Bando “Libertà dei media e giornalismo investigativo”

Bando "Libertà dei media e giornalismo investigativo"

NYX

La Commissione europea ha pubblicato il bando “Media freedom and investigation journalism” per sostenere e difendere la libertà di stampa e dei media.

La Call è strutturata su tre Azioni:

Azione 1 – Progetto Pilota: un meccanismo europeo di risposta per la violazione della libertà di stampa e dei media

Sarà sostenuto un sistema europeo di risposta rapida per la violazione della libertà di stampa e dei media finalizzato a mitigare le conseguenze del deterioramento della libertà di stampa e dei media recentemente osservato in alcuni Stati UE e nei Paesi candidati. Tale sistema dovrà fornire una protezione tangibile per i giornalisti e comprenderà inchieste, difesa, monitoraggio, informazioni al pubblico europeo e aumento di consapevolezza. Questa azione garantirà protezione ai giornalisti minacciati e sarà gestita in collaborazione con stakeholder europei, regionali e locali nel settore della libertà dei media.

L’azione sosterrà le attività di un unico partenariato di organizzazioni che lavorano per sostenere la libertà di stampa e la sicurezza dei giornalisti nell’Unione europea e nei Paesi candidati.

Saranno finanziabili i seguenti tipi di attività:

– progetti di cooperazione

– conferenze, seminari

– attività di formazione

– azioni di sensibilizzazione e diffusione

– azioni che mirano alla creazione e al miglioramento di reti, scambi di buone pratiche

– azioni che mirano alla creazione e al miglioramento di strumenti digitali

– studi, analisi, progetti di mappatura

– sostegno legale e pratico ai giornalisti

– missioni di advocacy

– supporto finanziario a terze parti

Azione 2: Azione Preparatoria – Fondo di giornalismo investigativo transnazionale

L’azione finanzierà sovvenzioni che sostengono le investigazioni giornalistiche e che coinvolgono giornalisti di almeno due Paesi coperti dall’azione, illustrando tematiche di comune interesse ai cittadini di più Stati membri e rafforzando la sfera dei media europei. Questa azione preparatoria si baserà sul progetto

“European reserach grants for journalistic invesigations- #IJ4E”.

Le attività ammissibili sono:

– conferenze, seminari

– attività di formazione

– azioni di sensibilizzazione e diffusione

– missioni di advocacy

– sostegno legale e pratico ai giornalisti

– supporto finanziario a terze parti

Azione3: Progetto Pilota – Supportare il giornalismo investigativo e la libertà dei media in Europa

I progetti che saranno selezionati nell’ambito dell’Azione 3 devono prevedere una serie di attività finalizzate a fornire sostegno al giornalismo indipendente e collaborativo negli Stati membri e a promuovere la libertà dei media in tutta Europa. L’azione dovrà favorire la crescita della consapevolezza dell’importanza della libertà dei media, del giornalismo etico e di qualità per la democrazia.

Le attività finanziabili sono:

– progetti di cooperazione

– conferenze, seminari

– attività di formazione

– azioni di sensibilizzazione e diffusione

– azioni che mirano alla creazione e al miglioramento di reti, scambi di buone pratiche

– azioni che mirano alla creazione e al miglioramento di strumenti digitali

– studi, analisi, progetti di mappatura

– sostegno legale e pratico ai giornalisti

– missioni di advocacy

– supporto finanziario a terze parti

Le proposte possono essere presentate dai seguenti soggetti, in forma singola o associata: organizzazioni no-profit (private o pubbliche), organizzazioni internazionali, università, istituti educativi, centri di ricerca.

Il budget totale a disposizione per il co-finanziamento dei progetti è pari a 4.175.000 €, così suddivisi:

– Azione 1: 1.400.000 €

– Azione 2: 1.500.000 €

– Azione 3: 1.275.000 €

La Commissione intende finanziare una proposta per l’Azione 1, una proposta per l’Azione 2, e da tre a cinque proposte nell’ambito dell’Azione 3. Il co-finanziamento massimo è pari al 90% dei costi ammissibili.

La durata massima dei progetti è di 12 mesi.

Scadenza: 27 settembre 2019.

Frame, Voice, Report!

Frame, Voice, Report!

 

Già da qualche giorno è possibile presentare una proposta di progetto al secondo bando Frame, Voice, Report!, per promuovere azioni di sensibilizzazione e comunicazione che coinvolgano i cittadini europei nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Si tratta del secondo bando di sub-granting del progetto europeo promosso in Italia dal Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) che coinvolge sette reti di organizzazioni della società civile in altrettanti Paesi europei (Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Italia, Olanda e Spagna). A livello locale, si aggiungono il supporto e la collaborazione dell’Associazione Stampa Subalpina e del Coordinamento Comuni per la Pace (CoCoPa). Le risorse disponibili ammontano a 330.000 Euro per il finanziamento al 90% di progetti del valore massimo di 20.000 Euro per organizzazione. La scadenza del bando è fissata al 28 febbraio 2019.

