PSR FEASR, Pagamento per il benessere degli animali – settore ovi-caprino

PSR FEASR, Pagamento per il benessere degli animali – settore ovi-caprino

 

Incrementare il benessere psicofisico degli animali attraverso specifici interventi zootecnici: è questa la finalità dell’avviso pubblico PSR 2014-2020, a valere sulla misura 14 “Benessere degli animali”, attraverso il quale la Regione Lazio premia gli allevatori che si impegnano a superare le norme minime prescritte dalla normativa vigente e che sostengono costi aggiuntivi e mancati redditi.

L’Avviso, quali destinatari degli interventi promossi dalla Sottomisura 14.1 “Pagamento per il benessere degli animali” e 14.1A “Pagamento per il Benessere degli animali” settore ovi-caprino è rivolto agli agricoltori.

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati.

La tipologia d’intervento prevista è:

  • 14.1.1 “pagamenti per il benessere degli animali”
  • 14.1.1A “pagamenti per il benessere degli animali” – settore Ovi-caprino

Gli impegni richiesti, in materia di benessere degli animali, introducono criteri superiori nei diversi settori/aspetti previsti dalla normativa di riferimento suddivisi nelle quattro macroaree di intervento:

  1. Somministrazione acqua e mangimi e cura degli animali
  2. Condizioni di stabulazione, maggiore spazio disponibile, pavimentazioni, materiali di arricchimento, luce naturale
  3. Accesso all’esterno
  4. Pratiche che evitano la mutilazione e/o la castrazione degli animali oppure l’utilizzo di anestetici, di analgesici e di antiinfiammatori nei casi in di mutilazione o castrazione degli animali

Le categorie di animali eleggibili a premio sono bovini da latte e bufalini, bovini da carne, ovini e caprini.

Impegni della durata pari a:

  • 3 anni dalla domanda di sostegno (1° anno) raccolta con riferimento all’Avviso pubblico domande di sostegno (1° anno) – determinazione n. G02360 del 05/03/2021)
  • 5 anni dalla domanda sostegno (1° anno) raccolta con riferimento all’Avviso pubblico domande di sostegno (1° anno) – determinazione n. G03836 del 01/04/2019.

Vengono concessi premi per UBA (unità bestiame adulta). Gli importi sono dettagliati nell’avviso pubblico.

Scadenza: 16 maggio 2022.

Contributi per la realizzazione di attività volte al benessere degli studenti degli istituti secondari di secondo grado

Contributi per la realizzazione di attività volte al benessere degli studenti degli istituti secondari di secondo grado

 

Le proposte progettuali presentate alla Regione Piemonte dovranno afferire percorsi didattici-educativi rivolto agli studenti delle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado con il fine di promuovere il benessere scolastico con particolare riguardo all’approfondimento dell’aspetto socio-relazionale. I progetti dovranno raggiungere obiettivi educativi e didattici riguardanti lo sviluppo della personalità e soffermarsi in modo specifico allo “star bene” a scuola attraverso la promozione delle relazioni tra pari.

Potranno essere presentate proposte progettuali che comprendano, ad esempio, progetti a breve, medio e lungo termine, differenziati in singoli appuntamenti e attività, o progettualità più ampie, al chiuso e all’aperto, ricerche, esperimenti sociali, escursioni, laboratori, corsi di approfondimento e formazione, attività sportive, artistiche, ricreative, dove gli studenti siano partecipi nell’organizzazione e possano portare idee e far emergere i propri bisogni, così da sentirsi valorizzati per le loro competenze, le idee, e l’impegno, e sentirsi protagonisti di una scuola che appartiene loro.

Possono partecipare le autonomie scolastiche secondarie di secondo grado. Uno stesso progetto può essere realizzato tramite accordo di rete tra due o più istituzioni scolastiche (sempre secondarie di secondo grado), Associazioni scolastiche, culturali e di volontariato presenti sul territorio regionale o Enti locali del territorio.

Le risorse finanziarie complessivamente stanziate sono pari a Euro 500.000.

Ogni scuola potrà presentare un solo progetto che, se ammesso a contributo, potrà ottenere un contributo massimo di Euro 5.000.

