Bando Piemonte Film Tv Fund – anno 2019 seconda sessione

Bando Piemonte Film Tv Fund 2019

movie-918655_1280

Il bando viene attivato in attuazione dell’Asse III “Competitività dei sistemi produttivi” del POR Piemonte FESR 2014-2020, priorità di investimento III.3c, obiettivo specifico III.3c.1 “Rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo”, Azione III.3c.1.2. “Attrazione di investimenti mediante sostegno finanziario, in grado di assicurare una ricaduta sulle PMI a livello territoriale”, per supportare le imprese operanti nel settore della produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva, con l’obiettivo di favorire l’attrazione e l’incremento di investimenti idonei a sviluppare l’indotto e l’occupazione attraverso:

  1. a) il reinsediamento sul territorio regionale di imprese che hanno delocalizzato;
  1. b) l’insediamento di nuove imprese sul territorio regionale;
  1. c) il consolidamento degli investimenti – relativi a nuove produzioni – delle imprese presenti sul territorio in termini di competitività e crescita per favorire il pieno e qualificato utilizzo delle infrastrutture regionali disponibili.

Tale obiettivo viene perseguito attraverso la concessione di contributi a fondo perduto.

Soggetti beneficiari:

PMI costituite da non meno di 2 anni e che abbiamo almeno due bilanci depositati e che posseggano i requisiti indicati dal bando al punto 2 .1.

Scadenza: 25/07/2019

Europa Creativa – Bando “Creare ponti tra la cultura e i contenuti audiovisivi attraverso le tecnologie digitali”

Europa Creativa – Bando “Creare ponti tra la cultura e i contenuti audiovisivi attraverso le tecnologie digitali”

turntable-1337986__340

Il presente bando offre sostegno a:

  1. a) progetti che promuovono nuove forme di creazione all’incrocio tra diversi settori culturali e creativi, compreso il settore audiovisivo, attraverso l’uso di tecnologie innovative, compresa la realtà virtuale, oppure
  2. b) progetti che promuovono approcci e strumenti trans-settoriali innovativi per facilitare l’accesso, la distribuzione, la promozione e la monetizzazione della cultura e della creatività, compreso il patrimonio culturale.

Verranno sostenuti progetti transnazionali che comprendono un aspetto audiovisivo e di nuova tecnologia digitale da realizzare in almeno uno dei seguenti settori: musei, spettacoli dal vivo e/o patrimonio culturale.

I risultati delle azioni intraprese devono essere condivisi con le parti interessate e i responsabili politici attraverso l’organizzazione di un workshop pubblico e la valutazione dell’impatto dell’azione.

La Commissione Ue prevede di finanziare 6-10 progetti.

Beneficiari: Organizzazioni no-profit pubbliche e private, autorità pubbliche a livello locale, regionale, nazionale, organizzazioni internazionali, università, istituti di istruzione, centri di ricerca, enti a scopo di lucro, liberi professionisti o soggetti equivalenti.

Proponente e partner di progetto devono essere stabiliti in uno dei seguenti Paesi ammissibili ad Europa Creativa: (per i Paesi non-UE si tiene conto di quanto indicato nel documento del 5/04/2019): i 28 Stati UE, i Paesi EFTA/SEE (solo Islanda e Norvegia), i Paesi candidati e potenziali candidati (Albania, Bosnia-Erzegovina, Macedonia del Nord, Montenegro, Serbia), i Paesi PEV (solo Moldavia, Ucraina, Tunisia).

Per ciascun progetto deve essere richiesto un contributo di almeno 150mila euro, corrispondente al massimo al 60% dei suoi costi totali ammissibili. Progetti che richiedono un contributo inferiore a 150mila euro non sono considerati ammissibili.

I progetti devono essere realizzati da un consorzio costituito da almeno 3 organismi – il proponente di progetto + 2 partner – provenienti da 3 diversi Paesi ammissibili.

