Bando JUST-2020-AG-DRUGS: sostegno ad iniziative nel campo della politica UE in materia di droga

Bando JUST-2020-AG-DRUGS: sostegno ad iniziative nel campo della politica UE in materia di droga

no-drugs-156771_640

Bando nell’ambito del programma “Giustizia”: sostegno ad iniziative nel campo della politica UE in materia di droga.

Progetti transnazionali riguardanti almeno una delle seguenti priorità:

– sostegno ad attività nel campo dell’epidemiologia dell’uso di nuove sostanze psicoattive, compresi gli oppioidi sintetici più potenti, nonché attività relative ai problemi emergenti (in particolare le sfide legate al consumo di cocaina ed eroina) e agli sviluppi tecnologici, compreso il commercio online di droghe;

– sostegno alle organizzazioni della società civile rafforzando: a) la loro funzione di advocacy; b) la loro capacità di fare la differenza a livello locale; c) i loro metodi di condivisione delle best practices;

– sostegno ai principali stakeholder ampliando le loro conoscenze e competenze nel quadro dell’attuazione di standard minimi di qualità nella riduzione della domanda di droga, in particolare nell’area dell’integrazione sociale e dei gruppi vulnerabili;

–  promuovere l’applicazione pratica della ricerca correlata alla droga e, in particolare, della ricerca sulla dipendenza, al fine di affrontare le sfide attuali e le nuove minacce.

Attività finanziabili:

– attività analitiche, quali raccolta di dati, sviluppo di metodologie comuni, sondaggi, attività di ricerca, valutazioni, workshop, meeting di esperti;

– attività di formazione, quali scambi di personale, workshop, seminari, formazione online;

– attività di apprendimento reciproco, cooperazione, sensibilizzazione e diffusione, quali individuazione e scambio di buone pratiche, peer reviews, conferenze, seminari, campagne di informazione, pubblicazioni, sistemi e strumenti TIC;

– attività di networking.

Possono essere lead applicant di progetto solo enti pubblici e organismi privati senza scopo di lucro. Organismi a scopo di lucro e organizzazioni internazionali possono partecipare ai progetti unicamente come co-applicant (cioè non possono presentare progetti ma essere solo partner).

Lead applicant e co-applicant (ad eccezione delle organizzazioni internazionali) devono essere stabiliti in uno dei seguenti Paesi: Stati UE (escluso Danimarca e Regno Unito in quanto unici Paesi UE che non partecipano al programma “Giustizia”), Albania, Montenegro.

Il contributo UE può coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili del progetto. Non verranno presi in considerazione progetti che richiedano una sovvenzione inferiore a € 250.000.

I progetti devono coinvolgere almeno 2 soggetti (il lead applicant + almeno 1 co-applicant) stabiliti in 2 diversi Stati UE ammissibili o in 1 Stato UE e in Albania o Montenegro.

I progetti proposti devono avere una durata massima di 24 mesi, con inizio indicativamente a novembre 2021.

Il bando ha scadenza 22/04/2021, ore 17 (ora di Bruxelles).

 

Bando JUST-2018-AG-DRUGS: sostegno ad iniziative nel campo della politica UE in materia di droga

Bando JUST-2018-AG-DRUGS: sostegno ad iniziative nel campo della politica UE in materia di droga

no-drugs-156771_640

Bando nell’ambito del programma “Giustizia”: sostegno ad iniziative nel campo della politica UE in materia di droga. Progetti transnazionali riguardanti almeno una delle seguenti priorità:

– attività nel campo dell’epidemiologia dell’uso di nuove sostanze psicoattive, tra cui gli oppioidi sintetici più potenti, nonché attività relative a problemi emergenti incluso il commercio online di droghe;

– sostegno alle organizzazioni della società civile rafforzando: a) la loro funzione di advocacy; b) la loro capacità di fare la differenza a livello locale; c) i loro metodi di condivisione delle best practices;

– sostegno ai principali stakeholder attraverso l’ampliamento delle loro conoscenze e competenze nell’ambito dell’attuazione degli standard minimi di qualità nella riduzione della domanda di droga, in particolare nel settore dell’integrazione sociale;

–  promuovere l’applicazione pratica della ricerca correlata alla droga e, in particolare, della ricerca sulla dipendenza, al fine di affrontare le sfide attuali e le nuove minacce.

