ICT Proposers’ Day 2019

web_banner_992_x_682_43716_47012
Il 19 e 20 settembre 2019 si terrà a Helsinki l’edizione 2019 dell’ICT Proposer Day. L’evento si concentra sui futuri bandi del programma di finanziamenti Horizon 2020 nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, delle Future and Emerging Technologies (FET) e delle Societal Challenges.
Con il nome Digital Excellence Forum @ ICT Proposers’ Day 2019, l’evento offrirá inoltre la possibilitá di interagire con i funzionari della Commissione Europea e disporre di informazioni utili per i topic di interesse inseriti nel programma di lavoro.
Le due giornate offriranno un’opportunità eccezionale per creare partenariati di qualità con il mondo accademico, i ricercatori, i soggetti industriali interessati, le PMI e gli attori governativi di tutta Europa. L’evento rappresenta infatti il momento perfetto per attivitá di networking volte a costruire o completare un consorzio. Ció sará facilitato dalla presenza di un Face 2 Face brokerage event che correrá in parallelo.
Quest’anno l’evento offrirà anche un’eccellente opportunità per presentare e discutere i principali motori della trasformazione digitale dell’industria e della società europea. Inoltre, illustrerà in che modo il programma di ricerca e innovazione dell’UE può contribuire al meglio a tali obiettivi. Infine, ICT Proposers’ Day 2019 avrà un percorso distinto (open dialogue sessions) sul prossimo programma quadro Digital Europe Programme, il cui obiettivo principale sará quello di promuovere la trasformazione digitale sostenibile dell’Europa a vantaggio dei cittadini e delle imprese.
Per maggiori informazioni ed effettuare le iscrizioni:

Horizon 2020. Work Programme: “Science with and for Society.” Scadenze 2019

Horizon 2020. Work Programme: “Science with and for Society.” Scadenze 2019

science

Aperta la call nell’ambito del programma di lavoro “Science with and for Society”Questa call offre la possibilità di partecipare a diversi topic:

  • COSTRUIRE LA CONOSCENZA DI BASE DI SWAF. SwafS-20-2018-2019
  • FARE IL PUNTO E RIESAMINARE IL RUOLO DELLA COMUNICAZIONE SCIENTIFICA. SwafS-19-2018-2019
  • CONSOLIDARE E AMPLIARE LA BASE DI CONOSCENZE SULLA SCIENZA DEI CITTADINI. SwafS-17-2019
  • ETICA DELL’INNOVAZIONE: LA SFIDA DELLE NUOVE MODALITÀ DI INTERAZIONE. SwafS-16-2019
  • ESPLORARE E SOSTENERE LA SCIENZA DEI CITTADINI. SwafS-15-2018-2019
  • SOSTENERE LO SVILUPPO DELLA RICERCA E INNOVAZIONE TERRITORIALE SwafS-14-2018-2019
  • LA PROSPETTIVA DI GENERE DELLA SCIENZA, DELLA TECNOLOGIA E DELL’INNOVAZIONE (STI) IN DIALOGO CON I PAESI TERZI. SwafS-12-2019
  • SCENARI PER UN SISTEMA DI PREMI / CERTIFICAZIONI PER L’UGUAGLIANZA DI GENERE NELLE ORGANIZZAZIONI DI RICERCA E NELLE UNIVERSITÀ IN EUROPA. SwafS-11-2019
  • SOSTENERE LE ORGANIZZAZIONI DI RICERCA PER ATTUARE PIANI DI PARITÀ DI GENERE. SwafS-09-2018-2019
  • ESIGENZA DI INNOVAZIONE NELLA RICERCA E FORMAZIONE PROFESSIONALE NEI PROGRAMMI DI DOTTORATO. SwafS-08-2019
  • EURAXESS TOP V. SwafS-07-2019 FONDARE LE PRATICHE RRI NEI FINANZIAMENTI PER LA RICERCA E L’INNOVAZIONE E LE ORGANIZZAZIONI CHE ESEGUONO. SwafS-05-2018-2019
  • OPEN SCHOOLING E COLLABORAZIONE SULL’EDUCAZIONE SCIENTIFICA. SwafS-01-2018-2019

Scadenza: 2 aprile 2019

Work Programme: “Internal Security Fund Police”. Interconnettività. Call ID: ISFP-2018-AG-PIU

Work Programme: “Internal Security Fund Police”. Interconnettività. Call ID: ISFP-2018-AG-PIU

police-171456_640

Il 6 dicembre è stata aperta una call, la cui partecipazione è limitata agli Stati membri a sostenere progetti sull’interconnettività delle unità di informazione sui passeggeri (PIU).

