Regione Puglia e UniCredit: il Minibond per le piccole e medie imprese

Regione Puglia e UniCredit: il Minibond per le piccole e medie imprese

business-561387__340

Il nuovo strumento, voluto dalla Regione Puglia e realizzato dalla società regionale in house Puglia Sviluppo in collaborazione con UniCredit, affianca il tradizionale canale bancario perché sostiene in modo totalmente innovativo, attraverso l’ingresso nel mercato dei capitali, le imprese che hanno bisogno di risorse finanziarie per sviluppare il proprio business.

Con garanzie pubbliche per 25 milioni di euro i minibond svilupperanno 100 milioni di investimenti. Sui portali istituzionali www.sistema.puglia.it e www.pugliasviluppo.eu è attiva la call per ricevere manifestazioni di interesse da parte delle aziende che intendono aderire all’iniziativa. Le candidate potranno essere piccole e medie imprese con sede legale o operativa in Puglia e non quotate in borsa.

I singoli minibond dovranno essere compresi tra 2 e 10 milioni di euro e permetteranno di sostenere investimenti materiali e immateriali e spese in capitale circolante legato ad attività di sviluppo o espansione.

Fondazione Puglia

Fondazione Puglia

italy-1215353_640

La Fondazione Puglia, con i seguenti bandi intende finanziare richieste per il co-finanziamento di idee progettuali nei seguenti settori:

Bando 2019 Eventi Artistici

Le richieste di contributo devono riguardare l’organizzazione di eventi artistici e possono essere presentate da Comuni, Fondazioni, Onlus aventi sede legale e operativa in Puglia e la cui attività si esercita nell’indicato settore di intervento.

Le risorse disponibili ammontano ad euro 65.00,00; il contributo della Fondazione non eccede il 50% del costo dell’intervento; le erogazioni saranno effettuate per stadi di avanzamento, dietro presentazione delle spese quietanziate; la durata della proposta non deve essere superiore a 12 mesi a patire dalla sottoscrizione della convenzione attuativa.

La domanda, corredata di scheda progettuale, deve essere presentata on line attraverso il sito www.fondazionepuglia.it entro le ore 12:00 dell’ 11.10.2019

Bando 2019 Restauro

Le richieste di contributo devono riguardare interventi di recupero, restauro e valorizzazione di opere artistiche e pittoriche e finalizzati alla valorizzazione del patrimonio culturale regionale; le richieste possono essere presentate da Regione,Comuni, Sovrintendenze, Diocesi e persone giuridiche ecclesiastiche aventi sede in Puglia e proprietari del bene sul quale si intende intervenire.

La domanda, corredata di scheda progettuale e resoconto delle attività svolte negli ultimi tre anni, deve essere presentata on line attraverso il sito www.fondazionepuglia.it entro le ore 12:00 dell’ 11.10.2019

Le risorse disponibili ammontano ad euro 60.00,00; il contributo della Fondazione non eccede il 50% del costo dell’intervento; le erogazioni saranno effettuate per stadi di avanzamento, dietro presentazione delle spese quietanziate; la durata della proposta non deve essere superiore a 12 mesi a patire dalla sottoscrizione della convenzione attuativa.

Bando 2019 Salute Pubblica

Le richieste di contributo devono riguardare il co-finanziamento di idee progettuali concernenti il Settore della Salute Pubblica e la Medicina Preventiva e Riabilitativa; le richieste possono essere presentate da Aziende Ospedaliere, Onlus, Fondazioni, Cooperative sociali aventi sede legale ed operativa nella regione Puglia ed operanti nel settore di riferimento dell’iniziativa.

Le risorse disponibili ammontano ad euro 225.00,00; il contributo della Fondazione non eccede il 50% del costo dell’intervento; le erogazioni saranno effettuate per stadi di avanzamento, dietro presentazione delle spese quietanziate; la durata della proposta non deve essere superiore a 12 mesi a patire dalla sottoscrizione della convenzione attuativa.

