Misure a favore della commercializzazione

Misure a favore della commercializzazione

fishing-1572408_640

La presente misura è finalizzata a favorire la commercializzazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura, al fine di trovare nuovi mercati e/o migliorare le condizioni per l’immissione sul mercato dei prodotti ittici con un potenziale di mercato.

Ai fini del presente avviso sono considerate ammissibili le iniziative progettuali che abbiano ad oggetto il prodotto ittico locale approvvigionato allo stato fresco refrigerato, ossia specie ittiche riconducibili ad attività di pesca in mare esercitate da imprese di pesca con unità di pesca iscritte ad un Compartimento abruzzese e da imprese di acquacoltura con unità operative in Abruzzo.

I progetti devono prevedere una duplice azione: A) sperimentazione della somministrazione del prodotto ittico locale, opportunamente trasformato, attraverso il servizio mensa; B) attività formative di educazione alimentare idonee a preparare ed accompagnare gli alunni al consumo del prodotto ittico, al fine di contribuire all’introduzione del consumo di pesce nelle abitudini alimentari del bambino.

Possono partecipare al bando tutti i comuni della Regione Abruzzo responsabili della refezione nelle scuole dell’infanzia o primarie pubbliche localizzate nel territorio regionale.

La disponibilità finanziaria del presente Avviso ammonta ad €140.046,00; il contributo è pari al 100% della spesa totale ammissibile, per un massimo di € 20.000,00 per progetto, di cui almeno il 75 % da finalizzare a spese riconducibili all’azione A.

Le domande devono essere inviate a mezzo di apposita piattaforma informatica all’indirizzo internet http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/; i progetti devono essere ultimati improrogabilmente entro il 30/06/2020

Avviso pubblico per l’attuazione della Misura 5-A Tirocini extracurriculari in ambito regionale NUOVA GARANZIA GIOVANI

Avviso pubblico per l’attuazione della Misura 5-A Tirocini extracurriculari in ambito regionale

NUOVA GARANZIA GIOVANI

school-3980940_640

Il presente Avviso è finalizzato a favorire esperienze di formazione on the job attraverso la realizzazione di tirocini extracurriculari in ambito regionale.  Sono destinatari del presente Avviso tutti i soggetti a vario titolo coinvolti nella attuazione dei tirocini extracurriculari e precisamente: i giovani neet iscritti al programma Garanzia Giovani che abbiano compiuto 18 anni; i datori di lavoro privati in qualità di Soggetti Attuatori autorizzati all’erogazione della Misura; tutti i CPI della regione Abruzzo nonché gli OdF e le APL autorizzati alla erogazione della Misura ed inseriti nel Catalogo degli Operatori della Nuova Garanzia Giovani per la regione Abruzzo; i Soggetti Ospitanti.

L’Avviso finanzia tirocini extracurriculari in ambito regionale della durata di 6 mesi (in alcuni casi 12) a favore di giovani neet iscritti al programma Garanzia Giovani.  Il tirocinio deve essere attivato presso la sede di un datore di lavoro privato localizzata nella regione Abruzzo. I progetti formativi devono prevedere un orario giornaliero fino a un massimo a 8 ore e un orario mensile variabile tra un minimo di 80 ore ed un massimo di 120 ore.

Per l’attuazione degli interventi di cui al presente Avviso sono disponibili risorse pari a 13.106.515,00 euro; le risorse disponibili sono destinate a finanziare circa 6.200 tirocini e, in particolare, coprono i costi relativi al pagamento dell’indennità mensile di 600,00 EUR mensili per un massimo di 6 mensilità. Tale indennità è per il 50% a carico del programma Garanzia Giovani e per il 50% a carico del Soggetto Ospitante. Oltre a questo, è previsto il pagamento della quota di remunerazione ai Soggetti Attuatori in qualità di Soggetti Promotori.

SCADENZA: 31 dicembre 2019

 

 

MISURA 2.47 INNOVAZIONE

MISURA 2.47 INNOVAZIONE

oyster-farm-1404177_640

La Misura intende promuovere l’innovazione nel settore dell’acquacoltura, con l’obiettivo di migliorare la competitività delle PMI e favorire un uso sostenibile delle risorse in acquacoltura o facilitare l’applicazione di nuovi metodi di produzione sostenibile.

