Evento inaugurale dell’Osservatorio sulle tendenze e le applicazioni del Supercalcolo

icsc

Il 19 gennaio 2024, dalle 10:00 alle 13:00, si terrà a Bologna l’evento “L’Osservatorio: abbattere i confini della tecnologia. Una nuova direzione comune verso AI, Big Data, HPC e Quantum Computing”, inaugurazione dell’Osservatorio sulle tendenze e le applicazioni del Supercalcolo.

Promosso dal Centro Nazionale per la Ricerca in Supercalcolo, Big Data e Quantum Computing e realizzato da IFAB, il progetto ha l’obiettivo di democratizzare l’accesso all’innovazione tecnologica, coinvolgendo non solo enti di ricerca e il settore imprenditoriale ma anche PMI, startup, amministrazioni e comunità di interesse.

L’evento offrirà la possibilità ai partecipanti di esplorare le frontiere della tecnologia e comprendere come settori chiave come l’Intelligenza Artificiale, Big Data, High-Performance Computing (HPC) e il Quantum Computing stiano ridefinendo il panorama dell’innovazione.

Per partecipare all’evento, è necessario registrarsi.

Avviso pubblico per la selezione di proposte progettuali presentate da Università pubbliche ed Enti pubblici di Ricerca localizzati nelle regioni del Mezzogiorno

Avviso pubblico per la selezione di proposte progettuali presentate da Università pubbliche ed Enti pubblici di Ricerca localizzati nelle regioni del Mezzogiorno

L’Istituto di Matematica Applicata e Tecnologie Informatiche “E. Magenes” del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IMATI) è promotore dell’Avviso pubblico per la selezione di proposte progettuali presentate da Università pubbliche ed Enti pubblici di ricerca localizzati nelle regioni del Mezzogiorno per la realizzazione di attività di ricerca, sviluppo e sperimentazione negli ambiti di interesse dell’Ecosistema RAISE – Robotics and AI for Socio-conomic Empowerment, finanziato dall’Unione Europea – Next Generation EU su fondi PNRR MUR – M4C2 Investimento 1.5.

L’Avviso ha l’obiettivo di consolidare e potenziare le competenze espresse dall’Ecosistema RAISE coinvolgendo Enti e Atenei del Sud Italia, allargando la rete delle collaborazioni e favorendo virtuose sinergie con altre iniziative finanziate dal MUR sui fondi PNRR (Centri Nazionali, Partenariati Estesi, altri Ecosistemi dell’Innovazione).

CNR, Soggetto Esecutore leader dello SPOKE 1 “Ambienti e servizi urbani accessibili ed inclusivi” all’interno dell’Ecosistema RAISE, assegna all’Avviso una dotazione finanziaria iniziale pari a € 1.020.000 per progetti ricerca e sviluppo sui temi del miglioramento dell’accessibilità ai servizi e inclusione sociale in contesti urbani che integrino l’offerta tecnologica di RAISE Spoke 1 e permettano di sviluppare dimostratori delle tecnologie obiettivo di RAISE Spoke 1 in regioni del Mezzogiorno.

Le proposte dovranno evidenziare la capacità di progettare, realizzare e validare dimostratori tecnologici che portino le soluzioni sviluppate a sperimentazione sul territorio del SUD identificato nella proposta progettuale.

Possono partecipare all’Avviso le Università pubbliche e gli Enti pubblici di ricerca – esterni all’Ecosistema RAISE e aventi stabile organizzazione nelle regioni del Mezzogiorno – che dovranno coinvolgere almeno un altro partner (ente pubblici come Agenzia Regionali, Enti Locali, ecc) a cui affidare incarichi o con cui attivare collaborazioni per la sperimentazione delle tecnologie in ambienti reali, favorendo la prospettiva di mutuare i progetti in altri territori.

I progetti dovranno avere una durata non superiore a 15 mesi e un costo complessivo compreso tra i 300.000 e gli 800.000 euro; il contributo è riconosciuto in misura pari al 100% dei costi ammissibili.

