Genomica: nuovo bando di EASI-Genomics per progetti di accesso alle infrastrutture di ricerca

Genomica: nuovo bando di EASI-Genomics per progetti di accesso alle infrastrutture di ricerca

health-2082630_960_720

Lanciato il nuovo bando per Progetti di Accesso Transnazionale di EASI-Genomics.

EASI-Genomics (European Advanced infraStructure for Innovative Genomics) è un’infrastruttura europea di ricerca finanziata da Horizon 2020 nel campo della Genomica per supportare i ricercatori nel sequenziamento di nuova generazione e in altre applicazioni genomiche di fascia alta, nonché nell’analisi dei dati genomici. L’infrastruttura è accessibile in tutto il mondo ai ricercatori accademici, ai gruppi di ricerca e alle istituzioni scientifiche. Inoltre, saranno supportati i progetti dell’industria, comprese le PMI.

Con il bando per Progetti di Accesso Transnazionale si sosterranno progetti integrativi che coprono expertise non disponibili presso i siti del proprio istituto. Pertanto, ai richiedenti non sarà concesso l’accesso ad una struttura che si trova nel loro paese d’origine.

Il bando funge da pilota in vista di Horizon Europe, incoraggiando le domande di progetto con particolare attenzione alle aree di Missione (es. Cancer, Soil Health, Food). Tuttavia, di seguito si evidenziano i topics specifici oggetto del bando:

  • Sequencing of ancient DNA
  • Single-cell genomics
  • Spatial transcriptomics/in situ sequencing
  • Identification of epigenetic signatures
  • Long-read sequencing with Oxford Nanopore Technology
  • FFPE RNA and exome sequencing

La scadenza per l’invio delle candidature è il 1° marzo 2021.

Robotica per l’ispezione e la manutenzione: al via la seconda Open Call del progetto RIMA

Robotica per l’ispezione e la manutenzione: al via la seconda Open Call del progetto RIMA

hand-697264_1280

Al via la seconda Open Call del progetto RIMA – Robotics for Inspection & Maintenance.

RIMA è un progetto quadriennale che mira a stabilire una rete di 13 Digital Innovation Hubs (DIH) sulla robotica che condividano le migliori pratiche e forniscano servizi per facilitare l’adozione delle tecnologie I&M – Inspections and Mantainance. L’iniziativa, attraverso due open call, mette a disposizione 8.1 milioni di euro per PMI e grandi aziende per esperimenti tecnologici.

Nel dettaglio, con il secondo bando RIMA sosterrà lo sviluppo e l’implementazione di applicazioni robotiche nel campo dell’ispezione e manutenzione delle infrastrutture, finanziando Esperimenti di Innovazione Robotica (RIE).

Un Esperimento di Innovazione Robotica consiste nello sviluppare, testare, convalidare la fattibilità tecnica ed economica di un modello rappresentativo basato sulla robotica o di un prototipo di sistema da applicare in un ambiente operativo “Target-Use Domain”. Ogni esperimento può ricevere fino a 150.000 euro di finanziamenti europei.

Le imprese che si candidano dovranno lavorare in uno dei seguenti settori: water, energy, oil&gas, nuclear, transport routes, transport, cargo & mobility.

Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è il 17 marzo 2021.

Nuovo bando CEF Transport: 200 milioni per migliorare le infrastrutture di trasporto europee

Nuovo bando CEF Transport: 200 milioni per migliorare le infrastrutture di trasporto europee

world-1264062_1280

L’Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti (INEA) ha lanciato il nuovo bando CEF Transport, che mette a disposizione 200 milioni di euro per progetti volti a costruire, aggiornare e migliorare le infrastrutture di trasporto europee.

L’invito a presentare proposte sostiene solo studi che riguardano:

  • progetti infrastrutturali per ferrovie, vie navigabili interne, porti marittimi e interni;
  • progetti di infrastrutturali per le reti stradali nel caso di Stati membri che non dispongono di una rete ferroviaria nel loro territorio o nel caso di uno Stato membro, o parte di esso, con una rete isolata senza trasporto ferroviario di merci su lunghe distanze.

