Riapertura termini per la presentazione delle domande di contributo a valere sui bandi Marchi +3, Disegni +4 e Brevetti +

Riapertura termini per la presentazione delle domande di contributo a valere sui bandi Marchi +3, Disegni +4 e Brevetti +

copyright-3360802_960_720

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha adottato i decreti di riapertura dei bandi Marchi+3, Disegni+4 e Brevetti+, che erano stati chiusi per esaurimento delle risorse finanziarie nei mesi scorsi.

Dopo aver anticipato l’emanazione del decreto di programmazione delle risorse per l’anno 2020, con il quale sono stati messi a disposizione ulteriori 43 milioni di euro, a partire dal 30 settembre si potranno presentare le domande per Marchi+3 (con una dotazione aggiuntiva di 4 milioni di euro), dal 14 ottobre per Disegni +4 (ulteriori 14 milioni di euro) e dal 21 ottobre per Brevetti+ (con 25 milioni di euro).

In dettaglio il bando Marchi +3 prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto alle imprese che hanno sostenuto spese per la registrazione di marchi dell’Unione Europea e internazionali.

Il bando Disegni +4, invece, mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli sui mercati nazionale e internazionale, attraverso la concessione di contributi a fondo perduto.

Infine, il bando Brevetti + prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto a favore delle PMI che sostengono costi per la valorizzazione economica dei brevetti.

GAL Valli Marecchia e Conca operazione 19.2.02.05 “Promozione Brand e Territorio”

GAL Valli Marecchia e Conca operazione 19.2.02.05 “Promozione Brand e Territorio”

brand-1027862_1280

Il presente bando ha come obiettivo quello di stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali attraverso la promozione di brand e territorio.

Le spese ammissibili del bando sono:

  • Elaborazione tecnica e grafica, ideazione di testi, traduzione, stampa, riproduzione su supporti cartacei e/o multimediali di spot e video, di immagini fotografiche o di materiale informativo e/o di raccolta dati;
  • Acquisto di spazi pubblicitari e pubbli-redazionali su media-stampa-internet;
  • Ideazione, riproduzione e acquisto di gadget e materiale promozionale personalizzato;
  • Acquisto e sviluppo di siti web e di applicazione informatiche legate al progetto specifico;
  • Cartellonistica e affissioni;
  • Eventi e allestimenti promozionali, specificamente organizzati e dedicati a questa promozione congiunta di prodotti/servizi in associazione al territorio e al brand Valli Marecchia e Conca;
  • Partecipazione a fiere (ad esclusione di quelle in cui siano già presenti APT Emilia Romagna o Destinazione Romagna) e programmi televisivi;
  • Altre spese che siano chiaramente collegabili a campagne promozionali.
  • Sono ammesse spese tecniche nella misura massima del 10% dei costi ritenuti ammissibili, ove per spese tecniche si intendono spese di progettazione e consulenze marketing.

Tra i beneficiari del bando rientrano le imprese in forma singola o associate, consorzi; associazioni e fondazioni, solo se senza scopo di lucro; società (di persone, di capitale, cooperative e consortili) e i consorzi, definibili come micro, piccole e medie imprese;

L’Intensità del sostegno è pari al:

  • 40 % della spesa ammissibile per Piccole, Medie, Micro imprese in forma singola o associata;
  • 60% della spesa ammissibile per soggetti privati senza scopo di lucro e per i soggetti indicati in precedenza qualora ricorrano le seguenti condizioni:
  • progetti presentati da giovani con età non superiore a 40 anni;
  • investimenti collettivi.

La spesa minima ammissibile è pari a € 8.000,00 mentre non si prevede una spesa massima ammissibile, anche se l’importo massimo concedibile come premio rimane fissato in € 20.000,00.

Scadenza: 06/04/2020

 

Bando Marchi+3

Bando Marchi+3

brand-1027862_1280

Programma di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi dell’unione europea e internazionali- Marchi+3 e riapertura dei termini per l’attribuzione del protocollo online.

Il Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, con l’avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 281 del 03 dicembre 2018 ha rifinanziato il programma di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi dell’Unione europea ed internazionali («Bando Marchi+3»).

In considerazione dell’esaurimento delle risorse inizialmente stanziate, il MISE, ha provveduto, con l’avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.62 del 14 marzo 2019, a sospendere l’acquisizione del protocollo on line preordinato alla presentazione delle domande di agevolazione.

Si rende noto che, sulla base di quanto sopra esposto, il MiSE ha incrementato la dotazione finanziaria di euro 6.027.640,02 (seimilioniventisettemilaseicentoquaranta/02). portandola a euro 9.544.385,94 (novemilionicinquecentoquarantaquattromilatrecentottantacinque/94).

Le misure agevolative sono due:

Misura A – registrazione di marchi dell’Unione Europea presso l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale

Misura B – registrazione di marchi internazionali presso L’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI)

Per entrambe le misure, l’agevolazione riguarda le spese per l’acquisto di servizi specialistici, ammissibili a contributo soltanto se i servizi sono erogati da consulenti iscritti all’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale, Avvocati o centri PAT LIB.

