Broadband Days 2019

capture

Il 2 e 3 dicembre si svolgeranno i Broadband Days 2019, evento organizzato dalla Commissione Europea volto a informare e discutere sulle ultime iniziative dell’UE sul tema della banda larga e sulla preparazione del prossimo programma Connecting Europe Facility – CEF Digital per il 2021-2027.

La conferenza intende riunire tutte le parti interessate e informarle sugli ultimi sviluppi delle iniziative dell’UE sulla banda larga e sulla loro attuazione. Inoltre aggiornerà i partecipanti sulla preparazione del prossimo programma del meccanismo per connettere il mondo del digitale in Europa. La conferenza discuterà di tecnologie all’avanguardia, modelli di business e finanza, con l’obiettivo di identificare idee e sinergie tra i settori.

Durante i Broadband Days 2019 verrá discusso in che modo i corridoi del 5G portano una connettività all’avanguardia in tutta l’Unione per un’infrastruttura più resiliente, sostenibile ed economica, che consirá nuove azioni concertate tra i settori dei trasporti, dell’energia e del digitale. Verrà presentato lo stato di avanzamento del dispiegamento del 5G in Europa e l’importanza dei corridoi per l’intero ecosistema digitale in Europa. In contemporanea verranno discusse le sfide tecnologiche e di attuazione del campo del 5G.

Il ruolo della connettività nel cloud europeo, nell’High Performance Computing, nell’intelligenza artificiale e nell’analisi dei Big Data sarà discusso anche esaminando le sfide e le opportunità dell’intersezione tra tecnologie abilitanti e infrastrutture e connettività a banda larga con una visione particolare per identificare le sinergie tra Digital Europe Programme e CEF.

CEF Digital (CEF 2) contribuirà al raggiungimento degli obiettivi di connettività fornendo i finanziamenti necessari che faciliterebbero il soddisfacimento delle sfide socio-economiche e politiche che l’Europa sta affrontando nei settori della salute, dell’istruzione, dei cambiamenti climatici, dell’invecchiamento della popolazione ecc.

La conferenza darà anche la parola per guardare al futuro attraverso gli occhi dei “nativi digitali” e spianare la strada alla fase di implementazione del CEF Digital iniziando a guardare alla formazione di solide comunità CEF che forniranno idee creative e solide al fine di aiutare a costruire un prezioso pool di progetti per l’implementazione.

Come da tradizione, verranno anche annunciate le migliori pratiche di connettività in Europa attraverso i Broadband Awards 2019 che si terranno la sera prima.

Per maggiori informazioni ed effettuare le iscrizioni, si prega di consultare la pagina web dell’evento.

Info Day su bandi IA e robotica

Horizon2020 logo

Il 26 novembre si terrá a Bruxelles un info day e brokerage event sull’intelligenza artificiale e la robotica dedicato agli stakeholders provenienti dal mondo della ricerca e dell’industria. I rappresentanti della Commissione Europea e euRobotics forniranno tutte le informazioni necessarie per partecipare ai prossimi bandi sulla robotica e l’intelligenza artificiale.

Durante la giornata i rappresentanti della CE presenteranno i dettagli dei bandi, euRobotics fornirà ulteriori informazioni, tra cui presentazioni sugli attuali poli dell’innovazione digitale, e i proponenti avranno la possibilità di presentare le idee o le competenze del progetto al pubblico, offrendo loro un’eccellente opportunità di networking per integrare il loro consorzio o per far parte di un consorzio.

 

L’evento presenterá i seguenti bandi con apertura il 19 novembre 2019 e scadenza il 22 aprile 2020:

  1. Research and Innovation Actions (RIA) – Robotics Core Technology
  2. Innovation Actions (IA) – Robotics for agri-food, and agile production
  3. Coordination and Support Action (CSA) – Robotics

Per saperne di piú ed iscriversi all’evento, consultare la pagina web dell’evento.

