Europa Creativa – Transettoriale: Bando per Partenariati del giornalismo (CREA-CROSS-2021-JOURPART)

Europa Creativa - Transettoriale: Bando per Partenariati del giornalismo (CREA-CROSS-2021-JOURPART)

turntable-1337986__340

I partenariati del giornalismo promuovono la cooperazione sistemica tra le organizzazioni dei media dell’informazione per migliorare la redditività e la competitività del giornalismo professionale, sostenendo la sperimentazione di modelli di business innovativi e la condivisione di best practices tra pari, nonché collaborazioni, standard e formati giornalistici innovativi.

Si intende pertanto finanziare progetti di collaborazione all’interno e tra qualsiasi settore e/o genere dei media dell’informazione. Sono incoraggiati partenariati che coinvolgono organizzazioni di Paesi/regioni con capacità mediatiche differenti e variegate allo scopo di massimizzare l’impatto positivo sul pluralismo dei media.

I progetti devono riguardare le seguenti priorità:

  1. Promuovere la trasformazione collaborativa del comparto

I progetti potrebbero mirare a sviluppare migliori modelli di ricavi, modelli di gestione, nuovi approcci allo sviluppo del pubblico e al marketing, standard professionali/tecnici comuni, nuovi tipi di redazioni, reti di agenzie giornalistiche o altri modelli per lo scambio di contenuti tra i media dell’informazione in tutta l’UE. A tal fine i progetti possono includere eventi, corsi di formazione online e workshop per professionisti dei media, programmi di scambio, mappatura di best practices, produzione di manuali, sviluppo e sperimentazione di piattaforme e soluzioni tecniche per lo scambio di idee e best practices, attività promozionali o altre attività mirate a sostenere la redditività del settore. Dovrebbero essere proposte attività che possano anche avvantaggiare i media regionali, locali o di comunità, che sono importanti per la democrazia ma spesso non hanno i mezzi per adattarsi all’ambiente digitale.

  1. Promuovere progetti di giornalismo collaborativo

La collaborazione professionale può aumentare l’efficacia e la qualità dei servizi giornalistici. I progetti possono quindi testare servizi originali e metodi e formati di produzione innovativi. I progetti possono mirare ad aumentare lo scambio di buone pratiche tra giornalisti e ad ottimizzare il flusso di lavoro per quei generi giornalistici che richiedono più tempo e risorse. A tal fine i progetti possono includere eventi, corsi di formazione online e workshop per giornalisti, sviluppo collaborativo di linee guida e standard editoriali, programmi di scambio, programmi di tutoraggio online, sostegno finanziario a progetti di giornalismo collaborativo, attività promozionali o altre attività orientate a sostenere la qualità e la diversità del giornalismo.

I progetti proposti devono avere una durata massima di 24 mesi.

Beneficiari del bando sono persone giuridiche quali: organi di informazione non-profit, pubblici e privati (incluso stampa scritta/online, radio/podcast, TV), altre organizzazioni concentrate sui media dell’informazione (incluso associazioni di media, ONG, fondi giornalistici e enti di formazione che si occupano di professionisti dei media).

Questi soggetti devono essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili ad Europa Creativa. Questi Paesi sono: Stati UE, compresi PTOM; Paesi terzi associati al programma (vedi elenco).

Il contributo UE può coprire fino all’80% dei costi del progetto (solo i costi ammissibili ed effettivamente sostenuti).

I progetti devono essere presentati da un consorzio costituito da almeno tre soggetti di tre diversi Paesi ammissibili.

Il bando ha scadenza 26 agosto 2021, ore 17 (ora di Bruxelles).

Europa Creativa. Invito a presentare proposte “Distribuzione selettiva” – II scadenza

Europa Creativa. Invito a presentare proposte "Distribuzione selettiva" - II scadenza

Cinema

Scade il 16 giugno 2020 l’invito a presentare proposte EACEA 21/2019 “Distribuzione selettiva” pubblicato nell’ambito del programma Europa Creativa sezione Media.

