Telecomunicazioni del futuro: pubblicato un nuovo bando RESTART

Telecomunicazioni del futuro: pubblicato un nuovo bando RESTART

success-2917048_1280

 

Pubblicato un nuovo bando per progetti di Ricerca FondamentaleRicerca IndustrialeSviluppo Sperimentale e Studi di Fattibilità nell’ambito del Partenariato esteso RESTART – Telecomunicazioni del futuro, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’obiettivo di questi bandi (chiamati bandi a cascata) è raggiungere Organismi di Ricerca pubblici o privati, Micro, Piccole e Medie Imprese e Grandi Imprese, le start up e gli spin off esterni al Partenariato RESTART interessati a introdurre innovazioni significative in relazione a prodotti, processi o servizi negli ambiti tematici identificati.

In particolare, l’Università di Bologna in qualità di rispettivamente Spoke 5 del Partenariato Esteso ha pubblicato il seguente bando:

SPOKE 5 – “Industrial and Digital Transition Networks”

Il bando finanzia di ricerca fondamentale, di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale nella seguente tematiche:

  • Telecommunication Networks for Industrial Applications (IN) – budget 1.831.910€, di cui 787.887 € destinati al Mezzogiorno;
  • Innovative channel coding for modern and green networks (INCHNET) – budget 499.524€, di cui 214.795€ destinati al Mezzogiorno;
  • Telecom as a service in the next smart energy grid (TELESMEG) – budget 416.270€, di cui 178.996€ destinati al Mezzogiorno;
  • Wireless communications for seamless mobility in connected vehicles for the day-3 and over (MOVEOVER) – budget 416.270€, di cui 178.996€ destinati al Mezzogiorno.

Possono presentare proposte progettuali (solo in modalità collaborativa) Organismi di Ricerca (OdR) pubblici o privati, MicroPiccole e Medie Imprese (MPMI) e Grandi Imprese (GI).

La dotazione finanziaria complessiva della call è pari a 3.163.974,00 €, in particolare:

  • la dotazione finanziaria per Soggetti localizzati nelle Regioni del Nord/Centro Italia è di € 1.803.300;
  • la dotazione finanziaria per Soggetti localizzati nelle Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna): € 1.360.674

La richiesta di finanziamento deve essere presentata fino alle ore 12:00 del 15 aprile 2024.

Scadenza: 15 aprile 2024

Crescita resiliente, inclusiva e sostenibile: nuovo bando PNRR per progetti di ricerca

Crescita resiliente, inclusiva e sostenibile: nuovo bando PNRR per progetti di ricerca

ecosostenibile

È online un nuovo bando per progetti di ricerca fondamentale e sperimentale nell’ambito del Partenariato esteso GRINS – Growing Resilient, Inclusive and Sustainable, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’obiettivo del bando, gestito dall’Università di Bologna nell’ambito dello Spoke 0 e 2 del Partenariato, è raggiungere gli università ed enti di ricercastartup innovative e MicroPiccole e Medie imprese (MPMI) esterni al Partenariato GRINS interessati a sviluppare attività di ricerca fondamentale e ricerca industriale negli ambiti tematici identificati:

SPOKE 0 – Piattaforma dati e trasferimento della conoscenza

  • Tematica 1: Supporto metodologico gestione dati e statistiche e creazione ecosistema digitale, con budget di € 600.000; tipologia proponente: Organismi di Ricerca;
  • Tematica 2: Metodi statistici per la valutazione della qualità delle previsioni economiche, con budget di € 350.000; tipologia proponente: Organismi di Ricerca;
  • Tematica 3: Raccolta, trattamento e validazione dati, con budget di € 1.000.000; tipologia proponente: Organismi di Ricerca;
  • Tematica 4: Sviluppo ecosistema digitale: servizi dati e prototipi, con budget di € 1.000.000; tipologia proponente: Organismi di Ricerca;
  • Tematica 5: Ingegnerizzazione ed exploitation ecosistema digitale, con budget di € 1.200.000; tipologia proponente: Imprese;

SPOKE 2 – Settore pubblico: disegno delle politiche e performance

  • Tematica 6: What Works, con budget di € 400.000; tipologia proponente: Organismi di Ricerca;
  • Tematica 7: Dati e Indicatori territoriali, con budget di € 450.000; tipologia proponente: Organismi di Ricerca.

Possono partecipare le Università e gli Enti Pubblici di Ricerca (EPR), startup innovativeMicroPiccole e Medie imprese (MPMI) e Grandi Imprese (GI) nazionali ed esterni al partenariato Grins.