Obiettivi e finalità dell’avviso

In particolare, si sollecitano proposte che indirizzino i temi dell’accessibilità e inclusione sociale in linea con uno o più dei seguenti sotto-obiettivi:

  1. Design e animazione di spazi partecipativi di co-creazione per il coinvolgimento di cittadini e stakeholders per la progettazione di soluzioni tecnologiche, ispirate a robotica e/o AI, che migliorino l’inclusione e l’accesso ottimale agli spazi urbani e ai loro servizi (ad esempio, fruizione degli spazi pubblici o dell’offerta culturale, mobilità pedonale e/o veicolare, educazione e formazione, accessibilità ai servizi primari);
  2. Sviluppo di piattaforme e servizi per la raccolta e analisi dati sullo stato della città (ad esempio, stato del costruito urbano, dati da sensori ambientali e di occupazione dello spazio urbano, mobilità pedonale o veicolare) con lo scopo di sviluppare servizi per i cittadini in grado di quantificare/qualificare la capacità della città di migliorare il benessere dei cittadini e fornire servizi
  3. personalizzati rispetto alle abilità individuali;
  4. Studio e sviluppo di metodi, sensori, dispositivi, interfacce uomo-macchina e/o robotiche per facilitare l’interazione tra servizi e cittadini (comunicazione tra città e cittadini), e tra cittadini (comunicazione interpersonale), personalizzate rispetto alle abilità individuali;
  5. Definizione e sviluppo di metodi e strumenti per supportare le autorità locali nell’adozione di politiche di gestione della città basate su evidenza deducibile da analisi dei dati con lo scopo primario di progettare e monitorare l’accessibilità e l’inclusione sociale in contesto urbano;

Le proposte dovranno evidenziare la capacità di progettare, realizzare e validare dimostratori tecnologici che portino le soluzioni sviluppate a sperimentazione sul territorio del SUD identificato nella proposta progettuale.

Le proposte dovranno essere inviate a mezzo PEC protocollo.imati@pec.cnr.it entro le ore 18:00 del 23 febbraio 2024.

Scadenza: 23 febbraio 2024

Human Centric AI for accelerated digital transformation

human

Il 18 e il 19 gennaio 2024, sustAIn.brussels, Enterprise Europe Brussels e CLAIRE hanno organizzato a Bruxelles e online l’evento di matchmaking “Human Centric AI for accelerated digital transformation”.

L’evento è rivolto ad aziende, European Digital Innovation Hubs e centri di ricerca provenienti da vari Paesi europei. Questa iniziativa premetterà ai partecipanti di stabilire nuove connessioni commerciali e individuare partner tecnologici e di ricerca e sviluppo.

L’evento offre:

  • opportunità di networking con potenziali partner commerciali, tecnologici e di ricerca e sviluppo
  • visione globale sulle ultime tendenze e opportunità nell’ecosistema dell’Intelligenza Artificiale
  • tecnologia all’avanguardia, tramite soluzioni, prodotti e servizi innovativi di IA
  • potenziali partnership collaborative.

Per partecipare all’evento, è necessario registrarsi.

PNRR: nuovo bando FAIR per progetti di ricerca in ambito EDGE-EXASCALE AI

PNRR: nuovo bando FAIR per progetti di ricerca in ambito EDGE-EXASCALE AI

Pubblicato un nuovo bando per progetti di ricerca nell’ambito del Partenariato esteso FAIR “Future Artificial Intelligence Research (FAIR)”, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’obiettivo del partenarito è raggiungere Organismi di Ricerca pubblici o privati, Università italiane statali e non, riconosciute e accreditate dal MUR esterni al Partenariato FAIR interessati a introdurre innovazioni significative in relazione a prodotti, processi o servizi negli ambiti tematici identificati.

