Horizon 2020. Bandi “Leadership industriale” – sostenibilità industriale (I scadenza)

Horizon 2020. Bandi "Leadership industriale" - sostenibilità industriale (I scadenza)

business-561387__340

Scade il 12 dicembre 2019, l’invito a presentare proposte “sostenibilità industriale” nel settore delle nanotecnologie, materiali avanzati, biotecnologie e manifattura e processi avanzati, pubblicato nell’ambito dell’azione “Leadership industriale” del programma Horizon 2020.

La Commissione europea ha aggiornato il Programma di Lavoro 2018-2020 relativo alle “Nanotechnologies, Advanced Materials, Biotechnology and Advanced Manufacturing and Processing” le cui azioni mirano a rendere l’Europa leader nel settore delle tecnologie abilitanti e industriali in oggetto. Queste sono inoltre sono aree chiave che determinano la posizione dell’Europa nel mercato globale. Investire in queste aree dà una spinta alla competitività, crea posti di lavoro e sostiene la crescita.

Le attività del programma di lavoro riguardano l’intera catena dell’innovazione, con livelli di  technology readiness che attraversano la gamma fondamentale dai livelli medi ai livelli elevati che precedono la produzione di massa, e di contribuire a colmare le lacune in questo intervallo.

Tali attività saranno basate su programmi di ricerca e innovazione definiti dal settore industriale e commerciale, insieme con la comunità di ricerca, e hanno un forte accento sulla promozione degli investimenti del settore privato.

Il bando con scadenza il 12 dicembre 2019 riguarda il seguente topic:

LC-NMBP-31-2020 (IA): Materials for off shore energy

Horizon 2020. Bandi “Leadership industriale” – trasformare l’industria europea (I scadenza)

Horizon 2020. Bandi "Leadership industriale" - trasformare l'industria europea (I scadenza)

robot

Scadono il 12 dicembre 2019 gli inviti a presentare proposte “trasformare l’industria europea” nel settore delle Nanotecnologie, materiali avanzati, biotecnologie e manifattura e processi avanzati, pubblicato nell’ambito dell’azione “Leadership industriale” del programma Horizon 2020.

La Commissione europea ha aggiornato il Programma di Lavoro 2018-2020 relativo alle “Nanotechnologies, Advanced Materials, Biotechnology and Advanced Manufacturing and Processing” le cui azioni mirano a rendere l’Europa leader nel settore delle tecnologie abilitanti e industriali in oggetto. Queste sono inoltre sono aree chiave che determinano la posizione dell’Europa nel mercato globale. Investire in queste aree dà una spinta alla competitività, crea posti di lavoro e sostiene la crescita.

Le attività del programma di lavoro riguardano l’intera catena dell’innovazione, con livelli di  technology readiness che attraversano la gamma fondamentale dai livelli medi ai livelli elevati che precedono la produzione di massa, e di contribuire a colmare le lacune in questo intervallo.

Tali attività saranno basate su programmi di ricerca e innovazione definiti dal settore industriale e commerciale, insieme con la comunità di ricerca, e hanno un forte accento sulla promozione degli investimenti del settore privato.

I bandi con scadenza il 12 dicembre 2019 riguardano i seguenti topic:

BIOTEC-06-2020 (IA): Reprogrammed microorganisms for biological sensors

BIOTEC-07-2020 (RIA): Multi-omics for genotype-phenotype associations

CE-BIOTEC-09-2020 (RIA): Upcycling Bio Plastics of food and drinks packaging

DT-NMBP-23-2020 (RIA-LS): Next generation organ-on-chip

NMBP-21-2020 (RIA): Biological scaffolds for tissue regeneration and repair

Horizon 2020. Bandi “Leadership industriale” – gettare le basi dell’industria del domani (II scadenza)

Horizon 2020. Bandi "Leadership industriale" - gettare le basi dell'industria del domani (II scadenza)

robot

Scadono il 12 dicembre 2019 gli inviti a presentare proposte nel settore delle Nanotecnologie, materiali avanzati, biotecnologie e manifattura e processi avanzati, pubblicato nell’ambito del programma Horizon 2020.