La dotazione finanziaria complessiva è pari a € 5.000.000, in particolare:

  • la dotazione finanziaria per Soggetti localizzati nelle Regioni del Centro-Nord Italia: € 2.500.000;
  • la dotazione finanziaria per Soggetti localizzati nelle Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna): € 2.500.000.

La richiesta di finanziamento deve essere presentata entro il giorno 15 aprile 2024.

Scadenza: 15 aprile 2024

Terapia genica e farmaci RNA: online un nuovo bando per progetti di ricerca (Spoke 8)

Terapia genica e farmaci RNA: online un nuovo bando per progetti di ricerca

 

Pubblicato un nuovo bando per progetti di ricerca nell’ambito del Centro Nazionale RNA & Gene Therapy – National Center for Gene Therapy and Drugs based on RNA Technology, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Tramite i cosiddetti bandi a cascata, il Centro Nazionale mira a finanziare ulteriori progetti di ricerca presentati da soggetti esterni (pubblici o privati) al Cento nel macro-ambito della terapia genica e farmaci con tecnologia a RNA.

Di seguito il bando pubblicato dall’Università Federico II, in qualità di Spoke 8 del Centro Nazionale:

Spoke 8 – Platform for DNA/RNA delivery

Con una dotazione finanziaria di € a 4.596.437,00,di cui € 207.000, destinata alla Linea d’intervento A, ossia aperta agli Enti Pubblici e privati in relazione ad interventi realizzati su tutto il territorio nazionale eccetto il Mezzogiorno, e € 4.389.437, riservata alla Linea d’intervento B, ossia progetti realizzati e/o ascritti nella/alla unità locale dell’Ente localizzata nel Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

Ciascun soggetto può presentare 1 domanda di finanziamento per massimo 2 Track:

– Track A – Attività di Ricerca (RF, RI)

  • A1. Nuovi materiali e piattaforme per il delivery di precisione;
  • A2. Modelli biologici traslazionali in patologie fibrotiche per la valutazione del delivery di precisione;
  • A3. Modelli animali per lo screening della biocompatibilità e delle proprietà farmacocinetiche di piattaforme di delivery.

– Track B – Technology transfer – Proof of Concept (RI e SS)

  • B1. Valutazione del profilo biologico di formulazioni prototipo preliminare alla sperimentazione preclinica avanzata;
  • B2. Sviluppo di metodologie fisiche per il delivery di acidi nucleici;

– Track C – Sviluppo di processi innovativi collegati alle tecnologie di interesse del CN RNA & Gene Therapy e dello Spoke (RI e SS)

  • C1. Convalida di procedure analitiche per la valutazione delle qualità di prototipi in ambiente GMP;
  • C2. Metodologie per la valutazione del profilo di qualità di piattaforme di delivery;
  • C3. Caratterizzazione biofisica di nanopiattaforme per il delivery di acidi nucleici.

Possono partecipare, esclusivamente singolarmente, le MicroPiccole e Medie Imprese (MPMI), le Grandi Imprese (GI) e gli Enti e le istituzioni pubbliche di ricerca esterni al Centro Nazionale, Università e Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico – IRCCS.

La scadenza per inviare proposte progettuali è prevista per il 3 aprile 2024.

Scadenza: 3 aprile 2024

Terapia genica e farmaci RNA: online un nuovo bando per progetti di ricerca

Terapia genica e farmaci RNA: online un nuovo bando per progetti di ricerca

 

Pubblicato un nuovo bando per progetti di ricerca nell’ambito del Centro Nazionale RNA & Gene Therapy – National Center for Gene Therapy and Drugs based on RNA Technology, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Tramite i cosiddetti bandi a cascata, il Centro Nazionale mira a finanziare ulteriori progetti di ricerca presentati da soggetti esterni (pubblici o privati) al Cento nel macro-ambito della terapia genica e farmaci con tecnologia a RNA.