Scadenza: 22 novembre 2021

Bando EAC/S18/2020 – Azione preparatoria ” Sviluppo di politiche dal basso per la cultura e il benessere nell’UE”

Bando EAC/S18/2020 - Azione preparatoria " Sviluppo di politiche dal basso per la cultura e il benessere nell’UE"

media-2082641_640

La call mette a disposizione 500.000 euro per finanziare un solo progetto mirato a facilitare lo scambio di conoscenze, esperienze e realizzazioni di successo nell’UE sul ruolo della cultura per il benessere e la salute.

Più in particolare, il progetto dovrà realizzare:

– Task 1: una ricerca documentale che esaminerà le conoscenze acquisite dalla ricerca europea e internazionale sulla relazione tra partecipazione dei cittadini alla cultura, benessere e salute, incluso gli aspetti digitali e l’impatto del Covid-19.

– Task 2: una mappatura dei più rilevanti programmi, iniziative, progetti europei, nazionali, regionali e locali sulla cultura, il benessere e la salute nell’UE.

– Task 3: almeno cinque progetti pilota innovativi su piccola scala, in almeno quattro Paesi UE, su metodi, azioni e misure per rafforzare la cooperazione intersettoriale per migliorare il benessere delle persone e delle comunità attraverso la cultura, con focus sulla salute mentale, ove rilevante. Dovranno poi essere formulate linee guida politiche per policy-maker, istituzioni e attori culturali sull’uso efficace della cultura per il benessere.

– Task 4: diffusione dei risultati, compresa una conferenza finale mirata a garantire la condivisione dei risultati dell’azione e ad accrescere la consapevolezza e la capacità degli attori chiave, in particolare dei decisori locali, di beneficiare della cultura come mezzo del favorire il benessere e la salute.

Il bando è rivolto a organizzazioni pubbliche e private con personalità giuridica aventi provata esperienza nel lavoro sui temi della partecipazione culturale e/o della cultura e del benessere e/o della cooperazione tra cultura e altri settori (dovrebbero essere coperti almeno 2 temi). Questi soggetti devono essere stabiliti in uno degli Stati membri UE.

Le proposte possono essere presentate singolarmente o da un consorzio costituito da almeno due organizzazioni.

Il progetto dovrà avere una durata di 18 mesi, indicativamente con inizio nel secondo semestre del 2021.

Il contributo UE può coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili del progetto selezionato.

La scadenza per la presentazione delle proposte è il 14 maggio 2021, ore 17.00 (ora di Bruxelles).

InfoDay Nazionale bandi Societal Challenge 1

salute
Per la giornata del 10 Luglio 2019, APRE ha organizzato a Roma una giornata di presentazione dei bandi europei relativi a Societal Challenge 1 di Horizon 2020.

Durante la giornata verrà presentato il programma 2018-2020 di SC1 e le principali aree di ricerca che verranno finanziate per il 2020. Verrá fornito inoltre una panoramica sulle diverse possibilità offerte dalla Commissione Europea per il settore salute, nell’ambito di altre Societal Challenges, i pilastri di H2020 o altre iniziative, quali i bandi IMI2 (Innovative Medicine Initiative), ICPerMed e EJP Rare Diseases.

L’evento prevede la partecipazione dei Funzionari della Commissione Europea (DG RTD e DG CONNECT) ai quali potranno essere poste domande e chiarificazioni sui bandi in questione.

È possibile consultare l’ultima bozza del Work Programme SC1 2020, la quale contiene i principali topics relativi ai 3 bandi:

Call 1. Better health and care, economic growth and sustainable health systems 

1.1 Personalised medicine

1.2 Innovative health and care industry

1.3 Infectious diseases and improving global health

1.4 Innovative health and care systems – Integration of care

1.5 Decoding the role of the environment, including climate change, for health and wellbeing

1.6 Supporting the digital transformation in health and care

Call 2. Digital Transformation in Health and Care

Call 3. Trusted digital solutions and cybersecurity in health and care 

3.1 Focus Area on Digitising and transforming European industry and services

3.2 Focus Area on Boosting the effectiveness of the Security Union

Per le iscrizioni e maggiori informazioni, si prega di consultare il sito APRE.