La domanda, corredata di scheda progettuale e report delle attività svolte negli ultimi tre anni, deve essere presentata on line attraverso il sito www.fondazionepuglia.it entro le ore 12:00 dell’ 11.10.2019

GAL TERRA DI MURGIA AZIONE 1 – INTERVENTO 1.1, INTERVENTO 1.2

GAL TERRA DI MURGIA AZIONE 1 - INTERVENTO 1.1, INTERVENTO 1.2

agriculture

GAL TERRA DI MURGIA Avviso Pubblico per la presentazione delle domande di sostegno “Startup -il Futuro è Rurale” -AZIONE 1 Supporto alla creazione di imprese, innovazione e diversificazione delle attività e del reddito. INTERVENTO 1.1 – Interventi legati all’avviamento di start-up, microimprese e delle piccole e medie imprese per attività extra agricole innovative; INTERVENTO 1.2 – Interventi legati agli investimenti diretti all’aumento della competitività e dell’innovazione del comparto delle microimprese locali.
Il presente bando intende aumentare la competitività del tessuto agricolo ed extra – agricolo presente nell’Area del Gal, migliorandone il livello di produttività, di redditività e di innovazione, favorendo anche la creazione di nuove imprese e modelli di cooperazione e partenariati.
L’ intervento 1.1 (Interventi legati all’avviamento di start-up, microimprese e delle piccole e medie imprese per attività extra agricole innovative) vuole garantire un sostegno all’avviamento di start up per attività extra – agricole che valorizzino la qualificazione del capitale umano, l’innovazione e la creazione di rapporti cooperativi tra le imprese e il territorio rurale; l’intervento 1.2 (Interventi legati agli investimenti diretti all’aumento della competitività e dell’innovazione del comparto delle microimprese locali) è volto agli investimenti e allo sviluppo delle piccole realtà imprenditoriali presenti nell’Area Gal, al fine di permettere una maggiore qualificazione delle produzioni e delle vendite di beni e servizi, un incremento delle innovazioni e dei processi.
Le risorse finanziarie attribuite al presente Avviso Pubblico sono pari ad euro 2.020.000,00. I soggetti beneficiari sono persone fisiche che intendono avviare una nuova impresa nell’area del Gal Terre di Murgia; Microimprese e piccole imprese “non agricole” già esistenti che intendono avviare un nuovo ramo di impresa nell’area del Gal Terre di Murgia.
La tipologia e l’entità del sostegno pubblico agli investimenti è così suddivisa: per l’intervento 1.1 il sostegno è erogato sotto forma di aiuto forfettario allo start-up per un importo massimo pari ad € 15.000,00 ed un’aliquota pari al 100% della spesa ammessa; per l’intervento 1.2, l’aliquota del contributo pubblico è pari al 50% della spesa ammessa. La spesa massima ammissibile a contributo per singolo progetto è fissata in € 70.000,00. E l’importo complessivo minimo di € 30.000,00.
La domanda dovrà essere compilata attraverso il portale SIAN. Il termine finale dell’operatività del portale SIAN è fissato al giorno 30/10/2019. La scadenza per la presentazione al GAL della DdS rilasciata nel portale SIAN è fissata alla data del 11/11/2019.
DOTAZIONE FINANZIARIA: 2.020.000,00 euro
SCADENZA: 11.11.2019

GAL DAUNIA Sviluppo Innovativo della fase commerciale e vendita diretta nelle aziende di produzione tipica Agro-alimentare

GAL DAUNIA Sviluppo Innovativo della fase commerciale e vendita diretta nelle aziende di produzione tipica Agro-alimentare

bread-1281053_1280-1

Il presente bando è finalizzato ad identificare un Local Food System, dove il prodotto è associato alla sua trasformazione di cibo identificativo dell’Alto Tavoliere, risultato di processi storici, economici, culturali e sociologici stratificati; prodotti, trasformati, commercializzati e consumati principalmente in loco e fortemente riconosciuti dai consumatori per origine, qualità, sostenibilità

Il presente intervento si applica all’intero territorio di operatività del GAL DAUNIA RURALE. La dotazione finanziaria per il presente intervento è pari a € 700.000,00. I beneficiari sono le PMI, costituite da microimprese, piccole e medie imprese, in forma singola e associata.

Il sostegno è concesso in forma di contributo in conto capitale fino al 50% del costo totale ammissibile. Il contributo massimo erogabile per domanda è di euro 70.000,00. L’investimento minimo previsto quale condizione di accesso al bando è di euro 50.000,00.  Nel caso in cui la spesa massima prevista ecceda l’importo del contributo massimo erogabile, la differenza resterà a totale carico del beneficiario.

Gli interventi ammissibili comprendono, a titolo esemplificativo e non esaustivo, la realizzazione /ammodernamento/ampliamento di spazi di vendita aziendali, anche polifunzionali per l’integrazione delle attività di vendita, degustazione, dimostrazione per i consumatori e rappresentazioni culturali; la realizzazione/ammodernamento/ampliamento di spazi di vendita nelle aziende agricole; progetti di commercio elettronico per la vendita di prodotti agro-alimentari.