Di seguito il bando pubblicato dall’Università di Bari, in qualità di Spoke 7 del Centro Nazionale:

Spoke 7 – Biocomputing

Con una dotazione finanziaria di € a 2.168.033,60 ,interamente dedicata alle Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), il bando intende finanziare 3 progetti di attività di ricerca fondamentale e industriale nelle seguenti tematiche:

  • Track A1. Potenziamento dell’ecosistema bioinformatico per l’analisi dei dati omici: allestimento e sviluppo di sistemi intelligenti per l’accesso ad ambienti di calcolo, l’esecuzione e l’automatizzazione di strumenti e workflow per analisi computazionali intensive – 750.000 euro;
  • Track A2. Strumenti bioinformatici per l’identificazione di RNA terapeutici o neo-antigeni per lo sviluppo di vaccini a RNA: produzione massiva di dati genomici e trascrittomici per la determinazione, validazione e prioritizzazione di RNA terapeutici o neoantigeni specifici di patologie oncologiche – 968.033,60 euro;
  • Track A3. Sviluppo di nuovi strumenti bioinformatici per lo sviluppo di farmaci a RNA e terapia genica: 1) sviluppo di algoritmi e software per analisi omiche e strutturali e approcci di “system biology”; 2) generazione di benchmark (in vitro e/o in silico) per testare e validare metodologie bioinformatiche innovative – 450.000,00 euro.

Possono partecipare, singolarmente o in maniera congiunta, Università Statali e non legalmente riconosciute ed accreditate MUR; Enti Pubblici di Ricerca (EPR); Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico – IRCCS.

Sono considerate ammissibili le spese di personale impegnate nel programma di ricerca, costi sostenuti per materiali, attrezzature e licenze necessari all’attuazione del progetto, costi per i servizi di consulenza specialisticacosti indiretti e altre tipologie di spesa connesse all’esecuzione del progetto di ricerca.

Scadenza: 5 aprile 2024

Ecosistemi per le economie circolari: nuovo bando PNRR per progetti di ricerca

Ecosistemi per le economie circolari: nuovo bando PNRR per progetti di ricerca

ecosostenibile

È online un nuovo bando per progetti di ricerca fondamentale e sperimentale nell’ambito del Partenariato esteso GRINS – Growing Resilient, Inclusive and Sustainable, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’obiettivo del bando, gestito dall’Università di Torino nell’ambito dello Spoke 5, è raggiungere le università ed enti di ricerca esterni al Partenariato GRINS interessati a sviluppare progetti di ricerca di base in relazione a prodotti, processi o servizi negli ambiti tematici identificati.

SPOKE 5 – Innovazioni: ecosistemi per le economie circolari

In particolare, il bando finanzia progetti di ricerca fondamentale e applicata sulle seguenti tematiche, con ambiti territoriali di applicazione differenti:

  • Tematica 1: Start-up innovative per l’economia circolare: dati, indicatori e effetti di policy (WP1), con budget di € 150.000; area territoriale: Nazionale;
  • Tematica 2: Flussi migratori e dinamiche di innovazione circolare: dati e indicatori per il cambiamento strutturale (WP3), con budget di € 300.000; area territoriale: Nazionale;
  • Tematica 3: Infrastrutture digitali e transizione circolare (WP1), con budget di € 150.000; area territoriale: Nazionale;
  • Tematica 4: Transizione circolare, disuguaglianze territoriali e malcontento (WP2, WP4), con budget di € 300.000; area territoriale: Mezzogiorno;
  • Tematica 5: Digital transformation, economia circolare e dinamiche territoriali di innovazione (WP2), con budget di € 250.000; area territoriale: Mezzogiorno;
  • Tematica 6: Green trademarks e transizione circolare: dati di impresa e indicatori territoriali (WP1), con budget di € 150.000; area territoriale: Mezzogiorno;
  • Tematica 7: Incentivi fiscali alla Ricerca e Sviluppo in Italia: dati e indicatori per una valutazione di impatto (WP1, WP4), con budget di € 150.000; area territoriale: Nazionale;
  • Tematica 8: Transizione circolare, misure di policy e strategie (WP4), costo massimo di € 250.000; area territoriale: Mezzogiorno;
  • Tematica 9: Ecosistemi innovativi per la transizione circolare: dati, metodi e indicatori innovativi per una mappatura regionale (WP4), con budget di € 250.000; area territoriale: Mezzogiorno;
  • Tematica 10: Transizione ecologica nelle catene del valore: indicatori ed evidenza dai settori e regioni italiane (WP3), con budget di € 300.000; area territoriale: Mezzogiorno;
  • Tematica 11: Transizione circolare e rischio ambientale nei territori (WP4), con budget di € 200.000; area territoriale: Nazionale;
  • Tematica 12: Adozione di innovazioni per la transizione circolare: dati di impresa e indicatori territoriali (WP1), con budget di € 150.000; area territoriale: Nazionale.

Possono partecipare le Università e gli Enti Pubblici di Ricerca (EPR) nazionali ed esterni al partenariato Grins.