La presente call mira a finanziare progetti nel settore delle forze dell’ordine e scambio di informazioni. Le domande di progetto presentate nell’ambito della call devono avere la priorità di migliorare lo scambio di informazioni sull’applicazione della legge rafforzando la capacità del personale dei PIU degli Stati membri a:

– Elaborare, analizzare e utilizzare in modo efficace i dati PNR (come passaggio necessario per la condivisione dei PNR dati);

– Scambiare tutti i dati PNR rilevanti e necessari con le UIP di un altro Membro Stati membri e con Europol, utilizzando le soluzioni tecniche disponibili a tal fine.

Per poter beneficiare di una sovvenzione, il candidato e i co-richiedenti devono essere membri Stato partecipante al regolamento della polizia ISF. Organismi pubblici stabiliti in paesi terzi possono partecipare, ma solo come co-richiedenti.

Scadenza: 25 aprile 2019

Horizon 2020- Work Programme: “Smart, green and integrated transport” Scadenze 2019.

Horizon 2020- Work Programme: “Smart, green and integrated transport” Scadenze 2019.

fishing-boat-97322_960_720

Aperta la call nell’ambito del programma di lavoro “Trasporti verdi, intelligenti ed integrati”. Questa call offre la possibilità di partecipare a diversi topic:

  • AZIONE: Ricerca e Innovazione. SCENARI DI CONTROLLO DELLE EMISSIONI DELLE NAVI, IMPATTO AMBIENTALE E MITIGAZIONE DELL’AMBIENTE MARINO. MG-BG-02-
  • AZIONE: ERA-NET Cofund. SOSTENERE AZIONI CONGIUNTE SULL’ACCESSIBILITÀ E LE CONNETTIVITÀ URBANE SOSTENIBILI. MG-4-6-2019
  • AZIONE: Ricerca e Innovazione. UN SISTEMA DI TRASPORTO INTERCONNESSO DIGITALMENTE INCLUSIVO CHE SODDISFI LE ESIGENZE DEI CITTADINI. MG-4-5-2019
  • AZIONE: Ricerca e Innovazione. FUTURA PROPULSIONE E INTEGRAZIONE: VERSO UN AEROMOBILE IBRIDO / ELETTRICO (BANDIERA INCO). LC-MG-1-7-2019
  • AZIONE: Ricerca e Innovazione. Impatto delle operazioni aeronautiche sul cambiamento climatico (fiore all’occhiello di InCo)
  • AZIONE: Coordinazione e supporto. STRUTTURARE LA R & I VERSO IL TRASPORTO PER VIA D’ACQUA A EMISSIONI ZERO. LC-MG-1-11-2019
  • AZIONE: Innovazione. FIORE ALL’OCCHIELLO DI INCO SU “MOBILITÀ URBANA E ELETTRIFICAZIONE SOSTENIBILE NELLE GRANDI AREE URBANE NELLE ECONOMIE IN VIA DI SVILUPPO ED EMERGENTI”. LC-GV-05-2019
  • AZIONE: Innovazione. PROPULSIONE A BASSE EMISSIONI PER CAMION E PULLMAN A LUNGA PERCORRENZA. LC-GV-04-2019
  • AZIONE: Innovazione. INFRASTRUTTURA DI RICARICA USER CENTRIC. LC-GV-03-2019
  • AZIONE: Innovazione. SVILUPPARE E TESTARE FLOTTE DI VEICOLI AUTOMATIZZATI CONDIVISI, CONNESSI E COOPERATIVI IN ​​AREE URBANE PER LA MOBILITÀ DI TUTTI. DT-ART-04-2019
  • AZIONE: Ricerca e Innovazione. DESIGN CENTRATO SULL’UOMO PER IL NUOVO RUOLO DI GUIDA IN VEICOLI ALTAMENTE AUTOMATIZZATI. DT-ART-03-2019

Scadenze: 25 aprile 2019

Horizon 2020 – Marie Sklodowska-Curie scambio di personale per Ricerca e Innovazione

Horizon 2020 – Marie Sklodowska-Curie scambio di personale per Ricerca e Innovazione

idea-3085367_640

Lo schema RISE promuove la collaborazione internazionale e intersettoriale attraverso lo scambio di personale di ricerca e innovazione e la condivisione di conoscenze e idee dalla ricerca al mercato (e viceversa).