 

Attività finanziabili:

– raccolta di dati, sondaggi, attività di ricerca;

– attività di formazione;

– apprendimento reciproco, sviluppo di reti, individuazione e scambio di buone pratiche, cooperazione;

– eventi, conferenze, meeting di esperti;

– attività di diffusione e sensibilizzazione.

Il contributo UE può coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili del progetto. Non verranno presi in considerazione progetti che richiedano una sovvenzione inferiore a € 250.000. I progetti devono coinvolgere almeno 2 organismi (l’applicant di progetto + almeno 1 co-applicant) stabiliti in 2 diversi Stati UE ammissibili o in 1 Stato UE e in Albania.

I progetti proposti devono prevedere una durata massima di 24 mesi, con inizio indicativamente a settembre 2019.

Invito a presentare proposte per progetti per la lotta contro la droga

Fondo per la Sicurezza Interna – Polizia. Invito a presentare proposte per progetti per la lotta contro la droga

drugs-908533_1920

Scade il 13 marzo 2018 l’invito a presentare proposte per progetti di per progetti per la lotta contro la droga pubblicato nell’ambito del Fondo di Sicurezza Interna – Polizia.

L’obiettivo generale del programma è contribuire a garantire un elevato livello di sicurezza nell’Unione. Gli obiettivi specifici sono:

  • sostenere una politica comune in materia di visti per facilitare i viaggi legittimi delle persone, fornire un servizio di elevata qualità ai richiedenti il visto, assicurare parità di trattamento dei cittadini di paesi terzi e contrastare l’immigrazione illegale;
  • sostenere la gestione integrata delle frontiere, anche promuovendo un’ulteriore armonizzazione delle misure relative alla gestione delle frontiere conformemente alle norme comuni dell’Unione e mediante la condivisione delle informazioni tra Stati membri nonché tra gli Stati membri e Frontex, in modo da assicurare, da un lato, un livello elevato e uniforme di controllo e protezione delle frontiere esterne, anche contrastando l’immigrazione illegale, e, dall’altro, l’attraversamento agevole delle frontiere esterne conformemente all’acquis di Schengen, garantendo nel contempo l’accesso alla protezione internazionale a quanti ne necessitino, in conformità con gli obblighi assunti dagli Stati membri nel settore dei diritti umani, compreso il principio di non respingimento

Il presente invito incoraggia la presentazione di progetti nel settore della lotta alla droga.

Iniziative nel settore della politica antidroga

Invito a presentare proposte per iniziative nel settore della politica antidroga

drugs-908533_1920

Scade il 25 ottobre 2017 l’invito a presentare proposte per iniziative nel settore delle politiche antidroga pubblicato nell’ambito del programma “giustizia”.

L’obiettivo del presente invito è quello di sostenere iniziative nel settore delle politiche antidroga relativamente alla cooperazione giudiziaria e alla prevenzione del crimine, aspetti questi, fortemente legati all’obiettivo generale del programma.

L’invito mira a contribuire all’applicazione coerente ed effettiva del diritto europeo e mira a sostenere lo sviluppo di nuovi approcci nel settore delle politiche antidroga.

Le priorità sono:

  • sostenere attività nel settore dell’identificazione e dell’epidemiologia e dell’utilizzo di nuove sostanze psicoattive;
  • sostenere attività finalizzate ad una risposta efficace alle sfide poste dal commercio on-line di sostanze stupefacenti;
  • sostenere le organizzazioni della società civile rafforzando:
  • la loro funzione di advocacy:
  • la loro capacità di fare una differenza a livello locale;
  • la condivisione delle migliori prassi;
  • gli interventi basati sulle conoscenze e competenze minime standard di qualità nel settore della riduzione della domanda di droga
  • ​sostenere i principali stakeholders nel settore della prevenzione estendendo le loro conoscenze e competenze, in particolare nel contesto degli standard minimi di qualità

Il presente invito finanzia:

  • raccolta di dati, sondaggi e attività di ricerca;
  • attività di formazione;
  • apprendimento reciproco, sviluppo di reti, identificazione e scambio di buone prassi, cooperazione;
  • eventi, conferenze, incontri di esperti;
  • attività di diffusione e di aumento della consapevolezza.