Bandi 2018-2020 “Salute, benessere e cambiamento demografico”

HORIZON 2020 – Pilastro Sfide della società: bandi 2018-2020 “Salute, benessere e cambiamento demografico”

health-2082630_960_720

A fine ottobre 2017 la Commissione europea ha adottato i programmi di lavoro 2018-2020 relativi a HORIZON 2020 per il sostegno ad attività di ricerca e innovazione nei prossimi tre anni. L’adozione dei programmi di lavoro ha dato avvio alla pubblicazione dei bandi per il triennio, che coprono tutti e tre i pilastri di HORIZON 2020: Eccellenza scientifica, Leadership industriale, Sfide della società.

Di seguito segnaliamo le opportunità offerte dai bandi “Digital transformation in health and care” e “Better health and care, economic growth and sustainable health systems”, lanciati nel quadro del pilastro Sfide della società, priorità “Salute, benessere e cambiamento demografico”.

  • Bando Digital transformation in health and care (H2020- SC1-DTH-2018-2020)

A partire dal 16/10/2018 verranno aperti i seguenti topic per i quali si potranno presentare proposte fino al 24/04/2019:

– SC1-DTH-01-2019: Big data and Artificial Intelligence for monitoring health status and quality of life after the cancer treatment

– SC1-DTH-05-2019: Large scale implementation of digital innovation for health and care in an ageing society

– SC1-DTH-09-2019: Scaling up the univocal Identification of Medicinal Products

– SC1-DTH-11-2019: Large Scale pilots of personalised & outcome based integrated care

– SC1-HCC-02-2019: Support for the large scale uptake of open service platforms in the Active and Healthy Ageing domain

  • Bando Better health and care, economic growth and sustainable health systems (H2020-SC1-BHC-2018-2020)

Dal 26/07/2018 fino al 16/04/2019 è possibile presentare proposte per i topic:

– SC1-BHC-07-2019: Regenerative medicine: from new insights to new applications

– SC1-BHC-10-2019: Innovation Procurement: Next generation sequencing (NGS) for routine diagnosis

– SC1-BHC-13-2019: Mining big data for early detection of infectious disease threats driven by climate change and other factors

– SC1-BHC-28-2019: The Human Exposome Project: a toolbox for assessing and addressing the impact of environment on health

– SC1-HCO-01-2018-2019-2020: Actions in support of the International Consortium for Personalised Medicine

– SC1-BHC-31-2019: Pilot actions to build the foundations of a human cell atlas

– SC1-BHC-32-2019: Towards a next generation influenza vaccine to protect citizens worldwide – an EU-India collaboration

– SC1-HCO-15-2019: Support for the functioning of the Global Research Collaboration for Infectious Disease Preparedness (GloPID-R)

Bando COSME: Cofinanziamento di consorzi per appalti pubblici di innovazione

Bando COSME: Cofinanziamento di consorzi per appalti pubblici di innovazione

business-561387__340

Data l’importanza degli appalti pubblici nell’economia dell’UE, l’utilizzo di più appalti orientati all’innovazione può contribuire in modo determinante alla più ampia ambizione di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva e potenzialmente di stimolo allo sviluppo generale di imprese innovative in Europa.

Si prevede che questo invito a presentare proposte contribuisca ad un aumento significativo della percentuale di PMI che hanno accesso al mercato degli appalti pubblici. Aumenterà inoltre la visibilità e la consapevolezza dei vantaggi di fornire l’innovazione per un numero sempre maggiore di acquirenti pubblici.

Questo invito a presentare proposte ha tre obiettivi principali:

  • incoraggiare la cooperazione tra gli acquirenti pubblici per promuovere l’uso degli appalti pubblici per contribuire allo sviluppo dell’innovazione;
  • utilizzare gli appalti pubblici come meccanismo per pilotare l’innovazione in settori di forte interesse pubblico come, ad esempio, l’energia pulita (che contribuisce agli obiettivi di Parigi per combattere il cambiamento climatico) o l’assistenza sanitaria. Ciò a sua volta incoraggerà le imprese innovative dell’UE, in particolare le PMI, a sviluppare nuove soluzioni per affrontare le sfide della società;
  • collegare e stabilire sinergie con progetti di ricerca e innovazione finanziati dall’UE (tramite Horizon 2020, COSME o programmi di finanziamento dell’UE) ogniqualvolta possibile.

