WORTH Partnership Project: 3° bando

WORTH Partnership Project: 3° bando

creativity-70192__340

C’è tempo fino al 31 ottobre 2019 per presentare candidature sul terzo bando lanciato nell’ambito del “WORTH Partnership Project”, un progetto finanziato dal programma COSME mirato a costruire partnership in tutta Europa tra fashion designer talentuosi, creativi, artigiani, innovatori, PMI e imprese tecnologiche. L’obiettivo è sviluppare nuovi prodotti e idee attraverso la promozione di nuovi modi di creare e collaborare adottando tecniche, processi e modelli di business innovativi.

Il bando è rivolto a creativi, designer, artigiani, startup, imprese tecnologiche e PMI del mondo della moda e dei beni di consumo con i settori: moda/tessile, calzature, arredamento/decorazioni per la casa, pelletteria/pellicce, gioielli, accessori.

Le partnership devono coinvolgere almeno due e massimo tre partner con profili diversi dei settori indicati, stabiliti in almeno 2 diversi Paesi ammissibili al programma COSME.

Le partnership selezionate riceveranno:

– Finanziamento fino a € 10.000 per progetto

– Coaching individuale

– supporto per il posizionamento del prodotto sul mercato

– orientamento sulla protezione della proprietà intellettuale

– Partecipazione in due eventi internazionali di punta

– Opportunità di networking e collaborazione intersettoriale

WORTH mira a creare e supportare 150 partnership nell’arco di 4 anni (2017-2020). Il secondo bando, che si è chiuso il 24 ottobre 2018, ha condotto alla selezione di 65 partenariati a fronte di oltre 180 candidature presentate.

WORTH Partnership Project: 2° bando

WORTH Partnership Project: 2° bando

design

C’è tempo fino al 24 ottobre 2018 per presentare candidature sul secondo bando lanciato nell’ambito del “WORTH Partnership Project”, un progetto finanziato dal programma COSME mirato a costruire partnership in tutta Europa tra fashion designer talentuosi, creativi, artigiani, innovatori, PMI e imprese tecnologiche. L’obiettivo è sviluppare nuovi prodotti e idee attraverso la promozione di nuovi modi di creare, collaborare, adottare tecniche, processi e modelli di business innovativi e dirompenti.

Il bando è rivolto a creativi, designer, artigiani, startup, imprese tecnologiche e PMI del mondo della moda e dei beni di consumo con i settori: fashion/tessile, calzature, arredamento/decorazioni per la casa, cuoio/pellicce, gioielli, accessori.

Le partnership devono coinvolgere almeno due e massimo tre partner dei settori indicati stabiliti in almeno 2 diversi Paesi ammissibili.

Le partnership selezionate riceveranno:

– Finanziamento fino a € 10.000 per progetto

– Coaching individuale sulla gestione del marchio, sviluppo del prodotto, posizionamento del prodotto sul mercato, diritti di proprietà intellettuale

– Partecipazione in due eventi internazionali di punta

– Opportunità di networking e collaborazione intersettoriale

WORTH mira a creare e supportare 150 partnership nell’arco di 4 anni. Il primo bando, che si è chiuso a dicembre 2017, ha condotto alla selezione di 25 partenariati a fronte di oltre 100 candidature presentate.

Bando per la ricerca di idee progettuali proposte da team composti da giovani designer e imprese

Design Competition in Expo Dubai 2020 – Bando per la ricerca di idee progettuali proposte da team composti da giovani designer e imprese

Fiera

Il bando fa parte delle azioni previste dall’iniziativa Design Competition in Expo Dubai 2020 promossa da Regione Lombardia e Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi in collaborazione con il Politecnico di Milano, e si rivolge a giovani designer che intendono realizzare, con l’endorsement di imprese lombarde, prototipi di idee progettuali che saranno presentati in occasione dell’evento Expo Dubai 2020.

Obiettivo del bando è l’individuazione di idee progettuali presentate da giovani designer insieme alle imprese interessate a realizzarne il prototipo, sul tema “Connecting spaces”, declinate in:

  • Innovative crafting: inteso come oggetti di design per connettere gli spazi che richiamano la tradizione italiana dell’artigianato interpretato in maniera innovativa;
  • Digital Connecting spaces: inteso come spazi connessi attraverso il digitale, IoT, nuove tecnologie di domotica applicate al design e information design;
  • Design for human connection: inteso come strutture temporanee per connettere le persone (esempio: per il ristoro, per la preghiera, per i bambini, per stare in un microclima controllato).

