PSR 2014-2020 (FEASR): bando 2020 – Operazione 3.2.01 “Informazione e promozione dei prodotti di qualità”

PSR 2014-2020 (FEASR): bando 2020 - Operazione 3.2.01 "Informazione e promozione dei prodotti di qualità"

6-Agri-Food

La Direzione Generale Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi di Regione Lombardia ha approvato le disposizioni attuative per la presentazione delle domande relative all’Operazione 3.2.01 «Informazione e promozione dei prodotti di qualità» del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Lombardia.

La dotazione finanziaria complessiva per l’applicazione delle disposizioni attuative è di € 1.500.000,00, stabilendo che la domanda informatica di contributo, completa di ogni allegato, sarà resa disponibile a partire dal giorno di pubblicazione (mercoledì 15 aprile 2020) del presente atto sul bollettino ufficiale della Regione Lombardia (BURL).

Il bando finanzia azioni di informazione e promozione dei prodotti tutelati da sistemi di qualità riconosciuti a livello comunitario o nazionale.

Possono partecipare consorzi o associazioni di prodotti biologici, Consorzi di tutela dei prodotti e dei vini DOP e IGP, Associazione di produttori di “sistema di qualità nazionale zootecnica”.

L’agevolazione consiste in:

  • contributo in conto capitale, pari al 70% delle spese ammissibili per attività di informazione, promozionali e organizzazione e partecipazione a manifestazioni, fiere, eventi ed esposizioni; pari al 50% per attività promozionali a carattere pubblicitario.
  • Spese generali per progettazione e spese personale non dipendente. L’IVA non è spesa ammissibile.
  • La spesa ammissibile massima è di € 400.000,00 per domanda, € 30.000,00 è la spesa minima ammissibile. Per iniziative che riguardano le produzioni dei sistemi indicati ai punti 2) e 3) del paragrafo 4 ottenute sul territorio di più Regioni o Province Autonome, la quota del contributo sarà proporzionale alla percentuale di prodotto certificato ottenuto sul territorio della Regione Lombardia.

Scadenza: 30/06/2020

P.S.R. Puglia 2014-2020 – Misura 8 “Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste”. Sottomisura 8.6 “Supporto agli investimenti in tecnologie silvicole e nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione prodotti forestali”

P.S.R. Puglia 2014-2020 – Misura 8 “Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste”. Sottomisura 8.6 “Supporto agli investimenti in tecnologie silvicole e nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione prodotti forestali”

bosco

La Sottomisura 8.6 sostiene interventi per l’esecuzione di investimenti materiali e immateriali volti ad incrementare il potenziale economico delle foreste, ad aumentare il valore aggiunto dei prodotti forestali e a migliorare l’efficienza delle imprese attive nell’utilizzazione e trasformazione, mobilitazione, commercializzazione dei prodotti forestali.

L’attuazione della Sottomisura 8.6 mira in particolare ad un miglioramento strutturale del patrimonio forestale esistente, mediante: l’implementazione di processi di ammodernamento con diversificazione di attività e di prodotti e miglioramento delle tecniche di produzione ed allevamento; l’incremento della produzione e del consumo in loco ad energia prodotta, per sostenere forme di autosufficienza energetica. Per raggiungere questi obiettivi, vengono finanziate le seguenti azioni: Azione 1 – Investimenti nella trasformazione e commercializzazione dei prodotti forestali; Azione 2 – Investimenti e pratiche forestali sostenibili finalizzate ad accrescere il valore economico delle foreste; Azione 3 – Elaborazione di Piani di Gestione Forestale e loro strumenti equivalent.

Le risorse previste dal presente Bando ammontano a 2,20 Meuro. I soggetti richiedenti  possono essere: a)   Silvicoltori privati; b)   Amministrazioni comunali e loro Consorzi; c)   PMI; d)   Fornitori di  servizi e  titolari di  aree forestali. La sottomisura 8.6 prevede la concessione di aiuto pubblico nelle forme di contributo in conto capitale, commisurato ai costi di intervento sostenuti, nella misura del 65% della spesa ammessa, in regime “de minimis”, con il massimale di 200.000 euro nell‘arco dei tre esercizi finanziari.

Il termine per la compilazione, la stampa e rilascio nel portale SIAN della DdS è fissato alle ore 12.00 del 30.01.2020. La documentazione dovrà essere trasmessa alla PEC  silvicoltura.psr@pec.rupar.puglia.it, entro il 15.02.2020.

PSR 2014-2020, Operazione 4.2.1 Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli

PSR 2014-2020, Operazione 4.2.1 Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli

fruit-428082_960_720

Il bando prevede aiuti alle imprese agroindustriali attive nel settore della trasformazione e commercializzazione per investimenti in macchinari, impianti, attrezzature ed opere edili.

L’aiuto è concesso sotto forma di contributo in conto capitale (percentuale di aiuto pari al 40% della spesa ammissibile). La percentuale di aiuto concessa alle PMI per investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli (fuori allegato I del TFUE) è pari al 10 % della spesa ammissibile.