Scadenza: 11/12/2018

Bando VP/2018/004 – Migliorare le competenze nel campo delle relazioni industriali

Bando VP/2018/004 – Migliorare le competenze nel campo delle relazioni industriali

world-1264062_1280

Obiettivo del seguente bando è migliorare le competenze e le conoscenze sulle relazioni industriali attraverso l’analisi e la ricerca, a livello UE e in termini comparativi, contribuendo in questo modo allo sviluppo e al rafforzamento della qualità e dell’efficacia delle strutture e dei processi di relazioni industriali negli Stati membri e in Europa.

Sostegno alle seguenti azioni:

– Attività per approfondire ulteriormente l’analisi su argomenti/risultati chiave che sono stati esaminati nei Rapporti della Commissione europea sulle Relazioni Industriali in Europa e/o nei capitoli sul dialogo sociale contenuti nella relazione ESDE (Occupazione e Sviluppi Sociali in Europa);

– Attività di ricerca sulle relazioni industriali e il dialogo sociale, quali studi, sondaggi e altre forme di raccolta di dati, monitoraggio, ricerca-azione;

– Misure per migliorare la raccolta e l’uso di informazioni (comparative) sui sistemi di relazioni industriali negli Stati membri UE e nei Paesi candidati, e sugli sviluppi a livello europeo;

– Iniziative per promuovere la sensibilizzazione riguardo a pratiche di relazioni industriali efficaci, sia a livello nazionale che europeo, anche riunendo attori pertinenti come accademici, parti sociali e responsabili politici;

– Misure per identificare e scambiare informazioni nel settore delle relazioni industriali, anche attraverso le attività di reti che coinvolgono stakeholder delle relazioni industriali e/o esperti;

– Azioni per divulgare i risultati, in particolare pubblicazioni, tavole rotonde, seminari, conferenze, misure e strumenti di formazione.

Sono ritenute di particolare interesse azioni che affrontano le seguenti tematiche:

1) Il ruolo e il contributo delle relazioni industriali, compreso il dialogo sociale a diversi livelli:

– nel rispondere alle principali sfide /opportunità determinate dalla digitalizzazione, dalla globalizzazione, dall’evoluzione demografica, dai cambiamenti climatici e tecnologici, compresa l’intelligenza artificiale;

– nell’affrontare le sfide occupazionali, sociali ed economiche tracciate dal Pilastro europeo dei diritti sociali;

– nel contesto del Semestre Europeo e dell’Unione Economica e Monetaria;

– nel raggiungere risultati economici e sociali in termini di crescita economica e competitività; inclusione sociale ed equità; creazione di posti di lavoro e qualità del lavoro.

2) Funzionamento ed effetti del coordinamento della contrattazione collettiva a diversi livelli e territori.

Le azioni devono essere realizzate nei Paesi UE o nei Paesi candidati.

Beneficiari di questo bando sono: Università, istituti di ricerca, parti sociali, autorità pubbliche, organizzazioni internazionali.

Il contributo UE può coprire fino al 90% dei costi totali ammissibili del progetto. La sovvenzione richiesta deve essere compresa tra € 150.000 e € 500.000.

I progetti possono essere presentati da:

– un singolo proponente, che può essere unicamente un’organizzazione internazionale;

– un consorzio, che deve coinvolgere almeno una università o un istituto di ricerca come lead o co-applicant (questa condizione non si applica se lead applicant è un’organizzazione internazionale). Il lead applicant deve essere stabilito in uno degli Stati membri UE, mentre i co-applicant possono essere stabiliti anche in uno dei Paesi candidati.

I progetti devono prevedere una durata di 24 mesi.

Scadenza: 15/06/2018

Bando COSME: “Ideas from Europe – Further development and scaling”

Bando COSME: “Ideas from Europe – Further development and scaling”

Training

Il bando nasce nell’ambito dell’iniziativa “Ideas from Europe”, sviluppata dalla Commissione europea in stretta cooperazione con il ministero dell’Economia olandese e il network SME Envoys.

L’invito mira a sostenere la crescita delle imprese identificando e rimuovendo gli ostacoli in modo che gli imprenditori esistenti e futuri che operano negli stessi settori o simili possano crescere più facilmente. Favorisce in tal modo il trasferimento di conoscenze ed esperienze, la cultura imprenditoriale e l’imprenditorialità.