La finalità del presente avviso è di promuovere l’innovazione nel settore dell’acquacoltura; i beneficiari sono le imprese acquicole in collaborazione con organismi scientifici o tecnici pubblici o privati, riconosciuti dal diritto nazionale dello Stato membro; organismi scientifici o tecnici pubblici o privati, riconosciuti dal diritto nazionale dello Stato membro. L’innovazione nel settore acquacoltura comprende iniziative volte a creare nuovi prodotti ed ottimizzare i processi produttivi delle imprese in linea con l’obiettivo tematico di migliorare la competitività delle PMI. Viene altresì incoraggiata la cooperazione fra esperti scientifici e imprese acquicole al fine di far sviluppare conoscenze volte a ridurre l’impatto ambientale e diminuire l’utilizzo di farine di pesce e olio di pesce, un uso sostenibile delle risorse e l’applicazione di nuovi metodi di produzione sostenibili indirizzando le attività di ricerca sugli effettivi fabbisogni del settore e dei mercati di riferimento

Le disponibilità finanziarie del presente Avviso ammontano ad € 319.827,00.  La spesa ammissibile minima per ciascuna istanza non può essere inferiore ad € 50.000.  La Misura prevede un’intensità massima dell’aiuto pubblico pari al 50% delle spese ammesse.

Il soggetto che intende richiedere le agevolazioni previste dal presente avviso pubblico deve inviare la domanda a mezzo di apposita piattaforma informatica all’indirizzo internet http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/. La piattaforma di caricamento dei suddetti documenti sarà disponibile sino alle ore 14.00 del 13/09/2019.

Disponibilità finanziaria: € 319.827,00 0

Scadenza: 13.09.2019

Misura 5.68 – Misure a favore della commercializzazione

Misura 5.68 – Misure a favore della commercializzazione

 

fishing-boat-97322_960_720

 

Il presente avviso ammette iniziative progettuali che abbiano ad oggetto il prodotto ittico locale approvvigionato allo stato fresco refrigerato, ossia specie ittiche riconducibili ad attività di pesca in mare esercitate da imprese di pesca con unità di pesca iscritte ad un Compartimento abruzzese e da imprese di acquacoltura con unità operative in Abruzzo.

Le attività finanziabili devono essere indirizzate agli alunni e famiglie di scuole dell’infanzia o primarie pubbliche, localizzate nella regione Abruzzo e deve assumere a riferimento iniziative da realizzare nell’anno scolastico 2019/2020. I progetti devono prevedere una duplice azione: A) sperimentazione della somministrazione del prodotto ittico locale, opportunamente trasformato, attraverso il servizio mensa; B) attività formative di educazione alimentare idonee a preparare ed accompagnare gli alunni al consumo del prodotto ittico, al fine di contribuire all’introduzione del consumo di pesce nelle abitudini alimentari del bambino, trasmettere i principi di un sano stile di vita e di un corretto rapporto con il cibo.

Possono produrre istanza di ammissione tutti i comuni della Regione Abruzzo responsabili della refezione nelle scuole dell’infanzia o primarie pubbliche localizzate nel territorio regionale.

La disponibilità finanziaria del presente Avviso ammonta ad € 140.046,00. Il contributo è pari al 100% della spesa totale ammissibile. Il contributo massimo ammonta ad € 20.000 per progetto, di cui almeno il 75 % da finalizzare a spese riconducibili all’azione A. Il soggetto che intende richiedere le agevolazioni previste dal presente avviso pubblico deve inviare la domanda alla Regione Abruzzo – Dipartimento Politiche dello Sviluppo rurale e della Pesca – Servizio Politiche di Sostegno all’Economia Ittica a mezzo di apposita piattaforma informatica all’indirizzo internet http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/.

