Abruzzo Bike Friendly

Abruzzo Bike Friendly

bike-1687088__340

La Regione Abruzzo intende promuovere la creazione di una rete di strutture ricettive e di servizi complementari in grado di favorire lo sviluppo e la qualificazione dell’offerta cicloturistica, denominata “Abruzzo Bike Friendly”.

La rete regionale “Abruzzo Bike Friendly” si pone come obiettivo primario l’innalzamento del livello qualitativo dell’esperienza offerta al turista. La costituzione di tale rete mira a crear una permanente collaborazione tra gli operatori turistici in grado di costruire un prodotto turistico competitivo relativamente al settore del cicloturismo e del ciclismo su strada e fuoristrada.

Possono presentare domanda di adesione alla rete regionale le strutture ricettive, operatori della ristorazione, servizi complementari all’offerta ricettiva e stabilimenti balneari con sede legale e/o operativa nella Regione Abruzzo.

La Regione Abruzzo si impegna ad introdurre nel mercato il prodotto creato, attuare azioni promozionali atte ad inserire il prodotto con le relative proposte nel mercato di riferimento, divulgare i prodotti della rete regionale “Abruzzo Bike  Friendly” attraverso materiali promozionali nelle fiere, presentazioni, eventuali road show, eventi educational, creare uno spazio web dedicato al prodotto “Abruzzo Bike  Friendly”. Le domande  di ammissione alla rete possono essere presentate da: Strutture ricettive turistiche; Operatori turistici e esercizi commerciali complementari all’offerta cicloturistica;  Attività legate alla ristorazione; Stabilimenti balneari.

Investimenti aziendali, pubblicate le Linee di indirizzo del bando POR FESR Abruzzo Azione 3.1.1.

Investimenti aziendali, pubblicate le Linee di indirizzo del bando POR FESR Abruzzo Azione 3.1.1.

tractor-917666__340

Sul BURA Ordinario  N° 1 del 08 Gennaio 2020 è stata pubblicata la Deliberazione di Giunta n.700 del 18 novembre 2019, recante l’approvazione delle Linee di indirizzo del Bando POR FESR ABRUZZO 2014-2020 Azione 3.1.1.: “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale”. Beneficiarie del bando, i cui termini per la presentazione delle domande saranno pubblicati con successivo provvedimento della Regione Abruzzo, sono le micro, piccole e medie imprese già costituite della regione Abruzzo che propongano un progetto di investimento minimo di 70 mila euro.

Le iniziative ammissibili possono riguardare macchinari, impianti e attrezzature; opere murarie e impiantistiche (max 20% del progetto); programmi informatici, brevetti, licenze; consulenze; perizia giurata (max 3% del progetto); fideiussione bancaria o polizza assicurativa. L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale sulla spesa ammissibile. Per tutti gli ulteriori dettagli si attende l’emanazione dell’Avviso pubblico da parte di Regione Abruzzo

Bando pubblico Pacchetto Giovani – Ed. 2019

Bando pubblico Pacchetto Giovani - Ed. 2019

Training

Il presente bando è rivolto ai giovani agricoltori che intendono avviare una impresa agricola e che si insediano per la prima volta nella stessa in qualità di capo azienda in forma singola (ditta individuale) o associata (società di persone, società di capitali e cooperative agricole di conduzione).