Digitalization of Knowledge and Industrial Technologies

capture

Si terrá a Bologna il prossimo 7 Novembre l’evento Digitalization of Knowledge and Industrial Technologies – Towards Horizon Europe, organizzato dall’Università di Bologna. L’evento affronterá con un approccio multi-disciplinare la sfida della digitalizzazione della conoscenza e delle tecnologie industriali.

L’obiettivo della giornata sará quello di discuterene lo stato attuale, il potenziale nascosto e il futuro, con esperti di diversi settori della conoscenza – filosofia, industria, scienze sociali, informatica, scienze digitali, politica – dal mondo dell’università, dell’industria e delle istituzioni.

L’agenda sará suddivisa in tre tavole rotonde, VISION, IMPLEMENTATION e FUTURE SOCIETIES e nove speaker internazionali coinvolgeranno i partecipanti con tematiche sulla natura filosofica della conoscenza e sui modi per esprimerla e sfruttarla attraverso le scienze digitali, per migliorare le tecnologie industriali.

In chiusura, funzionari della Commissione Europea forniranno informazioni su come questi temi troveranno una collocazione in Horizon Europe. Gli esperti di Bruxelles saranno Peter Droell, direttore della DG-RTD – F “Prosperity”, che comprende in particolare l’unità Industry 5.0 e Materials for Tomorrow, Harald Hartung, capo unità DG-RTD.E.4 “Fair Societies & Cultural Heritage” e Anne de Baas, Responsabile delle politiche UE della DG-RTD.F.4 “Materials for the Future”.

I dettagli sull’evento sono disponibili sul sito dell’Universitá di Bologna insieme al programma. Per partecipare all’evento è richiesta la registrazione.

Exploring and Making Quantum Technology

capture

L’evento, sponsorizzato dalla Presidenza finlandese al Consiglio Europeo, si svolgerà il 17 e 18 ottobre a Helsinki. Organizzato dalla Presidenza finlandese, dall’Università di Aalto, dal Centro di ricerca tecnica VTT, dall’Accademia di Finlandia e dalla Quantum-Flagship finanziata dalla Commissione Europea, questo evento di due giorni sará un’opportunità per la comunità scientifica, i rappresentanti del settore e i responsabili politici di riunirsi per fissare la base e definire i prossimi passi per il progresso di queste tecnologie nella regione.

Il primo giorno si concentrerà nel fornire una panoramica del presente e del futuro del panorama delle tecnologie quantistiche e delle relative infrastrutture nel quadro di iniziative paneuropee come la Quantum Flagship e di iniziative nazionali e regionali come la Quantum Technology Finland. La giornata comprenderà inoltre discorsi programmatici di rappresentanti dell’Accademia di Finlandia, della Commissione europea, della Quantum-Flagship, dell’Università di Aalto, del Centro di ricerca tecnica della Finlandia, nonché di esperti nel settore tecnologico e industriale.

Il secondo giorno si concentrerà invece sulla strategia scientifica globale della Quantum Flaghsip, in particolare sulla sua agenda di ricerca strategica, e sulle relative iniziative, invitando la comunità a partecipare attivamente e fornire un feedback aggiuntivo ai diversi aspetti dei futuri obiettivi dell’iniziativa. Nello specifico, si terranno sessioni di feedback su diversi argomenti come istruzione, ingegneria e infrastrutture.

L’evento ospiterà anche un panel di discussione sulla cooperazione internazionale con rappresentanti provenienti da Europa, Stati Uniti e Giappone, i quali presenteranno i progressi che sono stati realizzati e raggiunti in ciascuna di queste regioni nell’ambito delle tecnologie quantistiche.

Per maggiori informazioni si prega di consultare il sito dell’evento.

