European Talent Fair

european_talent-fair_350x350

Il 16 luglio si terrà la prima edizione della Fiera europea dei talenti, presso lo EuroScience Open Forum (ESOF) di Leiden, nei Paesi Bassi, e online.

L’evento riunirà studenti, ricercatori di primo livello, accademici, start-up, imprese e investitori per promuovere le opportunità di lavoro per i giovani nel settore della ricerca in tutta l’UE, assicurando il matching tra occasioni di impiego e talenti e favorendo l’acquisizione di competenze chiave sul mercato da parte dei giovani accademici.

L’EuroScience Open Forum (ESOF) è il più grande evento di dibattito interdisciplinare e transettoriale sulla cultura e la ricerca scientifica e l’innovazione in Europa e la decima edizione dell’iniziativa si terrà dal 13 al 16 luglio a Leiden, Città europea della scienza, con l’UE protagonista con un padiglione dedicato accessibile in presenza e online.

A seguito dell’evento introduttivo online Matchmaking Fair Researchers2Businesses, tenutosi il 20 giugno, nella giornata del 16 luglio si terranno sessioni di formazione su temi importanti per giovani ricercatori, accademici e studenti interessati alle carriere di ricerca in tutta l’UE. Al contempo, l’iniziativa darà occasione ai recruiter di incrementare la propria visibilità, trovare partner scientifici, promuovere le proprie attività e reclutare i migliori talenti europei, tramite il loro profilo EURAXESS.

La partecipazione all’evento è gratuita previa registrazione e la scadenza per prenotare le sessioni di formazione è il 13 luglio.

Avviso pubblico per adesioni ad EUROFLORA 2022

Avviso pubblico per adesioni ad EUROFLORA 2022

 

La Regione Lazio e Arsial, nel quadro delle attività di promozione e di valorizzazione delle produzioni florovivaistiche laziali, organizzano la partecipazione alla dodicesima edizione di EUROFLORA 2022, in programma presso il Parco di Nervi a Genova, dal 23 aprile all’8 maggio 2022.

La manifestazione rappresenta una delle principali esposizioni internazionali del fiore e della pianta ornamentale ed è riconosciuta dagli organismi di settore come il palcoscenico più autorevole per florovivaisti, paesaggisti, Regioni e Comuni italiani, eccellenze imprenditoriali del settore e Paesi Esteri.

Per l’edizione 2022, alla Regione Lazio sarà destinata una superficie espositiva all’aperto pari a 360 mq. Nell’area espositiva regionale sarà realizzato un progetto allestitivo corale che vedrà protagoniste tutte le produzioni tipiche regionali.

Ai fini della partecipazione alla mostra Euroflora edizione 2022, la Regione Lazio intende avvalersi di un operatore florovivaistico con adeguata esperienza, al quale verranno affidate le attività di ideazione e realizzazione del progetto allestitivo, nonché la gestione dello spazio espositivo destinato alla collettiva del Lazio. Lo stesso, in qualità di espositore in rappresentanza del mondo regionale, avrà l’obbligo di coinvolgere tutte le realtà florovivaistiche che si candideranno a partecipare alla suddetta manifestazione.

Con tali presupposti è stato approvato l’avviso pubblico rivolto alle imprese operanti nel settore florovivaistico in possesso dei seguenti requisiti:

  1. essere regolarmente iscritte al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio;
  2. avere almeno una sede operativa nel Lazio;
  3. non trovarsi con il titolare o con i soci dell’azienda sottoposti a procedimenti o condanne per frodi e/o sofisticazioni;
  4. non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo e di non avere procedimenti in corso per la dichiarazione di una di tali situazioni;
  5. essere in regola con le norme vigenti in materia fiscale, assistenziale e previdenziale;
  6. non essere morose nei confronti di Regione Lazio e Arsial.

La partecipazione delle imprese florovivaistiche non prevede il versamento di alcuna quota di adesione. Si dovrà, però, garantire la fornitura in vendita delle proprie produzioni, funzionali al progetto allestitivo all’interno dello spazio dedicato alla Regione Lazio.

