Modelli di business innovativi per lo sviluppo sostenibile: al via il 1° dicembre la Call for Papers di Sinergie per ricercatori e imprenditori

Modelli di business innovativi per lo sviluppo sostenibile: al via il 1° dicembre la Call for Papers di Sinergie per ricercatori e imprenditori

startup-1018514_1280

Nell’ambito del progetto “I AM GREEN”, finanziato dal programma Horizon 2020, Sinergie lancia il 1° dicembre 2020 una Call for Papers rivolta a ricercatori e imprenditori.

L’obiettivo sarà raccogliere best practices di servizi di incubazione e accelerazione per start-up, ed esempi di modelli di business innovativi nell’ambito dello sviluppo sostenibile, efficienza energetica e protezione dell’ambiente.

Gli autori dei papers selezionati verranno invitati a partecipare al Kick of Meeting del progetto, che si terrà online a febbraio 2021. Saranno inoltre menzionati nel “Design Option Paper of an Incubation Academy Model” e pubblicati come appendice al suddetto Deliverable.

La scadenza per la partecipazione al bando è il 20 gennaio 2021.

EIC – bando Fast Track to Innovation

EIC - bando Fast Track to Innovation

creativity-70192__340

L’azione Fast Track to Innovation si propone di dare alle innovazioni l’ultima spinta necessaria prima della loro introduzione sul mercato e promuovere attività di innovazione close-to-market.

Lo strumento mira a aumentare la partecipazione ad H2020 dell’industria, delle PMI e delle imprese che partecipano per la prima volta a progetti di ricerca e innovazione a livello europeo.

Si tratta di uno strumento completamente bottom-up, aperto a tutti i tipi di partecipanti ma la partecipazione delle imprese è obbligatoria.

Il Fast Track to Innovation sostiene progetti di innovazione dalla fase di dimostrazione alla diffusione sul mercato, incluse le fasi di:

  • piloting
  • banchi di prova
  • validazione in ambiente reale
  • validazione dei modelli di business
  • ricerca pre-normativa e
  • definizione di standard

I progetti devono riguardare nuove tecnologie, concetti, processi e modelli di business maturi e che necessitano di un ultimo passo di sviluppo per raggiungere il mercato e ottenere una più ampia diffusione. A tal fine, se la proposta prevede attività di innovazione tecnologica, il consorzio deve dichiarare che la tecnologia o le tecnologie trattate sono almeno ad un Tecnology Readiness Level (TRL) pari a 6. I progetti possono essere interdisciplinari.

Qualsiasi soggetto giuridico, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento, o organizzazione internazionale può partecipare a un’azione purché siano soddisfatte le condizioni minime di partecipazione, oltre ad eventuali condizioni stabilite nel programma di lavoro o nel piano di lavoro pertinente.

Devono partecipare:

  • almeno 3 soggetti giuridici, ognuno dei quali deve essere stabilito in uno Stato membro o in un paese associato diverso; tutti e 3 i soggetti giuridici devono essere indipendenti l’uno dall’altro.
  • al massimo 5 soggetti giuridici

Deve essere rispettata almeno 1 delle seguenti condizioni:

  • almeno il 60% del budget complessivo della proposta deve essere allocato a ORGANIZZAZIONI PRIVATE FOR PROFIT
  • un numero minimo di partecipanti provenienti dall’industria ovvero 2 su 3/4 partner e 3 su 5 partner.

I consorzi pertanto devono coinvolgere partecipanti provenienti dall’industria.

Le università, organizzazioni di ricerca e tecnologia e altri attori dell’innovazione possono partecipare.

Sono inoltre incoraggiati a partecipare attori che possano svolgere un ruolo chiave nel processo di commercializzazione, come cluster, utenti finali, associazioni industriali, incubatori, investitori o il settore pubblico.

Le imprese che partecipano per la prima volta e le PMI sono particolarmente benvenute.

Il Fast Track to Innovation è finanziato al 70% dei costi diretti con una percentuale forfettaria del 25% per i costi indiretti.

Il contributo indicativo per progetto è tra 1 e 2 milioni di euro, mentre il massimo è di 3 milioni di euro.

Scadenze

19/02/2020: 7° Cut-off

09/06/2020: 8° Cut-off

27/10/2020: 9° Cut-off

Supporto per l’accesso ai mercati 2019- EACEA / 31/2018

Supporto per l’accesso ai mercati 2019- EACEA / 31/2018

microphone-2627991_640

La call mira a facilitare gli scambi Business to Business, migliorare la dimensione europea / internazionale e l’efficacia dei grandi mercati industriali esistenti e aumentare l’impatto sistemico delle iniziative minori e per aumentare la visibilità dei lavori professionali e audio-visivi provenienti da paesi dell’Unione Europea con una scarsa capacità di produzione

Ha lo scopo inoltre di aumentare il numero di co-produzioni dell’UE e la diversificazione dei talenti e delle fonti di finanziamento e di migliorare la competitività e la circolazione delle opere audiovisive dell’UE sui mercati internazionali.

Supporta Attività che rientrano in almeno una delle seguenti categorie:

  • Accesso ai mercati fisici per i professionisti europei all’interno e all’esterno dei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA
  • Strumenti online per professionisti
  • Creazione e sviluppo di una banca dati di programmi e / o professionisti dell’UE del settore audiovisivo destinati ai professionisti
  • Creazione e sviluppo di strumenti nell’industria audiovisiva e / o cinematografica per professionisti.
  • Le piattaforme VOD e di distribuzione del cinema digitale, la digitalizzazione delle opere audiovisive sono escluse.
  • Attività promozionali europee comuni
  • Attuazione di attività promozionali comuni organizzate da reti paneuropee o organizzazioni che rappresentano almeno 15 paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA
  • Impostazione di attività promozionali e piattaforme per creare innovativi modi di distribuire / rilasciando UE A / V e opere cinematografiche, e incoraggiare il networking e lo scambio di informazioni tra i professionisti. Queste attività devono essere organizzate da un gruppo di almeno 3 entità diverse di 3 diversi paesi che partecipano al sottoprogramma MEDIA

Possono partecipare le entità europee (aziende private, organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, enti di beneficenza, fondazioni, comuni / municipi, ecc.), stabilite in un paese partecipante al sottoprogramma MEDIA e possedute direttamente o da partecipazione maggioritaria, da parte di cittadini di tali paesi.

Le persone fisiche non possono richiedere una sovvenzione.

Scadenza: 7/02/2019 ore 12.00