Hercule III – Bando 2019 Formazione, conferenze e scambi di personale

Hercule III - Bando 2019 Formazione, conferenze e scambi di personale

network-1020332_1280

Bando nell’ambito del programma Hercule III: formazione, conferenze e scambi di personale per contribuire a migliorare la tutela degli interessi finanziari dell’UE contro la frode, la corruzione e altre attività illecite.

Sostegno a progetti riguardanti una delle seguenti azioni:

  1. Formazione mirata specializzata orientata a:
    1. creare reti e piattaforme strutturali tra Stati membri, Paesi candidati, Paesi terzi e organizzazioni pubbliche internazionali per agevolare lo scambio di informazioni, esperienze e migliori pratiche tra il personale dei soggetti beneficiari. Le informazioni e le migliori pratiche devono riguardare, tra l’altro, i rischi e le vulnerabilità cui sono esposti gli interessi finanziari dell’UE e le prassi investigative e/o le attività di prevenzione;
    2. combattere la frode sull’IVA per i beni importati nell’UE e creare sinergie tra i servizi fiscali e doganali degli Stati membri, l’OLAF e altri organismi competenti dell’UE, al fine di sviluppare reti, nuovi strumenti di supporto e facilitare lo scambio di informazioni, esperienze e migliori pratiche.
  2. Conferenze e workshop finalizzati a:
    1. creare reti e piattaforme strutturali tra Stati membri, Paesi candidati, Paesi terzi e organizzazioni pubbliche internazionali per agevolare lo scambio di informazioni, esperienze e migliori pratiche tra il personale dei soggetti beneficiari. Le informazioni e le migliori pratiche devono riguardare, tra l’altro, i rischi e le vulnerabilità cui sono esposti gli interessi finanziari dell’UE e le prassi investigative e/o le attività di prevenzione;
    2. facilitare lo scambio di informazioni, nonché l’individuazione dei bisogni e/o di progetti comuni per combattere la frode lesiva degli interessi finanziari dell’UE tra i servizi antifrode degli Stati membri, compresi i laboratori doganali, con l’eventuale partecipazione di OLAF e altri organismi dell’UE, in relazione a uno o più dei seguenti aspetti: la lotta contro la frode nelle misure commerciali dell’UE, il rilevamento di nuove classificazioni errate di tracciabilità dei prodotti, analisi chimiche specifiche per il rilevamento di origini errate; la frode nel trasporto ferroviario di merci; lo sviluppo di strumenti IT per la lotta contro la frode nell’e-commerce;
    3. riunire i rappresentanti degli Stati membri al fine di mappare l’origine geografica del tabacco grezzo e trinciato nelle regioni dell’UE;
    4. combattere la frode sull’IVA per i beni importati nell’UE attraverso workshop o conferenze sull’analisi del rischio e lo sviluppo di sinergie tra i servizi fiscali e doganali degli Stati membri, l’OLAF e altri organismi competenti dell’UE, al fine di creare reti, nuovi strumenti di supporto e facilitare lo scambio di informazioni, esperienze e buone pratiche.
  3. Scambi di personale tra le amministrazioni nazionali e regionali per contribuire all’ulteriore sviluppo, miglioramento e aggiornamento delle capacità e delle competenze del personale riguardo alla tutela degli interessi finanziari dell’UE.

Beneficiari:

  • Amministrazioni nazionali o regionali, stabilite in uno degli Stati UE, che promuovono il rafforzamento dell’azione dell’UE nel settore della tutela degli interessi finanziari dell’Unione.
  • Istituti di ricerca e insegnamento e organismi senza scopo di lucro che promuovono il rafforzamento dell’azione dell’UE a tutela dei suoi interessi finanziari; questi soggetti devono essere stabiliti e operativi da almeno 1 anno in uno degli Stati UE.

Il contributo UE può coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili del progetto.

Possono essere cofinanziati unicamente progetti il cui budget complessivo non sia inferiore a 40.000 euro.

Scadenza – 15/05/2019, ore 17:00

Formazione e conferenze per la lotta contro le frodi nell’UE

Hercule III – Bando 2017 Formazione e conferenze per la lotta contro le frodi nell’UE

domino-665547_1280

Obiettivo del bando è quello di contribuire a migliorare la tutela degli interessi finanziari dell’UE contro la frode, la corruzione e altre attività illecite.

Sostegno a progetti riguardanti una delle seguenti azioni:

  1. Attività di formazione specializzate mirate per creare reti e piattaforme strutturali tra Stati membri, Paesi candidati, altri Paesi terzi e organizzazioni pubbliche internazionali al fine di facilitare lo scambio di informazioni, esperienze e migliori pratiche tra il personale dei soggetti beneficiari. Le informazioni e le migliori pratiche devono riguardare, tra l’altro, i rischi e le vulnerabilità cui sono esposti gli interessi finanziari dell’UE e le prassi investigative e/o le attività di prevenzione;
  2. Conferenze per creare reti e piattaforme strutturali tra Stati membri, Paesi candidati, altri Paesi terzi e organizzazioni pubbliche internazionali al fine di facilitare lo scambio di informazioni, esperienze e migliori pratiche tra il personale dei soggetti beneficiari. Le informazioni e le migliori pratiche devono riguardare, tra l’altro, i rischi e le vulnerabilità cui sono esposti gli interessi finanziari dell’UE e le prassi investigative e/o le attività di prevenzione;
  3. Scambi di personale tra le amministrazioni nazionali e regionali (in particolare tra Stati membri confinanti) per contribuire all’ulteriore sviluppo, miglioramento e aggiornamento delle capacità e delle competenze del personale per quanto riguarda la tutela degli interessi finanziari dell’UE.