AI and Big Data for Innovation Summit

capture2

Si terrá al Parlamento Europeo il 1 ° vertice sull’innovazione di AI e Big Data organizzato dal forum di Knowledge4Innovation. L’AI and Big Data for Innovation Summit si svolgerà dal 2 al 5 dicembre a Bruxelles. Si tratta di un’eccezionale opportunità di incontro e discussione con i neo-deputati eletti e la nuova Commissione sull’opportunità per l’Europa di diventare un leader globale nell’IA e nelle innovazioni basate sui dati e su come la politica può supportare e, se necessario, regolare l’IA e lo sviluppo di big data.

Il programma tratterá argomenti riguardanti l’elaborazione e la regolamentazione delle politiche, l’uso dell’IA e l’analisi dei dati per sfruttare gli open data e una serie di esempi concreti di come l’innovazione di AI e Big Data trasformerà le industrie e la società. Un obiettivo chiave sarà l’uso dei dati per prendere decisioni migliori e prevedere risultati, come ad esempio l’impatto delle misure politiche e degli investimenti in ricerca e sviluppo.

L’ultimo decennio ha conosciuto un’ondata di scoperte nel campo dell’intelligenza artificiale. L’aumentata potenza del computer, la disponibilità di big data e i progressi della ricerca hanno portato a un numero sempre maggiore di applicazioni AI e big data utilizzate in tutti i settori della nostra vita. L’Europa è ben posizionata per raccogliere i benefici che tali applicazioni possono apportare, eliminando tutti gli elementi necessari per generare innovazione benefica. L’intelligenza artificiale e i big data comportano tuttavia anche una serie di rischi, dall’impedire i diritti fondamentali delle persone come la privacy, l’autonomia o la non discriminazione, a causare danni fisici o di altro tipo. L’Europa deve pertanto istituire le garanzie necessarie per garantire che i rischi della tecnologia siano adeguatamente affrontati e che i cittadini europei rimangano protetti. Come indicato dal gruppo di esperti ad alto livello della Commissione europea sull’IA, ciò non solo richiede una valutazione approfondita e un potenziale adattamento dei nostri attuali quadri normativi, ma può anche comportare la necessità di introdurre nuovi meccanismi di regolamentazione e governance. Spetterà alla nuova legislatura europea garantire che le sfide sollevate dall’IA siano adeguatamente affrontate e che l’Europa sarà in grado di prosperare nell’era dell’IA.

Per avere maggiori informazioni ed iscriversi gratuitamente all’evento, si prega di consultare il sito di Knowledge4Innovation.

Cities of the Future 2019

capture

L’evento Cities of the Future 2019 si terrá a Bruxelles il prossimo 8 novembre.

Il Consiglio di ricerca scientifica e tecnologica della Turchia (TUBITAK), con il sostegno del progetto finanziato dall’UE “Technical Assistance for Turkey in Horizon 2020 Phase II”, ha organizzato l’evento Cities of the Future 2019 (CoF 2019) che includerá anche un evento di brokerage.

L’evento avrá come scopo il favorimento del networking tra gli stakeholders e  presenterá i seguenti bandi di Horizon 2020:

  • Next Generation Batteries
  • Automated Road Transport
  • Mobility for Growth
  • Green Vehicles
  • Smart, Sustainable and Resilient Cities
  • Energy Efficient Buildings (EEB)
  • Smart Energy Systems and Consumers
  • Circular Economy
  • Raw Materials
  • Sustainable Process Industry (SPIRE)
  • Factories of the Future (FOF) and AI for Manufacturing
  • Robotics

Cities of the Future 2019 riunirà fino a 300 partecipanti provenienti da Europa e Turchia, provenienti da comunità di ricerca e industriali che lavorano in settori correlati al tema dell’evento. Questo darà l’opportunità unica di connettersi con ricercatori turchi ed europei per discutere delle idee progettuali da presentare per Horizon 2020. Inoltre sará possibile ottenere informazioni di prima mano sui prossimi bandi Horizon 2020. Questo evento sarà una piattaforma eccellente per espandere la propria rete e creare nuove partnership consorzi di successo.