La spesa massima ammissibile per domanda di sostegno è di € 1.000.000,00; la spesa minima ammissibile per domanda è di € 300.000,00.

Possono partecipare Imprese agroindustriali iscritte al registro delle imprese della CCIAA, attive nel settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti Allegato I del TFUE, esclusi i prodotti della pesca.

Scadenza 28/02/2020

Investimenti produttivi nelle aree montane della Regione Emilia-Romagna

Investimenti produttivi nelle aree montane della Regione Emilia-Romagna

bosco

La Regione Emilia-Romagna intende sostenere imprese localizzate nelle aree montane della Regione, che hanno avviato percorsi di riorganizzazione e rilancio produttivo, anche a seguito del superamento di situazioni di crisi e della definizione di accordi con le controparti sociali al fine della salvaguardia e dell’incremento occupazionale.

Imprese, aventi qualsiasi forma giuridica che, al momento della domanda di contributo, abbiano superato o stiano superando situazioni di crisi e difficoltà tramite:

  • l’avvenuta stipula di appositi Accordi istituzionali con le organizzazioni sindacali, le parti sociali e le amministrazioni competenti finalizzati a garantire la continuazione dell’attività e la salvaguardia dei livelli occupazionali con l’avvio di programmi di riorganizzazione aziendale e/o di crisi aziendale e/o la stipula di contratti di solidarietà prodromici all’accesso alla cassa integrazione guadagni straordinaria (CIGS), così come previsto nel D. Lgs. n. 148/2015
  • l’avvenuta realizzazione di operazioni di acquisto e controllo dell’impresa da parte dei dipendenti della stessa Workers Buy Out

Realizzazione, attraverso un complessivo ammodernamento degli impianti, dei macchinari e delle attrezzature, di investimenti produttivi finalizzati:

  • ad introdurre percorsi di innovazione tecnologica nelle imprese che abbiano una ricaduta positiva in termini di innovazione di processo, di prodotto, di servizio e organizzativa;
  • alla digitalizzazione e alla sostenibilità ambientale dei processi produttivi e dei servizi

E’ riconosciuto un contributo a fondo perduto nella misura pari al 70% delle spese ritenute ammissibili. Il contributo complessivo concedibile non potrà comunque superare l’importo massimo di € 150.000

Le domande di contributo dovranno essere presentate dalle ore 10 del giorno 12 febbraio 2020 alle ore 13 del giorno 26 marzo 2020.

Acquisizione di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale

Acquisizione di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale

success-2917048_1280

La misura sostiene l’acquisto e lo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale In particolare, l’Azione 1 – Intervento 1.3 si propone di sostenere, attraverso la concessione di un premio all’avviamento, la creazione di nuove micro e piccole imprese che avviino attività extra-agricole o micro e piccole imprese già esistenti che intendono diversificare la loro attività extra-agricola; l’Azione 2 – Intervento 2.3  si propone di sostenere lo sviluppo di micro-imprese e piccole imprese di attività extra-agricole che hanno fatto richiesta del premio all’avviamento di cui all’Azione 1 e di sostenere micro-imprese e piccole imprese di attività extra-agricole già esistenti.

Le risorse finanziarie attribuite al presente Bando Pubblico sono pari complessivamente ad euro 305.000,00, così ripartite per Azioni: per l’Azione 1 – Intervento 1.3 € 105.000,00; per l’Azione 2 – Intervento 2.3 € 200.000,00. I soggetti beneficiari sono Microimprese e piccole imprese, anche inattive, residenti nel territorio del GAL.

Per quanto riguarda la modalità di erogazione, sull’ Azione 1– Intervento 1.4, il premio è erogato sotto forma di aiuto forfettario fino ad importo pari ad € 15.000,00. Per quanto riguarda l’Azione 2 – Intervento 2.4, la spesa massima ammissibile a contributo per singolo progetto è fissata in € 70.000,00 ed il limite minimo dell’investimento richiesto non dovrà essere inferiore a € 30.000,00; l’aliquota del contributo pubblico è pari al 50% della spesa ammessa ed il contributo pubblico è erogato per un importo massimo pari ad € 35.000,00. Nel caso in cui la spesa massima prevista nel quadro economico ecceda l’importo sopra indicato, la differenza resterà a totale carico del beneficiario.