La piattaforma di caricamento dei suddetti documenti sarà disponibile sino alle ore 14 del 16/9/2019; i progetti devono essere ultimati improrogabilmente entro il 30/06/2020

Disponibilità finanziaria: € 140.046,00

Scadenza: 16.09.2019

Piano di Attuazione Regionale Nuova Garanzia Giovani Abruzzo

Piano di Attuazione Regionale Nuova Garanzia Giovani Abruzzo

Training

Il presente Avviso è finalizzato alla costituzione del Catalogo dei Soggetti Attuatori autorizzati ad erogare le Misure previste nel PAR Abruzzo Nuova Garanzia Giovani. I Soggetti che saranno inseriti nel Catalogo in esito alle procedure di selezione previste dal presente dispositivo, congiuntamente ai Centri per l’Impiego, concorrono alla attuazione del Piano regionale.

Ai fini dell’inserimento nel Catalogo, in relazione alla tipologia di attività da porre in essere, possono candidarsi i soggetti che, alla data della presentazione dell’istanza, siano in possesso di uno dei seguenti requisiti: a) Accreditamento per l’erogazione di servizi per il lavoro, ai sensi della DGR Regione Abruzzo n. 1100 del 29 dicembre 2015; b) Accreditamento per l’erogazione di servizi formativi e di orientamento, ai sensi della DGR Regione Abruzzo n. 7 del 17 gennaio 2018 e ss.mm. e ii.

SCADENZA: ORE 12:00 DEL 31 DICEMBRE 2019

Iniziative in cofinanziamento per il contrasto alla povertà educativa minorile

Iniziative in cofinanziamento per il contrasto alla povertà educativa minorile

hand-1137977_1280

Il Comitato di Indirizzo Strategico del “Fondo per il Contrasto della Povertà educativa Minorile” ha di sperimentare la formula delle “Iniziative in cofinanziamento”. L’obiettivo è attrarre risorse supplementari per gli obiettivi del Fondo promuovendo iniziative in cofinanziamento con enti erogatori privati. Le risorse impegnate nei primi mesi di apertura della linea di intervento sono state accordate a progetti nelle regioni del Centro e Nord Italia. Per favorire una più equa distribuzione sul territorio nazionale, i residui dell’iniziativa verranno dedicati alle regioni del Centro-Sud: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia.
Il presente Avviso prevede due distinte fasi di attuazione:
I° FASE – Il cofinanziatore e l’idea: nella prima fase, si procederà alla ricezione delle idee progettuali da parte di enti erogatori privati (detti “soggetti cofinanziatori”).
Le idee progettuali dovranno:
riguardare sperimentazioni relative al tema del contrasto della povertà educativa minorile, a favore di bambini e ragazzi di una o più fasce d’età tra gli 0 e i 17 anni.
essere riferite a un ambito tematico specifico e/o territorialmente limitato.
NON potranno essere presentati progetti a uno stato avanzato di definizione o programmi già realizzati, ma idee da discutere, verificare e, solo successivamente, attuare.
II° FASE – La scelta del Soggetto Attuatore: nella seconda fase si procederà alla scelta dei soggetti attuatori, o attraverso percorsi di progettazione partecipata (in particolare nel caso di interventi riferiti a territori circoscritti), o attraverso specifici bandi ad evidenza pubblica promossi congiuntamente dai cofinanziatori e dall’impresa sociale.
La scadenza della I Fase è stata prorogata fino ad esaurimento delle risorse residue che ammontano a circa €1,7 milioni, unicamente per gli interventi realizzati nelle regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia.
CON I BAMBINI metterà a disposizione fino ad un massimo del 50% delle risorse finanziarie complessivamente previste per gli interventi, sostenendone la realizzazione con un contributo minimo di €250.000 e fino ad un massimo di €1.500.000.
Scadenza: Prorogata fino ad esaurimento fondi

Avviso Pubblico “POR FESR Abruzzo 2014-2020 Attività IV.2.1: “Avviso Pubblico per la presentazione di progetti di investimento per la realizzazione ed installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e per l’efficientamento energetico di edifici e sedi di attività produttive”

Avviso Pubblico “POR FESR Abruzzo 2014-2020 Attività IV.2.1: “Avviso Pubblico per la presentazione di progetti di investimento per la realizzazione ed installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e per l’efficientamento energetico di edifici e sedi di attività produttive”

ecosostenibile

Con  Determinazione n. 49/DPG015 del 08.02.2019, il presente Avviso della regione Abruzzo intende sostenere, mediante un sistema di aiuti in regime di esenzione, le imprese che, all’interno di unità operative ubicate nel territorio regionale, realizzino investimenti per l’autoconsumo, volti all’efficientamento energetico o alla produzione di energia proveniente da fonti rinnovabili da parte delle PMI e, per le Grandi imprese, all’installazione di impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento.

