Bando REC-CONS-RPPI-AG-2019: limitare la doppia qualità dei prodotti e rafforzare le organizzazioni dei consumatori nell’UE

Bando REC-CONS-RPPI-AG-2019: limitare la doppia qualità dei prodotti e rafforzare le organizzazioni dei consumatori nell'UE

customer-1253483_1280

Bando nell’ambito del programma “Diritti, uguaglianza, cittadinanza””: sostegno ad azioni volte a limitare la doppia qualità dei prodotti e a rafforzare le organizzazioni dei consumatori nell’UE. Obiettivo è di rafforzare il ruolo delle organizzazioni dei consumatori nel testare e comparare i prodotti di consumo di base, sia nel contesto nazionale che transfrontaliero, e nell’identificare strategie di marchio potenzialmente ingannevoli o informazioni ingannevoli riportate sulla confezione dei prodotti, anche relativamente alla doppia qualità.

Sostegno a progetti orientati ai seguenti obiettivi specifici:

– consentire alle organizzazioni dei consumatori di:

(i) testare e comparare i prodotti di consumo di base, sia alimentari che non alimentari, riguardo alla doppia qualità, seguendo solide pratiche metodologiche;

(ii) divulgare i risultati dei test sia nel contesto nazionale che transnazionale;

– conseguire un’attuazione efficace a livello nazionale del “Framework for selecting and testing of food products to assess quality related characteristics: EU harmonised testing methodology”, presentato dal Centro Comune di Ricerca della Commissione Ue il 25 aprile 2018;

– sviluppare e implementare metodi validi per testare e comparare i prodotti non alimentari;

– individuare strategie di marchio o informazioni riportate sulla confezione dei prodotti potenzialmente ingannevoli e creare strumenti per la loro segnalazione, al fine di massimizzare la protezione dei consumatori;

– scambiare migliori pratiche e facilitare la cooperazione transfrontaliera tra le organizzazioni dei consumatori e/o le autorità competenti e i soggetti privati ​​pertinenti e migliorare le politiche di advocacy delle organizzazioni dei consumatori nelle aree prioritarie menzionate;

Attività finanziabili:

– formazione delle organizzazioni dei consumatori mirata a sviluppare o migliorare le competenze/conoscenze per testare i prodotti;

– scambi di buone pratiche ed eventi e/o seminari di condivisione delle conoscenze;

– creazione o potenziamento di reti di organizzazioni di consumatori coinvolte nel controllo dei prodotti e/o altre misure;

– sviluppo e lancio di progetti pilota per testare e compare i prodotti in linea con solidi principi metodologici, come la metodologia sviluppata dal Centro Comune di Ricerca per testare i prodotti alimentari;

– attività di sensibilizzazione e/o di advocacy fra le organizzazioni dei consumatori, le autorità pubbliche, le parti interessate e/o il pubblico in generale;

– sviluppo di strumenti informatici per la segnalazione di prodotti di doppia qualità o informazioni ingannevoli;

– attività di supporto all’attuazione a livello nazionale del ” Framework for selecting and testing of food products to assess quality related characteristics: EU harmonised testing methodology”.

Beneficiari:

  • Proponenti di progetto (lead applicant) di progetto possono essere solo le organizzazioni dei consumatori che siano non governative, senza scopo di lucro, indipendenti e operanti per la promozione e la tutela della salute, della sicurezza e degli interessi economici dei consumatori a livello nazionale o regionale.

 

  • Partner di progetto (co-applicant) possono essere enti pubblici, organizzazioni private non-profit o organizzazioni internazionali.

Questi soggetti devono essere stabiliti in uno degli Stati membri UE.

Il contributo UE può coprire fino al 90% dei costi totali ammissibili del progetto. La sovvenzione richiesta deve essere compresa tra € 150.000 e € 250.000.

I progetti proposti devono essere realizzati da una partnership che coinvolga almeno due soggetti (proponente di progetto + 1 partner) di due diversi Paesi UE. I progetti proposti devono prevedere una durata massima 12.

Il bando scade il 06/11/2019, ore 17

Bando “Iniziative di tutela dei consumatori e utenti 2019-2020”

Bando "Iniziative di tutela dei consumatori e utenti 2019-2020"

shopping

Il bando è finalizzato a concedere contributi alle associazioni dei consumatori e degli utenti iscritte all’apposito elenco regionale per realizzare progetti finalizzati a:

  • favorire l’informazione sui diritti e le tutele dei consumatori;
  • migliorare la formazione e l’educazione sui temi del consumo e dei servizi;
  • salvaguardare gli interessi dei consumatori e degli utenti, assicurando assistenza e favorendo l’accesso alle modalità e agli strumenti di tutela e di garanzia;
  • promuovere il partenariato con soggetti economici, sociali ed istituzionali;
  • rafforzare e sostenere le attività di tutela delle associazioni dei consumatori.

Possono presentare domanda di contributo le associazioni dei consumatori e utenti iscritte nell’Elenco delle associazioni dei Consumatori e degli Utenti, ai sensi del regolamento regionale n.1/2014, per l’anno 2018 (d.d.s. 15950 del 6/11/2018).

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto.

Ad ogni progetto presentato in forma singola non potrà essere assegnato un contributo superiore a 40.000 euro; ad ogni progetto in forma aggregata non potrà essere assegnato un contributo superiore al contributo massimo assegnabile per i progetti presentati in forma singola moltiplicato per il numero di associazioni dei consumatori aderenti al partenariato.