L’obiettivo generale del bando è sostenere nuovi o aspiranti imprenditori europei nella fase cruciale della crescita della loro attività.

Scadenza: 15/03/2018

Better Health and care, economic growth and sustainable health systems

Horizon 2020: pubblicato il bando Better Health and care, economic growth and sustainable health systems

health-2082630_960_720

Pubblicata ufficialmente la call Better Health and care, economic growth and sustainable health systems.

Al momento sono stati pubblicati i seguenti topic:
SC1-BHC-03-2018: Exploiting research outcomes and application potential of the human microbiome for personalised prediction, prevention and treatment of disease
SC1-BHC-04-2018: Rare Disease European Joint Programme Cofund
SC1-BHC-05-2018: International flagship collaboration with Canada for human data storage, integration and sharing to enable personalised medicine approaches
SC1-BHC-09-2018: Innovation platforms for advanced therapies of the future
SC1-BHC-16-2018: Global Alliance for Chronic Diseases (GACD) – Scaling-up of evidence-based health interventions at population level for the prevention and management of hypertension and/or diabetes
SC1-BHC-18-2018: Translational collaborative cancer research between Europe and the Community of Latin American and Caribbean States (CELAC)
SC1-BHC-21-2018: Research on HIV, tuberculosis (TB) and/or hepatitis C (HCV) in patients with mono-, co-infections and/or comorbidities in the context of fostering collaboration with the Russian Federation
SC1-BHC-23-2018: Novel patient-centred approaches for survivorship, palliation and/or end-of-life care
SC1-BHC-26-2018: HTA research to support evidence-based healthcare
SC1-BHC-27-2018: New testing and screening methods to identify endocrine disrupting chemicals
SC1-HCO-01-2018-2019-2020: Actions in support of the International Consortium for Personalised Medicine
SC1-HCO-02-2018: Data integration and data-driven in-silico models for enabling personalised medicine – a European standardization framework
SC1-HCO-04-2018: ERA-NET to support the Joint Programming in Neurodegenerative Diseases strategic plan (JPND)
SC1-HCO-05-2018: Strengthening regulatory sciences and supporting regulatory scientific advice
SC1-HCO-06-2018: Establishment of an International Network of Social Sciences Research Centres to help address governance and other challenges in the preparedness for and the response to infectious threats
SC1-HCO-08-2018: Creation of a European wide sustainable clinical research network for infectious diseases
SC1-HCO-09-2018: Building international efforts on population and patient cohorts
SC1-HCO-10-2018: Coordinating European brain research and developing global initiatives
SC1-HCO-11-2018: Strategic collaboration in health research and innovation between EU and China
SC1-HCO-12-2018: Innovation in healthcare – a CSA towards using pre-commercial procurement and public procurement of innovative solutions in healthcare systems
SC1-HCO-13-2018: Setting the priorities for a European environment, climate and health research agenda
Data chiusura: 18 aprile 2018
SC1-BHC-15-2018: New anti-infective agents for prevention and/or treatment of neglected infectious diseases (NID)
Data chiusura Fase 1: 6 febbraio 2018 – Data chiusura Fase 2: 4 settembre 2018

Data apertura: 26 luglio 2018
SC1-BHC-01-2019: Understanding causative mechanisms in co- and multimorbidities
SC1-BHC-02-2019: Systems approaches for the discovery of combinatorial therapies for complex disorders
SC1-BHC-14-2019: Stratified host-directed approaches to improve prevention, treatment and/or cure of infectious diseases
SC1-BHC-19-2019: Implementation research for maternal and child health
SC1-BHC-22-2019: Mental health in the workplace
SC1-BHC-25-2019: Demonstration pilots for implementation of personalised medicine in healthcare
Data chiusura Fase 1: 2 ottobre 2018 – Data chiusura Fase 2: 16 aprile 2019
SC1-BHC-07-2019: Regenerative medicine: from new insights to new applications
SC1-BHC-10-2019: Innovation Procurement: Next generation sequencing (NGS) for routine diagnosis
SC1-BHC-13-2019: Mining big data for early detection of infectious disease threats driven by climate change and other factors
SC1-BHC-28-2019: The Human Exposome Project: a toolbox for assessing and addressing the impact of environment on health
SC1-HCO-01-2018-2019-2020: Actions in support of the International Consortium for Personalised Medicine
Data chiusura: 16 aprile 2019

IMPACT GROWTH: accelerazione per startup

IMPACT GROWTH: secondo bando di accelerazione per startup

startup-1018514_1280

IMPACT GROWTH: EUROPEAN SUPERSTARS FOR FUTURE INTERNET è un progetto finanziato da Horizon 2020 che promuove un programma di accelerazione per startup in fase di crescita e con una tecnologia altamente scalabile.