Nello specifico l’intensità dell’aiuto per gli interventi di efficienza energetica per le PMI è dal 50% al 55%per la piccola impresa e dal 40% al 45% per la media impresa; per gli interventi di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento delle grandi imprese è del 45%; per gli interventi di produzione di energia da fonti rinnovabili delle PMI è per le piccole imprese dal 50% al 70% e dal 45% al 60% per le medie imprese.

Dotazione finanziaria 10.000.000,00 Euro. È possibile presentare le domande sino alle ore 12.00 dell’ 08 aprile 2019. Il progetto finanziato deve essere concluso entro 18 mesi dalla data di pubblicazione della graduatoria sul BURAT.

“Raccolta, da parte di pescatori, di rifiuti dal mare”.

“Raccolta, da parte di pescatori, di rifiuti dal mare”.

Inquinamento

Il presente avviso della Regione Abruzzo intende sostenere interventi finalizzati alla protezione ed al ripristino della biodiversità e degli ecosistemi marini, nonché promuovere  la pesca sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente in termini di risorse, innovativa, competitiva e basata sulle conoscenze.

Sono ammissibili a contributo gli interventi diretti a realizzare una o più delle seguenti azioni: predisposizione di programmi di raccolta dei rifiuti in mare; campagne di comunicazione, d’informazione e di sensibilizzazione per incoraggiare progetti di rimozione dei rifiuti; formazione dei pescatori e degli agenti portuali.

Possono presentare domanda di contributo Associazioni Temporanee di Scopo/Raggruppamenti temporanei di imprese e prestatori di servizi, la cui composizione minima richiede la partecipazione di almeno cinque imprese armatrici di imbarcazioni da pesca ed almeno un Organismo tecnico o scientifico di diritto pubblico, che funge da capofila.

La dotazione finanziaria è di 720.150 euro. Il contributo massimo riconoscibile per ciascuna istanza non può superare la soglia di € 250.000,00. Il contributo è pari al 100% della spesa totale ammissibile.

La candidatura per l’ammissione all’aiuto è formulata attraverso il caricamento dei documenti sulla piattaforma all’indirizzo internet http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/. Le domande possono essere presentate dalle ore 9.00 del 5 Giugno alle ore 14 del 2 Agosto 2019.

FONDAZIONE BANCO DI NAPOLI

Fondazione Banco di Napoli

Training

La Fondazione Banco di Napoli assegna contributi a progetti che vengono presentati nell’ambito dei seguenti settori di intervento: arte, attività e beni culturali; assistenza, beneficenza ed attività di volontariato, educazione, istruzione e formazione, ricerca scientifica e tecnologica.

Possono presentare domanda di contributo gli enti ed i soggetti che non perseguono finalità di lucro, le cooperative sociali, le organizzazioni di volontariato; i proponenti devono avere sede legale nelle regioni statutarie dove opera la Fondazione (Campania, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise e Puglia). Nello specifico, gli obiettivi perseguiti dalla Fondazione per il 2019, nell’ambito dei settori d’intervento sopracitati, saranno i seguenti:

Arte, attività e beni culturali: favorire la valorizzazione del patrimonio dell’Archivio Storico del Banco di Napoli; stimolare la promozione e l’innovazione culturale, incoraggiando iniziative di valorizzazione economica e strategica del patrimonio territoriale; valorizzare le attività dell’artigianato locale e quelle legate agli antichi mestieri; sostenere un progetto speciale per Matera 2019.

Assistenza, beneficenza ed attività di volontariato: promuovere e supportare attività di volontariato, beneficenza e filantropia che migliorino le condizioni di vita delle persone escluse ed emarginate; formazione ed educazione di soggetti che vivono in condizioni di svantaggio sociale; interventi per le famiglie e persone in stato di povertà; iniziative di collaborazione per la XXX° edizione delle Universiadi.