In particolare, il Politecnico di Torino, Spoke 7 del partenariato FAIR, ha pubblicato un nuovo bando a cui è stato assegnato l’importo finanziario di € 1.330.000 suddivisi nei seguenti ambiti tematici:

Developing federated learning methods for extreme computational frameworks

Developing artificial intelligence methods in extreme computational framework for multimodal and multiagent systems

Sono considerate ammissibili le spese sostenute dai beneficiari quali: spese di personale impegnate nel programma di ricerca, costi sostenuti per materiali, attrezzature e licenze necessari all’attuazione del progetto, costi per i servizi di consulenza specialistica, costi indiretti e altre tipologie di spesa connesse all’esecuzione del Programma di ricerca

Non è possibile presentare progetti in partenariato.

La richiesta di finanziamento potrà essere presentata dal 14 dicembre 2023 fino alle ore 12.00 del 26 gennaio 2024.

Scadenza: 26 gennaio 2024

Intelligenza Artificiale: nuovo bando PNRR per progetti di ricerca in ambito Pervasive AI

Intelligenza Artificiale: nuovo bando PNRR per progetti di ricerca in ambito Pervasive AI

Pubblicato un nuovo bando per progetti di ricerca nell’ambito del Partenariato esteso FAIR “Future Artificial Intelligence Research (FAIR)”, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’obiettivo del partenariato è raggiungere Organismi di Ricerca pubblici o privati, Università italiane statali e non, riconosciute e accreditate dal MUR esterni al Partenariato FAIR interessati a introdurre innovazioni significative in relazione a prodotti, processi o servizi negli ambiti tematici identificati.

In particolare, l’Università di Bologna, Spoke 8 del partenariato FAIR, ha pubblicato un nuovo bando a cui è stato assegnato l’importo finanziario di € 1.654.532 suddivisi in € 1.407.820 per le Regioni del Nord/Centro e € 246.712 per le Regioni del Mezzogiorno, suddivisi nei seguenti ambiti tematici:

Human – Pervasive AI

  • Novel integrative machine learning methods. Contributo minimo € 250.000,00;
  • Large scale ML and optimization techniques for Multiagent Systems. Contributo minimo € 250.000
  • Simulation of multi-dimensional pervasive AI systems. Contributo minimo € 150.000
  • Analytical, geometrical and numerical approaches for Artificial Intelligence​​​​​​. Contributo minimo € 150.000;
  • Multimodal learning for language, audio e image integration. Contributo minimo € 200.000;
  • Employment of LLM to simulate human responses. Contributo minimo € 150.000
  • Natural Language Processing to populate digital representations of norms. Contributo minimo € 150.000;
  • Compliance and conformance of processes reconstructed via Process Mining. Contributo minimo € 150.000;
  • AI Act analysis, bias and applications in healthcare. Contributo minimo € 100.000
  • Foundational AI solutions in extreme scientific challenges. Contributo minimo € 100.000

Non sono ammissibili proposte presentate in modalità collaborativa.

Sono considerate ammissibili le spese sostenute dai beneficiari quali: spese di personale impegnate nel programma di ricerca, costi sostenuti per materiali, attrezzature e licenze necessari all’attuazione del progetto, costi per i servizi di consulenza specialistica, costi indiretti e altre tipologie di spesa connesse all’esecuzione del Programma di ricerca.

Scadenza: 15 gennaio 2024

Intelligenza Artificiale: nuovo bando PNRR per progetti di ricerca in ambito Human – Centered AI

Intelligenza Artificiale: nuovo bando PNRR per progetti di ricerca in ambito Human - Centered AI

Pubblicato un nuovo bando per progetti di ricerca nell’ambito del Partenariato esteso FAIR “Future Artificial Intelligence Research (FAIR)”, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’obiettivo del partenarito è raggiungere Organismi di Ricerca pubblici o privati, Università italiane statali e non, riconosciute e accreditate dal MUR esterni al Partenariato FAIR interessati a introdurre innovazioni significative in relazione a prodotti, processi o servizi negli ambiti tematici identificati.

