#Iomangiolombardo – edizione 2022

#Iomangiolombardo - edizione 2022

 

Sostegno a taluni caseifici e stagionatori di formaggi DOP attraverso l’assegnazione di un contributo per la fornitura di formaggio DOP alla popolazione in difficoltà causa pandemia attraverso i Comuni e i soggetti iscritti nell’elenco annuale approvato da Regione Lombardia.

Chi può partecipare: Tutti i caseifici produttori e/o stagionatori singoli o associati delle seguenti DOP: Grana Padano, Provolone Valpadana, Parmigiano Reggiano.

L’edizione 2022 del bando #Iomangiolombardo intende sostenere taluni caseifici e stagionatori di formaggi DOP attraverso l’assegnazione di un contributo per la fornitura di formaggio DOP alla popolazione in difficoltà attraverso i Comuni e i soggetti iscritti nell’elenco annuale approvato da Regione Lombardia. I caseifici possono presentare la domanda dall’11 gennaio al 28 febbraio 2022.

Regione Lombardia con delibera di giunta n. 5693 del 15 dicembre 2021, ha approvato le “Disposizioni per il sostegno del sistema produttivo caseario a seguito dell’Emergenza COVID-19 – Secondo provvedimento” trasferendo a Unioncamere Lombardia, che si occupa direttamente del bando (domande a partire dall’11 gennaio 2022) , l’ulteriore somma di € 1.200.000,00, prevedendo per la realizzazione degli interventi di cui all’Allegato A una dotazione finanziaria pari alla somma residua delle risorse non impiegate nei precedenti bandi “iobevolombardo” 2020 e 2021” e “iomangiolombardo 2020”, pari a € 2.468.614,56.

Le domande potranno essere presentate dalle ore 10:00 dell’11 gennaio 2022.

Scadenza: 28 febbraio 2022

Finanziamenti per potenziare le attività di raccolta, stoccaggio e distribuzione dei beni alimentari a famiglie e singoli in difficoltà

Finanziamenti per potenziare le attività di raccolta, stoccaggio e distribuzione dei beni alimentari a famiglie e singoli in difficoltà

 

La Regione Piemonte ha emanato il presente avviso in attuazione della Legge Regionale n. 12/2015 il cui obiettivo è promuovere e sostenere progetti e attività di recupero, valorizzazione e distribuzione dei beni invenduti, individuando le strategie, gli obiettivi e le modalità di intervento, garantendone la diffusione su tutto il territorio regionale, allo scopo di sviluppare la cultura del consumo critico come modello di vita virtuoso avente vantaggi sia economici, che ambientali e sociali.

Al fine di assicurare una gestione efficiente delle risorse, evitando un’eccessiva parcellizzazione delle stesse e la realizzazione di interventi efficaci sul territorio regionale, possono presentare domanda esclusivamente gli OPC (Organismi Partner Capofila) accreditati AGEA per il Piemonte alla data di approvazione del presente provvedimento ed in possesso di almeno una sede operativa in Piemonte.

La dotazione finanziaria messa a disposizione è pari a euro 1.000.000 di cui 900.000 euro per la parte di spese in conto capitale e 100.000 euro per la copertura delle spese correnti. Il contributo per ciascuna istanza ammissibile sarà assegnato fino alla concorrenza massima del 90% dell’importo della spesa ammissibile. In ogni caso si richiede, a pena di inammissibilità, il cofinanziamento pari ad almeno il 10% della spesa complessiva prevista.

Saranno oggetto di finanziamento regionale le spese sostenute per l’acquisto di attrezzature, beni e applicazioni funzionali al recupero ed alla distribuzione delle eccedenze alimentari ai fini di solidarietà, quali:

  • Veicoli isotermici rinforzati IR certificati ATP;
  • Veicoli frigorifero certificati ATP;
  • Abbattitori di temperatura;
  • Contenitori isotermici per il trasporto di alimenti;
  • Carrelli termici portavivande;
  • Celle frigorifere, frigoriferi e congelatori;
  • Scaffalature, transpallet ed elevatori;
  • Hardware e relativi Software per la registrazione degli alimenti devoluti;
  • Attrezzature da cucina per la trasformazione degli alimenti.