Possono presentare domanda le MPMI che abbiano:

  • sede legale e operativa in Italia;
  • effettuato a decorrere dal 1 giugno 2016 e comunque in data antecedente alla presentazione della domanda di agevolazione, almeno una delle seguenti attività:

MISURA A
deposito di domanda registrazione presso l’EUIPO di un marchio e pagamento delle tasse di deposito.
MISURA B
– deposito domanda di registrazione presso l’OMPI di un marchio e pagamento delle tasse di deposito;
– deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio e pagamento delle tasse di deposito;
– deposito domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e pagamento delle tasse di deposito.

La pubblicazione della domanda di registrazione del marchio sul Bollettino dell’EUIPO per la misura A e/o sul registro internazionale dell’OMPI per la Misura B deve essere avvenuta, pena la non ammissibilità della domanda di agevolazione, a decorrere dal 1 giugno 2016 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione.

Si rende noto, inoltre, che con riferimento allo stesso Bando «Marchi+3» si procederà con la riapertura dei termini per l’attribuzione del numero di protocollo. Il form on line sarà disponibile sul sito www.marchipiu3.it a partire dalle ore 9:00 del 10 giugno 2020 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Contributi ai Centri di assistenza tecnica – anno 2019

Contributi ai Centri di assistenza tecnica - anno 2019

Training

Sono previsti contributi, in regime de minimis, ai centri di assistenza tecnica di cui all’art. 23 del D.Lgs. 114/98, autorizzati dalla Regione Emilia Romagna, antecedentemente la data di presentazione della domanda, nella misura massima del 50% delle spese ammissibili e per un importo massimo di € 50.000 per i C.A.T. di livello regionale e di € 25.000 per quelli di livello non regionale, per la realizzazione di progetti di valorizzazione di aree commerciali finalizzati alla:

  • realizzazione e/o promozione di marchi di qualità territoriali anche in settori non coperti dalle attuali normative;
  • realizzazione di strategie di marketing territoriale in funzione delle specificità e potenzialità locali;
  • realizzazione di specifiche campagne promozionali di eventi, manifestazioni, iniziative, ecc;
  • realizzazione di specifici servizi collettivi a livello territoriale.

Sono ammissibili i progetti la cui realizzazione abbia avuto inizio a partire dal 01/01/2020 e completati e rendicontati entro 31/12/2020.

Le domande devono essere presentate entro e non oltre il 31 luglio 2019.

Riapertura Bando Marchi+3

Riapertura Bando Marchi+3

brand-1027862_1280

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto che è stato rifinanziato il bando Marchi+3 per l’agevolazione fino al 90% delle spese sostenute dalle imprese per registrare marchi all’estero.

Scopo del bando è supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei marchi all’estero attraverso alcune misure agevolative che mirano a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese.

Il programma prevede due linee di intervento:

  • Misura AAgevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici
  • Misura B – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici

Il bando Marchi+3, aperto il 7 marzo 2018, era stato sospeso il 3 maggio dello stesso anno per esaurimento dei fondi stanziati.

Visto l’alto numero di domande presentate a suo tempo dalle imprese, la dotazione finanziaria iniziale del bando è ora stata aumentata a 6.027.640,02 euro.

Per le domande di agevolazione già presentate per il bando Marchi+3 e per le quali alla data del 3 maggio 2018 è stato attribuito il numero di protocollo on-line, ma che non hanno trovato copertura finanziaria con le risorse originariamente stanziate, viene avviata l’attività istruttoria.

Con riferimento allo stesso bando Marchi+3 si procederà con la riapertura dei termini per l’attribuzione del numero di protocollo. Il formulario on-line sarà disponibile sul sito Marchi+3a partire dalle ore 9,00 dell’11 dicembre 2018 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Per tutto quanto non previsto nell’avviso di rifinanziamento si rinvia alle disposizioni contenute nel bando Marchi+3 per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi UE e di marchi internazionali.

Registrazione marchi UE ed internazionali

Agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea e internazionali – Marchi+3

brand-1027862_1280

La Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e l’Unioncamere intendono supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei marchi all’estero attraverso alcune misure agevolative che mirano a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese.

Il programma – in favore del quale è destinato un finanziamento complessivo di € 3.825.000,00 – prevede due linee di intervento:

  • Misura A – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici
  • Misura B – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici

Le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dalle ore 09:00 del 7 marzo 2018 e sino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Contributi ai Centri di assistenza tecnica

Contributi ai Centri di assistenza tecnica – Anno 2017


Sono previsti contributi, in regime de minimis, ai centri di assistenza tecnica di cui all’art. 23 del D.Lgs. 114/98, autorizzati dalla Regione Emilia Romagna, antecedentemente la data di presentazione della domanda, nella misura massima del 50% delle spese ammissibili e per un importo massimo di € 50.000 per i Cat di livello regionale e di € 25.000 per quelli di livello non regionale, per la realizzazione di progetti di valorizzazione di aree commerciali finalizzati alla:
• realizzazione e/o promozione di marchi di qualità territoriali anche in settori non coperti dalle attuali normative;
• realizzazione di strategie di marketing territoriale in funzione delle specificità e potenzialità locali;
• realizzazione di specifiche campagne promozionali e/o di servizi collettivi a livello territoriale
Sono ammissibili i progetti la cui realizzazione abbia avuto inizio a partire dal 01/01/2018 e completati e rendicontati entro 31/12/2018.
Le domande devono essere presentate entro e non oltre il 31 luglio 2017, esclusivamente per posta elettronica certificata all’indirizzo comtur@postacert.regione.emilia-romagna.it.