In particolare, l’Università di Pisa, Spoke 1 del partenariato FAIR, ha pubblicato un nuovo bando a cui è stato assegnato l’importo finanziario di € 1.614.852 suddivisi nei seguenti ambiti tematici:

Human – Centered AI

  • Novel methods for dynamic, collaborative human-AI systems. Contributo massimo € 445.000,00;
  • Data science and statistical learning methods. Contributo massimo € 355.000
  • Constraints and time in neuro-symbolic, lifelong learning models for perceptual tasks. Contributo massimo € 355.000
  • Mathematical and physical foundations of machine learning. Contributo massimo € 153.284;
  • Novel methods and tools for social and economic network reconstruction. Contributo massimo € 153.284;
  • Integrating cognitive science and decision-making theory into explainable AI systems. Contributo massimo € 153.284;

Per ciascuna tematica verrà finanziata una sola proposta.

Sono considerate ammissibili le spese sostenute dai beneficiari quali: spese di personale impegnate nel programma di ricerca, costi sostenuti per materiali, attrezzature e licenze necessari all’attuazione del progetto, costi per i servizi di consulenza specialistica, costi indiretti e altre tipologie di spesa connesse all’esecuzione del Programma di ricerca

Scadenza: 22 gennaio 2024

EuroHPC: nuova call per finanziare un centro di supporto per applicazioni di Intelligenza Artificiale su larga scala

EuroHPC: nuova call per finanziare un centro di supporto per applicazioni di Intelligenza Artificiale su larga scala

È stata aperta la call “Support Centre for HPC-powered Artificial Intelligence (AI) Applications” (topic: DIGITAL-EUROHPC-JU-2023-AISC-03-01) nell’ambito del programma europeo Digital Europe, per istituire un Centro di supporto europeo – AISC per sfruttare il potenziale di innovazione dei modelli di IA su larga scala utilizzando le infrastrutture di supercalcolo.

In particolare, il centro AISC si rivolgerà alle applicazioni scientifiche, sociali e industriali della comunità di utenti e sviluppatori che usano l’Intelligenza Artificiale, fornendo una serie di servizi per supportare la loro transizione verso l’High Performance Computing e sfruttare le capacità di supercalcolo.

I modelli di IA su larga scala possono avere un ampio impatto su settori come ad esempio l’elaborazione del linguaggio naturale, l’astrofisica, la modellazione in ambito climatico, la medicina e le biotecnologie.

Le proposte devono essere presentate da un consorzio composto da un minimo di 3 beneficiari e un massimo di 10 partner provenienti da almeno 3 diversi Paesi ammissibili.

Possono partecipare al bando enti pubblici o privati stabiliti in uno degli Stati membri dell’Unione europea, comprese le loro regioni ultraperiferiche, nei Paesi SEE e Paesi associati a Digital Europe.

Il budget disponibile per il bando è di € 5.000.000.

La gestione della call è in capo all’iniziativa EuroHPC JU.

Scadenza: 27 febbraio 2024

Nuovo bando FAIR su Intelligenza Artificiale Cognitiva

Nuovo bando FAIR su Intelligenza Artificiale Cognitiva

Pubblicato un nuovo bando per progetti di Ricerca Fondamentale, Sviluppo Sperimentale e metodologie nell’ambito del Partenariato esteso FAIR “Future Artificial Intelligence Research (FAIR)”, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’obiettivo del bando è raggiungere Organismi di Ricerca pubblici o privati, Università italiane statali e non, riconosciute e accreditate dal MUR esterni al Partenariato FAIR interessati a introdurre innovazioni significative in relazione a prodotti, processi o servizi negli ambiti tematici identificati.

In particolare, l’Istituto Italiano di Tecnologia, Spoke 10 del partenariato esteso, ha pubblicato il seguente bando:

Spoke 10 –  BIO-SOCIO-COGNITIVE AI

Con una dotazione finanziaria pari a € 2.670.000, il bando intende finanziare progetti che rispondano ai seguenti obiettivi:

  • Cognitive Experimental Design and Data Acquisition for Visual Object Recognition
  • Informed and Reliable Machine Learning
  • Efficient and Robust Machine Learning
  • AI for human-centered vision and robotics
  • Grounded world models for numerical cognition
  • Bio-inspired multi-compartment networks for incremental learning on GPU simulation engines

