I-Tech Innovation 2021: aperte le selezioni per partecipare al nuovo programma di accelerazione

I-Tech Innovation 2021: aperte le selezioni per partecipare al nuovo programma di accelerazione

success-2917048_1280

Sono aperte tre nuove Call for Innovation del programma di accelerazione I-Tech Innovation 2021, promosso da Fondazione Golinelli e CRIF

Le call, gestite dall’incubatore-acceleratore G-Factor con il supporto di Digital Magics, selezioneranno progetti presentati da ricercatori, team indipendenti e startup attivi nei settori Digital Health Tech, Fintech/Insurtech e FoodTech/Agritech.

In particolare, il programma punta a selezionare 13 startup, di cui:

  • 5 proventienti dai settori Life Sciences & Digital Health
  • 5 dal settore FinTech & InsurTech
  • 3 dai settori AgriTech & FoodTech

I team selezionati avranno accesso a G-Force 2021, il programma di accelerazione personalizzato della durata di 8 mesi che offre investimenti, mentoring e business networking sia in presenza a Bologna, sia a distanza.

Per ognuna delle 13 start-up saranno inoltre stanziati 40.000 euro in servizi, per un totale di 520.000 euro di ulteriore investimento in formazione.

La scadenza per le candidature è il 3 dicembre 2020, mentre i risultati delle selezioni saranno pubblicati il 12 aprile 2021.

Bando per una borsa di studio EIBURS

Bando per una borsa di studio EIBURS

business-561387__340

L’ Istituto BEI ha pubblicato un bando per la concessione una borsa di studio EIBURS.

EIBURS (EIB University Research Sponsorship Programme) è uno dei due strumenti di sostegno alla ricerca universitaria rientranti nell’ambito del “Programma Sapere” dell’Istituto BEI. Offre borse di studio a facoltà universitarie o centri di ricerca associati a università impegnati in filoni o temi di ricerca di significativo interesse per il Gruppo BEI. Le borse di studio vengono assegnate, con procedura selettiva, a facoltà o centri di ricerca stabiliti nei Paesi UE, nei Paesi candidati o potenziali candidati che abbiano comprovata esperienza nel settore di interesse prescelto. La borsa consentirà all’istituto beneficiario di ricevere fino a 100.000 euro all’anno per un periodo di tre anni.

Per l’anno accademico 2019/2020 EIBURS intende assegnare una borsa di studio per il seguente filone di ricerca: Costruire il futuro della finanza inclusiva: il ruolo delle tecnologie finanziarie e della digitalizzazione”.

La finanza inclusiva, che mette prodotti e servizi finanziari e non finanziari a disposizione di persone o clienti disoccupati appartenenti a gruppi vulnerabili, costituisce uno strumento politico teso a mitigare la povertà e ridurre le sperequazioni reddituali. Tuttavia il settore della finanza inclusiva viene messo sempre più in discussione e criticato per vari motivi: la sua capacità di coinvolgimento non cresce più e i costi dei prestiti sono spesso ritenuti troppo elevati per rispondere efficacemente alle preoccupazioni di natura politica relative alla mitigazione della povertà. Pertanto, il progetto di ricerca punta ad esaminare se e in che misura l’innovazione tecnologica e finanziaria sia in grado di aumentare l’efficienza del settore della finanza inclusiva.

Scadenza: 15 aprile 2019

Easi Programme -Supporto dei costi di transazione per la finanza delle imprese sociali – VP/2018/017

 Easi Programme -Supporto dei costi di transazione per la finanza delle imprese sociali – VP/2018/017

money-515058_960_720

La Commissione europea sta attualmente cercando proposte nell’ambito del programma Occupazione e innovazione sociale (EaSI) per il sostegno dei costi delle transazioni per l’impresa sociale per promuovere l’occupazione e l’inclusione sociale migliorando l’accesso ai finanziamenti per le imprese sociali e sostenendo lo sviluppo del finanziamento dell’impresa sociale sul mercato.

L’obiettivo dell’invito è sviluppare il mercato finanziario dell’impresa sociale. Essa catalizzerà investimenti di capitale di rischio inferiori a 500 000 EUR, che altrimenti non si verificherebbero nel settore della finanza sociale, sostenendo i costi di transazione connessi a tali investimenti. Questo schema di supporto dei costi di transazione assume la forma di una sovvenzione e può essere combinato con strumenti finanziari come mezzo per affrontare il disallineamento delle dimensioni dei capitali necessari e sostenibili.

La sovvenzione è destinata agli intermediari finanziari che effettuano investimenti in capitale di rischio a lungo termine di importo inferiore a 500 000 EUR sotto forma di capitale, quasi-equity o finanziamento ibrido alle imprese sociali nel Paesi partecipanti EaSI. Servirà ad abbassare i costi di transazione per questi piccoli biglietti di investimento e quindi contribuire a superare un fallimento del mercato nel mercato finanziario dell’impresa sociale.

  • Il bilancio totale destinato al cofinanziamento dell’UE dei progetti nell’ambito del presente invito è stimato a 3000 000 EUR.
  • La sovvenzione UE richiesta dovrebbe indicativamente tra 300.000 e 1 milione di EUR.

Scadenza: 21 marzo 2019