Scadenza: ore 23:59 del 29 gennaio 2022.

Contributi per la partecipazione delle imprese artigiane a Restructura 2021

Contributi per la partecipazione delle imprese artigiane a Restructura 2021

Fiera

La Regione concede un’agevolazione che prevede l’abbattimento del costo di partecipazione a Restructura (Torino -Oval Lingotto, 18-20 novembre 2021)
Il bando viene gestito mediante collaborazione con GL Events Italia Spa.
L’agevolazione regionale consiste in una riduzione del costo di partecipazione a Restructura 2021 come stabilito dalla DGR n. 38 -1813 del 31 luglio 2020, come segue:
  • per gli espositori nuovi (imprese artigiane piemontesi che partecipano per la prima volta alla manifestazione o che non hanno preso parte alle tre precedenti edizioni (2017, 2018 e 2019): euro 1.550,00 (oneri fiscali esclusi) per stand di 12 mq lineari o metratura superiore;
  • per gli espositori storici (imprese artigiane piemontesi con almeno una partecipazione alla manifestazione nelle ultime tre edizioni): euro 1.400,00 (oneri fiscali esclusi) per stand di 12 mq lineari o metratura superiore.
Domande da: 30/09/2021 – 09:00
Scadenza: 29/10/2021 – 23:59

AF l’Artigiano in Fiera 2021– Fieramilano

AF l’Artigiano in Fiera 2021– Fieramilano

Fiera

La Regione Piemonte, nell’ambito della promozione delle imprese artigiane piemontesi, sostiene le aziende artigiane iscritte ad una delle Camere di Commercio del Piemonte con un’agevolazione per la partecipazione ad “AF l’Artigiano in Fiera”, in programma a Fieramilano dal 4 dicembre al 12 dicembre 2021.

La domanda di agevolazione va trasmessa entro il 5 ottobre 2021.

PO FESR 2014/2020 – Azione 3.4.1 – Promozione export imprese – Manifestazioni fieristiche 2021 – Avviso manifestazione interesse

PO FESR 2014/2020 – Azione 3.4.1 – Promozione export imprese – Manifestazioni fieristiche 2021 – Avviso manifestazione interesse

Fiera

Il Dipartimento delle Attività Produttive, nell’ambito dell’Azione 3.4.1 Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale, pubblica l’Avviso a manifestazione d’interesse prot. n. 37980 del 23/07/2021 per la partecipazione di piccole e medie imprese siciliane dei settori agroalimentare, casa e design, agroalimentare (biologico), edilizia e design, lapideo, start up e innovazione, artigianato alle seguenti manifestazioni fieristiche internazionali e nazionali:

  • CIBUS, che si svolgerà a Parma dal 31 agosto al 3 settembre 2021 – Settore Agroalimentare
  • HO.MI CASA, che si svolgerà a Milano dal 5 all’8 settembre 2021 – Settore Casa e Design
  • SANA BOLOGNA, che si svolgerà a Bologna dal 9 al 12 settembre 2021 – Settore Agroalimentare (biologico)
  • BIG FIVE DUBAI, che si svolgerà a Dubai dal 12 al 15 settembre 2021 – Settore Edilizia e Design
  • MARMO MAC, che si svolgerà a Verona dal 29 settembre al 2 ottobre 2021 – Settore Lapideo
  • ANUGA, che si svolgerà a Colonia dal 9 al 13 ottobre 2021 – Settore Agroalimentare
  • SMAU, che si svolgerà a Milano dal 12 al 13 ottobre 2021 – Settore Start up e Innovazione
  • TUTTO FOOD, che si svolgerà a Milano dal 22 al 26 ottobre 2021 – Settore Agroalimentare
  • FOOD & LIFE, che si svolgerà a Monaco dall’1 al 5 dicembre 2021 – Settore Agroalimentare
  • ARTIGIANO IN FIERA, che si svolgerà a Milano dal 4 al 12 dicembre 2021 – Settore Artigianato

Sono ammessi a presentare domanda di partecipazione pmi, reti di imprese legalmente costituite, consorzi e società consortili anche in forma cooperativa, con sede legale o unità operativa locale destinataria dell’intervento nel territorio siciliano.