L’avviso prevede due tipologie di intervento: 1) Tipologia di intervento 6.1.1 “Aiuto all’avviamento di attività imprenditoriali per i giovani agricoltori” persegue l’obiettivo di incentivare il primo insediamento in agricoltura di giovani imprenditori qualificati e lo sviluppo del loro progetto imprenditoriale. Esso si propone di promuovere l’aumento del numero di aziende agricole condotte da giovani imprenditori, professionalmente qualificati, che presentano progetti di sviluppo di attività in grado di competere sul mercato e con caratteristiche innovative. 2) Tipologia di intervento 4.1.1 – Intervento 2 “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole condotte da giovani agricoltori” è finalizzata a finanziare uno o più specifici investimenti aziendali, materiali ed immateriali, aggiuntivi e complementari a quelli espressamente previsti per la Tipologia di intervento 6.1.1. In particolare l’obiettivo dell’intervento è quello di favorire il miglioramento della redditività delle aziende agricole condotte dai giovani agricoltori beneficiari del premio per il primo insediamento, mediante l’attivazione di una o più delle seguenti azioni: a) riconversione produttiva e il relativo ammodernamento delle strutture aziendali iniziali finalizzate alla trasformazione, alla commercializzazione e allo sviluppo dei prodotti agricoli; b) miglioramento qualitativo e della sicurezza alimentare dei prodotti; c) innovazione di processo e di prodotto; d) miglioramento delle condizioni di lavoro e degli standard di sicurezza; e) diversificazione delle produzioni; f) incremento dell’efficienza e della sostenibilità nell’uso dei fattori produttivi; g) miglioramento dell’efficienza energetica e la produzione di energia da fonti rinnovabili   finalizzata all’autoconsumo.

Possono avere accesso i soggetti che abbiano un’età compresa fra i 18 anni compiuti ed i 41 anni non ancora compiuti, in possesso di una qualificazione specifica in campo agricolo o che si impegnassero ad acquisirla entro i termini stabiliti dal bando

Per l’intervento 6.1.1 1, l’entità del premio all’insediamento in agricoltura è fissata in 50.000,00 euro; per l’ intervento 4.1.1 1, l’entità del sostegno è fissata al 60% dell’investimento ammissibile. Ai fini del presente Bando, l’importo massimo del contributo concedibile per gli investimenti di cui alla Tipologia di intervento 4.1.1 è comunque pari ad € 30.000,00.

A pena di irricevibilità, la domanda di sostegno va presentata, esclusivamente secondo le modalità procedurali fissate dall’AGEA, utilizzando la specifica modulistica prodotta dal SIAN. Le domande di sostegno vanno presentate sul portale SIAN entro il 28 febbraio 2020

SCADENZA: 28.02.2020

Sottomisura 3.2 – Informazione e promozione sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari – Anno 2020

Sottomisura 3.2 - Informazione e promozione sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari - Anno 2020

6-Agri-Food

L’intervento si prefigge di rafforzare le produzioni di qualità regionali, incrementando il numero delle aziende abruzzesi che aspirano a migliorare la loro posizione di mercato. L’intervento sostiene la realizzazione di azioni di informazione e promozione riguardanti i prodotti agricoli e alimentari di qualità. In particolare, esso punta ad attirare l’attenzione dei consumatori sulle caratteristiche e/o vantaggi dei prodotti agricoli e alimentari.

Gli obiettivi operativi sono: a) promuovere azioni di informazione nei confronti dei consumatori e degli operatori economici; b) informare i distributori sull’esistenza, il significato e i vantaggi dei sistemi di qualità applicati; c) informare i consumatori in termini di qualità, caratteristiche nutrizionali e metodi di produzione dei singoli prodotti; d) rendere consapevole il consumatore della positiva ricaduta ambientale delle produzioni ottenute con tecniche rispettose dell’ambiente e metodi biologici.

Possono proporre domanda di accesso ai benefici le associazioni di produttori ovvero consorzi di tutela, organizzazione dei produttori, associazione di organizzazioni di produttori, reti di imprese, gruppi o aggregazioni costituite in ATI o ATS o altre forme associative dotate di personalità giuridica. Le azioni di informazione e promozione approvate con il progetto devono essere concluse entro 12 mesi dalla data di notifica del provvedimento di concessione

L’intensità del sostegno per le azioni di informazione e promozione è pari al 70% della spesa ammissibile. Non sono ammissibili progetti che comportino una spesa ammissibile complessiva inferiore a € 30.000,00. La dotazione finanziaria è di  € 1.500.000,00.

A pena di irricevibilità, la domanda di sostegno va presentata esclusivamente secondo le modalità procedurali fissate dall’AGEA, utilizzando la specifica modulistica prodotta dal SIAN, entro e non oltre il giorno 28 febbraio 2020.