Per quanto riguarda le risorse di parte corrente, sono ammesse le seguenti spese:

  • Spese relative al personale a supporto delle azioni specifiche oggetto di finanziamento, fino ad un massimo del 60% dei fondi assegnati;
  • Supporto e assistenza informatica;
  • Spese per la riparazione di attrezzature e beni compresi nell’elenco sopra riportato, già di proprietà dei soggetti proponenti

Altre spese documentate connesse alle attività di stoccaggio e distribuzione cibo, fino ad un massimo del 10%.

Scadenza: ore 15.00 del 2 dicembre 2021.

Nuova innovation call di CAMST group per startup nel Foodtech, Retailtech e Facility services

Nuova innovation call di CAMST group per startup nel Foodtech, Retailtech e Facility services

 

CAMST group lancia la sua Innovation call per selezionare startup dei settori Foodtech, Retailtech e Facility Services, al fine di avviare un processo di scoperta di nuovi canali, cibi e mercati non ancora esplorati.

In particolare, le startup dovranno sviluppare soluzioni innovative nei seguenti ambiti:

  • Automated commerce
  • In-store & restaurant tech
  • Disruptive food
  • Blockchain & traceability
  • Innovative packaging
  • Facility services
  • Socio health caring food
  • Circular economy & food waste
  • Welfare, Inclusion & Community Engagement
  • Education, nutrition & health

Saranno selezionate 15 startup che parteciperanno al Virtual Pitch finale, a cui seguirà una ulteriore selezione di 5 startup. Esse saranno invitate a partecipare ad incontri 1-to-1 che serviranno a CAMST group per scegliere da 3 a 5 startup con cui avviare dei progetti pilota.

Il bando scade il 14 novembre 2021.

PSR 2014-2020, Operazione 3.2.1 – Informazione e promozione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità. Bando A/2021

PSR 2014-2020, Operazione 3.2.1 - Informazione e promozione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità. Bando A/2021

business-561387__340

Bando per le azioni di informazione e promozione da svolgere nellʼambito di fiere e manifestazioni a carattere internazionale o nazionale ritenute di rilevanza strategica.

L’operazione sostiene le attività di Informazione e Promozione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità svolte nel mercato interno della UE da associazioni di produttori riguardo ai prodotti e ai regimi di qualità per cui è stata attivata l’operazione 3.1.1.

Il presente bando è riservato alle associazioni di produttori, a cui devono aderire produttori che partecipano ai regimi di qualità per la produzione dei relativi prodotti di qualità oggetto dei bandi aperti sull’operazione 3.1.1 ai sensi del comma 1 art. 16 del regolamento n. 1305/2013.

Sono esclusi i regimi facoltativi di certificazione dei prodotti agricoli di cui alla lettera c) dell’articolo 16 paragrafo 1 del regolamento (UE) n. 1305/2013.

Scadenza domanda di preiscrizione: 30 SETTEMBRE 2021 ORE 23.59.59

Scadenza domanda di sostegno: 2 NOVEMBRE 2021 ORE 23.59.59

Progetti Innovativi per la tutela e la promozione del diritto al cibo

Progetti Innovativi per la tutela e la promozione del diritto al cibo

business-561387__340

Il presente Bando, in armonia con quanto disposto dalla Legge regionale n. 34 del 6 novembre 2015, “Legge di riconoscimento, tutela e promozione del diritto al cibo” e in attuazione della D.G.R. n. XI/4753 del 24 maggio 2021, si pone come obiettivo la promozione di azioni concrete finalizzate a promuovere sistemi alimentari e consumi più sostenibili, a ridurre gli sprechi alimentari e a favorire l’accesso al cibo di tutti i cittadini.

Il contributo a fondo perduto minimo richiedibile è pari a € 20.000,00 (IVA compresa), quello massimo è pari a € 60.000,00 (IVA compresa).

Domande dal: 09/08/2021, ore 10:00

Scade il: 27/09/2021, ore 12:00

Piano Operativo Salute: nuovo bando dedicato a nutraceutica, nutrigenomica e alimenti funzionali

Piano Operativo Salute: nuovo bando dedicato a nutraceutica, nutrigenomica e alimenti funzionali

health-2082630_960_720

In attuazione del Piano Operativo Salute, il Ministero della Salute ha pubblicato il nuovo avviso pubblico Nutraceutica, nutrigenomica e alimenti funzionali dedicato alla lotta alla malnutrizione e alla diffusione dei principi della Dieta Mediterranea.