Le istanze vanno inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata dipartimento.attivita.produttive@certmail.regione.sicilia.it.

Le scadenze dei termini di presentazione delle domande per ciascuna manifestazione fieristica sono indicate all’interno dell’Avviso. La prima data di scadenza utile è quella del 5 agosto 2021, l’ultima è il 10 settembre 2021.

Rilancio dei quartieri fieristici lombardi

Rilancio dei quartieri fieristici lombardi

Fiera

 

Con il presente bando, Regione Lombardia sostiene i quartieri fieristici lombardi nel superare l’impatto delle chiusure imposte dall’emergenza Covid-19, ristorando le perdite subite nel periodo di forzata chiusura, e nel rilanciare il proprio modello di business, puntando sulla differenziazione e sull’ampliamento degli eventi ospitati e dei servizi offerti.

Possono presentare domanda per il presente bando i soggetti proprietari o gestori di quartieri fieristici riconosciuti di livello internazionale, nazionale e regionale, ai sensi dell’art. 127 della L.R. 6/2010, di cui al decreto 8936 del 30/06/2021, che abbiano subito in un periodo compreso tra il 1° marzo 2020 e il 31 agosto 2021, definito “Periodo Ammissibile”, un calo di fatturato di almeno il 30% rispetto all’analogo periodo del 2019.

L’agevolazione, a fondo perduto, è calcolata come percentuale delle perdite subite nel periodo considerato, da marzo 2020 ad agosto 2021 o una porzione di esso, come risultano dal conto profitti e perdite del soggetto richiedente.

Il massimo concedibile è il 90% delle perdite subite, per le micro e piccole imprese, o il 70%, per le medie e grandi imprese, fino a un massimo di € 3.000.0000.

Il 50% dell’agevolazione massima concedibile è concesso ed erogato contestualmente. La parte rimanente è vincolata alla presentazione di una idea progettuale di rilancio del quartiere, da sviluppare successivamente in un progetto di dettaglio, in seguito all’emanazione di specifiche Linee Guida per la presentazione dei progetti di dettaglio.

Le domande potranno essere presentate a partire dall’8 luglio 2021, ore 10 e fino al 5 agosto 2021, ore 16, esclusivamente tramite la piattaforma informativa “Bandi Online” di Regione Lombardia.

Progetti di internazionalizzazione digitale del sistema fieristico regionale e per progetti speciali in occasione di Expo 2020 Dubai

Progetti di internazionalizzazione digitale del sistema fieristico regionale e per progetti speciali in occasione di Expo 2020 Dubai

Fiera

Con delibera di Giunta regionale n. 839 del 9 giugno 2021 la Regione Emilia-Romagna intende sostenere i progetti di digitalizzazione fieristica, ovvero progetti destinati al rafforzamento digitale dei quartieri fieristici, al rafforzamento digitale delle manifestazioni fieristiche con qualifica internazionale e l’organizzazione di eventi virtuali collegati a manifestazione fieristiche certificate e con qualifica internazionale, con priorità accordata alle soluzioni tecnologiche utili a incrementare la partecipazione di espositori e visitatori internazionali.  Allo stesso tempo, per il rilancio internazionale delle relazioni commerciali culturali e industriali e la ripresa delle collaborazioni istituzionali a tutti i livelli, la Regione ritiene fondamentale e strategico sostenere progetti speciali di filiera, da realizzarsi in forma ”ibrida” negli EAU e indirizzati principalmente all’area mediorientale, nord africana e sud asiatica (MENASA) in occasione dell’Esposizione universale di Dubai.