SCADENZA: 28.02.2020

Sottomisura 16.1 Sostegno per la costituzione e la gestione dei Gruppi Operativi del PEI (Partenariato Europeo per l’Innovazione) in materia di produttività e sostenibilità in agricoltura

Sottomisura 16.1 Sostegno per la costituzione e la gestione dei Gruppi Operativi del PEI (Partenariato Europeo per l’Innovazione) in materia di produttività e sostenibilità in agricoltura

agriculture

Il presente Avviso pubblico finanzia la fase di avvio/setting up dei GO del PEI in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura, con l’obiettivo di: a) promuovere la cooperazione tra imprese del settore agricolo, forestale e organismi di ricerca in ambito agricolo e/o forestale; b) favorire la predisposizione di progetti innovativi nel settore agricolo o forestale da realizzare nella successiva fase di funzionamento del GO.

Il team di progetto (costituendo GO) deve essere composto da almeno due soggetti appartenenti alle seguenti categorie: imprese agricole, imprese agroalimentari di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, imprese forestali, organizzazioni di produttori agricoli e loro associazioni, cooperative e consorzi forestali organismi di ricerca in ambito agricolo e/o forestale, di cui uno necessariamente impresa agricola, agroalimentare o forestale o loro organizzazioni sopra descritte.

Le attività  che vengono finanziate sono di avvio/setting up finalizzate all’impostazione del Gruppo operativo e alla definizione di un progetto innovativo nel settore agricolo o forestale. Tali attività comprendono: a) attività di coordinamento del team di progetto, informazione in merito all’idea progettuale e animazione nel territorio regionale sugli obiettivi del GO anche finalizzata all’acquisizione di nuovi partner necessari alla all’implementazione del progetto; b) attività di realizzazione di studi di fattibilità tecnico – economica correlati all’idea progettuale e alla predisposizione del progetto innovativo; c) attività di redazione del progetto innovativo.

L’importo massimo di spesa ammissibile è pari a € 20.000,00 per ciascun intervento a rimborso delle spese sostenute e rendicontate, con una intensità del sostegno pari al 100%. Gli interventi finanziati devono essere realizzati entro il termine di 6 mesi successivi dalla data di notifica della concessione del sostegno. La dotazione finanziaria è di € 160.000,00.

La domanda di sostegno deve essere compilata e trasmessa esclusivamente per via telematica, secondo le modalità procedurali fissate da AGEA, utilizzando il Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN);la domanda deve essere presentata entro il 31.03.2020.

SCADENZA: 31.03.2020

MADE – Industria 4.0:Bando per la selezione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale

MADE – Industria 4.0:Bando per la selezione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale

creativity-70192__340

MADE s.c.a.r.l. è uno dei centri di competenza che, in seguito al Decreto Direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico del 29.01.2018, è stato riconosciuto come polo di eccellenza per lo sviluppo di attività di orientamento e formazione e di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale sui temi dell’Industria 4.0. Il presente bando è finalizzato a selezionare le proposte di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale sui temi dell’Industria 4.0.

Il bando si rivolge a Micro Imprese e start-up, PMI e Grandi Imprese che possono presentarsi in forma singola o in collaborazione tra loro. Per sviluppare i progetti ogni azienda potrà ricevere un contributo nella misura massima del 50% dei costi/spese sostenuti fino all’importo massimo di 200.000€.

Ogni impresa o aggregazione di imprese potrà candidare una o più proposte progettuali, ciascuna delle quali dovrà essere coerente con almeno una delle seguenti attività progettuali: Strategia Industria 4.0; Progetti di innovazione;Demo e test; Scouting tecnologico; Validazione di progetti Industria 4.0; Consulenza Tecnologica.

Ai fini della quantificazione del sostegno economico sono ammissibili al finanziamento le seguenti voci di spesa: spese di personale; costi relativi a strumentazione e attrezzature di nuova acquisizione; costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti od ottenuti in licenza, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto; spese generali supplementari e altri costi di esercizio direttamente imputabili al progetto.