Lo schema favorisce una cultura condivisa di ricerca e innovazione che accoglie e premia la creatività e l’imprenditorialità e aiuta a trasformare le idee creative in prodotti, servizi o processi innovativi.

RISE coinvolge organizzazioni dei settori accademico e non accademico (in particolare le PMI), con sede in Europa (Stati membri dell’UE e Paesi associati a Horizon 2020) e al di fuori dell’Europa (paesi terzi).

Viene fornito sostegno allo sviluppo di partnership sotto forma di un progetto comune di ricerca e innovazione. Questo è finalizzato alla condivisione della conoscenza attraverso la mobilità internazionale e intersettoriale, basata su distaccamenti di personale di ricerca e innovazione (scambi) con un meccanismo di rimpatrio integrato.

Le organizzazioni che costituiscono la partnership contribuiscono direttamente alla realizzazione di un progetto congiunto di ricerca e innovazione attraverso il distacco e / o l’accoglienza di membri del personale idonei. I distacchi devono sempre avvenire tra entità giuridiche indipendenti l’una dall’altra.

L’iniziativa RISE dovrebbe sfruttare le competenze complementari delle organizzazioni partecipanti e altre sinergie e consentire attività di networking, organizzazione di workshop e conferenze per facilitare la condivisione delle conoscenze, l’acquisizione di nuove competenze e lo sviluppo della carriera per i membri dello staff di ricerca e innovazione.

Le proposte RISE possono concentrarsi su una sola dimensione della mobilità (intersettoriale/ internazionale) o includere una combinazione di entrambe.

Gli scambi possono riguardare sia ricercatori in fase iniziale che esperti, e possono anche includere personale amministrativo, manageriale e tecnico direttamente coinvolto nelle attività di ricerca e innovazione della proposta.

Il sostegno agli scambi tra istituzioni in Europa (Stati membri dell’UE e paesi associati a Horizon 2020) copre solo distacchi intersettoriali.

Gli scambi con istituzioni da e verso paesi terzi possono essere intersettoriali e all’interno dello stesso settore.

I distacchi tra istituzioni stabilite in paesi terzi o nello stesso Stato membro dell’UE o nel paese associato a Horizon 2020 non saranno sostenuti.

Scadenza: 02/04/2019

HORIZON 2020 –CALL: CLEAN SKY 2 – H2020-CS2-CFP09-2018-02

HORIZON 2020 –CALL: CLEAN SKY 2 – H2020-CS2-CFP09-2018-02

wing-221526_640

 E’ stata pubblicata il 6 novembre la nona call per il bando Clean Sky 2 (Cieli puliti), riguardante la ricerca nel settore dell’aeronautica.

CfP09 ha un budget di € 69,1 milioni per 55 argomenti, inclusi 4 argomenti tematici:

 