Questo sostegno finanziario si rivolge a raggruppamenti di minimo 7 distributori di diversi Paesi partecipanti al Programma, coordinati dall’agente di vendita del film, che propongano di distribuire uno o più film europei recenti e non nazionali.

Il raggruppamento deve essere costituito da almeno 7 distributori, dei quali almeno 2 provenienti da Paesi a debole capacità produttiva e almeno 3 provenienti da Paesi ad alta e media capacità produttiva.

L’agente di vendita deve dimostrare di aver venduto almeno tre film, che siano stati programmati in almeno 5 territori nei tre anni precedenti alla presentazione della candidatura.

Il budget annuale complessivo disponibile è di 9,85 milioni di euro.

Sono considerate eleggibili tutte le opere recenti di fiction (inclusi i film di animazione) o i documentari, con una durata minima di 60 minuti, che siano prodotte maggioritariamente da uno o più produttori registrati nei Paesi partecipanti al Programma MEDIA e alla cui realizzazione abbiano contribuito significativamente professionisti che siano cittadini/residenti nei Paesi partecipanti al Programma MEDIA.

Sono considerati recenti i film il cui primo copyright (diritti d’autore) sia stato registrato a partire dal 2019 in poi.

Europa Creativa. Invito a presentare proposte “Fondi di Coproduzione Internazionale”

Europa Creativa. Invito a presentare proposte "Fondi di Coproduzione Internazionale"

microphone-2627991_640

Scade il 15 gennaio 2020 l’invito a presentare proposte EACEA 29/2019 “Fondi di Coproduzione Internazionale” pubblicato nell’ambito del programma Europa Creativa sezione Media.

Nell’ambito del presente invito sono eleggibili le attività di un fondo di coproduzione che preveda la fornitura di sostegno finanziario a terze parti per progetti ammissibili rispondenti ai seguenti criteri:

  • attuazione di strategie di distribuzione concrete volte a migliorare la circolazione delle opere finanziate. Il film dovrebbe essere distribuito in almeno 3 territori di cui almeno uno partecipante al Programma MEDIA e almeno un Paese Terzo.

Il budget totale annuale è di 500.000 euro.

Il contributo finanziario massimo dell’Unione è di 500.000 euro e non può superare l’80% del totale dei costi eleggibili. L’azione deve cominciare il 01/06/2020 e terminare il 30/06/2023. La durata massima dell’azione è di 37 mesi.

Europa Creativa. Invito a presentare proposte “Distribuzione selettiva” – I scadenza

Europa Creativa. Invito a presentare proposte "Distribuzione selettiva" - I scadenza

Cinema

Scade il 10 dicembre 2019 l’invito a presentare proposte EACEA 21/2019 “Distribuzione selettiva” pubblicato nell’ambito del programma Europa Creativa sezione Media.

Questo sostegno finanziario si rivolge a raggruppamenti di minimo 7 distributori di diversi Paesi partecipanti al Programma, coordinati dall’agente di vendita del film, che propongano di distribuire uno o più film europei recenti e non nazionali.

Il raggruppamento deve essere costituito da almeno 7 distributori, dei quali almeno 2 provenienti da Paesi a debole capacità produttiva e almeno 3 provenienti da Paesi ad alta e media capacità produttiva.

L’agente di vendita deve dimostrare di aver venduto almeno tre film, che siano stati programmati in almeno 5 territori nei tre anni precedenti alla presentazione della candidatura.

Il budget annuale complessivo disponibile è di 9,85 milioni di euro.

Sono considerate eleggibili tutte le opere recenti di fiction (inclusi i film di animazione) o i documentari, con una durata minima di 60 minuti, che siano prodotte maggioritariamente da uno o più produttori registrati nei Paesi partecipanti al Programma MEDIA e alla cui realizzazione abbiano contribuito significativamente professionisti che siano cittadini/residenti nei Paesi partecipanti al Programma MEDIA.