La domanda dovrà essere compilata attraverso il portale SIAN. Il termine finale dell’operatività del portale SIAN è fissato alla data del 16/10/2019; la scadenza per la presentazione al GAL della DdS rilasciata nel portale SIAN è fissata entro le ore 13.00 del 23/10/2019.

DOTAZIONE FINANZIARIA: 700.000,00 euro

SCADENZA: 23.10.2019

GAL TERRE DEL PRIMITIVO Azione B – Intervento B 4.1; Intervento B 4.2

GAL TERRE DEL PRIMITIVO Azione B - Intervento B 4.1; Intervento B 4.2

basket-972979_640

Il presente Bando promuove le eccellenze produttive enogastronomiche e artigianali, facilitandone la conoscenza e la diffusione attraverso la concessione di un premio per la creazione di nuove micro-imprese e piccole imprese che avviino attività extra-agricole nel settore della commercializzazione dei prodotti tipici agroalimentari e artigianali nei centri abitati dei Comuni del GAL Terre del Primitivo.

Le risorse finanziarie attribuite al presente bando prevedono per l’INTERVENTO B 4.1 (creazione di start-up per la realizzazione di piccole imprese per la promozione della produzione tipica locale) € 110.000,00; per l’INTERVENTO B 4.2 (Creazione di imprese commerciali per la vendita di prodotti tipici locali nei centri abitati) € 220.000,00.

Sono beneficiari del presente avviso persone fisiche; Microimprese e piccole imprese non agricole.

L’entità del sostegno pubblico agli investimenti è così suddivisa: per l’INTERVENTO B 4.1 il sostegno è erogato sotto forma di aiuto forfettario alla start-up per un importo pari a € 10.000,00 e con un’aliquota pari al 100% della spesa ammessa; per l’INTERVENTO B 4.2 il sostegno è concesso nella forma di contributo in conto capitale pari al 50% della spesa ammessa a finanziamento. L’investimento ammissibile non può essere inferiore a Euro 20.000,00 e superiore a Euro 40.000,00.

Per quanto riguarda il termine per la presentazione delle domande di sostegno, si stabilisce una procedura a “bando aperto – stop and go” che consente la possibilità di presentare domande sino al completo utilizzo delle risorse finanziarie attribuite nell’ambito del presente bando. La domanda dovrà essere compilata attraverso il portale SIAN; il termine finale dell’operatività del portale SIAN è fissato alla data del 27/09/2019 e la prima scadenza periodica per la presentazione al Gal della DdS rilasciata nel portale SIAN è fissata alle ore 23.59 del 07/10/2019.

DOTAZIONE FINANZIARIA: 110.000,00 + 220.000,00

SCADENZA: 07.10.2019

LUOGHI COMUNI – III e IV TRANCHE

LUOGHI COMUNI – III e IV TRANCHE

village-552082_640

Luoghi Comuni è l’iniziativa della Regione Puglia promossa dalle Politiche Giovanili e dall’ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione) e finalizzata, attraverso la mappatura del patrimonio pubblico sottoutilizzato, a mette in rete giovani ed Enti pubblici finanziando, con risorse fino a 40.000 euro, progetti rivolti al territorio e alle comunità. Per accedere al finanziamento, le Organizzazioni giovanili del Terzo Settore si impegnano a strutturare progetti di innovazione sociale costruiti sia sulle esigenze delle comunità locali che sullo spazio pubblico da valorizzare.

I destinatari dell’iniziativa sono: Organizzazioni giovanili del Terzo Settore; Comuni e altri Enti pubblici che vogliono mettere a disposizione il proprio patrimonio sottoutilizzato per progetti di innovazione sociale. Gli spazi devono essere localizzati sul territorio regionale, immediatamente fruibili e privi di un soggetto gestore. Attualmente è stata pubblicata la terza e quarta tranche di Avvisi accogliere progetti di innovazione sociale da realizzare all’interno degli spazi pubblici messi a disposizione dagli Enti che hanno aderito al programma. Ogni avviso contiene le caratteristiche delle organizzazioni giovanili invitate a partecipare; la descrizione del processo di candidatura e di co-progettazione; i criteri di valutazione; un estratto della scheda descrittiva di ciascuno spazio; gli ambiti di intervento prioritari; lo schema di candidatura; il fac-simile dell’accordo di collaborazione che le organizzazioni saranno chiamate a firmare in caso di aggiudicazione.