  • JTI- CS2-2018-CFP09-AIR-01-40 – RIVESTIMENTO ANTICONTAMINAZIONE E SOLUZIONI DETERGENTI PER LE ALI IN LAMINARE – JTI-CS2-2018-CFP09-AIR-02-68 – CAPACITA’ DI PREDIZIONE IN ENTRATA PER GRANDE STRUTTURA ALARE INTEGRALE (SAT)
  • JTI-CS2-2018-CFP09-AIR-02-69 – INTEGRAZIONE DEL TRASPORTO DI CALORE BIFASICO PER UNO SCAMBIO EFFICIENTE DI CALORE ALL’INTERNO DI MATERIALI COMPOSITI
  • JTI-CS2-2018-CFP09-AIR-02-70 – SVILUPPO E APPLICAZIONE DI UNA METODOLOGIA INNOVATIVA DEDICATA ALLA CARATTERIZZAZIONE AD ALTA TEMPERATURA DI STRUTTURE COMPOSITE AD ALTA EFFICIENZA
  • JTI-CS2-2018-CFP09-AIR-02-71 – PRODUZIONE DI MODELLI E COOLLAUDO IN GALLERIA DEL VENTO DEL SISTEMA DI SOLLEVAMENTO PER AEROMOBILI SAT
  • JTI-CS2-2018-CFP09-AIR-02-72 – SENSORI MEMS, SISTEMI DI MISURAZIONE WIRELESS E INNOVATIVI PER LA CONVALIDA DEL SISTEMA HVDC INTEGRAZIONE DELLA STRUTTURA E PER NUOVE ARCHITETTURE SHMS
  • JTI-CS2-2018-CFP09-AIR-02-73 – PIATTAFORMA DI MODELLAZIONE MATERIALE PER LA GENERAZIONE DI MATERIALE TERMOPLASTICO AMMISSIBILE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-AIR-02-74 – SVILUPPO DI UN BANCO DI PROVA MULTIFUNZIONALE E CONVALIDA DI UNA CODA VERTICALE INNOVATIVA PER I ROTORI
  • JTI-CS2-2018-CFP09-AIR-02-75 – DESIGN AGAINST DISTORTION: PREVISIONE DELLA DISTORSIONE DELLE PARTI, DESIGN PER LA DISTORSIONE MINIMIZZATA, PARTI AEROSPAZIALI POLIMERICHE ADDITIVE PRODOTTE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-AIR-02-76 – PIATTAFORMA SOFTWARE DI ANALISI DEI COSTI PER LA VALUTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA DI PRODUZIONE INNOVATIVA PER LA FUSOLIERA SMART
  • JTI-CS2-2018-CFP09-AIR-03-06 – CALIBRAZIONE DEI SENSORI A ULTRASUONI PER LA CORROSIONE ATMOSFERICA
  • JTI-CS2-2018-CFP09-IT-01-39 – MISURAZIONE DELLA VIBRAZIONE DEL ROTORE MEDIANTE PUNTALE A PUNTA PER L’AUMENTO DELLA VELOCITA’ E VALUTAZIONE DELLE INCERTEZZE ASSOCIATE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-IT-01-40 – MODELLAZIONE DELLA TURBOLENZA DEGLI SCAMBIATORI DI CALORE E IMPATTO DI RUGOSITA’
  • JTI-CS2-2018-CFP09-IT-01-41 – METODO DI CARATTERIZZAZIONE DEL VORTICE A TERRA APPLICABILE AI TEST DEL MOTORE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-IT-01-42 – VALUTAZIONE DEL LIMITE DI ADDITIVE MANUFACTURING PER L’OTTIMIZZAZIONE DEL PROCESSO DI ECO DESIGN
  • JTI-CS2-2018-CFP09-FRC-01-25 – DEFINIZIONE DEL SISTEMA SMART ACTIVE INCEPTORS PER L’APPLICAZIONE DEL ROTORE INCLINABILE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-FRC-01-26 – PROGETTAZIONE, PRODUZIONE E FORNITURA DI UNA STRUTTURA IN NACELLE AD ALTE PRESTAZIONI, BASSO COSTO E PESO RIDOTTO PER TILTROTOR DI NUOVA GENERAZIONE (NGCTR) – TECHNOLOGY DEMONSTRATOR (TD)
  • JTI-CS2-2018-CFP09-FRC-01-27 – TILT ROTOR WHIRL FLUTTER INDAGINE SPERIMENTALE E VALUTAZIONE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-58 – CONFIGURAZIONI BLI DELL’ARCHITETTURA CLASSICA DI VELIVOLI AD ALA E TUBO – LA GALLERIA DEL VENTO VERIFICA LA DISTORSIONE DELL’INGRESSO DEL PROPULSORE E IL RISPARMIO ENERGETICO
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-59 – SIMULATORE DI DISTORSIONE AVANZATA DI INGRESSO VENTOLA
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-60 – TECNOLOGIE INNOVATIVE PER LO STATORE DEL VENTILATORE A BASSO RUMORE PER I PROPULSORI 2030+
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-61 – PREVISIONE DELLA FATIGUE LIFE SULLA PARTE INCO 718 SOGGETTA A DANNI INDOTTI DAL SERVIZIO
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-62 – PROGRAMMA DI TEST STRUTTURALE POSTERIORE – TEST DI COMPONENTI E SOTTOCOMPONENTI
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-63 – STUDI AERODINAMICI ED AEROELASTICI DI ESTREMITA’ POSTERIORE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-64 – PROGRAMMA DI TEST STRUTTURALE POSTERIORE – TEST DI LIVELLO BASSO