Scadenza: 3/05/2019

Contributi per le associazioni dei consumatori-utenti iscritti al registro regionale

Contributi per le associazioni dei consumatori-utenti iscritti al registro regionale

fruit-428082_960_720

Ai sensi della legge regionale n. 4 del 27 marzo 2017 e in attuazione della delibera dell’Assemblea legislativa n. 170/2018 di approvazione del piano di attività per il biennio 2018-2019, sono previsti contributi per le associazioni dei consumatori-utenti iscritte al registro regionale, per la realizzazione di progetti di informazione e sensibilizzazione al fine di migliorare l’educazione sui temi del consumo e dei servizi, a facilitare e rafforzare l’esercizio e le opportunità da parte dei consumatori e degli utenti dei diritti e delle facoltà previsti dalla normativa vigente, nei seguenti ambiti prioritari di intervento:

  • promozione ed educazione al consumo consapevole e sostenibile, con riferimento, prioritariamente alle fasce deboli e meno protette della popolazione nonché, con il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche, nei confronti delle nuove generazioni, quali futuri consumatori;
  • informazione e sensibilizzazione all’utilizzo responsabile del denaro nonché alle procedure di composizione della crisi da sovra indebitamento;
  • informazione in merito ai diritti degli utenti all’accesso ed alla fruizione dei servizi pubblici, con particolare riferimento alle fasce deboli.

Le associazioni propongono progetti che individuano gli obiettivi; articolano le azioni e le attività da attuare e per ciascuna, definiscono le modalità e gli strumenti di realizzazione, anche con riferimento alle risorse umane interne ed esterne da utilizzarsi; definiscono i destinatari; specificano durata, fasi, costi e risultati attesi; esplicitano le eventuali partnership con soggetti terzi qualificati, secondo la scheda di progetto.

Le domande devono essere presentate entro e non oltre il 17 dicembre 2018, esclusivamente per posta elettronica certificata all’indirizzo: comtur@postacert.regione.emilia-romagna.it

Associazioni di consumatori – Anno 2018

Associazioni di consumatori – Anno 2018

customer-service-1433639_640

Sono previsti contributi per le associazioni dei consumatori-utenti iscritte al registro regionale, per la realizzazione di programmi di attività consistenti nella promozione e sensibilizzazione di strumenti di composizione extragiudiziale delle controversie finalizzata alla risoluzione delle stesse mediante procedure di conciliazione, nelle diverse forme previste dalla normativa vigente, nonché nell’attività di assistenza fornita attraverso i propri sportelli sul territorio per pratiche che si risolvono positivamente senza la necessità di avviare eventuali procedure di conciliazione.

Le domande devono essere presentate entro e non oltre il 20 ottobre 2018.

Programma Consumer – Pilastro “Consolidare i diritti dei consumatori” ­- CONS-ADR-2018

Programma Consumer – Pilastro “Consolidare i diritti dei consumatori” ­- CONS-ADR-2018

customer-service-1433639_640

 

Nell’ambito del programma Consumer, – “Consolidare i diritti dei consumatori”, la Commissione Europea ha pubblicato un bando per facilitare l’accesso dei consumatori a schemi alternativi di risoluzione delle controversie conformi alla direttiva 2013/11 / UE9, anche attraverso misure per i consumatori vulnerabili, sviluppando la messa in rete di organismi nazionali di risoluzione alternativa delle controversie, promuovendo attività di monitoraggio sul funzionamento e efficacia dei meccanismi di risoluzione delle controversie.

I candidati devono essere, alla data di presentazione della proposta, un Organismo di risoluzione della Controversia Alternativa (ADR) notificato alla Commissione europea a norma dell’articolo 20, paragrafo 2 della Direttiva 2013/11 / UE sull’ADR per i consumatori e registrata elettronicamente sulla Piattaforma Online di risoluzione delle controversie (ODR) ai sensi dell’articolo 5, paragrafo 6, del regolamento (UE) n°524/2013 sull’ODR del consumatore.

L’importo totale destinato al cofinanziamento delle azioni è di 1.000.000 EUR.

Il tasso massimo di cofinanziamento per ciascuna azione è pari al 50% dei costi ammissibili, nell’ambito del

seguenti massimali:

– Per ciascuna proposta mono-beneficiaria selezionata la sovvenzione massima non può superare 20.000 EUR

– Per ogni proposta selezionata presentata da un consorzio di almeno due entità la sovvenzione massima non può superare 60.000 EUR.

Scadenza: 4/12/2018

Favorire la collaborazione tra la Commissione europea, la CHAFEA e le Reti dei Centri europei per i Consumatori

Bando comunitario per favorire la collaborazione tra la Commissione europea, la CHAFEA e le Reti dei Centri europei per i Consumatori – Programma Sicurezza dei Consumatori.
connect-20333_1280
Scadrà il 22 Giugno 2017 l’Invito a presentare proposte ‘Rete CONS-ECC:2018-2021 Accordo quadro di partenariato per l’avvio di una collaborazione tra la Commissione europea, l’Agenzia esecutiva per i Consumatori, la Salute, l’Agricoltura e la Sicurezza Alimentare (Chafea) e le Reti dei Centri Europei dei Consumatori’.
Compito principale delle Reti europee dei Consumatori è quello di fornire assistenza e informazioni ai consumatori per aiutarli nell’esercitare i loro diritti e ad ottenere l’accesso a risoluzioni appropriate delle controversie, inclusi i programmi di risoluzione on-line dei tribunali descritti negli obiettivi del Vademecum 9 che possono essere così riassunti:
-Aiutare i consumatori nella presentazione delle denunce;
-Cooperare con le autorità di attuazione;
-Collaborare con i commercianti: “Associazioni o organismi professionali”;
-Garantire servizi uniformi di qualità standardizzati;
-Sostenere i consumatori nei casi di disputa;
-Attività di rete e feedback;
-Organizzazione di attività promozionali;
-Contribuire alle attività ADR-ODR.