La Commissione europea ha aggiornato il Programma di Lavoro 2018-2020 relativo alle “Nanotechnologies, Advanced Materials, Biotechnology and Advanced Manufacturing and Processing” le cui azioni mirano a rendere l’Europa leader nel settore delle tecnologie abilitanti e industriali in oggetto. Queste sono inoltre sono aree chiave che determinano la posizione dell’Europa nel mercato globale. Investire in queste aree dà una spinta alla competitività, crea posti di lavoro e sostiene la crescita.

Le attività del programma di lavoro riguardano l’intera catena dell’innovazione, con livelli di  technology readiness che attraversano la gamma fondamentale dai livelli medi ai livelli elevati che precedono la produzione di massa, e di contribuire a colmare le lacune in questo intervallo.

Tali attività saranno basate su programmi di ricerca e innovazione definiti dal settore industriale e commerciale, insieme con la comunità di ricerca, e hanno un forte accento sulla promozione degli investimenti del settore privato.

I bandi con scadenza il 12 dicembre riguardano i seguenti topic:

DT-NMBP-04-2020 (IA): Open Innovation Test Beds for nano-enabled bio-based materials

DT-NMBP-05-2020 (IA): Open Innovation Test Beds for materials for building envelopes

DT-NMBP-06-2020 (IA): Open Innovation Test Beds for nano-pharmaceuticals production

DT-NMBP-11-2020 (RIA): Open Innovation Platform for Materials Modelling

DT-NMBP-40-2020 (RIA): Creating an open market place for industrial data

NMBP-16-2020 (RIA): Safe by design, from science to regulation: multi-component nanomaterials

NMBP-35-2020 (RIA): Towards harmonised characterisation protocols in NMBP

InfoDay nazionale bandi NMBP 2020

capture

Il prossimo 18 Settembre 2019 si terrà a Roma l’InfoDay Nazionale di lancio dei bandi dedicati al tema NMBP – Nanotechnologies, Advanced Materials, Biotechnology, and Advanced Manufacturing and Processing.

La giornata, organizzata da APRE per conto del MIUR, ospiterá anche funzionari della Commissione europea che risponderanno alle domande sui bandi.

Le novitá degli ultimi bandi NMBP di Horizon 2020 saranno principlamente le cospicue opportunità di finanziamento attraverso due piani di lavoro. Infatti, oltre al consueto Work Programme NMBP, diversi bandi dedicati alle batterie e ai processi industriali sostenibili sono contenuti nel Work Programme Cross-Cutting Activities. Complessivamente, dunque, nel 2020 la tematica ha un budget totale di 825 milioni di euro ripartiti in 48 topic.

Oltre alla presentazione dei bandi, saranno presenti anche dei coordinatori italiani finanziati in passato che, discutendo in una tavola rotonda, condivideranno alcune peculiarità del tema NMBP, come ad esempio lo strumento degli Open Innovation Test Bed.

L’evento si concluderà poi con un’ulteriore tavola rotonda nella quale si discuterà della definizione del tema NMBP all’interno di Horizon Europe.

Per iscriversi all’evento, si prega di andare sulla relativa pagina del sito APRE.

PSR 2014-2020 Operazione 16.6.1 – Approvvigionamento di biomasse per la produzione di energia e per l’industria.

PSR 2014-2020 Operazione 16.6.1 – Approvvigionamento di biomasse per la produzione di energia e per l’industria.

 

 

L’intervento, attraverso l’accesso a finanziamenti disposti dal Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, prevede la creazione nel territorio regionale di nuovi Centri antiviolenza e di nuovi sportelli collegati ai Centri antiviolenza esistenti.

L’operazione sostiene la cooperazione per l’approvvigionamento di biomassa di origine forestale per la produzione di energia al fine di migliorare l’integrazione dei produttori primari nel mercato della vendita dell’energia e incrementare la competitività e la redditività del comparto agricolo e forestale.