Il programma è coordinato da FundingBox e vede il contributo nel processo di accelerazione di ISDI e Accelerace. È, inoltre, supportato da Fondazione FIWARE, Mobile World Capital Barcelona, Accelerace, Kibo Ventures e Invesdor. I leader industriali Danone, Ferrovial Servicios, DOCOMO Digital e MADE forniranno un supporto successivo dal punto di vista del mercato alle start-up coinvolte.

Il secondo bando selezionerà in totale 14 startup. Possono candidarsi PMI attive nei seguenti settori:

  • Smart Infrastructures and Cities
  • Smart Content
  • Smart Manufacturing
  • Smart Agrifood

Scadenza: 12/12/2017

Stat to be Circular

Stat to be Circular

startup-1018514_1280

Fondazione Bracco, Fondazione Giuseppina Mai e Banca Prossima, con il supporto del Comune di Milano, l’incubatore Speed MI Up, Federchimica e Fondazione Italiana Accenture, lanciano la seconda edizione del bando Start to be Circular dedicato a startup impegnate nell’economia circolare. Il Bando intende promuovere la transizione verso un’economia circolare e una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative rivolte a giovani e startuppers.

Il Bando premierà tre startup con:

  • Premio di 10.000 euro complessivi, al lordo delle ritenute fiscali di legge, da dividere in parti uguali tra le prime due startup classificate messo a disposizione da Fondazione Giuseppina Mai di Confindustria per la costituzione della società o altri servizi accessori.
  • Un percorso d’incubazione per ciascuna delle tre startup vincitrici presso Speed MI Up, l’incubatore dell’Università Bocconi, di Camera di Commercio di Milano e del Comune di Milano.
  • Inoltre Fondazione Bracco e Banca Prossima, banca del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata al Terzo Settore, hanno sottoscritto una convenzione che prevede la costituzione di un fondo di garanzia messo a disposizione da Fondazione Bracco. Tale fondo permette l’erogazione di finanziamenti, con le modalità indicate nel Bando, alle start up vincitrici per un importo complessivo massimo pari a 90.000 euro.

Possono partecipare al bando, aperto fino al 3 novembre 2017, aspiranti imprenditori e startup già costituite aventi oggetto sociale in linea con i valori e gli obiettivi che il Bando persegue e/o che presentino un progetto avente rilievo di natura sociale. I criteri di partecipazione sono esplicitati nel testo del Bando.

Start to be Circular si inserisce nell’ambito del “Progetto Diventerò”, un’iniziativa pluriennale di Fondazione Bracco per accompagnare i giovani di talento nel loro iter formativo e professionale, promuovendo percorsi innovativi di consolidamento del legame tra il mondo accademico e quello del lavoro.

Privacy e riservatezza

I dati acquisiti verranno trattati con modalità manuale e informatica e saranno utilizzati esclusivamente per le finalità relative al procedimento amministrativo per il quale gli stessi sono stati comunicati, secondo le modalità previste dalle leggi e dai regolamenti.