Sono considerati recenti i film il cui primo copyright (diritti d’autore) sia stato registrato a partire dal 2019 in poi.

i-Portunus: 2° bando per il sostegno alla mobilità degli artisti

i-Portunus: 2° bando per il sostegno alla mobilità degli artisti

ballet-1376250_1280

Fino al 24 giugno 2019 è possibile partecipare al 2° bando di i-Portunus, il progetto pilota finanziato dal programma “Europa Creativa” che offre agli artisti e ai professionisti della cultura l’opportunità di beneficiare di un breve periodo di mobilità in un altro Paese.

Tra aprile e settembre 2019 i-Portunus prevede, infatti, di pubblicare 3 inviti a presentare candidature per supportare la mobilità internazionale di artisti e professionisti dei Paesi che partecipano ad “Europa Creativa”. Il 1° invito, aperto lo scorso 17 aprile fino al 15 maggio 2019, ha ottenuto un grande riscontro, con oltre 1.200 candidature valide pervenute.

Come il precedente, anche questo 2° bando si rivolge ad artisti e professionisti attivi nel settore delle arti dello spettacolo (escluso musica) e delle arti visive che siano residenti in uno dei Paesi che partecipano al programma “Europa Creativa”. Oltre a candidature individuali, il nuovo bando consente anche candidature di gruppo (fino a 5 persone) e intende sostenere non solo la mobilità continua ma pure la mobilità segmentata (più periodi di almeno 5 giorni).

Si richiede che la mobilità abbia un obiettivo specifico e ben definito, come sviluppare collaborazioni internazionali, prendere parte a residenze artistiche finalizzate alla produzione di opere o ad acquisire competenze professionali, presentare opere in un altro Paese oppure sviluppare progetti con comunità locali nel Paese di destinazione.

La mobilità deve svolgersi in uno o più Paesi che partecipano ad “Europa Creativa” diversi dal proprio. Lasua durata complessiva deve essere compresa tra 15 e 85 giorni. E’ possibile partire nel periodo che va dal 25 luglio al 31 dicembre 2019. Il sostegno finanziario concesso è variabile a seconda della durata della mobilità (tra 1500 e 3000 euro).

Supporto alla formazione 2019 (rinnovo degli accordi FPA) -Call EACEA / 46/2018

Supporto alla formazione 2019 (rinnovo degli accordi FPA) -Call EACEA / 46/2018

creativity-70192__340

Questa azione fornisce supporto per lo sviluppo di misure di formazione che promuovono l’acquisizione di capacità e competenze da parte di professionisti dell’audiovisivo e di condivisione delle conoscenze, reti e uso delle tecnologie digitali.

La call supporta le seguenti attività di formazione:

  • facilitare l’apprendimento e l’acquisizione di nuove competenze
  • condividere conoscenze da colleghi e professionisti senior
  • consentire l’accesso ai mercati professionali internazionali
  • sviluppare modelli di business
  • rafforzare le attività internazionali e la cooperazione nel settore audiovisivo

Campi di allenamento:

  • sviluppo del pubblico, marketing, distribuzione e sfruttamento
  • gestione finanziaria e commerciale, in particolare per stimolare l’accesso ai finanziamenti
  • sviluppo e produzione di opere
  • opportunità e sfide del cambio digitale

Categorie di azioni supportate:

  • Azioni europee che facilitano l’acquisizione e il miglioramento delle capacità e delle competenze dei professionisti per operare, principalmente in Europa.
  • Azioni internazionali per costruire le competenze, le conoscenze e le capacità dei professionisti europei per fare il peer, collegare e collaborare con professionisti non europei per consentire l’accesso a reti professionali internazionali.

I candidati possono presentare domanda per una delle due categorie.

Possono beneficiarne professionisti del settore audiovisivo, in particolare:

Produttori, registi, scrittori, redattori di sceneggiatori, redattori di commissione, distributori, espositori, agenti di vendita, nuovi fornitori di contenuti multimediali, professionisti del settore dell’animazione, professionisti del settore post-produzione, professionisti del settore legale, bancario o finanziario che lavorano con l’audiovisivo industria.

Possono partecipare Enti europei (società private, organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, enti di beneficenza, fondazioni, comuni / consigli comunali, ecc.), Stabiliti in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA e posseduti direttamente, o con partecipazione maggioritaria, da cittadini da tali paesi.