Educazione, istruzione e formazione: contrasto al diffuso fenomeno della dispersione scolastica; promuovere progetti di educazione   civica e di partecipazione civile; sostenere le Università ed i luoghi del sapere nella formazione specialistica e di alto livello di giovani meritevoli del territorio.

Ricerca scientifica e tecnologica: stimolare la produzione scientifica di eccellenza legata a progetti e gruppi di ricerca del territorio; valorizzare i giovani talenti; favorire l’internazionalizzazione della ricerca; promuovere il dialogo tra il mondo della ricerca ed il mondo delle imprese.

Le domande potranno essere presentate dal 1 febbraio al 31 marzo 2019, inviando l’apposito modulo al seguente indirizzo mail: contributi@fondazionebanconapoli.it

In fase di valutazione sarà data priorità a proposte che prevedono la capacità di cofinanziamento dell’ente proponente, l’assenza di altre forme di finanziamento possibili a copertura del progetto e la mancanza di altre fondazioni di origine bancarie nel luogo in cui è presente la sede operativa/legale dell’ente.

Turismo, interventi di sostegno alle imprese dell’Area Basso Sangro Trigno

Turismo, interventi di sostegno alle imprese dell’Area Basso Sangro Trigno

village-2730798_640

Il Servizio Politiche Turistiche della Regione Abruzzo, con determinazione DPH002/3 del 17.01.2019, ha emanato un avviso destinato alle imprese turistiche ricadenti nell’area Basso Sangro Trigno, finalizzato a finanziare l’ammodernamento delle strutture turistico-ricettive presenti nella Regione e garantire in tal modo un miglioramento dell’offerta.

I finanziamenti mirano a sostenere gli investimenti effettuati da imprese operanti nel  settore del turismo e che  siano finalizzati al raggiungimento dì elevati standard  qualitativi delle strutture ricettive sotto l’aspetto della riduzione del rischio sismico, della sostenibilità  ambientale,  dell’efficientamento energetico, dell’edilizia sostenibile e della cultura della qualità, mediante l’acquisizione di adeguate certificazioni.      Sono ammissibili a finanziamento gli interventi  riguardanti sia la realizzazione di nuove strutture  ricettive, attraverso la riconversione ed il recupero di edifici, e sia l’ampliamento, l’ammodernamento e la ristrutturazione di attività già in esercizio.

Sono ammissibili alle agevolazioni progetti d’investimento di imprese ricadenti nei comuni di: Borrello, Carunchio, Castelguidone, Castiglione Messer Marino, Celenza sul Trigno, Civitaluparella, Colledimacine, Colledimezzo, Gessopalena, Gamberale, Fallo, Fraine, Lama dei Peligni, Lettopalena, Montazzoli, Montenerodomo, Montebello sul Sangro,  Monteferrante, Montelapiano, Palena, Pennadomo, Pietraferrazzana, Pizzoferrato, Quadri, Roccaspinalveti, Roio del Sangro, Rosello, San Giovanni Lipioni, Schiavi d’Abruzzo, Taranta Peligna, Torrebruna, Torricella Peligna,  Villa Santa Maria.

Le strutture ricettive alberghiere ammesse sono: alberghi, residenze turistiche, alberghi diffusi, campeggi, villaggi turistici, residenze di campagna, case per ferie, ostelli della gioventù, rifugi montani e rifugi escursionistici, affittacamere.

La dotazione finanziaria per il presente bando è di € 2.000.000,00; l’intensità  di aiuti  concedibile    è stabilita nella misura massima del 60% dell’investimento ammissibile e comunque non superiore ad € 150.000,00; l’importo minimo del progetto d’investimento è di € 40.000,00.

La candidatura deve essere inviata alla Regione Abruzzo, Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio, esclusivamente attraverso l’apposita piattaforma informatica che sarà attiva dalle ore 9.00 del 25 gennaio 2019.

Le domande dovranno pervenire entro le ore 12.00 del 25 maggio 2019.

1 2