Le proposte progettuali dovranno essere presentate entro le ore 18:00 del giorno 20 Gennaio 2020

 

 

Sottomisura 2.1 “Sostegno allo scopo di aiutare gli aventi diritto ad avvalersi di servizi di consulenza”

Sottomisura 2.1 “Sostegno allo scopo di aiutare gli aventi diritto ad avvalersi di servizi di consulenza”

agriculture

La Misura M02 del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Abruzzo 2014 – 2020 persegue il trasferimento di conoscenze e la crescita delle competenze degli imprenditori e degli addetti del mondo rurale; con la relativa  Sottomisura 2.1 “Sostegno agli aventi diritto ad avvalersi di servizi di consulenza”, in particolare, la Regione Abruzzo vuole sostiene l’erogazione di servizi di consulenza rivolti agli agricoltori, ai selvicoltori e alle imprese rurali allo scopo di favorire il miglioramento della competitività e accrescerne le capacità di concorrenza sui mercati.

L’Avviso ha una dotazione di 4 milioni di euro ed è finalizzato a sostenere servizi di consulenza coerenti con i fabbisogni individuati nel PSR Abruzzo 2014-2020 di seguito elencati: Accrescere il livello di competenze degli operatori rurali (F01); Incrementare i servizi di sviluppo e l’innovazione in campo agricolo (F02); Migliorare e accrescere il livello di innovazione collaborativa tra imprese e ricerca (F03).

Nell’ambito del presente avviso possono beneficiare del sostegno gli organismi ed i prestatori di servizi di consulenza, sia pubblici che privati; in particolare, tra gli organismi privati di consulenza aziendale, rientrano le imprese, anche costituite in forma societaria, le società ed i soggetti costituiti, con atto pubblico, nelle altre forme associative consentite per l’esercizio dell’attività professionale. I destinatari dell’attività di consulenza sono le aziende/imprese agricole, iscritti alla CCIAA ed in possesso di partita IVA in campo agricolo.

La domanda di sostegno deve essere compilata e trasmessa, entro il 5 Settembre 2020, esclusivamente per via telematica utilizzando il Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), disponibile all’indirizzo www.sian.it. l sostegno sarà concesso sotto forma di contributo a fondo perduto con un’intensità del 100% delle spese riconosciute sulla base dei costi standard, stabiliti in 54 €/ora, e per un valore massimo non superiore a 1.500,00 euro per consulenza fornita.

SCADENZA: 05.09.2020

Avviso pubblico per l’attuazione delle Misure 3 e 8 del PAR Abruzzo Nuova Garanzia Giovani NUOVA GARANZIA GIOVANI

Avviso pubblico per l’attuazione delle Misure 3 e 8 del PAR Abruzzo Nuova Garanzia Giovani
NUOVA GARANZIA GIOVANI

Training

Il presente Avviso è finalizzato ad avviare l’attuazione delle Misure 3 e 8 del PAR Abruzzo Nuova Garanzia Giovani aventi ad oggetto, rispettivamente: (Misura 3) Accompagnamento al lavoro; (Misura 8) Mobilità professionale transnazionale e territoriale.

Sono destinatari del presente Avviso tutti i giovani con un’età compresa tra i 18 e i 29 anni, che non sono iscritti a scuola né all’università, non lavorano e non seguono corsi di formazione, inclusi i percorsi di tirocinio extracurriculari (Not in Education, Employment or Training – NEET).

L’Avviso finanzia le seguenti tipologie di intervento: per la Misura 3, le attività quali scouting delle opportunità, presentazione dei profili alle aziende, preselezione, accompagnamento ai colloqui, tutte finalizzate all’inserimento lavorativo e garantisce una remunerazione al Soggetto Attuatore che favorisce con le sue attività il risultato occupazionale; per la Misura 8, il rimborso delle attività legate alla mobilità professionale.