Per tutte le idee progettuali si richiede di collegarsi alle tematiche di Expo Dubai 2020 Sustainability, Mobility e Opportunity e di porre l’accento sull’innovazione di prodotto e di processo.

Tali tematiche sono coerenti altresì con il tema scelto da Padiglione Italia a Expo Dubai 2020, Creatività, Connessione e Conoscenza, che intende sottolineare la capacità del sapere italiano di creare innovazione attraverso la competenza e la bellezza, combinando arte e scienza, tradizione e tecnologia, creatività e bellezza, quale base di dialogo a livello globale.

Possono presentare domanda di partecipazione team composti da giovani designer e imprese che abbiano i seguenti requisiti alla data di pubblicazione del presente bando:

  • Giovani designer (singoli o in gruppo):
  • Imprese lombarde

La dotazione finanziaria del bando è pari a € 400.000,00 a carico di Regione Lombardia.

Le domande di partecipazione devono essere presentate a Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi dal 22 maggio 2018 al 22 gennaio 2019.

Bando Collaborative art, design and technology innovation in Wearable Technology and smart/e-textiles

Bando Collaborative art, design and technology innovation in Wearable Technology and smart/e-textiles

 

WEAR Sustain organizza due concorsi europei ad aprile e ad ottobre 2017, per sviluppare ciò che potrebbe essere o dovrebbe essere considerato Next Generation Wearables e i tessuti intelligenti, ma anche etici ed esteticamente piacevoli.

In particolare, si stanno cercando 24 team di artisti o designers e tecnici/ingegneri per lavorare insieme al progetto e allo sviluppo di soluzioni convincenti, innovative, estetiche, etiche, ambientali e sostenibili nell’ambito delle tecnologie indossabili.  È disponibile per i team un finanziamento fino a 50.000 euro, che offre l’opportunità di sviluppare ulteriormente i progetti co-creati più promettenti e di ottenere il sostegno da parte di esperti per lo sviluppo di un prototipo e per il suo possibile sbocco sul mercato.

WEAR Sustain cerca soluzioni che affrontino le problematiche attuali e urgenti della società europea e globale. Sono state stabilite aree tematiche, come guida per sviluppare una proposta per il finanziamento. I candidati devono impegnarsi in una o più sfide in modo critico e creativo e proporre soluzioni a questi problemi.

La seconda call si chiuderà il 15 gennaio 2018.

Nuovo bando MAECI per la raccolta di progetti congiunti di ricerca scientifica Italia-Cile

Nuovo bando MAECI per la raccolta di progetti congiunti di ricerca scientifica Italia-Cile
connect-20333_1280
Pubblicato il nuovo bando del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e della Commissione Nazionale per la ricerca scientifica e tecnologica cilena (CONICYT) per la raccolta di progetti congiunti di ricerca scientifica Italia-Cile.
Il bando dà seguito al nuovo Protocollo Esecutivo (PE) di cooperazione SeT tra Italia e Cile 2018-2020 e punta a finanziare progetti in tre tematiche:
• architettura e design;
• energia geotermica;
• vulcanologia
Lo schema di finanziamento previsto per i progetti che saranno selezionati è quello della mobilità scientifica, che prevede la copertura dei costi di viaggio e di soggiorno dei ricercatori che si spostano tra i laboratori dei due Paesi.
I ricercatori italiani dovranno presentare il proprio progetto in lingua inglese attraverso il portale del MAECI entro l’8 giugno 2017.