I progetti devono avere durata di 18 mesi con inizio a partire dal 1°gennaio 2020 e conclusione entro il 30 giugno 2021.

La presentazione dei progetti avviene per via telematica. E’ necessario registrarsi al Participant’s Register accessibile dal Funding & Tender Portal al fine di ottenere un Participant Identification Code (PIC). La registrazione è richiesta per tutti i soggetti coinvolti nel progetto (proponente e partner). Il PIC sarà richiesto per l`eForm (formulario elettronico) e per presentare la candidatura online.

Scadenza: 20/06/2019 ore 12

Sostegno alle co-produzioni audiovisive ACP

Sostegno alle co-produzioni audiovisive ACP

turntable-1337986__340

Bando nel quadro del programma culturale ACP-UE “verso una industria culturale sostenibile” per il sostegno alle coproduzioni audiovisive ACP-UE, teso a promuovere lo sviluppo economico e sociale dei paesi ACP attraverso il progressivo affermarsi del settore audiovisivo, che è un motore di democratizzazione e di sviluppo umano.

Obiettivo:

  1. Migliorare le condizioni per la creazione e la produzione di opere audiovisive nei paesi ACP, aumentando i finanziamenti per la coproduzione e aprendoli alla coproduzione da tali paesi;
  2. Migliorare la preparazione degli stakeholder ACP del settore audiovisivo, in particolare attraverso lo sviluppo delle capacità e il monitoraggio dei progetti finanziati;
  3. Consentire a tali opere un maggiore accesso ai mercati nazionali, regionali e internazionali e una maggiore diffusione negli stessi attraverso la coproduzione con l’Europa;
  4. Aumentare l’accesso ai meccanismi di finanziamento per le produzioni dei paesi ACP.

Il sostegno del programma è destinato a sostenere il settore audiovisivo dei Paesi ACP fornendo finanziamenti per le coproduzioni audiovisive: le attività coprono la coproduzione di opere audiovisive e il sostegno a professionisti, autori e produttori nei paesi ACP.

Nella categoria di opere audiovisive sono compresi: cinema, trasmissioni televisive, videogiochi, cross-media e nuovi media.

Almeno l’80% del contributo deve essere destinato dal beneficiario al supporto finanziario alle coproduzioni nei settori dell’audiovisivo e del cinema nei paesi ACP e UE, mentre il rimanente 20% potrà essere assegnato ad attività di collegamento in rete.

Beneficiari sono enti/organismi la cui principale attività è il sostegno alle coproduzioni nei settori dell’audiovisivo e del cinema. Devono essere dotati di personalità giuridica e rientrare in una delle seguenti tipologie: fondazioni, operatori del settore pubblico, autorità nazionali o regionali e organizzazioni (intergovernative) internazionali. Devono avere esperienza nella gestione di fondi di supporto ai settori cinematografico e audiovisivo, comprovata sulla base di specifici requisiti: una capacità di supporto annuale di almeno 300.000 EUR (copia degli atti finanziari) e aver concesso sussidi in coproduzione in almeno 2 paesi ACP negli ultimi 3 anni e aver sostenuto coproduzioni ACP negli ultimi 3 anni.

In generale il contributo comunitario può coprire fino all’80% delle spese ammissibili per un massimo di 3.000.000 euro; non saranno presi in considerazione progetti che richiedano un contributo inferiore al 50% dei costi o a 1.000.000 euro.

Le proposte progettuali devono essere scritte in inglese o francese e avere una durata prevista massima di 48 mesi. Scadenza: 03/06/2019.

AVVISO PUBBLICO APULIA FILM FUND 2018/2020

AVVISO PUBBLICO APULIA FILM FUND 2018/2020

italy-1215353_640

L’obiettivo generale del presente Avviso è di accrescere l’attrattività del territorio pugliese quale set di produzioni audiovisive, innalzare il livello professionale di tecnici e maestranze e valorizzare la bellezza e la varietà della Puglia dal punto di vista del patrimonio storico, artistico e paesaggistico. In tale prospettiva, la Regione Puglia intende sostenere le imprese di produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva italiane, europee ed extraeuropee che producono in Puglia, al fine di valorizzare le location pugliesi, quali attrattori naturali e culturali. Tutto ciò anche in ragione di garantire impatti diretti e indiretti e l’integrazione tra imprese delle filiere correlate.