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-65 – SVILUPPO DELLE TUBAZIONI DEL SISTEMA E DEGLI UTENSILI PER IL SOTTOGRUPPO, ASSEMBLAGGIO FINALE DEL PROTOTIPO AD ALA HLFC
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-66 – SCHERMATURA/PRODUZIONE DI LEMBI TERMOPLASTICI COMPOSITI AD ALTO SOLLEVAMENTO, PROGETTAZIONE E DEFINIZIONE DI PROCESSO E PRODUZIONE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-67 –OTTIMIZZAZIONE UHBR INASTALLATO SU ADVANCED NACELLE E VALUTAZIONE CLOSE COUPLED TO WING
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-68 – MISURAZIONE DEL CAMPO DI FLUSSO NON INTRUSIVO ALL’INTERNO DI UN INGRESSO UHBR
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-69 – MONITORAGGIO DELL’ISOLAMENTO PER SISTEMI ELETTRICI AEROSPAZIALI CON MESSA A TERRA (ISOLATION TERRA)
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-70 – VALUTAZIONE DEI RICHI DI TRACCIAMENTO AD ARCO NEI SISTEMI AEROSPAZIALI AD ALTA TENSIONE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-01-71 – INNOVATIVO SISTEMA DI APERTURA DELLA CAPPA NACELLE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-02-27 – STAMPO INNOVATIVO PER LA PELLE TERMOPLASTICA DEL DIMOSTRATORE DELLA FUSOLIERA INFERIORE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-02-28 – STRUMENTI INNOVATIVI, SVILUPPO DEGLI END-EFFECTOR E INDUSTRIALIZZAZIONE PER LA SALDATURA DI COMPONENTI TERMOPLASTICI
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-02-29 – SISTEMA DI ESPANSIONE DEL GAS AD ALTE PRESTAZIONI PER SISTEMA ANTINCENDIO PER STIVA DI CARICO PRIVO DI HALON
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-03-16 – RACCOLTA DATI AUTOMATIZZATA E FRAMEWORK DI ELABORAZIONE SEMI SUPERVISIONATO PER DEEP LEARNING
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-03-17 – AUDIO COMMUNICATION MANAGER PER IL DIMOSTRATORE DI COCKPIT DISRUPTIVE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-LPA-03-18 – GENERATORE DI TRAIETTORIE SICURE DI EMERGENZA
  • JTI-CS2-2018-CFP09-SYS-01-11 – MACHINE LEARNING PER RILEVARE L’INTRUSIONE E LE ANOMALIE DI CYBER
  • JTI-CS2-2018-CFP09-SYS-01-12 – MOTORE SOFTWARE PER SUPPORTO DECISIONALE MULTICRITERIO NELLA GESTIONE DI VOLI AEREI CIVILI
  • JTI-CS2-2018-CFP09-SYS-01-13 – SISTEMA DI RILEVAMENTO INTELLIGENTE BASATO SU FOTOCAMERA PER LA PRONTEZZA IN CABINA
  • JTI-CS2-2018-CFP09-SYS-01-14 – SERBATOI DI AZOTO AD ALTA PRESSIONE IN MATERIALE PLASTICO TERMOLASTICO PER AEROMOBILI
  • JTI-CS2-2018-CFP09-SYS-02-56 – MOTORE MAGNETICO DI ADDITVE MANUFACTURING
  • JTI-CS2-2018-CFP09-SYS-02-57 – NUCLEI COMPLESSI PER PRODOTTI STRUTTURALI PRIMARI CFRP FABBRICATI CON RTM AD ALTA PRESSIONE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-SYS-03-19 – PRODUZIONE FLESSIBILE E AUTOMATIZZATA DI COMPONENTI AVVOLTI PER ALTA AFFIDABILITA’
  • JTI-CS2-2018-CFP09-SYS-03-20 – DIMOSTRAZIONE E TEST DI GENERATORI DI CUSCINETTI A BASSISSIMA PERDITA, ALTA AFFIDABILITA’, ALTA VELOCITA’
  • JTI-CS2-2018-CFP09-SYS-03-21 – ASSEMBLAGGIO OTTIMALE DELL’ALA PER AEROMOBILI
  • JTI-CS2-2018-CFP09-SYS-03-22 – CERTIFICAZIONE BASATA SU TEST VIRTUALI
  • JTI-CS2-2018-CFP09-TE2-01-07- FONTI DI ENERGIA ALTERNATIVE E NUOVE TECNOLOGIE DI PROPULSIONE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-TE2-01-08 – SCENARI GENERALI DEL SISTEMA DI TRASPORTO AEREO
  • JTI-CS2-2018-CFP09-TE2-01-09 – REGOLAMENTAZIONI E POLITICHE AMBIENTALI
  • JTI-CS2-2018-CFP09-THT-03 – PROGETTAZIONE CONCETTUALE DI UN VELIVOLO PER PENDOLARI DA 19 PASSEGGERI CON EMISSIONI PROSSIME ALLO ZERO
  • JTI-CS2-2018-CFP09-THT-04 – OTTIMIZZAZIONE DEL DESING DELL’AEROMOBILE CHE OFFRE PRESTAZIONI OTTIMALI PER LIMITARE IL CONTRIBUTO DELL’AVIAZIONE AL RISCALDAMENTO GLOBALE
  • JTI-CS2-2018-CFP09-THT-05 – ADVANCED HIGH BYPASS RATIO DESIGN E VALIDAZIONE DI VENTOLE COMPOSITE A BASSA VELOCITA’
  • JTI-CS2-2018-CFP09-THT-06 – RICERCA PER LO SVILUPPO DI REGOLAMENTI E LINEE GUIDA SULLE PARTICULATE MATTER (PM)