Il budget disponibile nell’ambito della dotazione per la coesione (riservato ai richiedenti dei 15 Stati membri dell’UE che sono ammissibili al sostegno del Fondo di coesione) è di 40 milioni di euro. Il budget disponibile nell’ambito della dotazione generale (rivolto ai richiedenti di tutti gli Stati membri dell’UE) è di 160 milioni di euro.

Possono partecipare al bando due tipologie di candidati:

  • Uno o più Stati membri
  • Con l’accordo dello Stato membro (o degli Stati membri interessati), organizzazioni internazionali, imprese comuni o imprese o organismi pubblici o privati stabiliti in uno Stato UE.

La scadenza per partecipare al bando è il 22 marzo 2021.

Sostegno allo sviluppo delle infrastrutture per la competitività e per il territorio

Sostegno allo sviluppo delle infrastrutture per la competitività e per il territorio

Training

Con delibera di Giunta regionale n. 1357 del 12 ottobre 2020 la Regione Emilia-Romagna intende sostenere:

  • progetti di espansione e di qualificazione di spazi da mettere a disposizione dell’attività di ricerca industriale, l’organizzazione di spazi per la presenza delle imprese e per la collaborazione con organismi di ricerca anche nell’ambito dei Tecnopoli e/o in collaborazione con i Tecnopoli;
  • l’avvio e il potenziamento di incubatori d’impresa consistenti nella realizzazione di infrastrutture e strutture al servizio dello sviluppo di nuove idee imprenditoriali e lavori innovativi, anche con approcci che integrano l’aspetto economico con quello della sostenibilità, e dell’inclusione sociale.
  • ampliamento e modernizzazione, dal punto di vista tecnologico, delle strutture di promozione di impresa, inclusi eventuali strutture di laboratorio se collegate e contigue agli spazi e servizi per spin offs e start ups nonché spazi per lo sviluppo digitale delle imprese

Le manifestazioni di interesse possono essere presentate da un soggetto singolo (pubblico o privato) oppure da raggruppamenti di soggetti pubblici e privati. Possono inoltre partecipare al raggruppamento anche imprese, purché il loro statuto e la loro attività siano coerente con le attività previste dal progetto e con il presente invito.

Il contributo per la realizzazione delle attività proposte è nella misura massima del 80% delle spese ammissibili. Il valore massimo del contributo regionale non potrà comunque superare i 1.000.000 euro per ciascun progetto approvato.

I soggetti proponenti, per il tramite del loro capofila se in ATS, potranno presentare la domanda di contributo regionale nel periodo compreso tra il 01/11/2020 e il 15/12/2020.

Investimenti nella creazione, miglioramento ed espansione dei servizi di base locali per la popolazione rurale nel cratere del sisma 2016/2017

Investimenti nella creazione, miglioramento ed espansione dei servizi di base locali per la popolazione rurale nel cratere del sisma 2016/2017

earthquake-2790855_960_720

Il presente bando è finalizzato a promuovere la qualità della vita nelle aree rurali dei territori colpiti dal sisma 2016/2017 e potenziarne la attrattività attraverso il miglioramento o l’espansione dei servizi di base a livello locale per la popolazione rurale, comprese le attività culturali e ricreative e le relative infrastrutture.

l presente Bando è rivolto alle aree D “Aree rurali con problemi complessivi di sviluppo” e C “Aree rurali intermedie” della Regione Abruzzo colpite dal sisma 2016/2017. Possono pertanto presentare richiesta di contributo i singoli Comuni appartenenti a queste aree ed elencati all’ art. 2. 2. Ogni Comune può presentare una sola richiesta di contributo.