I destinatari delle agevolazioni previste dal presente Avviso sono le micro, piccole e medie imprese che realizzano investimenti per la produzione di opere audiovisive.

Le tipologie di progetti agevolabili sono le opere audiovisive afferenti alle seguenti categorie:  FICTION (lungometraggi e fiction), DOC (documentari), SHORT (cortometraggi), ANIMAZIONE, FORMAT (reality e talent show). Tali progetti di opere audiovisive, alla data di candidatura, devono avere una copertura finanziaria minima, dettagliata come segue: 60% del costo della copia campione nel caso di progetti afferenti alla categoria lungometraggi e fiction; 40% del costo della copia campione nel caso di progetti afferenti alla categoria documentari; 20% del costo della copia campione nel caso di progetti afferenti alla categoria cortometraggi; 60% del costo della copia campione nel caso di progetti afferenti alla categoria animazione; 60% del costo della copia campione nel caso di progetti afferenti alla categoria reality e talent show.

Le risorse finanziarie complessive previste per il presente Avviso ammontano a 10.000.000,00 Euro. L’importo dell’aiuto per ogni impresa beneficiaria non può in ogni caso superare gli importi massimi di seguito specificati: 1.000.000,00 Euro nel caso di progetto afferente alla categoria FICTION; 100.000,00 Euro nel caso di progetto afferente alla categoria DOC; 40.000,00 Euro nel caso di progetto afferente alla categoria SHORT; 250.000,00 Euro nel caso di progetto afferente alla categoria ANIMAZIONE; 100.000,00 Euro nel caso di progetto afferente alla categoria FORMAT. L’intensità totale di aiuto non deve superare il 47% dei costi ammissibili del bilancio totale di produzione.

Per il 2019, le domande di agevolazione verranno valutate dalla Commissione Tecnica di Valutazione con cadenza bimestrale secondo il seguente cronoprogramma: III sessione 2019, domande pervenute dal 16/04/2019 al 15/06/2019; IV sessione 2019, domande pervenute dal 16/06/2019 al 15/08/2019; V sessione 2019, domande pervenute dal 16/08/2019 al 15/10/2019; VI sessione 2019, domande pervenute dal 16/10/2019 al 15/12/2019.

Promozione di opere audiovisive europee online 2019 – EACEA 30/2018

Promozione di opere audiovisive europee online 2019 – EACEA 30/2018

movie-918655_1280

La presente call mira a migliorare la visibilità, la rilevabilità e il pubblico globale delle opere audiovisive europee, promuovere strategie innovative e strumenti online per la diffusione, la distribuzione e la promozione delle opere audiovisive europee.

Lo schema di promozione di opere europee online fornisce supporto a:

Azione 1: azioni quali promozione digitale, marketing, branding, etichettatura e sviluppo di nuove offerte da parte di servizi VOD esistenti che offrono la maggior parte dei film europei.

Azione 2: Le attività ammissibili sono quelle che consistono nell’assemblare e consegnare pacchetti digitali di opere audiovisive europee previste per le pubblicazioni online nei paesi in cui tali opere non sono disponibili su alcun servizio VOD legale.

Azione 3: Strategie innovative per la distribuzione e la promozione di opere audiovisive europee, comprese iniziative di sviluppo del pubblico incentrate su strategie innovative e partecipative che raggiungono un pubblico più ampio con film europei.

Possono partecipare le entità (società private, organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, enti di beneficenza, fondazioni, municipalità / municipalità, ecc.) stabilite in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA e possedute direttamente o tramite partecipazione maggioritaria, da cittadini di tali paesi.

Scadenza: 5/04/2019 ore 12.00