 

Scadenza: 6 febbraio 2019

Horizon 2020 –Sfide sociali e arte – Pilastro Sfide Sociali

Horizon 2020 –Sfide sociali e arte Pilastro Sfide Sociali

 

Mentre l’arte ha valore in sé e per sé, le arti si sono anche impegnate direttamente con le sfide sociali quali disuguaglianze, migrazione, cambiamenti climatici e ambientali, giustizia sociale, conflitti e violenza. Tuttavia, vi è una sostanziale frammentazione in quanto gli artisti e le organizzazioni artistiche che condividono preoccupazioni comuni spesso non interagiscono o si collegano tra generi artistici o posizioni geografiche. Sono ancora necessari migliori metodi multidisciplinari per catturare, valutare e sfruttare l’impatto sociale delle arti. Inoltre, il potenziale delle arti e della ricerca artistica per generare soluzioni alternative o non convenzionali alle sfide sociali attuali ed emergenti rimane in gran parte inutilizzato.

Le proposte dovrebbero identificare e studiare le produzioni artistiche che hanno generato nuove riflessioni, coinvolgimento e possibilmente azioni riguardanti le sfide sociali contemporanee vissute in Europa. In tal modo, dovrebbero acquisire e analizzare motivazioni, filosofie, modalità di coinvolgimento e impatto da una prospettiva comparativa, geograficamente equilibrata e multidisciplinare. Dovrebbero identificare e analizzare i progetti e le azioni che sono riusciti a mobilitare membri delle nostre società per una causa comune, comprese le parti della società che potrebbero non essere raggiunte da tali iniziative e identificare i loro fattori di successo come base per le raccomandazioni ai responsabili politici.

Un’attenzione particolare dovrebbe essere rivolta alle produzioni artistiche, comprese quelle partecipative, che danno voce a gruppi e individui emarginati o disimpegnati. La penetrazione della comunità e i meccanismi di diffusione, compreso il ruolo delle tecnologie digitali per fornire accesso alle arti, dovrebbero essere studiati così come gli ostacoli al coinvolgimento. Dovrebbe essere affrontata la relazione tra arte e democrazia e tra arte e resilienza individuale o comunitaria. Le proposte dovrebbero anche prendere in considerazione il ruolo delle identità e delle tradizioni locali, regionali e nazionali, delle tendenze intellettuali globali ed europee e dei movimenti sociali nella formazione delle rappresentazioni artistiche. L’analisi storica e altri approcci pertinenti delle scienze sociali e umanistiche potrebbero essere utilizzati come rilevanti. Anche l’imprenditorialità artistica e i collegamenti con le industrie culturali e creative potrebbero essere affrontati. Ove pertinente, potrebbe essere preso in considerazione l’impatto delle politiche, dei finanziamenti, delle politiche nazionali e regionali o locali sulle arti.

Sono incoraggiate ricerche e risultati basati sulla pratica sotto forma di produzione artistica (ad esempio mostre, spettacoli, arti performative e visive, media digitali, arti della comunità).

DESTINATARI: Artisti, professionisti culturali, operatori della cultura, vasto pubblico, decisori politici, stakeholders, rappresentanti della società civile.

Scadenza: 14 marzo 2019

Horizon 2020 –Approcci collaborativi al patrimonio culturale per la coesione sociale- Pilastro Sfide Sociali

Horizon 2020 –Approcci collaborativi al patrimonio culturale per la coesione sociale- Pilastro Sfide Sociali

Mentre una missione chiave del settore dei beni culturali è fornire un accesso inclusivo, alcuni gruppi socio-culturali non sono ancora sufficientemente integrati nelle esperienze del patrimonio culturale. La sfida consiste nel migliorare la progettazione di esperienze culturali migliorando gli approcci partecipativi e collaborativi e promuovendo la comprensione culturale reciproca e le strategie resilienti.