Le persone fisiche non possono richiedere una sovvenzione.

Supporto per lo sviluppo di contenuti audiovisivi – Slate funding 2019 – EACEA / 23/2018

Supporto per lo sviluppo di contenuti audiovisivi – Slate funding  2019 –  EACEA / 23/2018

Cinema

La presente call mira ad aumentare la capacità dei produttori cinematografici di sviluppare opere audiovisive europee con un potenziale di circolazione nell’Unione e oltre, e di facilitare la coproduzione europea e internazionale.

Questo schema supporta proposte per lo sviluppo di un singolo progetto o una lista di progetti da 3 a 5 (finanziamento delle liste) intesi principalmente per l’emissione cinematografica, la trasmissione televisiva o lo sfruttamento commerciale su piattaforme digitali nelle seguenti categorie:

  • animazione
  • documentario creativo
  • fiction

Possono partecipare società europee indipendenti di produzione audiovisiva con comprovata esperienza.

Scadenza: 20/02/2019

Supporto per lo sviluppo di Video Games europei 2019 -EACEA/24/2018

Supporto per lo sviluppo di Video Games europei 2019 -EACEA/24/2018

videogiochi

La presente call ha lo scopo di aumentare la capacità dei produttori di videogiochi europei di sviluppare progetti con contenuti altamente innovativi e gameplay di qualità, che avranno il potenziale per circolare in tutta Europa e oltre.

Offre supporto alle società europee di produzione di videogiochi con comprovata esperienza e interessate a sviluppare un videogioco di narrazione, indipendentemente dalla piattaforma o dal metodo di distribuzione previsto, che   presenta:

  • alto livello di originalità, valore innovativo e creativo, diversità culturale e maggiore identità culturale e patrimonio dell’Europa rispetto alle opere tradizionali esistenti
  • alto livello di ambizione commerciale e ampio potenziale transfrontaliero in grado di raggiungere i mercati europei e internazionali

In tutti i casi il gioco deve essere destinato allo sfruttamento commerciale.

Il supporto allo sviluppo è aperto alle società europee di produzione di videogiochi che

  • sono stati legalmente costituiti per almeno 12 mesi
  • in grado di dimostrare comprovata esperienza.

Le persone fisiche non possono richiedere una sovvenzione.

Scadenza: 27/02/2019

Supporto alla distribuzione automatica 2019- EACEA / 27/2018

Supporto alla distribuzione automatica 2019- EACEA / 27/2018

video-camera-273750_1280

Il sottoprogramma MEDIA di Europa creativa sostiene finanziariamente le industrie cinematografiche e audiovisive dell’UE nello sviluppo, distribuzione e promozione del loro lavoro. Aiuta a lanciare progetti con una dimensione europea e alimenta nuove tecnologie; consente ai film europei e alle opere audiovisive, tra cui lungometraggi, programmi televisivi, documentari e nuovi media, di trovare mercati oltre i confini nazionali ed europei; finanzia programmi di formazione e sviluppo cinematografico.

Scadenza: 5/09/2019 ore 12.00

Supporto ai fondi internazionali di coproduzione 2019- EACEA 26/2018

Supporto ai fondi internazionali di coproduzione 2019- EACEA 26/2018

movie-918655_1280

La presente call ha l’obiettivo di facilitare le co-produzioni internazionali, rafforzare la circolazione e la distribuzione di opere audiovisive supportate in fase di produzione.

Supporta l’operazione di fondi di coproduzione internazionale – compresa la fornitura di sostegno finanziario a terze parti idonee – per i seguenti progetti:

  • Produzione di lungometraggi, animazioni e documentari, della durata minima di 60 minuti, destinati al cinema
  • Implementazione di una strategia di distribuzione concreta per migliorare la circolazione delle opere supportate

Possono partecipare società di coproduzione internazionale con sede in un paese che partecipa al sottoprogramma MEDIA, la cui attività principale è sostenere le co-produzioni internazionali e che sono attivi sul campo da almeno 12 mesi.

Le persone fisiche non possono richiedere una sovvenzione.

Scadenza: 6/03/2019 ore 12.00

1 2 3