La dotazione finanziaria prevista per l’attuazione dell’Operazione 16.6.1 “approvvigionamento di biomasse per la produzione di energia e per l’industria” è pari a complessivi 1.500.000,00 euro di fondi pubblici.

L’agevolazione prevista è un contributo in conto capitale a fondo perduto.

Il bando è riservato a gruppi di cooperazione costituiti da almeno due soggetti sia pubblici che privati che sono interessati alla strutturazione di una catena di approvvigionamento della biomassa forestale. I gruppi devono essere di nuova costituzione o devono intraprendere una nuova attività connessa agli interventi sostenuti dall’operazione.

Le categorie dei soggetti che possono fare parte del gruppo di cooperazione sono:

  • comuni, singoli o associati, anche in forma societaria;
  • proprietari forestali pubblici e/o privati.
  • forme di gestione forestale associata.
  • imprese iscritte all’Albo Regionale delle Imprese forestali di cui al Regolamento regionale n. 2/R/2010 approvato con D.P.G.R. n° 2 dell’8 febbraio 2010, n. 6/R del 22 febbraio 2010 e n. 10/R del 28.11.2012: “Disciplina dell’albo delle imprese forestali del Piemonte”;
  • ESCO (in possesso di certificazione UNI 11352) o altra impresa che, in ATI o in rete o in altre forme di aggregazione (consorzi, etc.) con le imprese forestali di cui al punto precedente, si candidino alla realizzazione di investimenti di valorizzazione energetica delle biomasse forestali;
  • Operatori del comparto forestale e della filiera del legno.
  • Le forme di cooperazione possono essere costituite sia in una delle forme riconosciute dalle vigenti leggi (consorzi, società consortili, associazioni con personalità giuridica, unioni di comuni ecc), sia in forma contrattuale (ad es. ATS, contratti di rete ecc).

Importo in €: 1.500.000

Scadenza: 7 febbraio 2019.

Italia – Serbia: pubblicato il bando per progetti congiunti

Italia – Serbia: pubblicato il bando per progetti congiunti

 

Nell’ambito dell’Accordo di Cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia e Serbia firmato a Roma nel 2009, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha pubblicato il nuovo bando per la raccolta di progetti congiunti di ricerca.

In particolare, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale italiano e il Ministero dell’Istruzione e dello Sviluppo Scientifico e Tecnologico serbo co-finanzieranno congiuntamente progetti di mobilità dei ricercatori tra i due Paesi. Inoltre, l’Italia sosterrà anche progetti di Grande Rilevanza, secondo lo schema consueto che prevede il co-finanziamento ministeriale a fronte di un finanziamento adeguato anche da parte dell’ente proponente.

Le tematiche per i progetti congiunti che il bando prevede sono le seguenti:

  • Scienze di base;
  • Salute e benessere;
  • Tecnologie agroalimentari;
  • Energie sicure, pulite ed efficienti – Protezione e sviluppo ambientale;
  • ICT, incluse le tecnologie applicate ai beni culturali;
  • Processi di produzione avanzati, nanotecnologie e biotecnologie.

Per la Parte italiana, possono presentare proposta di progetto enti di ricerca pubblici e privati. Le candidature italiane devono essere inviate utilizzando la piattaforma online del MAECI entro il 12 luglio 2018.

Brokerage Event on KET* in Horizon 2020

 

Il prossimo 17 ottobre si terrà l’evento di brokeraggio sulle Key Enabling Technologies (KETs), Nanotechnologies and Advanced Materials, Biotechnologies, Advanced Manufacturing and Processing a Strasburgo, Francia.

Durante la prima parte della giornata verranno presentati i Work Programmes 2018-2020 e successivamente ci sarà la possibilità di partecipare ad uno dei 5 workshop tematici. Il pomeriggio sarà dedicato all’evento di brokeraggio favorendo lo scambio di informazioni tra PMI, società di ricerca e sviluppo, laboratori di ricerca, scienziati, università, istituzioni scientifiche, attori della quarta rivoluzione industriale, dell’energia, dell’azione climatica e economia circolare.

Per maggiori informazioni ed effettuare le iscrizioni, si prega di fare riferimento al seguente link.