In particolare, l’Avviso dà attuazione agli interventi individuati nell’ambito della Traiettoria 5 – Azione 5.1 del Piano operativo al fine di promuovere la realizzazione di una infrastruttura nei settori della nutraceutica/nutrigenomica ed alimenti funzionali per la creazione di biobanche sullo stato nutrizionale dei cittadini, creazione della rete nazionale per il programma di azione per la lotta alla malnutrizione in tutte le sue forme e per la diffusione dei principi della Dieta Mediterranea.

Saranno stanziati oltre 4,8 milioni di euro a valere del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) per il finanziamento di progetti che implementino e rafforzino le azioni infrastrutturali previste dalla Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente (SNSI) – area di specializzazione “Salute, alimentazione e qualità della vista”. La durata dei progetti non potrà superare i 4 anni.

L’80% delle risorse sarà destinato a progetti da realizzare nelle aree del Mezzogiorno e il 20% per progetti nelle aree del Centro-Nord. Il contributo per la realizzazione dei progetti è a fondo perduto e copre massimo l’80% dei costi ammissibili.

L’Avviso è destinato ad amministrazioni pubbliche, enti del Servizio sanitario nazionale, università ed enti di ricerca pubblici.

Per partecipare è necessario presentare la propria richiesta entro il 15 settembre 2021.

Missions: pubblicato il bando Preparing the ground for healthy soils: building capacities for engagement, outreach and knowledge di Horizon Europe

Missions: pubblicato il bando Preparing the ground for healthy soils: building capacities for engagement, outreach and knowledge di Horizon Europe

business-561387__340

Si è aperto il 22 giugno il bando Preparing the ground for healthy soils: building capacities for engagement, outreach and knowledge (HORIZON-MISS-2021-SOIL-01) del Programma di lavoro 2021-2022 Missions di Horizon Europe.

Il bando rientra nella Mission: Soil health and food e si è aperto il 22 giugno con scadenza 20 ottobre 2021 con un budget di 5 milioni di €.

L’obiettivo della missione è quello di garantire che entro il 2030 almeno il almeno il 75% dei suoli in ogni Stato membro dell’UE sia sano o mostri un miglioramento significativo verso il raggiungimento di soglie accettate di indicatori.

Le missioni mirano ad affrontare alcune delle più grandi sfide della nostra società. Sono audaci e ispiratrici con obiettivi chiari che sono limitati nel tempo, realistici, misurabili e mirati.

Radicate nella ricerca e nell’innovazione, le missioni mirano ad affrontare le sfide sociali con soluzioni sistemiche, che portano a trasformazioni sociali e ad un maggiore impatto sociale.

Ciascuna delle cinque missioni identificate (Adaptation to Climate Change; Cancer; Climate-Neutral and Smart Cities; Ocean, Seas and Waters; Soil Health and Food) è ora in una fase preparatoria, durante la quale saranno sviluppati i piani di attuazione, che includeranno gli obiettivi dettagliati, gli interventi specifici, la strategia d’investimento e gli indicatori di rendimento per ogni missione. Non appena finalizzati, entro un periodo massimo di un anno, questi piani di attuazione saranno valutati e tale valutazione costituirà la base per la decisione su quali missioni entreranno in piena attuazione.

Horizon Europe: pubblicato il bando Innovative governance, environmental observations and digital solutions in support of the Green Deal 2021

Horizon Europe: pubblicato il bando Innovative governance, environmental observations and digital solutions in support of the Green Deal 2021

ict

Si è aperto il 22 giugno il bando Innovative governance, environmental observations and digital solutions in support of the Green Deal (HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01) contenuto nel Programma di lavoro 2021-2022 del Cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment”

Il bando contiene 28 topics (di cui 11 RIA, 2 IA e 15 CSA), per un budget complessivo indicativo pari a 223 milioni di €, tutti con scadenza 6 ottobre 2021:

  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-01: Mobilising the network of national contact points in Cluster 6 (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-02: Furthering food systems science and federating researchers across the European Research Area (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-03: Preparatory action for the Horizon Europe Food System Partnership (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-04: Strengthening bioeconomy innovation and deployment across sectors and all governance levels (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-05: Fostering strategic advice and synergies between national and EU research and innovation agendas, including SCAR foresight (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-06: Environmental and social crosscompliance of marine policies (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-07: Regional governance models in the bioeconomy (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-08: Improving understanding of and engagement in bio-based systems with training and skills development (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-09: Revitalisation of European local communities with innovative bio-based business models and social innovation (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-10: Raising awareness of circular and sustainable bioeconomy in support of Member States to develop bioeconomy strategies and/or action plans(CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-11: Education on the bioeconomy including bio-based sectors for young people in primary and secondary education in Europe (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-12: EU agriculture within a safe and just operating space and planetary boundaries (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-13: Modelling land use and land management in the context of climate change (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-14: User-oriented solutions building on environmental observation to monitor critical ecosystems and biodiversity loss and vulnerability in the European Union (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-15: Preparing for pre-commercial procurement (PCP) for end-user services based on environmental observation in the area of climate change adaptation and mitigation (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-16: Tools to support the uptake and accessibility/exploitability of environmental observation information at European and global level (IA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-17: Common European Green Deal data space to provide more accessible and exploitable environmental observation data in support of the European Green Deal priority actions (IA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-18: Mapping and improving the data economy for food systems (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-19: Development of the markets and use of digital technologies and infrastructure in agriculture – state of play and foresight: digital and data technologies for the agricultural sector in a fast changing regulatory, trade and technical environment (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-20: Data economy in the field of agriculture – effects of data sharing and big data (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-21: Potential of drones as multi-purpose vehicle – risks and added values (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-22: Assessing the impacts of digital technologies in agriculture – cost, benefits and potential for sustainability gains (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-23: Broaden EIP Operational Group outcomes across borders by means of thematic networks, compiling and sharing knowledge ready for practice (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-24: Supporting knowledge exchange between all AKIS actors in the Member States by means of an EU-wide interactive knowledge reservoir (RIA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-25: Improving national AKIS organisation in a co-creative process across the EU (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-26: Deepening the functioning of innovation support (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-27: Developing EU advisory networks on consumer-producer chains (CSA)
  • HORIZON-CL6-2021-GOVERNANCE-01-28: Thematic networks to compile and share knowledge ready for practice (CSA)

Il bando rientra nella Destination 7 – Innovative governance, environmental observations and digital solutions in support of the Green Deal vuole assicurare che il processo di transizione verde passi per un’innovazione nei modelli di governance, un’informazione e conoscenza disponibile e accessibile, e un utilizzo diffuso delle osservazioni ambientali e delle soluzioni digitali.

L’obiettivo generale del cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment” è proteggere l’ambiente, ripristinare, gestire e utilizzare in modo sostenibile le risorse naturali e biologiche della terra, del mare e delle acque interne per fermare l’erosione del suolo, garantire la sicurezza alimentare per tutti e la transizione verso un’economia circolare, a basse emissioni, efficiente dal punto di vista delle risorse e verso una bioeconomia sostenibile.

Horizon Europe: pubblicato il bando Fair, healthy and environmentally-friendly food systems from primary production to consumption 2021

Horizon Europe: pubblicato il bando Fair, healthy and environmentally-friendly food systems from primary production to consumption 2021

ict

Si è aperto il 22 giugno il bando Fair, healthy and environmentally-friendly food systems from primary production to consumption (HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01) contenuto nel Programma di lavoro 2021-2022 del Cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment”

Il bando contiene 19 topics, per un budget complessivo indicativo pari a 186 milioni di €:

  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-01: Reaching the farm to fork target: R&I scenarios for boosting organic farming and organic aquaculture in Europe (RIA), con un budget pari a 4 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 4 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-02: Developing sustainable and competitive land-based protein crop systems and value chains (IA), con un budget pari a 9 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 9 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-03: Digitalisation as an enabler of agroecological farming systems (CSA), con un budget pari a 2 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 2 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-04: Tackling outbreaks of plant pests (RIA), con un budget pari a 14 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 7 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-05: Animal welfare 2.0 (RIA), con un budget pari a 8 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 8 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-06: Vaccines and diagnostics for priority animal diseases (IA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-07: Research & innovation roadmap for blockchain technologies in the agri-food sector (CSA), con un budget pari a 3 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 3 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-08: Uncovering lock-ins and levers to encourage farmers to move to and stay in sustainable, climate-neutral and biodiversityfriendly farming systems: from experiments to systemic mechanisms (RIA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 4 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 3
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-09: Towards an EU approach to assess and internalise positive and negative externalities of food for incentivising sustainable choices (RIA), con un budget pari a 8 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 8 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-10: Sea to fork transparency and consumer engagement (IA), con un budget pari a 10 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 5 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-11: Digital transition supporting inspection and control for sustainable fisheries (IA), con un budget pari a 10 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 5 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-12: Filling knowledge gaps on the nutritional, safety, allergenicity and environmental assessment of alternative proteins and dietary shift (RIA), con un budget pari a 11 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 11 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-13: Evidence-based decision-making to change social norms towards zero food waste (RIA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6-7 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-14: Microbes for healthy and sustainable food and diets (RIA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 12 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-15: Transition to healthy and sustainable dietary behaviour (RIA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 12 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-16: Identification, assessment and management of existing and emerging food safety issues (RIA), con un budget pari a 12 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 2
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-17: Increasing the transparency of EU food systems to boost health, sustainability and safety of products, processes and diets (IA), con un budget pari a 11 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 11 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-18: One Health approach for Food Nutrition Security and Sustainable Agriculture (FNSSA) (RIA), con un budget pari a 18 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, per un numero massimo di progetti finanziabili pari a 3
  • HORIZON-CL6-2021-FARM2FORK-01-19: EU-China international cooperation on integrated pest management in agriculture (RIA), con un budget pari a 6 milioni di €. Ci si attende un contributo per progetto pari a 6 milioni di €, con massimo un progetto finanziabile

Tutti i topic hanno scadenza 6 ottobre 2021.

Il bando rientra nella Destination 2 – Fair, healthy and environmentally-friendly food systems from primary production to consumption che ha l’obiettivo di contribuiredi guidare e accelerare la transizione verso sistemi alimentari sostenibili, sicuri, sani e inclusivi, dal produttore al consumatore, e a garantire la sicurezza alimentare.

L’obiettivo generale del cluster “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment” è proteggere l’ambiente, ripristinare, gestire e utilizzare in modo sostenibile le risorse naturali e biologiche della terra, del mare e delle acque interne per fermare l’erosione del suolo, garantire la sicurezza alimentare per tutti e la transizione verso un’economia circolare, a basse emissioni, efficiente dal punto di vista delle risorse e verso una bioeconomia sostenibile.

Food Wave – Empowering Urban Youth for Climate Action

Food Wave – Empowering Urban Youth for Climate Action

bread-2984094_640

L’obiettivo è quello di attivare i giovani europei tra 18 e 35 anni sull’importanza del consumo alimentare sostenibile e delle politiche alimentari urbane all’interno della più ampia sfida dei cambiamenti climatici. Si tratta del progetto “Food Wave – Empowering Urban Youth for Climate Action” capofilato dal Comune di Milano che sarà implementata in 17 paesi europei e 21 città, coinvolgendo organizzazioni della società civile e organizzazioni giovanili.

All’interno di questo progetto si apre in questi giorni il primo round di un bando per supportare iniziative territoriali dal basso promosse e gestite da organizzazioni giovanili.  La dotazione del bando è di 63.000 euro e ogni proposta di progetto potrà ricevere un contributo di 3000 €.

Possono richiedere il contributo le organizzazioni giovanile della società civile (OSC) stabilito e operante in uno dei 16 Stati membri dell’UE composte da persone tra i 18 anni e 35 anni che abbiano un budget annuale è inferiore a 150.000 EUR.

Potranno essere finanziate al 100% attività di comunicazione, di promozione, diffusione e sensibilizzazione dei contenuti e attività di formazione e apprendimento attraverso la pratica da svolgersi tra maggio e novembre 2021.

Le attività devono svolgersi in uno dei seguenti Stati membri dell’UE: Belgio, Bulgaria, Croazia, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Francia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito.

Le proposte progettuali devono essere presentate in inglese entro il 28 febbraio 2021 ad ALDA che gestirà per conto del progetto questo meccanismo di sub-granting.

1 2