Possono presentare domanda di contributo esclusivamente i seguenti soggetti promotori:

  • Le società fieristiche dell’Emilia-Romagna relativamente alle manifestazioni con sola qualifica internazionale
  • Gli organizzatori di manifestazioni fieristiche, anche non emiliano-romagnoli, ma limitatamente a manifestazioni fieristiche con sola qualifica internazionale che si svolgono in Emilia-Romagna

La Regione contribuirà alla realizzazione del progetto approvato con un contributo del 50% del valore delle spese ammissibili, e comunque non superiore ad € 100.000

Per i progetti di internazionalizzazione del sistema fieristico e produttivo regionale, da realizzare nel corso dello svolgimento di Expo 2020 Dubai la Regione contribuirà alla realizzazione del progetto approvato con un contributo del 100% del valore delle spese ammissibili, e comunque non superiore ad € 100.000

Il bando apre dal 17 giugno 2021, fino alle ore 19 del 20 luglio 2021, salvo l’esaurimento dei fondi prima della scadenza. Le domande di partecipazione dovranno essere inviate utilizzando esclusivamente la posta elettronica certificata (PEC).

Bando di sostegno alla ripresa del sistema fieristico lombardo 2021

Bando di sostegno alla ripresa del sistema fieristico lombardo 2021

Fiera

Il bando promuove la ripartenza del sistema fieristico lombardo dopo la crisi indotta dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, sostenendo l’organizzazione e lo svolgimento delle manifestazioni di livello internazionale e nazionale previste dal calendario fieristico regionale 2021.

Possono parteciparvi soggetti organizzatori di manifestazioni fieristiche che, alla data del 31/12/2020, abbiano almeno un evento incluso nel Calendario fieristico regionale della Lombardia con qualifica riconosciuta di livello internazionale o nazionale, in possesso dei seguenti requisiti:

  • Essere iscritti al Registro delle Imprese e risultare attivi o essere iscritti al Repertorio Economico Amministrativo della Camera di Commercio territorialmente competente;
  • Non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa statale vigente;
  • Non avere alcuno dei soggetti di cui all’art. 85 del D.Lgs. 6 settembre 2011 n. 159 (c.d. Codice delle leggi anti mafia) per il quale sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione di cui all’art. 67 del citato D.Lgs.;
  • Non essersi trovati in difficoltà ai sensi dell’articolo 2, punto 18 del Regolamento UE 651/2014 alla data del 31 dicembre 2019 oppure, in caso di imprese di micro e piccole dimensioni, secondo la definizione di cui all’Allegato 1 del medesimo Regolamento, che erano già in difficoltà ai sensi dell’articolo 2, punto 18 del medesimo regolamento alla data del 31 dicembre 2019, non trovarsi in procedura concorsuale per insolvenza alla data della concessione dell’agevolazione.

Contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese ammissibili, fino a un importo massimo pari a:

  • € 40.000 per progetti riguardanti fiere di livello internazionale;
  • € 25.000 per progetti riguardanti fiere di livello nazionale.

Qualora alla manifestazione oggetto della domanda, inizialmente calendarizzata per il 2020 ma rinviata al 2021 in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, sia stato già concessa e mantenuta una agevolazione a valere sul “Bando per l’innovazione e la promozione del sistema fieristico lombardo 2020”, l’agevolazione concedibile sul presente bando è pari a:

  • € 25.000 per progetti riguardanti fiere di livello internazionale;
  • € 15.000 per progetti riguardanti fiere di livello nazionale.

Tale ulteriore agevolazione non potrà essere concessa per le stesse spese ammissibili.

Il bando scade il 2 Marzo 2021.

Progetti di promozione dell’export e per la partecipazione a eventi fieristici – Anno 2021

Progetti di promozione dell’export e per la partecipazione a eventi fieristici – Anno 2021

Fiera

Il bando, approvato dalla Giunta regionale con la delibera n. 1270 del 28 settembre 2020, intende favorire la promozione internazionale delle PMI e la diversificazione dei mercati. Il bando supporta progetti in grado di favorire l’accesso a nuovi mercati di sbocco e a nuovi canali di vendita soprattutto digitali, rafforzando la funzione del commercio estero all’interno dell’azienda. I progetti consentiranno di avere inoltre ricadute economiche e occupazionali in Emilia-Romagna.