Per maggiori e informazioni, si prega di visitare il sito dell’evento.

Cross-border Innovation Procurement in Health

eventi

Il 17 ottobre 2019 si terrá a Bruxelles il seminario “Cross-border Innovation Procurement in Health: EU funding opportunities & best practices“.

Organizzato dalla Commissione europea – DG Connect, il workshop si rivolge a potenziali fornitori, committenti, regioni o organizzazioni ombrello e legislatori per discutere come ideare, ottenere e diffondere soluzioni innovative per affrontare sfide nel campo dei servizi sanitari attraverso strumenti di appalto in materia di innovazione. Tali soluzioni possono essere finanziate tramite PCP (Pre-Commercial Procurement) e PPI (Public Procurement of Innovative solutions).

Ideare, ottenere e diffondere soluzioni innovative è un’importante componente di qualsiasi strategia di modernizzazione del settore pubblico, specialmente nei settori della salute e della cura. I fornitori di servizi sanitari devono però affrontare numerose sfide, quali i finanziamenti, un quadro legale frammentato, la mancanza di standard comuni o l’interoperabilità e le preferenze variabili dei pazienti/utenti in tutta Europa.

L’evento cercará di rispondere a queste domande e saranno inoltre presentate le opportunità di finanziamento PCP e PPI per il 2020. Si potrà anche discutere con gli stakeholder il miglior modo di creare ed implementare progetti di successo.

Maggiori informazioni nella pagina web dell’evento.

EIT Digital Conference 2019

Conference's banner

EIT Digital, la principale organizzazione europea per l’innovazione aperta, organizza la quarta edizione della sua conferenza annuale i prossimi 10 e 11 settembre 2019.

For a strong digital Europe sará il tema della conferenza di quest’anno, che porterá sul palco rappresentanti di società tecnologiche, funzionari governativi, esperti del settore e imprenditori.

La conferenza rappresenta anche un’eccellente opportunità per entrare in contatto con i partecipanti provenienti da una vasta gamma di organizzazioni che lavorano nell’ecosistema digitale, nonché responsabili politici e decisionali del Parlamento europeo, della Commissione e di autorità pubbliche.

La partecipazione é gratuita, previa l’iscrizione sul sito della conferenza EIT.

POR FESR Lazio 2014 -2020, Innovazione Sostantivo Femminile 2019

POR FESR Lazio 2014 -2020, Innovazione Sostantivo Femminile 2019

business-561387__340

Il bando mira a sostenere lo sviluppo di imprese femminili che presentino progetti caratterizzati da elementi di innovatività, promuovendo la creatività e la valorizzazione del capitale umano femminile attraverso il supporto a soluzioni ICT nei processi produttivi delle PMI.

La dotazione dell’Avviso ammonta complessivamente a Euro 1.000.000.

Una quota di risorse di Euro 200.000 pari al 20% della dotazione è riservata alle imprese localizzate nei territori individuati come Aree di Crisi Complessa della Regione Lazio.

Destinatari dell’Avviso sono le micro, piccole e medie imprese (MPMI), in forma singola, incluse le Libere Professioniste, che sono Imprese Femminili, anche non ancora costituite alla data di presentazione della Domanda, o Libere Professioniste con Partita IVA attiva ed hanno Sede Operativa nel territorio della Regione Lazio.

Si considerano Imprese Femminili:

  • la Libera Professionista donna;
  • l’impresa individuale il cui titolare è una donna;
  • la società di persone, la società cooperativa e lo studio associato in cui la maggioranza dei soci o associati è costituita da donne o la maggioranza delle quote di partecipazione è detenuta da donne;
  • la società di capitale in cui la maggioranza dei componenti dell’organo di amministrazione è costituita da donne o la maggioranza delle quote di capitale è detenuta da donne;
  • i consorzi composti dal 51% o più da imprese femminili come sopra definite.
  • Può essere presentata domanda come Impresa femminile da costituire da uno dei suoi futuri soci (Promotore)

Possono presentare domanda anche MPMI e Libere Professioniste che non hanno Sede Operativa nel Lazio al momento della domanda ma che si impegnano ad attivare tale sede entro la data dell’erogazione.