La quarta tranche di Avvisi sarà aperta fino alle ore 12:00 del 27 settembre 2019; la terza tranche di Avvisi, aperti fino alle ore 12:00 del 6 settembre 2019.

SCADENZA: 06.09.2019 (terza tranche); 27.09.2019 (quarta tranche)

GAL VALLE D’ITRIA Bando pubblico per la presentazione di domande di aiuto – Azione 4 – Intervento 2 “Servizi innovativi per la fruizione ecocompatibile del territorio nelle imprese non agricole”

GAL VALLE D’ITRIA Bando pubblico per la presentazione di domande di aiuto – Azione 4 – Intervento 2 “Servizi innovativi per la fruizione ecocompatibile del territorio nelle imprese non agricole”

agriturismo

Il presente bando è finalizzato a sostenere investimenti in ambito extra agricolo al fine di aumentare l’attrattività dell’ambiente rurale attraverso il miglioramento qualitativo del sistema ospitale. L’obiettivo è quello di migliorare l’accoglienza aziendale con interventi finalizzati a rendere le strutture fruibili da soggetti diversamente abili, da famiglie con bambini, da fruitori con animali domestici, da escursionisti in bicicletta, nonché la sostenibilità ambientale e la promozione dei prodotti tipici, ed il miglioramento dell’efficienza energetica.

Gli interventi devono essere realizzati nei seguenti comuni: Cisternino, Fasano, Locorotondo e Martina Franca, territori di competenza del GAL.

Beneficiari della misura sono le imprese ricettive extra-agricole che, al momento della presentazione della domanda, dovranno essere titolari di partita iva con codice attività n. 55.20.51 “Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence”.

Sono ammesse al finanziamento interventi di miglioramento di strutture già attive, attraverso la riqualificazione e l’adeguamento di immobili, nonché l’acquisto di arredi e di attrezzature.

Le risorse finanziarie sotto forma di contributo pubblico attribuite al presente Bando sono pari a € 300.000,00; per tutti gli investimenti ammissibili al sostegno, l’aiuto sarà concesso nella forma di contributo in conto capitale pari al 50% della spesa ammessa ai benefici. Il limite massimo ammissibile agli aiuti (contributo pubblico + cofinanziamento privato) per intervento, non può essere superiore a 60.000,00 euro”.

Per quanto riguarda il termine per la presentazione delle domande di sostegno, si stabilisce una procedura a “bando aperto – stop and go” che consente la possibilità di presentare domande sino al completo utilizzo delle risorse finanziarie attribuite nell’ambito del presente bando.

La prima scadenza periodica per la presentazione al GAL della Domanda di Sostegno rilasciata nel portale SIAN, è fissata alla data del 25.10.2019

GAL VALLE D’ITRIA Bando pubblico per la presentazione di domande di aiuto – Azione 4 – Intervento 1 “Servizi innovativi per la fruizione ecocompatibile del territorio nelle imprese agricole”

GAL VALLE D’ITRIA Bando pubblico per la presentazione di domande di aiuto – Azione 4 – Intervento 1 “Servizi innovativi per la fruizione ecocompatibile del territorio nelle imprese agricole”

hyacinth-1398839_640

Il presente bando garantisce un sostegno agli investimenti in ambito agricolo al fine di aumentare l’attrattività dell’ambiente rurale attraverso il miglioramento qualitativo del sistema ospitale. L’obiettivo dell’intervento è quello di migliorare l’accoglienza aziendale con interventi finalizzati a rendere le strutture fruibili da soggetti diversamente abili, da famiglie con bambini, da fruitori con animali domestici, da escursionisti in bicicletta, nonché la sostenibilità ambientale e la promozione dei prodotti tipici, ed il miglioramento dell’efficienza energetica.

Sono beneficiari gli imprenditori agricoli in forma singola o associata. Gli interventi devono essere realizzati nei seguenti comuni: Cisternino, Fasano, Locorotondo e Martina Franca, territori di competenza del GAL.

Le risorse finanziarie sotto forma di contributo pubblico attribuite al presente Bando sono pari a euro € 400.000,00; l’aiuto sarà concesso nella forma di contributo in conto capitale pari al 50% della spesa ammessa ai benefici. Il limite massimo ammissibile agli aiuti (contributo pubblico + cofinanziamento privato) per l’intervento, non può essere superiore a 60.000,00 euro.

