Lesbian Health Fund 2018 – Presentazione di progetti di ricerca

Lesbian Health Fund 2018 – Presentazione di progetti di ricercahealth-2082630_960_720

 

Lanciato nel 1992 dalla GLMA – Health Professionals Advancing LGBT Equality (precedentemente Gay & Lesbian Medical Association), il programma Lesbian Health Fund (LHF) ha l’obiettivo di migliorare le condizioni di salute delle donne lesbiche e appartenenti alle minoranze sessuali (SMW – Sexual Minority Women) e delle loro famiglie attraverso la ricerca per il superamento di disinformazione, omofobia nel mondo sanitario, carenza di dati sui loro bisogni sanitari specifici.

Per il ciclo di finanziamento 2018 il Fondo considera come prioritarie le ricerche incentrate sui temi della resilienza e delle capacità di coping delle donne e delle ragazze lesbiche e appartenenti alle minoranze sessuali e delle loro famiglie. Si prevede inoltre che tutte le proposte di ricerca contribuiranno ad aumentare la comprensione dell’espressione di genere e della misurazione dell’espressione di genere.

Verranno comunque prese in considerazione le proposte che affrontano le aree di ricerca elencate di seguito:

  • la comprensione dei fattori di stress e di supporto a livello interpersonale, famigliare e sociale;
  • il superamento delle disuguaglianze nelle cure sanitarie, incluse le barriere alle cure, nonché il miglioramento della qualità e dei tassi di utilizzo delle stesse;
  • lo sviluppo e la sperimentazione di interventi per affrontare le esigenze per la salute fisica e mentale delle donne lesbiche e appartenenti alle minoranze sessuali, come a titolo esemplificativo ma non esaustivo: depressione, questioni identitarie, disturbi alimentari, abuso di sostanze, obesità, rischi di cancro, malattie cardiovascolari e infezioni a trasmissione sessuale.
  • la salute sessuale e riproduttiva, inclusi gli aspetti relativi alla genitorialità ed alla famiglia.

Il programma LHF accoglie progetti da ricercatori di tutto il mondo appartenenti a istituzioni con documentazione attestante il proprio status di non profit (in USA, tax exempt status)

Prima di presentare la domanda, leggere la Policy sul conflitto di interesse del programma LHF.

 I contributi in genere variano tra i 5.000 e i 20.000 dollari US. Molte candidature sono per piccoli progetti strutturati per fornire dati pilota per ricerca successiva. Al fine di massimizzare l’impatto del proprio investimento, viene data priorità alle proposte che dimostrano una maggiore probabilità di ottenere finanziamenti futuri da altre fonti.

Scadenza: 31 dicembre 2018

Fondo di Sussidiarietà per gli organismi di ricerca della Regione Puglia

Fondo di Sussidiarietà per gli organismi di ricerca della Regione Puglia

science

Puglia Sviluppo S.p.A., attraverso il fondo, mira a sostenere organismi di ricerca privati e misti pubblico-privato che abbiano ricevuto aiuti su risorse pubbliche, nell’attesa che siano corrisposti. L’importo massimo del finanziamento concedibile per ciascun organismo di ricerca è pari a 2.000.000 di euro. La dotazione del Fondo è pari a 5.000.000 euro.

Possono accedere al Fondo gli organismi di ricerca privati o misti pubblico-privato, aventi sede legale in Puglia che presentino, contestualmente, i seguenti requisiti:

  • siano beneficiari di regimi di aiuto in corso o conclusi negli ultimi 60 mesi;
  • abbiano una esposizione debitoria prodotta dal ritardo nei pagamenti superiore ad 1 milione di euro.

Possono essere oggetto di finanziamento i contributi spettanti in base alle spese già sostenute per attività di ricerca indipendente svolta e rendicontata, ancorché svolta in collaborazione con soggetti terzi.

Scadenza: fino ad esaurimento delle risorse

Misura MicroPrestito d’Impresa

Misura MicroPrestito d’Impresa

loan-2788142_640

La Misura è un fondo con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese pugliesi un mutuo a tasso agevolato di valore compreso tra 5.000,00 e 25.000,00 euro, per la realizzazione di nuovi investimenti o per spese di gestione. L’obiettivo della Misura è quello di finanziare imprese “non bancabili” che non hanno cioè i requisiti patrimoniali e finanziari per ottenere un finanziamento dal sistema bancario. La dotazione del Fondo è pari a 30.000.000 euro.

Può accedere all’agevolazione l’impresa che al momento della presentazione della domanda è in possesso di tutte le seguenti caratteristiche:

  • aver emesso la prima fattura almeno 6 mesi prima della domanda preliminare di finanziamento.
  • Avere meno di 10 addetti e non essere partecipata per la maggioranza del capitale da altre imprese.
  • Avere una delle seguenti forme giuridiche: ditta individuale, lavoratore autonomo, società cooperativa con meno di 10 soci, SNC, SAS, associazione/società tra professionisti, SRL.
  • Essere non bancabile

il Fondo finanzia tutte le microimprese con sede operativa in Puglia, ad esclusione di quelle operanti nei settori seguenti: pesca, agricoltura e zootecnia; fornitura e produzione di energia, acqua e gestione di reti fognarie; attività riguardanti le lotterie, le scommesse e le case da gioco; attività di organizzazioni associative.

Il progetto proposto potrà avere ad oggetto o solo spese d’investimento o un mix di spese di investimento e spese di gestione. In quest’ultimo caso, bisogna tener presente che le spese di investimento devono rappresentare ALMENO il 30% delle spese finanziate.

Scadenza: fino ad esaurimento delle risorse