6 obiettivi del bando sono destinati esclusivamente ai soggetti proponenti la cui sede operativa è situata nelle regioni del Mezzogiorno e che svolgeranno le attività in tali territori. Gli obiettivi del bando, destinati ai territori del Sud Italia sono:

  • Neural architectures and techniques for embedded AI algorithms on constrained, low-power, and neuromorphic devices
  • Self-conscious behavior in Embodied AI agents
  • AI systems for Grounded World Models
  • Safe and Secure AI Systems
  • Neuro-inspired learning strategies for continuous domain adaptation
  • New-generation of Vision Transformers for Visual Attention

Ogni Beneficiario può presentare un massimo di 1 proposta progettuale per ogni obiettivo, fino ad un massimo di 5 obiettivi.

La richiesta di finanziamento deve essere presentata non oltre le ore 12.00 del 4 dicembre 2023.

Scadenza: 4 dicembre 2023

TIM AI Challenge: aperta la call per soluzioni innovative nell’uso dell’intelligenza artificiale

TIM AI Challenge: aperta la call per soluzioni innovative nell'uso dell'intelligenza artificiale

La TIM S.p.A., in collaborazione con ImpreSapiens – Sapienza Università di Roma, Intesa Sanpaolo Innovation Center S.p.A, EIT Digital e Osservatorio Startup Thinking Politecnico di Milano, ha lanciato una call nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale dal titolo “TIM AI Challenge”.

Il bando mira a individuare soluzioni innovative dirompenti in grado di accelerare la trasformazione digitale delle aziende e della pubblica amministrazione.

In particolare, l’obiettivo principale di TIM AI Challenge è individuare soluzioni con un’applicazione prioritaria nei seguenti campi:

  • Intelligent Data Processing
  • Natural Language Processing

I partecipanti al TIM AI Challenge hanno la possibilità di ottenere vari premi:

  • il Premio TIM dà possibilità al vincitore di negoziare un accordo di collaborazione con TIM e/o società del gruppo TIM;
  • il Premio ImpreSapiens – Sapienza Università di Roma offre un percorso di incubazione gratuito della durata di 6 mesi presso il Business Innovation Hub (BIH);
  • il Premio Intesa Sanpaolo Innovation Center S.p.A. dà la possibilità di partecipare a iniziative promosse da Intesa Sanpaolo Innovation Center S.p.A. nell’ambito del proprio network nei 12 mesi successivi alla Challenge;
  • il Premio EIT Digital offre una sessione di pitching con i manager di EIT Digital Grow Services, per agevolare la visibilità internazionale dell’azienda;
  • il Premio Osservatorio Startup Thinking Politecnico di Milano offre la partecipazione a un workshop a porte chiuse dell’Osservatorio Startup Thinking e accesso a report di ricerca dell’Osservatorio.

La Challenge è aperta a società italiane e internazionali, startup, PMI e scaleup che offrono soluzioni innovative di Intelligenza Artificiale.

Scadenza: 10 novembre 2023

Aperta la prima call di aerOS per creare un meta sistema operativo

Aperta la prima call di aerOS per creare un meta sistema operativo

Il progetto europeo aerOS ha pubblicato un bando per progetti di ricerca che punta a stabilire un meta sistema operativo.

In particolare, lo scopo della call è di promuovere gli obiettivi del progetto attraverso l’uso di tecnologie come l’intelligenza artificiale, il machine learning e l’analisi dei big data.

Il meta sistema operativo dovrà avere una architettura validata in uno dei cinque ambiti del progetto:

  • data-driven cognitive production lines
  • containerised edge computing near renewable energy sources
  • high performance computing platform for connected & cooperative agricultural mobile machinery
  • smart edge services for the port continuum
  • energy efficient, health safe & sustainable smart buildings

Possono presentare proposte PMI, università, centri di ricerca e individui singoli con sede in uno degli Stati membri UE. Non sono ammessi consorzi.

Il budget a disposizione è pari a € 420.000 con cui saranno supportate 7 proposte con un importo massimo richiesto di € 60.000 ciascuna, attraverso un sostegno finanziario lump-sum predefinito.

Scadenza: 31 gennaio 2024

1 2