Bando turismo ed attrattività

Bando turismo ed attrattività


Il Bando “Turismo e Attrattività” attua l’azione III.3.b.2.3 – Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa dell’Asse prioritario III “Promuovere la competitività delle piccole e medie imprese” del Programma Operativo Regionale (POR) 2014-2020 di Regione Lombardia a valere sul Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR), approvato formalmente con Decisione della Commissione europea n. C(2015)293 del 12 febbraio 2015.
Il Bando, in attuazione della delibera di Giunta regionale n. 6020 del 19 dicembre 2016, sostiene progetti di riqualificazione di strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e di pubblici esercizi.
I progetti candidati devono afferire ai seguenti temi del posizionamento strategico turistico di Regione Lombardia:
• enogastronomia & food experience
• fashion e design
• business congressi & incentive
• natura & green
• sport & turismo attivo
• terme & benessere.
Possono presentare domanda in forma singola i soggetti che:
• sono proprietari delle strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere e dei pubblici esercizi oggetto di intervento;
• gestiscono, a titolo di proprietà o in virtù di un contratto di affitto o di un’altra tipologia di contratto riconosciuta nell’ordinamento giuridico, le strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere e i pubblici esercizi oggetto di intervento purché i proprietari dei beni siano persone fisiche che non svolgono attività economica ed il gestore sostenga i costi del progetto oggetto della domanda di agevolazione.
I soggetti richiedenti devono presentare la domanda di contributo dalle ore 12:00 del 2 maggio 2017 fino ad esaurimento risorse (lista d’attesa inclusa).
Le domande di contributo devono essere presentate esclusivamente in forma telematica, nel rispetto dell’art. 125 del Regolamento UE 1303/2013, accedendo al portale https://www.siage.regione.lombardia.it e compilando l’apposita modulistica.

Bando “Smart Fashion and Design”

Bando “Smart Fashion and Design”

Il bando finanzia progetti di sviluppo sperimentale con ricadute effettive e comprovate nella filiera della moda e del design e afferenti alle Aree della Strategia regionale di specializzazione intelligente (S3) individuate nella misura.

Regione Lombardia, tramite l’erogazione di contributi a fondo perduto, finanzia progetti di sviluppo sperimentale con ricadute effettive e comprovate nella filiera della moda e/o nel design.
Alle attività di sviluppo sperimentale possono essere aggiunte, facoltativamente:
• attività di innovazione a favore delle PMI, intesa come supporto alla brevettazione;
• attività di disseminazione dei risultati

I progetti devono, inoltre, afferire ad una Macrotematica delle seguenti Aree di Specializzazione individuate dalla “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione (S3)”:
• eco-industria;
• industrie creative e culturali;
• industria della salute;
• manifatturiero avanzato;
• mobilità sostenibile;
• oppure afferire ad una delle macrotematiche trasversali, cosiddette di “Smart Cities and Communities.
La dotazione finanziaria è pari a € 15.000.000,00.

Il partenariato deve essere composto da un minimo di tre partner, di cui almeno due PMI e una grande impresa e/o un organismo di ricerca.
In ciascun partenariato è ammissibile la partecipazione di una sola grande impresa e/o di un solo organismo di ricerca.

Il Bando prevede la concessione di un contributo a fondo perduto per partenariato non superiore ad € 800.000,00. L’investimento minimo per partenariato deve essere pari o superiore a € 200.000,00.
E’ concessa un’intensità d’aiuto pari al 40% della spesa complessiva ammissibile per le attività di sviluppo sperimentale. Il contributo al singolo partner è calcolato in maniera proporzionale alle spese da esso sostenute.
o Intensità d’aiuto per le attività di innovazione a favore delle PMI
E’ concessa un’intensità d’aiuto pari al 40% della spesa complessiva ammissibile per le attività di innovazione a favore delle PMI. Il contributo concesso non può essere superiore a € 10.000,00 per partenariato e il contributo al singolo partner sarà calcolato in maniera proporzionale alle spese da esso sostenute.
o Intensità d’aiuto per le attività di disseminazione dei risultati
E’ concessa un’intensità d’aiuto pari al 50% della spesa complessiva ammissibile per le attività di disseminazione dei risultati. Sono ammesse spese per attività di disseminazione dei risultati per un massimo del 10% delle spese ammissibili delle attività di sviluppo sperimentale e comunque il contributo massimo concedibile non può superare l’importo di € 80.000,00 per partenariato.

Il contributo è concesso mediante procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda. Il Bando prevede, oltre alla prenotazione del contributo e al superamento dell’istruttoria formale, una verifica preliminare e una valutazione dei requisiti di ammissibilità tecnica del progetto effettuata da un apposito Nucleo di valutazione.
Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 15 giugno 2016 sino ad esaurimento delle risorse disponibili (lista d’attesa inclusa)
I soggetti richiedenti devono presentare la domanda di contributo esclusivamente in forma telematica, accedendo al portale https://www.siage.regione.lombardia.it e compilando l’apposito modulo.