La dotazione finanziaria complessiva è pari a € 2.600.000, di cui € 1.500.000 riservato alle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), erogati in forma di finanziamenti a cascata.

Scadenza: 5 aprile 2024

Imprese, Ricerca, Sostenibilità: infoday servizi e finanziamenti per il futuro green dell’Emilia-Romagna

Imprese, Ricerca, Sostenibilità: infoday servizi e finanziamenti per il futuro green dell’Emilia-Romagna

banner-972x370-1

L’Università di Parma e ART-ER terranno il 27 marzo 2024 a Parma un evento di presentazione dei bandi del pilastro dedicato al trasferimento tecnologico, nell’ambito del Progetto PNRR EcosistER (Ecosistema Territoriale di Innovazione dell’Emilia-Romagna).

Nello specifico, l’iniziativa affronterà le 3 opportunità di bandi per imprese e ricercatori regionali per il sostegno ai rapporti tra scienza e industria, con l’obiettivo di facilitare la creazione di collaborazioni sulle tematiche chiave della transizione ecologica:

International Open Innovation Program (IOIP), per imprese alla ricerca di soluzioni innovative proposte da spinoff, startup o scale up, ricercatori e altri attori della ricerca

Open Innovation Scouting (OIS), un bando mirato a imprese e ricercatori RER per lo scouting di soluzioni e tecnologie innovative provenienti dal sistema di ricerca regionale

Strategic Project (SP), OSSIA finanziamenti per l’implementazione di Proof of Concept (PoC) in un’ottica orientata al mercato

Il programma dell’evento sarà a breve disponibile sulla pagina dedicata.

PNRR M4C2 – 1.5 Creazione e rafforzamento di “Ecosistemi dell’innovazione”, costruzione di “leader territoriali di R&S” – Progetto SAMOTHRACE Codice ECS00000022 – Bando a Cascata SPOKE 5 – “MADE4IS Micro-Accelerator and Detectors for Innovation and Sustainability”

PNRR M4C2 – 1.5 Creazione e rafforzamento di “Ecosistemi dell’innovazione”, costruzione di “leader territoriali di R&S” - Progetto SAMOTHRACE Codice ECS00000022 - Bando a Cascata SPOKE 5 - “MADE4IS Micro-Accelerator and Detectors for Innovation and Sustainability”

I soggetti ammessi a partecipare al bando nella qualità di proponente sono i soggetti privati, incluse le imprese, che svolgono attività coerenti con il Programma di Ricerca in oggetto. I soggetti pubblici possono partecipare soltanto in forma associata, nell’ambito di un raggruppamento in cui sia presente almeno un soggetto privato.  È ammissibile la partecipazione in raggruppamento, con obbligo di indicazione di un soggetto privato che, assumendo la posizione di proponente/capofila, riceva mandato per la presentazione del progetto.

Ogni soggetto proponente può presentare una sola proposta progettuale nell’ambito del presente bando. È, altresì, preclusa la possibilità per il medesimo soggetto beneficiario di far parte di più raggruppamenti. Le proposte progettuali devono essere coerenti in termini di ricadute e impatti dei risultati con le tematiche di ricerca e innovazione indicati dallo Spoke 5 ed in particolare la tematica finanziata è “Advanced solution for energy production and environmental pollution”, topic 1 “Ion stopping power modelling in plasma” e topic 2 “Data collection and analysis for environment water-quality monitoring”.

Il progetto potrà avere una durata non inferiore a 12 (dodici) mesi, con termine ultimo non successivo al 31 agosto 2025, fatte salve eventuali proroghe.

Importo: 155.000,00 €

Scadenza: 20 marzo 2024

Bando SPOKE 1 – SPOKE LEADER – CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

Bando SPOKE 1 – SPOKE LEADER – CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

climate-change-2063240_960_720

Bando pubblico per la selezione di proposte progettuali, da finanziare nell’ambito del programma di ricerca Technologies for climate change adaptation and quality of life improvement (TECH4YOU), a valere sulle risorse del piano nazionale ripresa e resilienza (PNRR) missione 4, “istruzione e ricerca” – componente 2, “dalla ricerca all’impresa” investimento 1.5, “creazione e rafforzamento di “ecosistemi dell’innovazione” costruzione di “leader territoriali di R&S”, finanziato dall’Unione Europea – Nextgenerationeu” CUP: B83C22003980006 – CODICE IDENTIFICATIVO: ECS00000009 – SPOKE 1 – SPOKE LEADER – CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

Possono beneficiare delle risorse e agevolazioni del presente avviso soggetti privati ed Enti e istituzioni pubbliche di ricerca, ivi incluse le università, e gli enti di cui al Decreto legislativo n.218/2016. Tali soggetti, sulla base della normativa nazionale vigente, devono garantire idonee procedure di gestione in analogia con i meccanismi di verifica e controllo propri dei soggetti pubblici, a tutela degli interessi finanziari dell’Unione, in particolare in tema di prevenzione, individuazione e rettifica delle frodi, dei casi di corruzione, dei conflitti di interessi e di assenza di doppio finanziamento.