Beneficiari del bando sono:

– Amministrazioni nazionali o regionali, stabilite in uno degli Stati UE, che promuovono il rafforzamento dell’azione dell’UE nel settore della tutela degli interessi finanziari dell’Unione.

– Istituti di ricerca e insegnamento e organismi senza scopo di lucro che promuovono il rafforzamento dell’azione dell’UE a tutela dei suoi interessi finanziari; questi soggetti devono essere stabiliti e operativi da almeno 1 anno in uno degli Stati UE.

I progetti devono avere inizio prima della fine del 2017 (indicativamente a dicembre 2017), con una durata massima di 15 mesi.

Le candidature devono essere presentate per via telematica, utilizzando l’apposito sistema – Electronic Submission System – accessibile dal Portale dei partecipanti (è necessaria la registrazione al Portale e l’acquisizione del PIC).

Scadenza: 09/08/2017, ore 17:00

Hercule III – Bando 2017 Formazione e studi in campo giuridico

Hercule III – Bando 2017 Formazione e studi in campo giuridico

case-law-677940_1280

Obiettivo del bando è quello di contribuire a migliorare la tutela degli interessi finanziari dell’UE contro la frode, la corruzione e altre attività illecite.

Viene fornito sostegno a progetti riguardanti una delle seguenti azioni:

– attività di ricerca di alto profilo, compresi studi di diritto comparato;

– rafforzamento della cooperazione e attività di sensibilizzazione tra professionisti e accademici (attraverso conferenze, compresa l’organizzazione della riunione annuale dei presidenti delle associazioni per il diritto penale europeo e la tutela degli interessi finanziari dell’UE);

– sviluppo di pubblicazioni scientifiche periodiche e di altri strumenti per la diffusione di conoscenze scientifiche.

Tematiche prioritarie 2017

  1. Lo sviluppo futuro di OLAF e degli altri organismi europei incaricati della tutela degli interessi finanziari dell’UE, compresi:

– l’individuazione delle nuove minacce contro gli interessi finanziari dell’UE;

– la cooperazione operativa tra OLAF, EUROJUST, EUROPOL e il futuro EPPO, nonché tra questi organismi e altri partner;

–  l’attività istruttoria e il perseguimento di illeciti penali e amministrativi nei sistemi federali e i potenziali ostacoli alla cooperazione con il futuro EPPO

  1. Raccolta e utilizzo di prove legali in relazione alla tutela degli interessi finanziari dell’UE, in particolare riguardo a:

– regole di diritto processuale penale e amministrativo negli Stati membri e in Paesi terzi inerenti la prova legale digitale nelle indagini amministrative e penali;

–  l’ammissibilità delle prove informatiche nei procedimenti giudiziari;

–  l’uso di registrazioni audio e video nelle indagini amministrative e penali, in particolare per garantire la qualità, la validità e l’affidabilità delle prove raccolte.

  1. La relazione tra le competenze dell’Unione ad effettuare controlli in loco e le regole procedurali nazionali applicabili alle indagini amministrative e penali.
  2. L’impatto delle differenze tra i sistemi giuridici nazionali degli Stati membri nella lotta contro la criminalità informatica finanziaria, per combattere efficacemente la frode, la corruzione e altre irregolarità che colpiscono gli interessi finanziari dell’Unione.
  3. Norme giuridiche e migliori prassi per la protezione degli informatori nel settore della tutela degli interessi finanziari dell’UE e impatto delle differenze tra i sistemi giuridici nazionali degli Stati membri nel proteggere tali informatori e salvaguardare le informazioni e le prove da questi fornite nonché altre fonti di informazione.

Beneficiari del bando sono:

– Amministrazioni nazionali o regionali, stabilite in uno degli Stati UE, che promuovono il rafforzamento dell’azione dell’UE nel settore della tutela degli interessi finanziari dell’Unione.

– Istituti di ricerca e insegnamento e organismi senza scopo di lucro che promuovono il rafforzamento dell’azione dell’UE a tutela dei suoi interessi finanziari; questi soggetti devono essere stabiliti e operativi da almeno 1 anno in uno degli Stati UE.

Il contributo UE può coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili del progetto (in casi eccezionali e debitamente giustificati la percentuale di cofinanziamento può arrivare fino 90 % dei costi ammissibili).

Possono essere cofinanziati unicamente progetti il cui budget complessivo non sia inferiore a 40.000 euro.

I progetti devono avere inizio prima della fine del 2017 (indicativamente a dicembre 2017), con una durata massima di 12 mesi o 18 mesi a seconda del tipo di azione.

Le candidature devono essere presentate per via telematica, utilizzando l’apposito sistema – Electronic Submission System – accessibile dal Portale dei partecipanti (è necessaria la registrazione al Portale e l’acquisizione del PIC).

Scadenza: 09/08/2017, ore 17:00

Programma Pericle

“Invito a presenta proposte 2017” – Programma Pericle

Scadrà il 15 Settembre 2017  l’Invito a presentare proposte 2017 reso pubblico nell’ambito del Programma Pericle. Compito dello stesso sarà quello di prevenire e combattere la contraffazione monetaria e le relative frodi, migliorando così la competitività dell’economia europea e assicurando la sostenibilità delle finanze pubbliche.
L’obiettivo specifico del Programma sarà invece quello di proteggere le banconote e le monete in Euro contro la contraffazione e le relative frodi, sostenendo e integrando le iniziative avviate dagli Stati membri e assistendo le competenti autorità nazionali e dell’Unione nei loro sforzi per sviluppare, tra di loro e con la Commissione europea, una stretta e regolare cooperazione e uno scambio delle migliori prassi, coinvolgendo anche, se del caso, i Paesi terzi e le Organizzazioni Internazionali.