Le proposte dovrebbero sviluppare strategie per promuovere approcci collaborativi e partecipativi agli incontri culturali attraverso canali di comunicazione come piattaforme di social media, approcci partecipativi, arte e attività in co-design. Le proposte dovrebbero considerare il patrimonio sia tangibile che intangibile, ricercando nuove applicazioni e strumenti che consentano un approccio più inclusivo come la codifica digitale degli oggetti o la co-creazione di memorie sociali e basate sul luogo. Dovrebbe essere promosso il coinvolgimento attivo e l’impegno con diversi gruppi o comunità, come migranti e altre comunità a rischio di esclusione. Le proposte dovrebbero progettare opzioni per questi gruppi sociali per rivedere o modellare contenuti sia contemporanei che storici, contribuire con nuovo materiale o personalizzare il patrimonio culturale e il contenuto delle materie umanistiche digitali in modo significativo ed efficace. Gli strumenti e le applicazioni collaborativi dovrebbero aiutare i settori del turismo culturale e le istituzioni del patrimonio culturale, le ONG, le organizzazioni di comunità, ecc. in Europa e oltre, per migliorare l’analisi e la comprensione delle culture e delle comunità.

La Commissione ritiene che le proposte che richiedono un contributo dell’UE tra 3 e 4 milioni di euro consentirebbero di affrontare adeguatamente questa specifica sfida. Ciò nonostante, ciò non preclude la presentazione e la selezione di proposte che richiedono altri importi.

L’azione contribuirà a promuovere la diversità culturale e la coesione sociale e il riconoscimento di molteplici identità e voci. Avrà anche un impatto positivo sulle istituzioni culturali attirando contributi e promuovendo il coinvolgimento di nuovi pubblici. Inoltre, l’azione fornirà discipline come l’informatica, il design e le scienze sociali e umanistiche con nuovi strumenti di ricerca.

Possono partecipare:

  • Agenzie di sviluppo
  • Amministrazioni locali
  • Amministrazioni Regionali
  • Amministrazioni nazionali
  • Organizzazioni non profit
  • Organizzazioni culturali
  • Società private
  • Associazioni
  • Fondazioni
  • Associazioni e Istituzioni culturali
  • Istituti di statistica
  • Industrie culturali e creative

Scadenza: 14 marzo 2019.

Horizon 2020 – Tecnologie dirompenti nei servizi pubblici – Pilastro Sfide Sociali

Horizon 2020 – Tecnologie dirompenti nei servizi pubblici – Pilastro Sfide Sociali

 

La sfida consiste nel valutare i potenziali benefici e rischi dell’uso di tecnologie dirompenti nelle pubbliche amministrazioni nonché l’impatto sociale, incluso l’impatto sui dipendenti pubblici, del loro utilizzo per processi governativi e governance (ad esempio per i registri, per l’archiviazione, per la riscossione delle imposte, per i processi decisionali, ecc.). Inoltre, le implicazioni politiche, socioeconomiche, legali e culturali delle tecnologie dirompenti e la loro accettazione sono importanti non solo per le pubbliche amministrazioni, ma anche per i cittadini.

L’uso di tecnologie dirompenti (come block-chain, big data analytic, Internet of Things, realtà virtuale, realtà aumentata, intelligenza artificiale, tecniche algoritmiche, simulazioni e gamification) nelle pubbliche amministrazioni, beni pubblici, governance pubblica, impegno pubblico, pubblico – i partenariati privati, i partenariati pubblici del terzo settore e la valutazione dell’impatto delle politiche sono in crescita e possono essere molto utili. Tuttavia, il reale impatto potenziale di tali tecnologie e il modo in cui possono interferire con il panorama esistente dei servizi pubblici e delle procedure legali che possono sostituire le soluzioni e i processi presenti sono in gran parte sconosciuti. Di conseguenza, l’implementazione di queste tecnologie dirompenti nella pubblica amministrazione richiede una valutazione approfondita del loro potenziale impatto, benefici e rischi per la fornitura di beni pubblici.

Le proposte dovrebbero anche portare allo sviluppo di piani aziendali che assicurino la sostenibilità a lungo termine dei servizi offerti sulla base della tecnologia utilizzata.