Sono ammesse al finanziamento interventi di miglioramento di strutture già attive, attraverso la riqualificazione e l’adeguamento di immobili, nonché l’acquisto di arredi e di attrezzature.

Per quanto riguarda il termine per la presentazione delle domande di sostegno, si stabilisce una procedura a “bando aperto – stop and go” che consente la possibilità di presentare domande sino al completo utilizzo delle risorse finanziarie attribuite nell’ambito del presente bando.

La prima scadenza periodica per la presentazione al GAL della Domanda di Sostegno rilasciata nel portale SIAN, è fissata alla data del 25.10.2019

Avvio Fondo Finanziamento del Rischio

Avvio Fondo Finanziamento del Rischio

loan-2788142_640

A partire dal 22 luglio, è stato avviato il Fondo Finanziamento del Rischio, uno strumento finanziario che permette alle imprese pugliesi di beneficiare di migliori condizioni di accesso al credito, ottenendo tassi di interesse migliorativi rispetto all’andamento del mercato. Il Fondo è stato costituito dalla Regione Puglia con una dotazione complessiva di 64.000.000 di euro ed affidato alla gestione di Puglia Sviluppo S.p.A.

Beneficiari di tale strumento sono le microimprese e le P.M.I. pugliesi, le quali possono richiedere finanziamenti a medio/lungo termine a tassi agevolati presso le filiali delle seguenti banche, individuate a seguito dell’espletamento delle procedure di evidenza pubblica conclusasi nel mese di maggio 2019: Monte dei Paschi di Siena, UniCredit; Banca Popolare di Bari; Banca Popolare di Puglia e Basilicata; Banca Popolare Pugliese; BCC San Giovanni Rotondo in RTI con BCC San Marzano di San Giuseppe, BCC Alberobello e Sammichele, BCC dell’Alta Murgia, BCC di Cassano delle Murge e Tolve.

I finanziamenti che compongono il portafoglio devono riguardare:

  1. a) prestiti finalizzati alla realizzazione di investimenti in attivi materiali ed immateriali, localizzati nella regione Puglia, per un importo minimo del 10% del finanziamento complessivo;
  2. b) prestiti finalizzati all’attivo circolante, per una quota al massimo pari al 90% del finanziamento complessivo, legato ad attività di sviluppo o espansione ausiliarie e correlate alle attività di investimento.

Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno – Azione 2 – Intervento 2.1 “Pacchetto multi misura rivolto alle aziende agricole per l’avvio e la realizzazione di attività multifunzionali”

Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno – Azione 2 – Intervento 2.1 “Pacchetto multi misura rivolto alle aziende agricole per l’avvio e la realizzazione di attività multifunzionali”

6-Agri-Food

Il presente Avviso intende finanziare l’avviamento di nuove iniziative imprenditoriali nel settore turistico concepito in forma estesa, in grado cioè di creare servizi di accoglienza sostenibili e responsabili, che garantiscano quindi anche la salvaguardia ambientale. Nello specifico si finanziano, a titolo esemplificativo e non esaustivo, le seguenti attività: creazione di servizi e percorsi turistici, ambientali, culturali, artistici ed enogastronomici, laboratori agro-artigianali e delle produzioni enogastronomiche locali, realizzazione di laboratori di lavorazione, presentazione e/o degustazione dei prodotti all’interno dell’azienda agricola stessa. Tali nuove iniziative è necessario che siano complementari ed integrate nelle normali attività agricole delle imprese. L’obiettivo è di favorire la destagionalizzazione dell’offerta turistica, e richiamare il turista dalla vicina città di Lecce all’entroterra, nonché di generare nuove opportunità occupazionali.

Per gli interventi di cui al presente Avviso Pubblico possono accedere gli Agricoltori o coadiuvanti familiari che diversificano la loro attività avviando nuove attività extra-agricole in area rurale ricomprese nei territori del Gal Valle della Cupa.

Il totale investimenti per la presente misura è di Euro € 2.280.000. La tipologia del sostegno prevede due tipologie di aiuto: a) Per l’avviamento b) Per lo sviluppo aziendale. Per l’avviamento di nuove attività extra-agricole l’aiuto sarà di € 12.000,00 con aliquota di sostegno pari al 100%. Per lo sviluppo aziendale di nuove attività extra-agricole è previsto l’investimento minimo di Euro 30.000 e massimo ammissibile di Euro 45.000 e l’aliquota di sostegno è pari al 50% della spesa ammessa.

SCADENZA: 24.09.2019

1 2 3 6