Per quanto riguarda gli interventi ammissibili, questi devono essere finalizzati a migliorare, adeguare o potenziare: a) Centri logistici multifunzionali per l’erogazione di servizi nelle aree rurali; b) Strutture per il welfare rivolte all’infanzia, alla terza età, al sostegno della popolazione con handicap, delle fasce deboli o temporaneamente in difficoltà; c) Strutture e servizi culturali (musei, biblioteche, mediateche, centri polivalenti); d) Strutture e servizi per il tempo libero e lo sport. Le azioni finanziabili devono essere finalizzate a sopperire alla mancanza di servizi basilari per la comunità, come servizi socio-assistenziali e di cura, spazi ricreativi, culturali e più in generale di incontro e scambio per la collettività.

Il sostegno è concesso sotto forma di contributo in conto capitale; il sostegno può concorrere alla intera copertura (100%) delle spese ammissibili entro il massimale di 40.000 € per ciascun intervento.

Le funzionalità SIAN, ai fini della presentazione della domanda di sostegno, sono disponibili dalle ore 11.00 del giorno 21 settembre 2020 fino alle ore 24.00 del 9 ottobre 2020.

Bando regionale per la concessione di contributi per l’acquisto di mezzi e/o attrezzature volte al miglioramento della sicurezza delle infrastrutture e degli utenti delle stesse – annualità 2020

Bando regionale per la concessione di contributi per l’acquisto di mezzi e/o attrezzature volte al miglioramento della sicurezza delle infrastrutture e degli utenti delle stesse – annualità 2020

police-869216_640

Il “Bando regionale per la concessione di contributi per l’acquisto di mezzi e/o attrezzature volte al miglioramento della sicurezza delle infrastrutture e degli utenti delle stesse – annualità 2020” si rivolge alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni del settore, senza fine di lucro, con sede legale e attività in Emilia-Romagna e che abbiano tra le finalità il soccorso in caso di emergenza e/o il sostegno alle attività dei distaccamenti dei Vigili del Fuoco.

L’obiettivo è quello di migliorare la risposta fornita al cittadino in caso di incidenti stradali e ripristinare le condizioni di sicurezza per la circolazione, garantendo un pronto intervento mediante l’acquisto di attrezzature volte alla implementazione o rinnovamento dei mezzi di soccorso.

I fondi regionali messi a disposizione ammontano a 100.000 euro. La percentuale massima del contributo regionale non potrà superare il 50% delle spese ritenute ammissibili in sede di istruttoria.

L’Organizzazione di volontariato e/o Associazione del settore beneficiaria potrà ricevere in termini assoluti un contributo massimo pari a 10.000 euro.

Le attrezzature (conformi all’uso, omologate e certificate ai sensi di legge) dovranno essere acquistate e consegnate entro il 31/12/2020, previo ordine di acquisto al fornitore, da trasmettere alla Regione Emilia-Romagna entro e non oltre il 30/10/2020.

Le domande di contributo dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14 del 4 settembre 2020.

Bando EAC/S09/2020 – Programmi sportivi di base e innovazione dell’infrastruttura

Bando EAC/S09/2020 – Programmi sportivi di base e innovazione dell'infrastruttura

sport

Offrire alle organizzazioni sportive l’opportunità di sviluppare e promuovere nuovi modi di praticare sport e attività fisica adeguando le infrastrutture e/o l’offerta di attività e programmi sportivi.

Progetti che contribuiscono alla promozione dell’attività fisica attraverso modi moderni e flessibili di praticare sport, sia in termini di offerta (allenamenti, attività) che in termini di infrastruttura. In particolare, si intende sostenere progetti che promuovono nuovi modi di praticare sport coniugando aspetti quali, ad esempio:
– adeguamento delle infrastrutture esistenti;
– organizzazione di nuovi modi di praticare attività fisica;
– approcci innovativi ai programmi di allenamento;
– attività sportive intergenerazionali;
– uso della tecnologia digitale.

I progetti proposti devono essere realizzati negli Stati UE e avere una durata compresa tra 12 e 36 mesi. Le attività devono avere inizio a partire dal 1/1/2021 e concludersi entro il 31/12/2023.

