form dedicato.

EDF Information Day and Networking Event

edf-info-days-2022-page-banner

Il 30 giugno e il 1° luglio si terrà a Bruxelles e online un evento informativo e di brokerage in vista della pubblicazione dei bandi del Fondo europeo per la difesa (EDF).

L’evento, organizzato dalla Commissione Europea, darà l’opportunità ai partecipanti di approfondire il contenuto, le modalità di partecipazione e il processo di candidatura dei bandi dell’EDF per il 2022, favorendo occasioni di networking con potenziali partner a livello europeo e internazionale.

Sono invitati a partecipare enti pubblici e privati dal mondo dell’educazione, della ricerca e dell’industria, organizzazioni internazionali e altri attori interessati aventi sede in uno degli Stati Membri UE e in Norvegia.

Registrazioni a questo link.

EU Finance Days 2022

eu-finance

Il 15 giugno si svolgerà l’evento online “EU Finance Days 2022”.

L’evento è organizzato dai servizi e dalle rappresentanze della Commissione europea e dai principali partner di attuazione. L’evento presenterà i nuovi programmi finanziari e di sostegno sui nuovi programmi di sostegno alle imprese dell’UE, come InvestEU, il Consiglio europeo per l’innovazione e il Programma per il mercato unico.

Durante il webinar i partecipanti avranno anche l’opportunità di porre domande agli esperti.

Per partecipare è necessario registrarsi qui.

1 2