Il bando supporta progetti di partecipazione a fiere all’estero o in Italia (in quest’ultimo caso solo a fiere con qualifica “internazionale”) di natura fisica o virtuale e partecipazione a eventi promozionali o b2b fisici o virtuali realizzati da organizzatori internazionali, purché di livello internazionale.

Nel caso di fiere in presenza saranno ammessi i seguenti costi: affitto spazi, allestimento (incluse le spese di progettazione degli stand), gestione spazi, trasporto merci in esposizione e assicurazione delle stesse, ingaggio di hostess/interpreti

Nel caso di fiere virtuali saranno ammessi i seguenti costi: iscrizione alla fiera e ai relativi servizi, consulenze in campo digital, hosting, sviluppo piattaforme per la virtualizzazione, produzione di contenuti digitali, accordi onerosi con media partners, spese di spedizione dei campionari.

Destinatari

Possono fare domanda imprese di micro, piccola e media dimensione con sede legale o unità operativa in Regione Emilia-Romagna.

Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto nella misura massima del 100% delle spese ammissibili. Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di € 10.000.

Le risorse stanziate ammontano complessivamente a € 3.335.000. Il 60% delle risorse disponibili sarà riservato alla prima call e il restante 40% alla seconda call. Nel caso in cui le risorse riservate per la prima call non risultassero esaurite una volta concessi i contributi spettanti a tutti i progetti considerati ammissibili, l’importo rimanente potrà essere impiegato come risorsa aggiuntiva per finanziare la seconda call.

Le spese documentate devono essere sostenute nel periodo dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2021 e devono rispettare il regime d’aiuto “de minimis”.

La domanda di contributo dovrà essere compilata ed inviata esclusivamente per via telematica, tramite la specifica applicazione web Sfinge 2020 nei periodi:

  • 1a Finestra: a partire dalle ore 12.00 del 04/11/2020 e fino alle ore 16.00 del 04/12/2020;
  • 2a Finestra: a partire dalle ore 12.00 del 01/06/2021 e fino alle ore 16.00 del 30/06/2021;

Ogni impresa può presentare una sola domanda per ciascuna finestra.

BANDO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI MPMI PER IL SOSTEGNO ALLA PARTECIPAZIONE A FIERE E MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE NELLE PROVINCE DI CHIETI E DI PESCARA

BANDO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI MPMI PER IL SOSTEGNO ALLA PARTECIPAZIONE A FIERE E MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE NELLE PROVINCE DI CHIETI E DI PESCARA

Fiera

La Camera di Commercio Chieti Pescara ha pubblicato un bando per contributi a fondo perduto alle imprese che intendano partecipare a fiere e manifestazioni di valorizzazione dell’economia regionale.

In particolare, saranno ammesse a contributo le quote di partecipazione alle iniziative che si terranno, entro il 31 dicembre 2020, nei poli espositivi camerali delle due province, Porto Turistico Marina di Pescara e Foro Boario, e gli spazi di Lanciano Fiera.

Il contributo consiste in un apporto a fondo perduto erogato in un’unica soluzione: l’entità massima del contributo non potrà superare il cinquanta per cento delle spese ammissibili e, comunque, dovrà essere massimo di cinquecento euro per le imprese con sede legale e/o unità locale nelle province di Chieti e Pescara e di trecento euro per le imprese con sede legale e/o unità locale in altre province.

Tra le spese ammesse ci sono: il noleggio di spazi espositivi e di allestimento, incluse le spese accessorie come allacciamenti e consumi elettrici ed idrici e pulizia dello stand; assicurazioni collegate all’esposizione in fiera; iscrizione al catalogo ufficiale; trasporto del materiale da allestimento ed espositivo.

Le domande di concessione del contributo, erogato secondo l’ordine cronologico di arrivo e previa rendicontazione, dovranno essere presentate esclusivamente con invio telematico attraverso il Servizio Sportello Telematico Agef (http://praticacerc.infocamere.it), dalle ore 9,00 del 1° agosto 2020 e fino alla chiusura del bando fissata alle ore 21:00 del 30 novembre 2020.

1 2