Si intende finanziare 2-4 progetti.

Possono presentare progetti le organizzazioni pubbliche o private, aventi personalità giuridica, che operano principalmente nel settore dello sport e organizzano regolarmente attività sportive a qualsiasi livello. Questi soggetti devono avere sede in uno degli Stati UE e possono essere (elenco non esaustivo):
– organizzazioni senza scopo di lucro;
– autorità pubbliche (nazionali, regionali, locali);
– organizzazioni internazionali o europee;
– federazioni sportive europee o nazionali;
– circoli sportivi.

La sovvenzione UE può coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili del progetto per un massimo di € 650.000.

Scadenza: 01/07/2020, ore 12.00 (ora di Bruxelles)

Nuovo bando europeo per infrastrutture di trasporto sostenibili

Nuovo bando europeo per infrastrutture di trasporto sostenibili

world-1264062_1280

L’INEA ha lanciato un bando per infrastrutture di trasporto nell’ambito del programma Connecting Europe Facility – settore trasporti (CEF Transport) che mette a disposizione 1.4 miliardi di € per progetti di costruzione, aggiornamento e miglioramento delle infrastrutture europee. La scadenza del bando è prevista per il 26 febbraio 2020.

Il bando sostiene le priorità del piano di lavoro pluriennale CEF transport per il 2014-2020; possono partecipare:

  • uno o più Stati membri
  • con l’accordo degli Stati membri interessati, organizzazioni internazionali, iniziative congiunte, iniziative pubbliche o private o enti stabiliti in uno Stato membro

Il Meccanismo per connettere l’Europa (Connecting Europe Facility – CEF) è lo strumento di finanziamento dell’Unione europea per gli investimenti strategici nelle infrastrutture per i trasporti, l’energia e il settore digitale.

Horizon 2020. Bandi “Demonstrating the role of Research Infrastructures in the translation of Open Science into Open Innovation”

Horizon 2020. Bandi "Demonstrating the role of Research Infrastructures in the translation of Open Science into Open Innovation"

business-561387__340

Scadono il 17 marzo 2020 due inviti a presentare proposte “Demonstrating the role of Research Infrastructures in the translation of Open Science into Open Innovation”, pubblicati nell’ambito del programma europeo “Horizon 2020”.

La Commissione europea ha pubblicato il Programma di lavoro aggiornato 2018-2020 di Horizon 2020 relativo alle infrastrutture di ricerca europee, che comprende anche le infrastrutture elettroniche con informazioni sul bando “Demonstrating the role of Research Infrastructures in the translation of Open Science into Open Innovation” che comprende i seguenti topic:

INFRAINNOV-03-2020: Co-Innovation platform for research infrastructure technologies

INFRAINNOV-04-2020: Innovation pilots

Nuovo bando europeo per infrastrutture di trasporto sostenibili

Nuovo bando europeo per infrastrutture di trasporto sostenibili

10-Trasporti

L’INEA ha lanciato un bando per infrastrutture di trasporto nell’ambito del programma Connecting Europe Facility – settore trasporti (CEF Transport) che mette a disposizione 1.4 miliardi di € per progetti di costruzione, aggiornamento e miglioramento delle infrastrutture europee. La scadenza del bando è prevista per il 26 febbraio 2020.

Il bando sostiene le priorità del piano di lavoro pluriennale CEF transport per il 2014-2020; possono partecipare:

  • uno o più Stati membri
  • con l’accordo degli Stati membri interessati, organizzazioni internazionali, iniziative congiunte, iniziative pubbliche o private o enti stabiliti in uno Stato membro

Per gli interessati, la Commissione europea organizza per il 7 novembre 2019 una giornata informativa virtuale. Il Meccanismo per connettere l’Europa (Connecting Europe Facility – CEF) è lo strumento di finanziamento dell’Unione europea per gli investimenti strategici nelle infrastrutture per i trasporti, l’energia e il settore digitale.

Scadenza: 26/02/2020

1 2