La Commissione ritiene che le proposte che richiedono un contributo dell’UE tra 3 e 4 milioni di euro consentirebbero di affrontare adeguatamente questa specifica sfida. Tuttavia, questo non preclude la presentazione e la selezione di proposte che richiedono altri importi.

L’azione consentirà alle autorità pubbliche di sviluppare percorsi per l’introduzione di tecnologie dirompenti, affrontando al tempo stesso le sfide sociali sollevate da tali tecnologie. Sulla base di una comprensione approfondita delle esigenze degli utenti, l’azione migliorerà la conoscenza della democrazia digitale; sviluppare nuovi modi di fornire servizi pubblici, di garantire la governance pubblica e di stimolare l’impegno del pubblico con l’aiuto di tecnologie dirompenti. Contribuirà inoltre allo sviluppo di nuove pratiche, all’ottimizzazione dei processi di lavoro e all’integrazione di processi decisionali basati sull’evidenza nei servizi pubblici e in servizi come la sanità, l’istruzione, il benessere sociale e la mobilità.

Scadenza: 14 marzo 2019

Horizon 2020 CALL: ERC-2019-COG – Sovvenzioni per il consolidamento del CER- Pilastro Scienza Eccellente

Horizon 2020 CALL: ERC-2019-COG – Sovvenzioni per il consolidamento del CER- Pilastro Scienza Eccellente

 

 

Le sovvenzioni del Consolidator di ERC sono progettate per supportare eccellenti Principal Investigator nella fase di carriera in cui potrebbero ancora consolidare il proprio team o programma di ricerca indipendente. I Principal Investigator candidati devono dimostrare la natura innovativa, l’ambizione e la fattibilità della loro proposta scientifica.

Le sovvenzioni di consolidamento possono essere concesse fino a un massimo di 2 000 000 EUR per un periodo di 5 anni (il premio massimo è ridotto pro rata temporis per progetti di durata inferiore, che non si applica ai progetti in corso).

Tuttavia, possono essere richiesti fino a 750 000 EUR supplementari nella proposta per coprire

(a) i costi ammissibili di “avviamento” per gli Principal Investigator che si trasferiscono nell’UE o in un paese associato da un’altra parte in seguito al ricevimento della sovvenzione del CER e / o (b) l’acquisto di attrezzature importanti e / o (c) l’accesso a grandi impianti (poiché ogni finanziamento aggiuntivo è destinato a coprire i maggiori costi una tantum non è soggetto a riduzione temporanea pro-rata per progetti di durata più breve. richiesto viene valutato durante la valutazione).

Il Principal Investigator avrà conseguito il primo dottorato di ricerca da 7 anni fino a 12 anni prima del 1 ° gennaio 2019. Il tempo trascorso effettivo dall’assegnazione del primo dottorato di ricerca può essere ridotto in alcune circostanze debitamente documentate (cfr. Programma di lavoro ERC 2019).

Un Principal Investigator della Fondazione Consolidator deve aver già mostrato indipendenza nella ricerca e prove di maturità, ad esempio avendo prodotto diverse pubblicazioni importanti come autore principale o senza la partecipazione del proprio supervisore al dottorato. I Principal Investigators del candidato dovrebbero anche essere in grado di dimostrare un promettente track record di risultati precoci adatti al loro campo di ricerca e carriera, incluse pubblicazioni significative (come autore principale) in importanti riviste scientifiche multidisciplinari internazionali peer-reviewed, o nei principali peer internazionali riviste riviste del loro rispettivo campo. Possono anche dimostrare un record di presentazioni su invito in conferenze internazionali consolidate, brevetti concessi, premi, premi ecc.

Le azioni del CER sono aperte ai ricercatori di qualsiasi nazionalità che intendono svolgere la propria attività di ricerca in qualsiasi Stato membro dell’UE o paese associato di H2020. I Principal Investigators possono essere di qualsiasi età e nazionalità e possono risiedere in qualsiasi paese del mondo al momento della richiesta. I principali investigatori del CER non devono essere basati a tempo pieno in Europa.

L’ istituto ospitante deve essere stabilito in uno Stato membro dell’UE o paese associato di H2020 come entità giuridica creata ai sensi della legislazione nazionale o può essere un’organizzazione internazionale di interesse europeo (come il CERN, l’EMBL, ecc.), La ricerca comune della Commissione europea Centro (JRC) o qualsiasi altra entità creata secondo il diritto dell’UE.

Scadenza: 7 febbraio 2019

1 2 3