I progetti dovranno realizzarsi nell’arco di un anno sul territorio del Piemonte (metà del fondo è destinato a progetti che agiscano sull’area della Città Metropolitana di Torino, metà sulle altre province della regione). Possono candidarsi organizzazioni della società civile con sede legale o operativa in Piemonte, in collaborazione con giornalisti.

I progetti dovranno prevedere la produzione di un prodotto giornalistico e la sensibilizzazione sul territorio. I prodotti giornalistici dovranno approfondire almeno uno dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e sarà data priorità ai progetti che analizzano le interconnessioni globali con le tematiche del cambiamento climatico, della parità di genere e delle migrazioni. La realizzazione del prodotto giornalistico dovrà essere seguita da attività mirate alla crescita della consapevolezza e al maggiore coinvolgimento della cittadinanza piemontese sui temi dello sviluppo sostenibile. Alle organizzazioni finanziate sarà offerto un ciclo di apprendimento per rispondere ai principali bisogni formativi.

 

 

IPA II – Formazione e supporto per un giornalismo professionale e di qualità nei Balcani

IPA II – Formazione e supporto per un giornalismo professionale e di qualità nei Balcani

newspaper-943004_640

La Commissione europea, servizio EuropeAid, ha pubblicato un bando per la promozione di media liberi e professionali nei Balcani occidentali e Turchia nel quadro di IPA II, con l’obiettivo di migliorare la qualità delle notizie e del giornalismo a disposizione dei cittadini.

Il bando sosterrà azioni incentrate sulla creazione di nuove generazioni di giovani giornalisti e giornalisti a metà carriera formati a tecniche giornalistiche di qualità e, come conseguenza, una maggior disponibilità di notizie di qualità e di inchieste sui media tradizionali e di servizio pubblico. Una rete regionale sosterrà lo sviluppo di un giornalismo di qualità coinvolgendo i media, i fornitori di formazione dell’UE e dei Balcani occidentali e le istituzioni accademiche. Le capacità esistenti per la formazione nel giornalismo saranno migliorate e il premio UE per il giornalismo investigativo (già esistente) proseguirà come parte integrante dell’azione.

Il proponente deve essere una organizzazione della società civile (OSC), un’organizzazione accademica, un’organizzazione dei media o una rete rappresentativa di università, media e OSC che lavorano su un tema di rilevanza per il bando, con sede in uno dei Paesi dell’allargamento. Sono in particolare ammissibili i seguenti tipi di organizzazioni: fornitori di servizi di formazione, scuole di giornalismo, università, istituti di media non commerciali, OSC dei media, associazioni professionali di giornalisti, sindacati di giornalisti.

Il proponente deve presentare la proposta progettuale assieme a organismi ammissibili di almeno 4 diversi Stati dell’allargamento (la Turchia può partecipare soltanto alla componente progettuale relativa al premio per il giornalismo). Le organizzazioni con sede negli Stati UE possono partecipare a un progetto solo come partner aggiuntive (e la loro presenza non è obbligatoria. Il progetto deve avere una durata prevista compresa fra i 30 e i 36 mesi; le azioni del progetto devono realizzarsi nei Balcani occidentali (solo in modo residuale nell’UE).

 

Il bando finanzierà un solo progetto. Il contribuito potrà coprire fino al 90% dei costi ammissibili per un massimo di 2 milioni di euro; non saranno presi in considerazione progetti che richiedano un contributo inferiore a 1,7 milioni di euro (il contributo richiesto deve in ogni caso essere superiore o pari ad almeno il 70% dei costi ammissibili di progetto).

La scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è il 2 ottobre 2018.

Programma Media Youth4Regions

Programma Media Youth4Regions

Il seguente Avviso pubblico è promosso dalla Direzione Generale per la Politica Regionale ed Urbana della Commissione europea, che ha reso pubblico un concorso per incoraggiare gli studenti delle Scuole di giornalismo ad inviare progetti sulla comunicazione dei progetti co-finanziati con il Fondo di Coesione e il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

I vincitori del contest avranno la possibilità di andare a Bruxelles, come parte dello staff media per comunicare su uno dei principali eventi annuali, la Settimana europea della Regioni e delle Città che si terrà dal 9 al 12 Ottobre 2017.

Le spese di soggiorno saranno a carico degli organizzatori del concorso. Tale competizione offrirà un’opportunità unica, ai futuri giornalisti, di lavorare insieme allo staff media che si occupa di comunicare la Settimana Europea.

Il termine ultimo per potervi partecipare è il 31 Agosto 2017.