L’agevolazione è un contributo a fondo perduto nella misura dell’intensità richiesta dal destinatario nella misura che deve essere compresa tra il 50% e l’80% dell’importo complessivo del Progetto presentato e comunque non superiore a 40.000 euro. Il contributo viene concesso nel rispetto delle condizioni previste dal Regolamento De Minimis di cui al Reg. (UE) 1407/2013.

Sono considerati ammissibili i progetti che prevedono l’adozione di una o più nuove tecnologie o soluzioni digitali, o processi e sistemi di innovazione aziendali tra quelli di seguito elencati (le Tipologie di Intervento):

  • tecnologie digitali e/o soluzioni tecnologiche consolidate che permettono di elaborare, memorizzare/archiviare dati, anche in modalità multilingua, utilizzando risorse hardware/software distribuite o virtualizzate in rete in un’architettura di cloud computing, quali ad esempio: realtà aumentata, wearable wireless devices e body area network, text e data mining, micro-nano elettronica, IoT (Internet of Things), piattaforme di erogazione servizi, internet e web 2.0, social media, eCommerce, eSupply Chain, GIS (Geographic Information System), new media, editoria digitale, piattaforme per la condivisione e il riuso di contenuti, sistemi di tracciabilità per l’autenticazione di prodotti e l’ottimizzazione di processi logistici;
  • processi e sistemi di automazione industriale per il miglioramento della qualità del processo produttivo e dei prodotti (ad esempio macchine a controllo numerico), anche in termini di sicurezza e sostenibilità (riduzione impatto ambientale, riduzione utilizzo risorse, quali ad esempio energia e acqua);
  • processi e sistemi produttivi flessibili, quali sistemi robotizzati “intelligenti”, interfacce evolute uomo-macchina, sistemi di programmazione e pianificazione intelligente dei compiti, in particolare per il miglioramento dell’efficienza energetica dei processi;
  • processi e sistemi di fabbricazione digitale, inclusa l’adozione di tecnologie digitali avanzate a supporto dei processi produttivi (ad esempio stampa 3D, prototipazione rapida, ecc.).

Scadenza: 12/11/2019

Next Generation of Internet of Things

Immagine raffigurativa

Il 16 ottobre 2019 si terrá a Bruxelles un seminario organizzato dalla DG Connect della Commissione Europea in materia di Next Generation of Internet of Things.

Lo scopo dell’evento sará quello di discutere nuovi concetti e soluzioni IoT per sostenere la visione dell’iniziativa NGI, prevedere ed innescare eventi futuri per spostare le decisioni verso punti di interesse comuni al fine di servire meglio l’utente finale. I partecipanti dovrebbero pensare a possibili casi d’uso con esigenze avanzate in settori quali:

  • wearables
  • mezzi di trasporto
  • agricoltura
  • case
  • salute
  • energia
  • manifattura

Il seminario riflettererá sugli elementi chiave per l’elaborazione di una tabella di marcia per l’IoT di prossima generazione, che è supportato dall;azione di coordinamento e supporto (CSA) NGIoT.

La Commissione europea sosterrà una prima serie di progetti sotto l’egida della NGI attraverso il bando ICT-56-2020 Next Generation Internet of Things che è stato aperto il 9 luglio 2019 e chiuderà il 16 gennaio 2020.

Nel pomeriggio, una sessione speciale darà l’opportunità ai partecipanti di presentare le loro idee progettuali, seguita successivamente da una sessione di match-making per creare consorzi.

Oltre alla pagina web dell’evento, si consiglia anche di scrivere all’email CNECT-E4-EVENTS@ec.europa.eu

1 2 3 5