I termini di operatività del portale SIAN per la compilazione della domanda sono fissati alle ore 23:59 del giorno 25/11/2019 (termine finale). La prima scadenza periodica per la presentazione al GAL della domanda di sostegno rilasciata nel portale SIAN richiesta è fissata alle ore 23:59 del giorno del 29/11/2019

SCADENZA: 29 NOVEMBRE 2019

GAL TERRA D’ARNEO: Avviso pubblico P.O. FEAMP – Azione 3 – Intervento 3.3 “Nuove rotte”

GAL TERRA D’ARNEO: Avviso pubblico P.O. FEAMP – Azione 3 – Intervento 3.3 “Nuove rotte”

sea-nature-sunny-beach

L’intervento prevede il sostegno delle attività di diversificazione, valorizzazione, commercializzazione e promozione dei prodotti del mare, incentivando le attività di vendita diretta, di piccola trasformazione, i servizi di gastronomia e di degustazione dei prodotti ittici integrati con i prodotti tipici della terra, servizi ambientali e educativi connessi al settore della pesca, ai prodotti del mare, alle attività alieutiche e all’ecosistema marino. Saranno inoltre finanziati investimenti per promuovere ed incentivare la vendita diretta anche utilizzando strumenti e modalità innovative di vendita e di distribuzione dei prodotti

La dotazione finanziaria complessiva prevista dal presente Avviso è di euro 550.000,00. L’investimento massimo ammissibile per singolo progetto è fissato in euro 75.000,00 in termini di contributo pubblico. L’Intervento prevede un’intensità massima dell’aiuto pubblico pari al 50% delle spese ammesse a finanziamento.

Il sostegno per gli interventi di cui al presente Avviso è concesso agli Imprenditori ittici che praticano in forma singola o associata l’attività di pesca professionale e/o di acquacoltura, ricadenti in aree eleggibili del GAL Terra d’Arneo

Le domande di sostegno potranno essere inviate al GAL TERRA D’ARNEO s.c.ar.l a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia. Il termine ultimo di invio delle domande di sostegno è fissato al 60° giorno successivo alla data di pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.

Scadenza: 04.11.2019

GAL DAUNIA Sviluppo Innovativo della fase commerciale e vendita diretta nelle aziende di produzione tipica Agro-alimentare

GAL DAUNIA Sviluppo Innovativo della fase commerciale e vendita diretta nelle aziende di produzione tipica Agro-alimentare

bread-1281053_1280-1

Il presente bando è finalizzato ad identificare un Local Food System, dove il prodotto è associato alla sua trasformazione di cibo identificativo dell’Alto Tavoliere, risultato di processi storici, economici, culturali e sociologici stratificati; prodotti, trasformati, commercializzati e consumati principalmente in loco e fortemente riconosciuti dai consumatori per origine, qualità, sostenibilità

Il presente intervento si applica all’intero territorio di operatività del GAL DAUNIA RURALE. La dotazione finanziaria per il presente intervento è pari a € 700.000,00. I beneficiari sono le PMI, costituite da microimprese, piccole e medie imprese, in forma singola e associata.

Il sostegno è concesso in forma di contributo in conto capitale fino al 50% del costo totale ammissibile. Il contributo massimo erogabile per domanda è di euro 70.000,00. L’investimento minimo previsto quale condizione di accesso al bando è di euro 50.000,00.  Nel caso in cui la spesa massima prevista ecceda l’importo del contributo massimo erogabile, la differenza resterà a totale carico del beneficiario.

Gli interventi ammissibili comprendono, a titolo esemplificativo e non esaustivo, la realizzazione /ammodernamento/ampliamento di spazi di vendita aziendali, anche polifunzionali per l’integrazione delle attività di vendita, degustazione, dimostrazione per i consumatori e rappresentazioni culturali; la realizzazione/ammodernamento/ampliamento di spazi di vendita nelle aziende agricole; progetti di commercio elettronico per la vendita di prodotti agro-alimentari.

La domanda dovrà essere compilata attraverso il portale SIAN. Il termine finale dell’operatività del portale SIAN è fissato alla data del 16/10/2019; la scadenza per la presentazione al GAL della DdS rilasciata nel portale SIAN è fissata entro le ore 13.00 del 23/10/2019.

DOTAZIONE FINANZIARIA: 700.000,00 euro

SCADENZA: 23.10.2019

PSR 2014-2020 (FEASR): bando 2019 – Operazioni 8.6.01 «Investimenti per accrescere il valore dei prodotti forestali» e 8.6.02 «Investimenti nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione dei prodotti delle foreste»

PSR 2014-2020 (FEASR): bando 2019 - Operazioni 8.6.01 «Investimenti per accrescere il valore dei prodotti forestali» e 8.6.02 «Investimenti nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione dei prodotti delle foreste»

bosco

Il bando finanzia la meccanizzazione forestale (Operazione 8.6.01) e la prima lavorazione del legno (Operazione 8.6.02). Le domande potranno essere presentate dal 26 luglio al 10 ottobre 2019. La dotazione finanziaria complessiva è di 7.500.000 €.

Posso presentare domanda i Consorzi forestali, le imprese boschive e le PMI che effettuano la prima lavorazione del legno.

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale, fino al 40% della spesa ammessa a finanziamento. Contributo massimo di 120.000,00 € per attrezzature e di 200.000,00 € per strutture adibite allo stoccaggio. Possibilità di pagamento di un anticipo (fino al 50% del contributo concesso) e liquidazione del saldo alla conclusione dell’intervento.

Aiuti di Stato: SA.45075 (2016/XA) “Investimenti in tecnologie silvicole e nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione dei prodotti delle foreste”

Scadenza: 10/10/2019