Il Bando è articolato secondo la linea di finanziamento A e finanzia 5 Progetti con attività di Sviluppo

Sperimentale descritti nelle schede tecniche, parti integranti di questo Bando, fatta eccezione per il Progetto 2 “Sistemi per la gestione dei rischi idraulici e geo-idrologici”, in cui è prevista un’attività di ricerca industriale.

Le domande devono essere presentate a partire dalle ore 10.00 del giorno 04/03/2024 e fino alle ore 18.00 del giorno 19/04/2024.

Scadenza: 19 aprile 2024

Telecomunicazioni del futuro: pubblicato un nuovo bando RESTART per progetti di ricerca

Telecomunicazioni del futuro: pubblicato un nuovo bando RESTART per progetti di ricerca

success-2917048_1280

 

Pubblicato un nuovo bando per progetti di Ricerca FondamentaleRicerca IndustrialeSviluppo Sperimentale e Studi di Fattibilità nell’ambito del Partenariato esteso RESTART – Telecomunicazioni del futuro, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’obiettivo di questi bandi (chiamati bandi a cascata) è raggiungere Organismi di Ricerca pubblici o privati, Micro, Piccole e Medie Imprese e Grandi Imprese, le start up e gli spin off esterni al Partenariato RESTART interessati a introdurre innovazioni significative in relazione a prodotti, processi o servizi negli ambiti tematici identificati.

In particolare, è stato pubblicato dal Politecnico di Bari il seguente bando:

SPOKE 2 – Integration of Networks and Services

Il bando finanzia progetti di ricerca fondamentale e industriale nella seguente tematica:

  • Progettazione, sviluppo e test di un’architettura di rete integrata terrestre e non terrestre tramite collegamenti di comunicazione satellitari non terrestri reali

Possono presentare proposte progettuali le imprese (startup; Micro, Piccole e Medie Imprese; Grandi Imprese), gli organismi di ricerca. La dotazione finanziaria della call è pari a 710.000 €. Le risorse devono essere destinate per il 100% ad interventi che dovranno ricadere nelle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

La richiesta di finanziamento deve essere presentata a partire dalle ore 18:00 del giorno del 23 febbraio 2024 (giorno di pubblicazione dell’Avviso sulla Gazzetta Ufficiale) e fino alle ore 18:00 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione.

Scadenza: 24 marzo 2024

Sistemi di calcolo: pubblicato nuovo bando PNRR per progetti di ricerca

Sistemi di calcolo: pubblicato nuovo bando PNRR per progetti di ricerca

 

Pubblicato un nuovo bando per progetti di ricerca nell’ambito del Centro Nazionale di Ricerca in High Performance Computing, Big Data e Quantum Computing (ICSC), finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) tramite i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

In particolare, il bando è pubblicato dall’Istituto nazionale di astrofisica (INAF) in qualità di Spoke 3 – “Astrophysics and Cosmos Observation” con l’obiettivo è di finanziare progetti di ricerca fondamentalericerca industriale e sviluppo sperimentale nelle seguenti aree tematiche:

  • visualizzazione scientifica con supporto di Intelligenza Artificiale
  • algoritmi accelerati
  • parallelizzazione e ottimizzazione di codici scientifici
  • Intelligenza Artificiale applicata alla features detection e classificazione
  • Intelligenza Artificiale applicata a missioni spaziali
  • metodologie avanzate di analisi dati

Possono partecipare, singolarmente o in consorzi, le Micropiccole e medie imprese, le Grandi Imprese, le Università italiane Statali e non Statali, gli Organismi di Ricerca (OdR) esterni al CN ICSC.

Il budget a disposizione è di 3.200.000 €. Inoltre, il 50% del budget complessivo del bando deve essere assegnato per attività realizzate nelle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

La scadenza per presentare le proposte progettuali è fissata al 3 aprile 2024.

Scadenza: 3 aprile 2024

1 2 3 4 33