ERANETMED – 3rd Joint Transnational Call

ERANETMED – 3rd Joint Transnational Call

solco_per_irrigazione_-_risaia_vercelli

ERANETMED è un network finanziato dall’UE per sostenere e incrementare il coordinamento dei programmi di ricerca europei e i relativi finanziamenti al fine di migliorare la collaborazione euro-mediterranea attraverso l’innovazione e la ricerca competitiva sulle sfide della società rilevanti per la regione mediterranea.
Tra il 2014 e il 2017, il consorzio ERANETMED intende contribuire alla riduzione della frammentazione della programmazione nella regione mediterranea, aumentando il coordinamento tra i programmi di ricerca nazionali degli Stati membri dell’Unione europea, i paesi associati e i paesi partner del Mediterraneo.
In particolare, ERANETMED risponde alla necessità di sviluppare nuove forme di cooperazione “sostenibile”, al cui interno Stati membri dell’UE, Paesi associati ai Programmi Quadro di Ricerca Comunitari e Paesi partner del Mediterraneo saranno ugualmente partecipi e beneficiari degli output e delle opportunità offerte dal progetto.
Gli obiettivi principali sono:
1) Istituire un quadro per la comunicazione e il coordinamento di programmi relative alla cooperazione S&T tra Europa e Paesi partner del Mediterraneo;
2) Rafforzare la cooperazione euro-mediterranea in ambito di Ricerca e innovazione attraverso la promozione di attività congiunte;
3) Sviluppare procedure e meccanismi di finanziamento comuni tra i partner;
4) Sostenere una cooperazione euro-mediterranea stabile e a lungo termine;
5) Rafforzare le capacità dei Paesi partner del mediterraneo per migliorare la ricerca e l’innovazione e aumentare l’impatto della ricerca sullo sviluppo socio-economico della regione.
A tal fine ERANETMED prende in considerazione una vasta area della ricerca, non solo affrontando le più importanti sfide sociali della regione ma anche promuovendo iniziative volte a favorire l’innovazione attraverso la ricerca applicata, lo sviluppo di capacità, la mobilità e il Clustering.
La sua azione si traduce in concreto in attività di cooperazione tra i programmi di ricerca, come il networking, la definizione di attività scientifiche strategiche, la strutturazione di percorsi comuni di ricerca finalizzata allo sviluppo di una cooperazione tra i Paesi coinvolti stabile e a lungo termine.
È stata pubblicata la 3rd Joint Transnational Call di ERANETMED, sul tema “Fostering sustainable water management for the economic growth and sustainability of the Mediterranean region”.
In particolare, il bando intende finanziare progetti di “Collaborative Research and Innovation”, con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione internazionale ed euro-mediterranea in materia di ricerca e innovazione, affrontando la sfida della gestione sostenibile dell’acqua nelle aree rurali e remote delle zone costiere e dell’entroterra.
La scadenza per la presentazione delle proposte è il 14/07/2017. Il bando si svolge in un’unica fase, il che implica la presentazione diretta di una proposta completa.
IL MIUR partecipa attivamente al bando con un budget complessivo di 1 milione di euro, come finanziamento a fondo perduto.

Crescita e rafforzamento consorzi di garanzia collettiva

Crescita e rafforzamento consorzi di garanzia collettiva

Il seguente bando nazionale ha come scopo quello di favorire misure volte a sostenere i processi di crescita dimensionale e di rafforzamento della solidità patrimoniale dei consorzi di garanzia collettiva dei fidi.
Potranno parteciparvi:
*Confidi iscritti, alla data di presentazione della richiesta di cui all’Art. 7, all’Albo degli intermediari finanziari di cui all’Art. 106 del TUB;
*Confidi coinvolti in operazioni di fusione finalizzate alla nascita di un unico soggetto avente i requisiti per l’iscrizione nell’Albo degli intermediari finanziari di cui all’Art. 106 del TUB;
*Confidi che, alla data di presentazione della richiesta di cui all’Art. 7, abbiano stipulato contratti di rete finalizzati al miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia operativa dei confidi aderenti e che, alla medesima data, abbiano erogato, nel loro complesso, garanzie in misura pari ad almeno 150 milioni di Euro.
Interventi:
Le garanzie rilasciate dal confidi a valere sul fondo rischi dovranno:
a) Essere concesse, direttamente, ai soggetti beneficiari finali di cui all’Art. 4;
b) Riguardare specifiche operazioni finanziarie, anche all’interno di portafogli, con importo e durata definiti;
c) Essere rilasciate in misura non superiore all’80% dell’importo della sottostante operazione finanziaria;
d) Essere rilasciate a fronte del pagamento di un premio agevolato, sulla base di quanto previsto all’Art. 5;
e) Poter essere escusse al verificarsi delle specifiche condizioni stabilite nel contratto di garanzia.
Stanziamento:
Per la concessione dei contributi di cui al presente Decreto sarà utilizzata, ai sensi di quanto previsto dall’Art. 1, Comma 54, della Legge di Stabilità, una quota delle disponibilità del Fondo, nel limite dell’importo di 225.000.000,00 Euro.
Scadenza: Fino ad esaurimento risorse.