Il pagamento della remunerazione al Soggetto Attuatore è subordinato alla effettiva erogazione delle politiche ed al rispetto dei vincoli e delle procedure previste per l’attuazione e per la presentazione della domanda di rimborso. La domanda di rimborso deve essere caricata sulla piattaforma Garanzia Giovani completa di tutti gli allegati e i giustificativi richiesti.

Le attività del presente bando possono essere avviate a partire dal 25 novembre 2019, mentre le autorizzazioni potranno essere richieste fino al 30 aprile 2021 e rendicontate entro il 30 giugno 2021.

SCADENZA: 30.06.2021

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AI GRANDI EVENTI 2019

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AI GRANDI EVENTI 2019

concert-984237_640

Il presente Avviso stabilisce per l’anno 2019 criteri e modalità per la concessione di contributi ai grandi eventi di carattere culturale e artistico, relativo a spettacoli, rassegne, premi e mostre, che presenta almeno due delle seguenti caratteristiche: a)rilevanza o popolarità a livello culturale, storico istituzionale; b)ampia risonanza nei mezzi di comunicazione almeno a livello nazionale; c)partecipazione di personalità di rilievo nazionale o internazionale.

I contributi sono concessi ad Enti pubblici o privati, università o istituti scolastici, fondazioni, associazioni riconosciute e non, comitati e cooperative. Questi soggetti non devono svolgere, da atto costitutivo o da statuto, attività aventi fine di lucro. Il grande evento deve essere realizzato entro il 31 dicembre 2019.

Le spese sostenute per la realizzazione del grande evento devono essere superiori ad euro 25.000,00; i limiti massimi di contributo rapportati ai limiti minimi di spesa sono i seguenti: massimo € 5.000,00 per proposte di eventi superiori ad € 25.000,00; massimo € 10.000,00 per proposte di eventi superiori ad € 50.000,00; massimo € 20.000,00 per proposte di eventi superiori ad € 75.000,00; massimo € 25.000,00 per proposte di eventi superiori ad € 100.000,00.

Le istanze di contributo devono essere inviate entro le ore 13:00 del giorno 14 novembre 2019.

“Raccolta, da parte di pescatori, di rifiuti dal mare”

“Raccolta, da parte di pescatori, di rifiuti dal mare”

boat-207129__340

Il presente bando intende promuovere la competitività delle piccole e medie imprese nel settore agricolo ed in particolare in quello della pesca e dell’acquacoltura. Sono considerate ammissibili le iniziative progettuali che abbiano ad oggetto il prodotto ittico locale approvvigionato allo stato fresco refrigerato, ossia specie ittiche riconducibili ad attività di pesca in mare esercitate da imprese di pesca con unità di pesca iscritte ad un Compartimento abruzzese e/o da imprese di acquacoltura con unità operative in Abruzzo.

La progettazione deve   essere   indirizzata   agli   alunni e loro famiglie di scuole dell’infanzia o primarie pubbliche, localizzate nella regione Abruzzo e deve assumere a riferimento iniziative da realizzare nell’anno scolastico 2019/2020. I progetti devono prevedere una duplice azione: a)  sperimentazione della somministrazione del prodotto ittico locale, opportunamente trasformato, attraverso il servizio mensa; b)  attività formative di educazione alimentare idonee a preparare ed accompagnare gli alunni al consumo del prodotto ittico, al fine di contribuire all’introduzione del consumo di pesce nelle abitudini alimentari del bambino, trasmettere i principi di un sano stile di vita e di un corretto rapporto con il cibo.

Possono produrre istanza di ammissione ai benefici di cui al presente Avviso tutti i comuni della Regione Abruzzo responsabili della refezione nelle scuole dell’infanzia o primarie pubbliche localizzate nel territorio regionale. La disponibilità finanziaria per il conseguimento degli obiettivi di cui al presente Avviso ammonta ad € 82.038; il contributo massimo ammonta ad € 20.000 per progetto, di cui almeno il 75 % da finalizzare a spese riconducibili all’azione a).

La piattaforma di caricamento dei suddetti documenti sarà disponibile sino alle ore 14:00 del 11/11/2019.

1 2 3