Bando Macchinari Innovativi

Bando Macchinari Innovativi

business-561387__340

Dal 29 gennaio 2019 le micro, piccole e medie imprese delle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) potranno presentare domanda per partecipare al Bando Macchinari Innovativi, la nuova iniziativa della Direzione generale Incentivi alle Imprese del Ministero dello Sviluppo Economico.

Grazie alle risorse del PON Imprese e Competitività 2014-2020 FESR e del Programma nazionale complementare di azione e coesione sono disponibili oltre 340 milioni di euro per programmi di investimento per favorire la transizione dal settore manifatturiero verso la Fabbrica Intelligente.

Il Bando Macchinari Innovativi promuove, infatti, investimenti innovativi in coerenza con il piano nazionale “Impresa 4.0” e la “Strategia nazionale di specializzazione intelligente”.

Il Bando finanzia, presso le unità produttive di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia l’acquisizione di sistemi e tecnologie riconducibili all’area tematica “Fabbrica intelligente” della Strategia nazionale di specializzazione intelligente.

Il finanziamento è concesso tramite contributo in conto impianti e finanziamento agevolato per una percentuale nominale pari al 75%, calcolata rispetto alle spese ammissibili.

I programmi di investimento devono prevedere spese da 500 mila a 3 milioni di euro.

In qualità di partner del Ministero dello Sviluppo Economico, Invitalia segue l’intero iter dell’incentivo: dalla fase di progettazione dell’iniziativa, a quella di concessione del finanziamento e di erogazione delle agevolazioni alle imprese beneficiarie.

Contributi alle Organizzazioni di volontariato di Protezione Civile

Contributi alle Organizzazioni di volontariato di Protezione Civile


Attraverso il seguente bando nazionale si concederanno contributi alle Organizzazioni di volontariato di Protezione Civile a livello nazionale, regionale e locale.
Le risorse potranno essere erogate per:
-Il potenziamento della capacità operativa e di intervento delle Organizzazioni iscritte negli elenchi territoriali sia mediante acquisizione di nuove attrezzature e mezzi, che mediante potenziamento ed ampliamento delle capacità tecniche di mezzi già in loro possesso;
-La diffusione della cultura della Protezione Civile mediante la formazione e l’informazione alla popolazione in materia di previsione e prevenzione dei rischi e in materia di Protezione Civile, secondo Linee Guida che saranno emanate dal Dipartimento della Protezione Civile entro il 30 Settembre 2016;
-Il potenziamento della capacità operativa e di intervento delle colonne mobili delle Organizzazioni iscritte nell’Elenco Centrale del Dipartimento della Protezione Civile, sia mediante acquisizione di nuove attrezzature e mezzi sia mediante potenziamento e ampliamento delle capacità tecniche di mezzi già in possesso;
-Il potenziamento della capacità operativa e di intervento delle colonne mobili del volontariato delle Regioni e Province Autonome, sia mediante acquisizione di nuove attrezzature e mezzi, che mediante potenziamento e ampliamento delle capacità tecniche di mezzi già in possesso delle organizzazioni iscritte negli elenchi territoriali;
-Il miglioramento delle preparazione tecnica mediante l’addestramento e ogni altra attività, anche a carattere formativo, con particolare riferimento alle tematiche della tutela della salute e della sicurezza dei volontari, sulla base di progetti strutturati secondo i modelli che saranno adottati dal Dipartimento della Protezione Civile entro il 30 Settembre 2016.
Potranno inoltrare richiesta tutte le Organizzazioni di volontariato di Protezione Civile iscritte nell’elenco nazionale, ovvero:
– Le Organizzazioni iscritte nell’elenco centrale del Dipartimento della Protezione Civile;
– Le Organizzazioni iscritte negli elenchi territoriali delle Regioni e delle Province Autonome di Trento e di Bolzano.
Il termine ultimo per potervi partecipare è il 31 Dicembre 2017.

BANDO POLESINE

BANDO POLESINE
macchinario
Beneficiari del bando sono imprese di tutte le dimensioni iscritte nella sezione ordinaria del Registro Imprese aventi sede operativa localizzata nei comuni in provincia di Rovigo.
Le domande saranno presentabili a partire dal 31 gennaio 2014.
L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 15% delle spese ammesse, con un massimale di contributo pari a 200.000 euro.

Le iniziative ammissibili, sostenute all’interno di unità locali sul territorio, devono riguardare:
1.Acquisto, costruzione o ristrutturazione di immobili destinati all’attività di impresa;
2.Acquisto di macchinari, impianti, attrezzature e beni immateriali.
Sono ammissibili le spese sostenute dal 1° gennaio 2013 e fino al 31 marzo 2015.